L'internazionale rossa che protegge il terrorista

Da Lula a Lévy, da Carla Bruni fino a Vauro. Lunga la lista dei compagni dietro la latitanza

Dall'ultima spiaggia della Bolivia di Evo Morales, alleato dei cubani, alla Parigi della rive gauche fino all'Italia radical chic, Cesare Battisti ha sempre goduto di una rete di copertura a sinistra talvolta ai massimi livelli del potere. Il latitante si stava dirigendo in Bolivia con due avvocati, non certo per pescare, come ha sostenuto. I compagni di viaggio Vanderlei Lima Silva e Paulo Neto Ferreira de Almeida sono pesci piccoli, ma vicini al Cut, la Central Única dos Trabalhadores, uno dei più potenti sindacati brasiliani. Il Cut è legato a filo doppio a Luis Inacio da Silva, Lula, oggi condannato per corruzione, ma che negli ultimi giorni di mandato presidenziale ha salvato Battisti dall'estradizione in Italia. Non solo: Lula è un «compagno» di vecchia data di Morales, il capo di stato boliviano amico dei cubani.

Battisti è specialista nel garantirsi una rete di protezione ad alto livello fin dai tempi della sua latitanza in Francia dopo l'evasione dal carcere di Frosinone. Grazie alla dottrina dell'allora presidente francese Mitterand, che concede asilo ai terroristi, non viene estradato. Ben presto il militante dei Proletari armati per il comunismo entra nelle grazie della rive gauche, la sinistra al caviale francese. Nel 1999 la blasonata casa editrice Gallimard gli pubblica il primo romanzo noir: Travestito da uomo. La lobby francese pro Battisti conta su intellettuali come Bernard-Henry Lévy che lo definisce «uno scrittore imprigionato» e Philippe Sollers, che lo idealizza come «ex rivoluzionario». La vera pasionaria della causa di Battisti è la scrittrice di gialli Fred Vargas, che lo sostiene anche finanziariamente.

«Nella vicenda viene coinvolta Carla Bruni attraverso la sorella Valeria Bruni Tedeschi amica di Fred Vargas» spiega Giuseppe Cruciani della Zanzara, che ha scritto Gli amici del terrorista. Chi protegge Cesare Battisti?. Ovviamente la Bruni, premiere dame al fianco di Nicolas Sarkozy, ha sempre smentito un coinvolgimento diretto.

Nel 2004, il terrorista mai pentito, finisce di nuovo in manette in Francia. Si mobilitano i radical chic e la sinistra di casa nostra. Carmilla, rivista letteraria online di sinistra, organizza una raccolta firme che Cruciani bolla come «la lista della vergogna». E spunta pure il nome di Roberto Saviano non ancora autore di Gomorra. Più tardi sosterrà di non saperne nulla e farà ritirare la firma. Il primo firmatario è lo scrittore Valerio Evangelisti, ma aderiscono anche Massimo Carlotto ed il vignettista Vauro. Fra i politici l'eterno latitante gode della solidarietà di Paolo Cento, ex dei Verdi, e del comunista d'annata Giovanni Russo Spena.

La fuga dalla Francia al Brasile di Battisti viene probabilmente favorita dai servizi francesi, ma il terreno è stato preparato dalla pasionaria Vargas, che ha contatti con i pezzi grossi della sinistra brasiliana. Uno dei sostenitori chiave è il senatore del Partito dei lavoratori, Eduardo Matarazzo Suplicy, con un bisnonno di origini italiane oltre al giurista Dalmo Dallari. I due, assieme ad altri politici brasiliani, si fanno fotografare in carcere con Battisti, durante una specie di «giuramento della libertà». Il suo primo avvocato, che ospita il terrorista in casa, è Luiz Eduardo Greenhalgh fondatore del Partito dei lavoratori assieme a Lula. Nel 2008 il ministro della giustizia del governo di sinistra, Tarso Genro parla del «fondato timore di persecuzione di Battisti per le sue idee politiche» se venisse estradato. Genro, durante la dittatura, aveva aderito all'Ala Vermelha, un gruppo guerrigliero noto come Sezione rossa. La lobby brasiliana riesce ad influenzare Lula, che «salva» Battisti grazie al suggerimento dell'allora suo braccio destro, Dilma Roussef. Ex insegnante di marxismo che aderì al gruppo guerrigliero Vanguarda Armada viene eletta presidente dopo Lula e per oltre 5 anni Battisti dorme sonni tranquilli. Ora la vecchia rete di protezione sta perdendo il potere.

