L'imbarazzo dei 5 Stelle Di Maio fugge dall'Aula quando parla Matteo

Sorrisi di circostanza del capo politico. Che poi ammette: «Sono rimasto stupito dal Pd»

N ello stadio di Palazzo Madama, il ministro Luigi Di Maio appare come quello spettatore illustre, ansioso di essere inquadrato dalle telecamere del circuito internazionale. Quella del capo politico del M5s è una partita nella partita, a margine dei tackle che si sono sferrati il leader della Lega Matteo Salvini e il premier Giuseppe Conte nell'aula del Senato. Quando Salvini parla, lui scompare. Si manifesta magicamente di nuovo durante gli interventi di Conte. Di Maio aggrotta le sopracciglia, oppure rimane bloccato in un ghigno apatico, e ancora ride sotto i baffi a ogni stoccata del premier nei confronti dell'ex alleato. A volte sembra rimuginare sull'eventualità che sulla seggiola di capo del governo poteva esserci seduto lui, altre sembra essere mentalmente altrove.

L'altrove, in questo caso, sono le sfide che si muovono parallelamente all'ennesima corrida d'Aula. Come le nomine di sottogoverno, i cui esiti sono legati a doppio filo alla tenuta interna di un M5s alla prova con alchimie politiche differenti rispetto all'esperimento gialloverde.

Insomma, per Di Maio i problemi non sono pochi. Forse è per questo che dopo che il Senato ha votato la fiducia al Conte bis, il capo del M5s si è concesso una pausa dai tavoli ristretti dove si litiga e ha accettato l'invito di Giovanni Floris. E nello studio di Di Martedì, in onda ieri sera su La7, si è affidato, per cercare di spiegare gli ultimi mesi della convivenza M5s-Lega, a un'astrusa metafora automobilistica. «Dopo le Europee ho detto alla Lega: prendete il commissario e andate a cambiare l'Europa. Secondo: visto che avete a cuore la flat tax prendete il ministero dell'Economia. Sapete che è successo? Mi sono sentito come quello fermo al semaforo rosso che viene tamponato da uno che poi scende e dice: è colpa tua perché hai frenato di colpo. Ma se ero fermo. Allora non ti funzionavano gli stop». Poi un'apertura di credito al Pd: «Ero scettico, ma poi mi hanno stupito».

Ma già da oggi Di Maio dovrà tornare a gestire la patata bollente dei grillini con il mal di pancia. Il pallottoliere degli scontenti si aggira su una decina di parlamentari alla Camera e altrettanti al Senato. A Palazzo Madama, oltre a Gianluigi Paragone, ha espresso perplessità il senatore Michele Giarrusso, ma la fronda sarebbe più ampia. Alla fine Paragone si è astenuto ma ha attaccato il «governo dell'assurdo».

A Montecitorio, tra i nuovi critici per ora si fanno i nomi di Andrea Colletti, Emanuela Corda, Alvise Maniero, Marialuisa Faro. Pacificati i grillini «di sinistra», alcuni in lizza per un posto da sottosegretario, come i «fichiani» Doriana Sarli e Vincenzo Presutto. Ieri negli uffici del M5s al Senato c'è stato un confronto acceso tra alcuni parlamentari per quanto riguarda la scelta dei sottosegretari. Il nodo, in particolare, sarebbe sull'Economia. Per il Mef si parla di riconfermare Laura Castelli e di Buffagni, in corsa per la delega sulle partecipate, annoverato tra gli scettici sul governo.

Nel governo dei separati in casa, non bisogna dimenticare il Pd. Al Nazareno, però, al momento prevale la realpolitik. Nel fortino del segretario Nicola Zingaretti si ragiona su come l'accordo di governo abbia accontentato sia i renziani, sia la nuova maggioranza interna. I mal di pancia, esclusa l'astensione di ieri di Matteo Richetti, sono stati espressi al di fuori dal partito.

Commenti

xgerico

Mer, 11/09/2019 - 08:59

Ma quel parlamentare dellA lega che affermava che 9 parlamentari del M5S sarebbero passati con la lega stessa, che fine hanno fatto?

