L'invasione costa un miliardo. E ci guadagnano solo le coop

Le condizioni minime di igiene non vengono garantite. Eppure i centri costano allo Stato 2,5 milioni al giorno

Guardate queste foto, scattate negli ultimi tempi nel centro di accoglienza di Conetta, quello gestito da Ecofficina, coop padovana mattatrice sul territorio nel business dell'accoglienza. E in queste immagini, precedenti alla rivolta, c'è più business che accoglienza. Muri sbrecciati, pavimenti lerci, bagni sudici, letti di recupero dove gli «ospiti» dormono accatastati l'uno sull'altro, usando coperte e asciugamani come «pareti» per avere un po' di privacy, taniche d'acqua poggiate sul pavimento. E poi insetti, sporcizia, persino serpenti nella struttura.

Carenze simili sono spesso la norma per i Cas, incapaci a dispetto del nome di assicurare non solo una straordinaria accoglienza, ma anche una normale. Mancando spesso di rispettare quanto previsto dai capitolati d'appalto. Se questi sono gli standard del sistema di accoglienza per le decine di migliaia di immigrati che arrivano in Italia, un sistema che per i soli Cas - gestiti da coop e privati - ci costa più di 2,5 milioni di euro al giorno, sfiorando il miliardo di euro l'anno, forse c'è qualcosa che non va. E se a questo ci porta il dovere di rispondere alla chiamata umanitaria di fronte al flusso continuo di arrivi sulle nostre coste, forse è il caso una volta per tutte di piantar grane in Europa. Perché diversi partner Ue se ne fregano della solidarietà e si fregano le mani per la convenzione di Dublino, quella che stabilisce che i richiedenti asilo sono obbligati a chiedere la protezione nel Paese di ingresso. Che praticamente sempre vuol dire o Grecia o Italia, mentre i «ricollocamenti» sembrano già falliti.

Emergenza endemica, dunque, proprio mentre ieri sono stati espulsi un marocchino (a Padova) e un tunisino (a Siracusa) per ragioni di sicurezza nazinale e «pericoloso proselitismo». un'emergenza gestita affidandosi anche ai Cas. Gli effetti sono spesso dirompenti come quelli di Cona, tra rivolte, sequestri di persona e polemiche che tornano caldissime. Ma i problemi non sono nuovi. La coop Ecofficine, per esempio, è impelagata da tempo in inchieste giudiziarie. Ad aprile Rovigo aveva indagato per truffa aggravata e maltrattamenti il presidente della coop Gaetano Battocchio e la vicepresidente Sara Felpati. A maggio scorso Battocchio e il marito della Felpati, Simone Borile, s'erano ritrovati indagati per truffa aggravata e falso. A settembre Confcooperative Veneto aveva sospeso Ecofficine perché troppo attiva nel business dell'accoglienza. Durissimo il commento del presidente dell'associazione, Ugo Campagnaro: «Vogliamo prendere le distanze da questa cooperativa e dal modello che propone». Poco attento alla «qualità dell'intervento». Molto al business, se il bilancio della coop è passato da 114mila euro del 2011 a quasi 10 milioni nel 2015. Ora spunta un video nel quale la vicepresidente della Coop, nel corso di un presunto «sequestro» da parte di alcuni ospiti (in 5 sono sotto processo a Padova) che chiedevano i documenti d'identità, li rimprovera duramente chiamandoli ripetutamente «macachi», che in Veneto sarà pure un sinonimo di «cretini» ma certo non è un complimento. L'istantanea è impietosa. Il sistema fa acqua e va riformato. Lo dicono tutti, soprattutto dopo ogni scandalo. Ma il business fa gola a molti. Gli stessi che aspettano che le acque torbide sollevate a Cona sedimentino. Per tornare a far soldi a spese dei macachi - noi e gli ospiti - fino al prossimo «incidente».

Commenti
Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 05/01/2017 - 10:46

Che in questa lurida vicenda ci guadagnino le coop e gli amici lo andiamo ripetendo a noia da anni. E' una verità spiaccicata sul grugno degli italiani e vigliacca la miseria se in tanto sconcio, alla luce del sole, un solo magistrato avesse trovato alcunché di illegale... Neanche una virgola!

buri

Gio, 05/01/2017 - 10:47

lo si sapeva da tempo che i mkgranti erano in affare per le coop.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 05/01/2017 - 10:58

Ci guadagnano solo le coop, certo. Quindi ci guadagnano i fratelli comunisti e per questo stanno gestendo in modo pazzesco un'immigrazione che per loro è un affare, politico ed economico. Della povera gente, cioè degli Italiani, non gliene frega niente: ormai sono votati ai soldi, da quando hanno respirato a fondo l'odore del potere.