Commenti

nordest

Sab, 07/10/2017 - 09:37

I signori della sinitra sono abituati tirare sassi e nascondere le mani.con la complicità dei Pm.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 07/10/2017 - 09:40

Ogni tanto invidio gli israeliani che hanno le palle per fare le cose che servono , l'Italia purtroppo ha una lunga tradizione di codardi che tengono le redini del paese , molti Schettino e i pochi De Falco in posizioni inferiori.

jaaaar

Sab, 07/10/2017 - 09:48

Se l'Italia fosse un paese serio dovrebbe seguire l'esempio di Israele, che aveva agenti segreti addestrati a giustiziare i criminali nazisti protetti dall'internazionale nera.

Menono Incariola

Sab, 07/10/2017 - 09:48

L'unica ragione per la quale invidio gli Israeliani e` che si sono fatti il MOSSAD e NON SI FANNO PROBLEMI AD USARLO.

MOSTARDELLIS

Sab, 07/10/2017 - 09:53

Tutti farabutti e complice di questo assassino. Bella gente....

INGVDI

Sab, 07/10/2017 - 10:10

Grazie Fausto Biloslavo per la chiarezza. Complici morali dei delitti del terrorista criminale Battisti tutti i citati nell'articolo e tutti i protettori non citati. Non molto diverso l'atteggiamento dell'Italia del dopoguerra quando ha assolto o fatto fuggire i partigiani che hanno massacrato migliaia di cittadini innocenti. Anzi alcuni sono stati pure insigniti di medaglia d'oro. In tempi più recenti uomini delle BR con sulla coscienza decine di morti ammazzati, sono liberi di fare convegni e salire in cattedra per spiegarci cos'è la vita. Vergogna comunisti vecchi e nuovi, ora travestiti da democratici.

roseg

Sab, 07/10/2017 - 10:26

Stimata Redazione, un pò di pietà, è sabato è una bella giornata di sole, pensavo di gustarmi una succulenta colazione sfogliando il Giornale e chi mi trovo davanti? Il faccione da pirla di questo soggetto inqualificabile. Giornata rovinata. Ripeto un pò di pietà per il lettore grazie.

GioZ

Sab, 07/10/2017 - 10:43

Il vignettista Vauro, "orgoglioso di essere comunista" come gridava in TV, non ha nessun pudore. Tuttavia, in ossequio a Voltaire, è giusto che abbia anche lui la giusta visibilità. Solo che ultimamente è un po' come il prezzemolo, si ficca dappertutto e sinceramente non trovo, in barba alla par condicio, un'equivalenza di pareri opposti. Sarebbe il caso di opporgli qualche volta un vignettista della sponda contraria, così, tanto per fare spettacolo. E vederlo andare a nascondersi, una volta tanto. Visto che, indipendentemente dall'ideologia politica, la sua satira non esprime niente.

evuggio

Sab, 07/10/2017 - 11:00

tutti elementi con l'evidente passione a delinquere senza il coraggio di praticarla. il vocabolario abbonda di voci che corrispondono a questa descrizione

Who_dares_wins

Sab, 07/10/2017 - 11:03

Non commento la foto di vauro un personaggio che da anni ormai riesce a schifarmi completamente. Mi aggiungo volentieri al commento precedente. Gli israeliani lo avrebbero fatto giustiziare da qualche sicario in un vicolo di una città brasiliana. Per quanto riguarda le coperture c'è solo da augurarsi che qualcuno faccia un giorno ai parenti di quell'immondizia la stessa cosa che Battisti il proletario ha fatto a gente innocente che faceva solo il proprio lavoro

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 07/10/2017 - 11:08

Qualcuno pensa seriamente che l'"izquierda" nostrana sia interessata all'estradizione di Battisti? In caso affermativo non perda tempo ed incominci a scrivere la letterina natalizia per Babbo Natale.

Una-mattina-mi-...

Sab, 07/10/2017 - 11:14

VAURO DA VIGNETTISTA E' DIVENTATO UNA VIGNETTA, UNA MACCHIETTA SQUALLIDA E RIDICOLA

Ritratto di giovinap

giovinap

Sab, 07/10/2017 - 11:29

secondo me state esagerando ! asserire che un idiota come vauro possa stare dietro la latitanza di battista è improponibile , il barzellettaro al massimo riesce a sostenere se stesso mettendo insieme a fatica pranzo e cena .