Algenor

Mer, 11/09/2019 - 09:20

Non serviva a niente avere un commissario della Lega con una presidente della Merkel votata da voi penta-idioti!

paolo1944

Mer, 11/09/2019 - 09:29

Poveri grullini, si sono accorti di come si sta bene sotto l'ala mediatica del PD: non più dilettanti allo sbaraglio, non ancora statisti ma quasi; giornaloni e talk show amici, presentatori e giornalisti (?) che ti invitano a cena. Poi se devono stare a guinzaglio di una sinistra becera e proterva pazienza, per 3 anni la pappa è sicura, e magari ci son posticini dorati e nascosti che durano anche di più, tutti a disposizione dei nuovi padroni dal 1992. E grillo non sarà mai più un folle pregiudicato, ma un saggio pensatore. Sembra un libro di Orwell, ma è la realtà italiana, alla faccia dei beoti che li hanno votati.

SAMING

Mer, 11/09/2019 - 09:55

L'esempio "automobilistico" di Di Maio è coniugato alla napoletana dove i sinistri fasulli o procurati sono all'ordine del giorno. Il Codice della Strada stabilisce che bisogna sempre mantenere le distanze di sicurezza per cui, in caso di tamponamento, ha sempre torto il tamponatore a mai il tamponato. L'esemnpio portato da Di Maio è stupido e non appropriato.Esprime, sicuramente, il suo modo di vedere ed intendere gli avvenimenti.

brunog

Mer, 11/09/2019 - 10:04

Vedremo come saranno gli umori tra sei mesi.

pioveadesso

Mer, 11/09/2019 - 10:24

xgerico...si sono perse le tracce...come le 49 giuggiole.Cose che capitano (verbo capitare)

Ritratto di dlux

dlux

Mer, 11/09/2019 - 10:43

Il tapino è rimasto stupito. Per così poco? Vedrai nel futuro per quanti altri motivi ti stupirai? Non hai più a che fare con gente leale, con dignità, onestà e rispetto della patria ma con lestofanti della peggiore specie che hanno piazzato nel tempo i loro burattini un po' dappertutto ma, soprattutto, nei punti chiave. Vedrai gli effetti speciali del disastro che sta per succedere e, se non sarete i diretti responsabili, sarete comunque complici. Complimenti.

Ritratto di mavalala

mavalala

Mer, 11/09/2019 - 10:47

Di Maio fugge....a parti inverse avreste scritto "schiaffo di Salvini a Di Maio!" Ma quanto siete schierati?

ziobeppe1951

Mer, 11/09/2019 - 11:08

xgerico-pioveadesso....come si sono perse le tracce dei mostri del “partito di Bibbiano “ (Di Maio disse) ..dei 107 milioni di€ per ripianare i debiti dell’unità..i 36 milioni di€ donati dagli italiani per i terremotati...i 28 miliardi di € della MPS E i 30 milioni di€ rubati all’UNICEF....vado avanti?

Ritratto di Artù007

Artù007

Mer, 11/09/2019 - 11:17

CONIGLIO!!!!

Happy1937

Mer, 11/09/2019 - 11:27

Evidentemente in questo Governicchio di poltronisti è l'unico capace di fuggire per la vergogna.

Pluto 2012

Mer, 11/09/2019 - 11:33

A dire la verità anche Salvini e fuggito dall'aula quando ha cominciato a parlare il presidente Conte Diciamo che sta diventando un'abitudine

jaguar

Mer, 11/09/2019 - 11:35

È fuggito dall'aula sennò se la faceva addosso, non per altro.

Ritratto di Furio64Lostile

Furio64Lostile

Mer, 11/09/2019 - 11:37

Partito dei 5stelle e PD e LEU..vedrete che tonfo farete una volta che andremo alle elezioni!

paolo1944

Mer, 11/09/2019 - 12:00

Non illudetevi sulle elezioni. Faranno in modo che quando si voterà sia troppo tardi . Questo è un colpo di stato peggio del 94.

xgerico

Mer, 11/09/2019 - 12:16

@ziobeppe1951-Mer, 11/09/2019 - 11:08- Chiedilo a loro, io voto per il M5S che ha restituito milioni allo Stato, per non averli spesi! Zio Pè stai messo male!