lawless

Gio, 05/01/2017 - 11:01

Il paradosso cattocomunista. Ci sono moltissime famiglie italiane composte da tre persone che con il guadagno del capofamiglia di 1200 euro al mese riescono a "sopravvivere" con decenza. Se si riunissero tre immigrati e agli stessi gli venisse fornito quanto lo stato da alle coop per ognuno di loro ovvero 1300 euro pro capite significherebbe che avrebbero una disponibilità di 3900 euro mensili. Con questa cifra, al contrario delle nostre famiglie sopra citate, potrebbero vivere da nababbi e SENZA FARE NIENTE alla faccia dei dementi italioti. Ditemi un po voi se è sopportabile una situazione del genere.

Ritratto di karmine56

karmine56

Gio, 05/01/2017 - 11:10

Pensate che se cambia vento politico i centri verranno chiusi? Continueranno a mangiare loro e il nuovo vento.

piardasarda

Gio, 05/01/2017 - 11:15

VIGLIACCHI nascosti dietro il termine "accoglienza". Tempo una generazione e della specificità italiana resterà solo macerie.

DuralexItalia

Gio, 05/01/2017 - 11:21

Sono anni che si parla di questa cattiva gestione dell'"accoglienza". Cosa si è fatto? Nulla. Allora, la gente si arrabbia ed i soliti noti ti affibbiano il dispregiativo (secondo loro) termine di "populisti" confondendolo con quello di "popolare" che oramai, non gli appartiene più da tempo. Tra un po scriveranno che articoli come questo sono "fake news" e che in verità, tutto funziona perfettamente e non ci sono problemi di sorta. Preparatevi, un bel sol dell'avvenir è prossimo venturo.

Ritratto di ...WeThePeop£e.

...WeThePeop£e.

Gio, 05/01/2017 - 11:24

la MAFIA prospera grazie ai loro referenti, alle spalle degli ITAGLIOTI

honhil

Gio, 05/01/2017 - 11:24

Alfano l’africanizzatore dismesso l’abito dell’abbraccio universale a tutto il mondo senza se e senza ma, prontamente indossa l’abito, pur sempre di alta sartoria, dei rimpatri che meglio si sposa con gli umori attuali degli italiani. Scavando scavando, tuttavia, nelle dichiarazioni che il sempre ministro nel tempo ha rilasciato, si scopre che di nuovo non dice niente. Dato che, questa storiella degli accordi con gli Stati africani per frenare la fiumana in arrivo, tante altre volte l’ha raccontata. Ma mai attuata. Ed è la prova dell’inutilità di questi governi e di questi ministri, capaci solo di portare avanti i propri interessi di partito e di lobby. Il salvataggio del Monte dei Paschi di Siena (un vero salasso per le casse dello stato e una clava di misura immensa messa nelle mani della Germania per meglio bastonarci) e la proliferazione di centri cosiddetti d’accoglienza, per la gioia delle coop rosse, bianche e di colore cirricaca, la dicono lunga, in merito

Duka

Gio, 05/01/2017 - 11:30

Ci guadagnano le COOP ovvero il PCI ( mai defunto),PDS,DS,PD- E che ci sta a fare l'UOMO COOP al governo ?

gpl_srl@yahoo.it

Gio, 05/01/2017 - 11:35

solo le coop?? non credo che il partito stia solo a guardare!

Dordolio

Gio, 05/01/2017 - 11:36

Straordinario. Affascinante. Mitico. Sinistra e pretaglia complici per lucrare al massimo sui loro "assistiti" facendoli vivere come bestie. E ho notato che lo sanno tutti, ma i media mainstream fan finta di non saperlo e non lo dicono. Viviamo in un mondo divenuto folle.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 05/01/2017 - 11:37

Che ci sia un legame causa-effetto tra l'immigrazione clandestina ed il finanziamento del PD attraverso le coop rosse è evidente da sempre. Il referente delle coop rosse, Poletti è addirittura ministro del governo PD. Le coop rosse sono una macchina da voti per il PD, è devono essere foraggiate. Il guaio è che per farlo non trovano niente di meglio che far invadere l'Italia e importare malattie, delinquenza e terrorismo. E la situazione non cambierà fino a che al governo ci sarà il PD, ogni anno andremo a prendere il numero di invasori richiesto dalle coop. Inutile prendersela con i prefetti come fa la Lega, siamo vittime di un oliato meccanismo che parte dalla necessità di voti di un PD in agonia (e quindi pericolosissimo) e termina con le necessità di soldi e potere delle coop rosse (che poi assumono a piene mani, parenti, amici, compari dei loro referenti).