Valvo Vittorio

Sab, 07/10/2017 - 11:46

L'aggressività è nell'uomo e serve come arma di difesa, altrimenti noi saremmo una specie vulnerabile e destinata a estinguersi. In democrazia la maggioranza prevale sulla minoranza ma nei limiti stabiliti dalla carta costituzionale. Dette queste ovvietà per un paese civile occorrono che siano applicate e non lasciate all'umore di chi è preposto a questa incombenza. Bisogna anche dire che il senso della giustizia in molti individui non collimi col proprio interesse e pertanto gli organi destinati all'istruzione abbiano inculcato queste ovvietà. In caso contrario si percorrerà la via del caos e dell'anarchia. Diceva il grande statista inglese: "Il capitalismo crea disuguaglianze, il comunismo distribuisce miseria."

baleno

Sab, 07/10/2017 - 11:59

Leggo la notizia come riportata sul Giornale del sostegno di noti personaggi, non la commento non avendone riscontro inconfutabile. Resta indubbio che personaggi televisivi hanno chiaramente espletato il loro orgoglio comunista (vedere dibattito Sgarbi- Vauro - non calunnio nessuno)in un dibattito democratico. Soccorso Rosso invece fu forse (?) un' iniziativa sostenuta dal KGB e la posizione della Francia non sempre allineata con la lotta al terrorismo internazionale oggi è da loro pagata a caro prezzo.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Sab, 07/10/2017 - 12:07

La politica è delinquenza. La sinistra è malattia psicologica e delinquenza.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Sab, 07/10/2017 - 12:12

La protezione "rossa" ha permesso ad un pluriassassino ,che per buon peso a messo un bambino sulla sedia a rotelle, di passare la vita (40 anni e più) fra Parigi e Brasile. Immagino che avrà avuto anche uno stipendio mensile a fronte di un non ben precisato lavoro. Se lo manderanno in Italia certo è già pronto il piano per assegnarlo a qualche comodo servizio statale. Non rimane che un senso di impotenza e vergogna.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 07/10/2017 - 12:21

La cosa peggiore di questa faccenda è l'aiuto dei servizi francesi. Praticamente i nostri vicini ci hanno sputato in faccia. Il resto sta nella normalità, presidenti brasiliani comunisti farabutti ladri corrotti e tutta la feccia pseudointelletuale comunista italiana, gente senza speranza, il livello peggiore dell'umanità italiana.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Sab, 07/10/2017 - 12:27

Il comunismo è contro la libertà di pensiero ed i comunisti sono sempre anti patriottici, marci, falsi e assassini. Nonostante siano terroristi macchiatisi di inspiegabili atrocità, in nome della solidarietà tra compagni si proteggono a vicenda diventando anche i protettori complici e responsabili di queste atrocità. Ricordo che quando Lula fu eletto presidente tutta la sinistra italiana ed i sindacati, compresa la cisl, gioirono ed esultarono per la vittoria democratica in Brasile. Il risultato è che Lula è stato condannato per corruzione ed i brasiliani stanno peggio di prima. La storia del comunismo e dei comunisti, come un film già visto, è sempre la stessa, si ripete ad oltranza come un numero periodico. Per il vignettista orgoglioso della sua meschinità, complice pure lui, non esistono termini appropriati alla persona...

giovanni951

Sab, 07/10/2017 - 12:28

un paese sero lo avrebbe sistemato giá da tempo. Magari con un po’ di polonio....

@ollel63

Sab, 07/10/2017 - 12:35

lasciate perdere lagiustizia italiana, e stracolma di comunisti ignoranti (con laurea concessa altri komunisti). Ci vuole qualcos'altro, qualcosa di drastico, definitivo.

Guido_

Sab, 07/10/2017 - 12:36

Mah... veramente anche Napolitano chiese che Battisti venisse estraditato. Certi articoli sono veramente faziosi, prendono tre o quattro esaltati e assimilano a loro milioni di persone solo perchè militano nella stessa parte politica.

