Il liceo si arrende all'area sigarette Si apre il dibattito su salute e libertà

La novità al Manzoni di Milano Proibizionisti e liberali a confronto

Si sa, a scuola si fuma. Riuscire a far rispettare il divieto di sigaretta (e affini) è praticamente impossibile. È dal 2013 che in tutto il perimetro delle scuole italiane sarebbe vietato fumare. Ma la regola non viene rispettata. Col risultato di bagni intasati di fumo, camere a gas per la pausa sigaretta.

Così una scuola milanese, il liceo linguistico Manzoni di via Grazia Deledda, ha deciso di sfidare il proibizionismo sperimentando un'area, istituita nel cortile, in cui fumare è tollerato. Una porzione di cortile in cui ragazzi e ragazze possono fumare nelle pause e all'intervallo. La questione è arrivata al tavolo del provveditore agli studi della Città Metropolitana Marco Bussetti.

Ma il tema è generale e riguarda tutte le scuole milanesi e italiane, visto che il 37 per cento dei giovani tra i 15 e i 16 anni è fumatore, la percentuale più alta in Europa. Ricercatori e medici ovviamente puntano sulla prevenzione, sul buon esempio, su sportelli di supporto ed eventuali sanzioni per i ragazzi pizzicati a fumare a scuola. Tutto inutile. E infatti per il preside del Manzoni «nessun proibizionismo ha mai funzionato. Per questo penso che l'area di tolleranza nel cortile sia, tutto sommato, una buona idea».

L'idea nasce da un'emergenza. «Quando abbiamo imposto il divieto ricorda ancora il preside avevamo i 52 bagni della scuola intasati: i ragazzi si chiudevano a fumare. Qualcuno usciva sul cornicione per non essere visto. La legge è velleitaria. Mancano gli strumenti per attuarla. Nessun proibizionismo ha mai funzionato. Serve invece comunicare ai ragazzi l'importanza di smettere. Solo chi è in trincea può vedere».

Commenti
Ritratto di moshe

moshe

Sab, 16/12/2017 - 10:59

Fanno tante scene per mettere nelle macchinette che distribuiscono bibite e generi alimentari solo "generi salutari" e poi, istituiscono "l'aria fumo", questo significa che le nostre istituzioni sanno dare solo FUMO NEGLI OCCHI !!!

frank173

Sab, 16/12/2017 - 11:10

Fumare senza dare fastidio si può e si deve. Un po' di buon senso è chiedere troppo? Per qualcuno evidentemente si.

apostata

Sab, 16/12/2017 - 11:51

Il fumo è "il più grave problema sanitario del secolo". La lotta al fumo richiede più impegno dei non fumatori, tutti dovremmo esprimere disappunto a chi fuma. Il tabacco per l'OMS è droga pesante. Fumare è buttarsi nei polmoni catrame che ogni anno causa in Italia 90.000 morti (20 volte più degli incidenti stradali): tumori (il fumo è la prima causa di cancro al polmone), malattie respiratorie e cardiovascolari. Il fumo per effetti diretti e indiretti (bambini costretti a respirare il fumo degli adulti) è più deleterio delle altre droghe e i costi sanitari e affettivi che i non fumatori debbono accollarsi sono enormi. Le cure dei malati di patologie dovute al fumo non debbono gravare sul servizio sanitario nazionale.

baronemanfredri...

Sab, 16/12/2017 - 12:11

IPOCRITI FARISEI E ALLORA TUTTE QUELLE CD "CAMPAGNE" CONTRO IL FUMO DITE CHE IL FUMO E' NOCIVO PROVOCA LA MORTE? BUFFONI IPOCRITI FARISEI INDEGNI

stefano erbonio

Sab, 16/12/2017 - 12:45

Dal fumo passivo deriva un costo sanitario in carico alla società. Chi fuma deve contribuire al sostenimento di questo costo, per cui penserei all'applicazione di un'ulteriore imposta di scopo sul consumo di tabacco.

Ritratto di makko55

makko55

Sab, 16/12/2017 - 13:02

Facciano un’area pala e picco X i fighetti altro che fumo .

fisis

Sab, 16/12/2017 - 14:16

Ma non esisteva una legge che dice è vietato fumare all'interno del perimetro degli edifici scolastici? Chiedo lumi.

Pelmo76

Sab, 16/12/2017 - 14:41

Ma chi vogliono prendere in giro? Vorrei sapere come vengono fatte queste statistiche..In quella fascia d’età, la percentuale di fumatori è molto più alta! E la cosa non cambia fino ai 30 anni e più!

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 16/12/2017 - 17:28

---- la decisione è saggia---si fuma all'aperto e si evita di intasare i bagni e soprattutto far respirare fumo a chi non vuole---la legge sul divieto di fumo è ipocrita perchè è lo stato che vende il tabacco --non pinco pallo---