Ritratto di Civis

Civis

Gio, 05/01/2017 - 11:38

Caro Malpica, secondo l'ultima legge finanziaria l'invasione ci costa 4 miliardi l'anno, non uno. E ha ragione Gianky: dietro questi posti di lavoro improvvisati e affidati ad incapaci c'è una distrazione di denaro pubblico per vantaggi personali, anziché per fornire un servizio decente e su questo soltanto il dott. Pignatone a Roma ha scoperchiato il calderone?

VittorioMar

Gio, 05/01/2017 - 11:41

...e questa,secondo voi,cosa è se non :UNA TRUFFA LEGALE ORGANIZZATA??...CHI SONO GLI ORGANIZZATORI??...quali e quanti PAESI sono coinvolti???...facciamo un compito in classe e premiamo chi si avvicina di più con :UNA BORSA DI STUDIO .....!!!

Giorgio Colomba

Gio, 05/01/2017 - 11:49

L'ignavia della magistratura riguardo chi sfrutta il fenomeno immigratorio è l'ultimo retaggio di quanto postulò il "Migliore" - imbeccato da Stalin - una volta sfumata, causa intervento anglo-americano, la possibilità che l'Italia divenisse un satellite Urss: la presa (relativamente) non cruenta e con altri mezzi del potere da parte degli epigoni della Resistenza rossa "tradita". Oggi, conseguita da tempo l'egemonia su scuola, cultura ed informazione, è l'immigrazione la nuova testa di ponte della sinistra, tra profitti immediati alle associazioni "amiche" e, una volta concesso il diritto di voto, il sicuro pieno alle urne.

Ritratto di frank60

frank60

Gio, 05/01/2017 - 11:54

Ma...non indaga nessuno...tutti zitti tutto va bene...

Anonimo (non verificato)

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Gio, 05/01/2017 - 11:58

Vedere ciò che è giusto e non farlo è mancanza di coraggio. (Confucio), con questo si è detto tutto sui vigliacchi!!

agosvac

Gio, 05/01/2017 - 12:03

Questa immigrazione fuori da ogni controllo allo Stato non costa niente: costa a noi italiani perché lo Stato, cioè il Governo, spende soldini che ci ruba con le tasse e che dovrebbero , invece, servire per NOI!!!

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 05/01/2017 - 12:06

Il default è dietro l'angolo: poi scoppierà la guerra civile e solo allora ci faremo giustizia di tutti i sinistrati radicalchic/bergogliani/boldriniani responsabili di questo scempio tutto italiota.

MASSIMOFIRENZE63

Gio, 05/01/2017 - 12:14

Ma è bene che questi stanno male. Almeno è la volta che se ne vanno.

Ritratto di ...WeThePeop£e.

...WeThePeop£e.

Gio, 05/01/2017 - 12:21

GRAZIE p2, p3,p4, pd pdl

wrights

Gio, 05/01/2017 - 12:38

Anche il Giornale si premura di dare notizie false o quantomeno distorte. Perché invece non fa un'indagine seria al di fuori della politica e verificagli esatti costi "dell'invasione". Con un miliardo di Euro ci pagano solo le "organizzazioni senza scopo di lucro", mancano i costi delle navi incaricate di "salvarli", degli equipaggi, delle forze dell'ordine e dei militari incaricati di sorvegliare, le spese sanitarie operatori compresi, le spese scolastiche, le spese di trasporto, le spese sociali per l'integrazione, ecc. ecc.

LuPiFrance

Gio, 05/01/2017 - 12:49

No ci guadagna anche la MAFIA che lascia sbarcare. La MAFIA poi guadagna anche dai suoi soci delle COOP

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 05/01/2017 - 13:03

La COOP SEI TU!!!!! AMEN.

Una-mattina-mi-...