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 07/10/2017 - 13:03

Sono sempre quelli dei compagni che sbagliavano ahahahahaha

Celcap

Sab, 07/10/2017 - 13:11

Ma capire una volta per tutte che questo é un rapinatore assassino senza scrupoli e non un terrorista. I sinistri sono molto vicini a tutto ció checé illegale. Ma addavenì baffone.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Sab, 07/10/2017 - 13:34

E poi dicono che non c'erano complici se non forse i mandanti di quegli omicidi fatti da Battisti.

pier1960

Sab, 07/10/2017 - 13:46

in italia se ti schieri con i rossi o con i preti diventi intoccabile...e ti proteggono anche all'estero...altro che compagnie di assicurazioni,massimali e premi da pagare

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Sab, 07/10/2017 - 14:09

comunque, secondo me, questo gode di appoggi molto in alto, non è solo questione di simpatie in ambienti intellettuali (?) di sinistra. questo è sempre stato protetto da qualche servizio segreto. perché? boh...

hellas

Sab, 07/10/2017 - 14:12

A parte il disgusto che provo per la sinistra pseudo intellettuale francese ( la Francia.... Che paese di tromboni !) ma mi considero persona non violenta.... tuttavia mi piacerebbe molto passare un quarto d'ora da solo in compagnia di Vauro... quando lo vedo provo sempre uno strano ed irrefrenabile prurito ad entrambe le mani....

vince50

Sab, 07/10/2017 - 14:30

E poi si sente parlare male delle mafie,dilettanti.

DIAPASON

Sab, 07/10/2017 - 14:41

in un paese con governi e istituzioni serie e sovrane erano 20 anni che questo delinquente rosso marciva in galera, nonostante la rete di protezione dei paladini del niente

killkoms

Sab, 07/10/2017 - 15:47

quelli che era solo "un compagno che sbaglia"!

Giorgio Colomba

Sab, 07/10/2017 - 17:38

Vauro, la Bruni, Saviano, ecc.: come da clichè del perfetto comunista, tutti operai da mille euro al mese.

VittorioMar

Sab, 07/10/2017 - 17:49

,,,QUESTE AMICIZIE SONO CONSIDERATE MEDAGLIE AL VALORE DA OSTENTARE E VANTARSENE...SONO COME I "MAFIOSI"...CHE PIU' SONO RICERCATI E PIU' SONO POTENTI E IMPORTANTI E I SISTEMI SONO SIMILI...SI NASCONDONO PERCHE' PROTETTI DA CERTA IDEOLOGIA ....DI DISTRUZIONE DI MASSA !!...

clod46

Sab, 07/10/2017 - 17:52

Più che al naturale ribrezzo che viene spontaneo nel vedere questo bieco individuo di nome Vauro, la cosa che rivolta di più è vedere con quale assiduità questo individuo è presente in televisione, neanche fosse un intellettuale di chissà quale branca, la sua affermazione orgogliosa di essere comunista già la dice tutta su che cultura può contare questo individuo. Purtroppo la colpa è di chi lo invita,(vedi Formigli ed altri) che pur avendo le sue stesse idee cerca di non esternarle troppo apertamente (per paura di perdita di ascolto) e lascia a questo maiale il compito di parlare anche a nome suo.

giovanni235

Sab, 07/10/2017 - 18:06

Chiedo scusa,ma chi è questo in fotografia che mi richiama la faccia di un maiale??Spero di non offenderlo ma la colpa è di madre natura che gli ha dato questa faccia.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 07/10/2017 - 18:10

--caro Fausto Biloslavo---nel giudicare i maledetti anni di piombo in italia---la posizione migliore da tenere è quella di rimanere neutrali -poichè né gli estremisti rossi né i neri possono godere delle nostre simpatie --dal momento che dalle parole e diverse visioni del mondo si passò alla violenza becera con la morte di tanti innocenti-occorre equidistanza e par condicio nei giudizi---così come è esistita ed esiste una rete di protezione per i latitanti di sinistra --la stessa cosa si deve dire per quelli di destra---roberto fiore non si è fatto forse i suoi tranquilli 20 anni di latitanza in inghilterra?--gli inglesi non hanno svolto un ruolo come i francesi dall'altra parte? e Nicholas Griffin? e financo l' MI5-?-dopo questi 20 anni attendendo la prescrizione -il fiore non è forse diventato un importante capo politico in italia?-ma il suo curriculum vitae qualcuno lo conosce?--e quello per esempio di Stefano Delle Chiaie?? ne vogliamo parlare?---swag

mariolino50

Sab, 07/10/2017 - 18:18

Il tizio in questione è stata condannato dalla magistratura italiana, che qui molti considerano come minimo inaffidabile, in base alle dichiarazioni di un pentito. In altri paesi questo non basta per emettere condanne all'ergastolo, non si può essere nello stesso momento garantisti e forcaioli. All'estero forse considerano le sentenze italiane come politiche più o meno sempre, in Francia poi hanno sempre ospitato fuggitivi, anche ai tempi andati, di vari colori.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Sab, 07/10/2017 - 18:36

Manca dall'elenco lo scrittore Erri De Luca, che ha più volte "argomentato" a favore di Battisti. Le volpi, in particolare quelle rosse, perdono il pelo ma non il vizio.