Romolo48

Mer, 11/09/2019 - 12:21

Vedrai come sarai stupito quando ti molleranno come una vecchia ciabatta!!

Calmapiatta

Mer, 11/09/2019 - 12:36

Di Maio, solo a gennaio scorso, definiva gli appartenenti al PD come (cito): "dei miserabili attaccati alla poltrona". Improvvisamente les miserables, come il ranocchio delle favole, si sono trasformati in principessa. I corrotti di ieri, sono i poltici seri di oggi. Gli amici delle banche sono diventati affidabili alleati e, dulcis in fundo, i fautori di Mafia capitale sono tornati alla ribalta netti e pulti come il culetto di un neonato...Confratelli italiani che avete votato, pieni di fiducia, il M5s, avete capito di chi vi siete fidati?

Ritratto di aiachiaffa

aiachiaffa

Mer, 11/09/2019 - 12:47

di maio...Quanto più c'è DI PEIO

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 11/09/2019 - 13:18

Di Maio,sei stata una vera delusione,su tutti i fronti!

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 11/09/2019 - 13:40

Di Maio? Un vilissimo voltagabbana della peggior specie. Ho visto, nel video, la sua faccia estremamente imbarazzata di fronte alle bordate di Salvini e della Lega. Non sapeva più dove girarsi per evitare di farsi vedere. Comunque stia tranquillo:la storia politica italiana è infarcita di tanti illustri (??) politici che nella loro inutilità, incapacità e falsità, si sono buttati inconsapevolmente nelle fauci di gente pari loro,che alla prima occasione,li ha gettati nella spazzatura come vecchie ciabatte. Non sarà diverso nemmeno per lui. Diciamo che è il classico esempio di bimbominkia giovane e inesperto quanto arrogante. E,in politica,l'inesperienza gioca brutti scherzi. Te ne accorgerai,piccolo pivellino....io mi siedo sulla riva del fiume e aspetto...fiducioso.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 11/09/2019 - 14:04

mbferno Mer, 11/09/2019 - 13:40 Mi trovi assolutamente d'accordissiiiiiiimo

Ritratto di Sniper

Sniper

Mer, 11/09/2019 - 14:07

Ma Di Maio quello a cui Salvini ha offerto la poltrona di PdC pur di ribaltare il ribaltone che si era auto-inflitto? Davvero un uomo per tutte le stagioni, questo Padano imbarazzante.

ettore10

Mer, 11/09/2019 - 14:44

Cosa è la dignità? La dignità è avere il coraggio di rifiutare l'incarico d'accettare d'essere capo di un governo o partecipare nel governo voluto solo dai poteri stranieri senza il sostegno della maggioranza del popolo italiano. Non sono sicuro se Salvini avrebbe questo coraggio, ma credo e spero di si. Quello che sono sicure è che sia Conte che Di Maio si sono comportati da indegni vigliacchi e traditori

xgerico

Mer, 11/09/2019 - 15:03

@ettore10-Mer, 11/09/2019 - 14:44- Torni indietro nel tempo all'otto agosto scorso e si domandi chi ha tradito!

peter46

Mer, 11/09/2019 - 15:31

SAMING...t'ha delegato Salvini a rispondere senza effettivamente sapere un ca...volo di come effettivamente sono andate le cose nel 'tamponamento'?Lascia rispondere a lui che come delegato/dipendente bisogna prima postare la delega ricevuta...postala almeno,poi ri-posta il commento che s mentali ne abbiamo sentite così tante in questi giorni,e bastano.Piuttosto(non tu,l'avverbio) puoi chiedere all'articolista come mai non c'informa dell'altra bomba 'sparata' dal bibitaro...Salvy era stato messo al corrente del voto 'utile per l'Italia' per la Ursula ed aveva 'APPROVATO',salvo la mattina del voto 'costringere' i suoi a brux a non votarla x mettere in imbarazzo il pdc Conte che l'aveva confermato alla stessa Ursula?Ed io non sono stato delegato a postarlo dal bibitaro,ma,come tutti coloro collegati in tv,l'ho ascoltato in diretta da floris.