Gio, 05/01/2017 - 13:22

CHI NON E' IN GRADO di autosostenersi, anche prestando lavoro gratuito, dal cominciare a tenere in modo decoroso le aree prestate con generosità, deve essere respinto immediatamente.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Gio, 05/01/2017 - 13:49

Egr. Massimo Malpica, come già correttamente ricordato da CIVIS - suo intervento ore 11:38 - l'italia (noi contribuenti cioè) per l'accoglienza migranti non spende 1 miliardo all'anno, ma MOLTI di più : 2,6 miliardi per il 2015, 3,3 miliardi per il 2016 e 3,8 miliardi previsti per il 2017 (senza considerare quelli spesi nel 2014, altro anno di intensa migrazione verso l'Italia, con 150.000 sbarchi) questo non lo dico io, lo ha sottoscritto il min. Padoan nel DEF che ha consegnato alla Comm. UE il 17 OTT 2016; la previsione per il 2017 è in relazione ad un ulteriore aumento degli sbarchi, ben oltre i 181.000 sbarcati nel 2016... Da notare che in questa voce spesa, l'UE non rifonderà di un solo centesimo lo Stato italiano. Ora, sulla base di questi dati, vorrei invitare tutti i lettori nel riflettere su quanto ci sia di ragionevole in questo. Per me è semplicemente FOLLIA.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Gio, 05/01/2017 - 14:26

.....E ci guadagnano solo le coop.Perchè NON dire anche: La Caritas invece sta a guardare.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Gio, 05/01/2017 - 14:28

@wrights - CONCORDO.Saluti.

gedeone@libero.it

Gio, 05/01/2017 - 15:44

Ci guadagnano Coop e preti... amen.

Giorgio Rubiu

Gio, 05/01/2017 - 16:17

Si parla del danno finanziario e di chi guadagna. Ma si dovrebbe anche parlare del fatto che, fin che ci sono gli aiuti e c'è chi ci guadagna, questa invasione non si fermerà mai. Si deve smettere di assisterli e di andarli a prendere fin davanti alle coste libiche e, soprattutto respingere immediatamente chi arriva illegalmente e cacciare gli irregolari che sono già qui da anni. Retate, controlli rapidi ed altrettanto rapide espulsioni. Espulsioni vere, intendo, non un'ingiunzione di espulsione. E, visto che ci siamo, liberiamoci anche di q

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 05/01/2017 - 16:22

Siamo sicuri, fate bene i conti e vedrete cheè il quadruplo, considerando tutti gli annessi e connessi.

Giorgio Rubiu

Gio, 05/01/2017 - 16:26

Controlli rapidi ed espulsioni rapide di chi arriva senza titolo di rifugiato.Smettere di andare a prenderli fin davanti alle coste libiche. niente più aiuti finanziari a chi gestisce questa lucrativa tragedia. Retate e rastrellamenti per individuare e cacciare chi,da clandestino,e già presente e,visto che ci siamo,liberiamoci di quel cancro sociale che sono gli zingari.Ripuliamo l'Italia dalla feccia che ci sta invadendo.Ne va della nostra sopravvivenza etnica,culturale e religiosa.Ma,per ottenere questo,ci vuole una rivoluzione.Cominciamo col liberarci degli inetti mestieranti della politica e poi ci libereremo di tutto il resto.

zen39

Gio, 05/01/2017 - 16:39

Andate a prendere gli italiani che dall'Africa gestiscono questo traffico per conto delle cooperative e company. Il business comincia da lì. Non lo si vuole fare perchè per la sinistra sono una "risorsa" che permette di raccogliere voti e soldi per il finanziamento del partito. La sinistra ci conta su queste entrate per quello che si oppone a qualsiasi iniziativa del blocco dell'immigrazione.

MOSTARDELLIS

Gio, 05/01/2017 - 16:57

Adesso avete capito perché il PD è a favore dell'immigrazione? Sono soldi, tanti soldi, che vanno alle coop che sono per la totalità strutture rosse.

leo_polemico

Gio, 05/01/2017 - 17:11

Per lawless Gio, 05/01/2017 - 11:01. Quanto scrive è perfettamente condivisibile da tutti quanti hanno un minimo di cervello non versato all'ammasso del partito. C'è da fare una sola considerazione: per queste attività assistenziali per i finti rifugiati i soldi si trovano sempre mentre per gli italiani in difficoltà non ci sono risorse. Ma i richiedenti asilo, in realtà clandestini, secondo chi vorrebbe cambiare la grammmatica italiana con i femminili di nomi maschili, ci pagheranno la pensione. A questo punto Totò direbbe: "Ma mi faccia il piacere!..."

Ritratto di babbone

babbone

Gio, 05/01/2017 - 17:12

Ma nessuno dice chi c'è veramente dietro queste cooperative.

Ritratto di nando49

nando49

Gio, 05/01/2017 - 17:34

Certo che ci guadagnano le coop! Ma come al solito ci perdono i cittadini che vedono la loro sicurezza in forte pericolo e inoltre devono pagare il conto dell'accoglienza .