Halfio44

Sab, 07/10/2017 - 19:24

VAURO, HA DETTO : " ORGOGLIOSO DI ESSERE COMUNISTA " HA OMESSO ; MERDOSO,NEMICI DEGLI ITALIANI, MAGNA MAGNA DELLE ONG,E VENDUTI AI MUSULMANI !! VATTELA A PRENDERE .FATTI UNA VIGNETTA ..CESSO !!!

Ritratto di nestore55

nestore55

Sab, 07/10/2017 - 19:43

Guido_ Sab, 07/10/2017 - 12:36...Napolitano scrisse a Dilma Vana Rousseff Linhares (la terrorista brasiliana divenuta per breve tempo presidente di quel Paese) dicendo di essere deluso della mancata estradizione del pluriomicida battisti, nulla di piú!!! Che lei, zecca rossa, cerchi di difendere il vostro operato, non significa nulla: siete e rimarrete assassini, figli e nipoti di una ideologia marcia ed assassina... Avete sulla coscienza oltre 100 milini di morti, ed ancora vorreste pontificare! Si vergogni di esistere...E.A.

vottorio

Sab, 07/10/2017 - 20:00

tra i protettori di Cesare Battisti c'è un grande dimenticato: Giorgio Napolitano che, successivamente al suo incontro con Lula, quest'ultimo in contrasto con il parere dell'Alta Corte di giustizia concesse il visto permanente al criminale italiano.

Massimo Bocci

Sab, 07/10/2017 - 20:20

Un Gran piacere è non aver a che fare con simili (boia) criminali gentaglia ladra e parassita.

sparviero51

Sab, 07/10/2017 - 20:20

SE CONTINUA CON LA SUA STRAFOTTENZA NON CREDO MORIRÀ NEL SUO LETTO !!!

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 07/10/2017 - 20:24

I partiti comunisti sono morti ma l'ideologia circola ancora più arzilla che mai tra i deboli di comprendonio. Il terrorista serve semmai per vedere chi sono e allontanarsene. Puzzano di morto.

FRATERRA

Sab, 07/10/2017 - 20:34

....dr. strange secondo me ha colpito nel segno.....è protetto e foraggiato da servizi segreti forse itagliani .Avrà tradito o fatto alcuni nomi e adesso gode di immunità segreta.....tipico dei sinistri; traditori e vigliacchi....

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Sab, 07/10/2017 - 20:41

Vauro avrebbe bisogno di èssere rieducato dai veri compagni,sennò è troppo comodo fare il komunista all'amatriciana ! Un soggiorno in Corea o a Cuba,gli farebbero bene.......

shamouk

Sab, 07/10/2017 - 20:58

Ci fosse un Mossad italiano questo delinquente sarebbe già stato sistemato.

ESILIATO

Sab, 07/10/2017 - 21:45

Alfano, contatta qualche "coppola storta" e metti un contratto sulla testa di questo verme.....loro sanno come e quando portare il contratto in vita......

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 07/10/2017 - 21:53

La legge italiana condanna sia il criminale e chi lo protegge, quindi chi lo ha aiutato dovrebbe essere perseguitato.

tosco1

Sab, 07/10/2017 - 21:59

La supponenza della verginita'come dogma assoluto e',indiscutibilmente, la base su cui poggia il pensiero politico comunista. E' questa cosa che la accomuna ad altre problematiche teorie religiose o pseudoreligiose che tanti problemi creano all'umanita' intera.

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Sab, 07/10/2017 - 22:27

In fin dei conti tra poco andrete a letto con questi lobbiisti di Battisti con il rosatellum sarete allo stesso tavolo di caviale e champagner. sia battisti che Vauro saranno i futuri amici di Silvio ,e di Brunetta e voi de il giornale li difenderete a spada tratta come di uso per gli amici di Silvio.

justic2015

Dom, 08/10/2017 - 02:04

E dagli ancora con questo somaro.

vottorio

Dom, 08/10/2017 - 06:44

Vauro Senesi più che un vignettista è una "fetecchia" semovente.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Dom, 08/10/2017 - 09:40

direttoreemilio

TitoPullo

Dom, 08/10/2017 - 14:21

Komunisti.....il lupo perde il pelo (o finge di perderlo!) ma non il vizio di odiare tutto e tutti che non appartengano alle loro ideologie dementi !!!