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Gio, 05/01/2017 - 17:48

Parte 2...Se ha da ridir l'italiano sulla risorsa invasione benedire bisogna veloce il papa di corsa là andrà, benedice a destra,benedice a sinistra e chi non concorda è un razzista, benedice di qua benedice di là ma in vaticano nessun piglierà …………..... li rifilano tutti a noi ma i meriti saran solo suoi, Noi sborsar palanche sai ci tocca… Sempre!!........................................ Troppe risorse fan male doniamone un pó ai confini, loro non siam mica scemi teneteli voi ben vi sta……... Dobbiamo pensare ai nostri confini e ancora di più ai cittadini,non siam come voi che tutti svendete alle coop e pure al prete,……... non facciam e trattiam come voi tutti come un gran parco buoi Noi li rispettiamo! SEMPRE. La la la la ………...ad libitum

il sorpasso

Gio, 05/01/2017 - 17:49

Non è certo una novità ma chi controlla le Coop? E' ovvio che parte del ricavato vada al loro partito. Il Presidente della Repubbblica potrebbe intervenire e dire basta a questi affari poco chiari?

istituto

Gio, 05/01/2017 - 17:52

L'INVASIONE non costa SOLO 1 MILIARDO E NON CI GUADAGNANO SOLO LE COOP. Il governo lo scorso hanno ha dichiarato che per il 2017 ,globalmente le RISORSE CLANDESTINE ci sarebbero costate (compresi i centri di accoglienza quindi ) circa 4 miliardi di euro. Poi sicuramente ci guadagnano tanti altri; ad esempio chi fornisce (fate voi) gli smartphone ed il traffico telefonico ed Internet che SICURAMENTE NON SONO AGGRATIS MA A CARICO DI PANTALONE.

sparviero51

Gio, 05/01/2017 - 18:18

TASSA COERCITIVA RISULTATO DEL " BOLDRINAGGIO " !!!

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Gio, 05/01/2017 - 18:41

I nostri politici non contando nulla ma proprio nulla sulle cose internazionali, nella questione invasori non sono appunto in grado di fare niente per opporvisi, avrebbero inoltre contro tutto il comunistame italico, perciò usano la carta buonismo come alibi alla loro nullità. Non potrebbero mai dire: BASTA INVASIONE, dato che sono totalmente impotenti nel contrastarla , se lo facessero ,senza poi fare nulla si paleserebbero all’istante, contrariamente ,indossando la maschera buonismo, potranno glissare all’infinito , se a ciò aggiungiamo che i loro amici ed amici di amici fanno guadagni colossali il cerchio si chiude perfettamente, poi con l'aggettivo qualificativo : RAZZISTI, RAZZISTI, RAZZISTI diretto a chi semplicemente dissente su questa sistematica INVASIONE lo schifo si perfeziona ulteriormente.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Gio, 05/01/2017 - 18:42

PROSIEGUO....Oltre a quanto detto loro pensano solamente a riempirsi le tasche in ogni modo possibile ,bonus, prebende, prestigio ecc...ecc… chi glielo fa fare di andarsi a cercare ROGNE nel voler fermare l’ invasione ?? Basta dire e ribadire in ogni salsa che non sono invasori ma RISORSE ed il gioco è fatto.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Gio, 05/01/2017 - 18:44

^*@*^ •••••PROSIEGUO Oltre a quanto detto loro pensano solamente a riempirsi le tasche in ogni modo possibile ,bonus, prebende, prestigio ecc...ecc… chi glielo fa fare di andarsi a cercare ROGNE nel voler fermare l’ invasione ?? Basta dire e ribadire in ogni salsa che non sono invasori ma RISORSE ed il gioco è fatto.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Gio, 05/01/2017 - 18:47

######Fred Bongusto fu un preveggente, già negli anni sessanta cantò la famosa canzone……………………….. : UNA RISORSA SUL MARE.--------- -----Il testo era più o meno così---------: Sulle risorse del mare, i preti e le coop ci guadagnan, dicon che è per il bene, ma noi sappiamo cos'è !!!!...... Mangia di qua, ruba di là, chi mangia di più poi più ha!! Mangia di su ruba di giù, mangio io che mangi tu ,se non mangi in accordo con noi rompi i patti e per te saran guai su non fare il furbo dai!!! L'ONESTO!!!!!!............... CONTINUA

Massimo Bocci

Gio, 05/01/2017 - 18:56

Un miliardo per la (FINTA) sussistenza,un miliardo per le (FINTE) infrastrutture,e fanno due poi ci sono le tessere Coop., per andare a spendere gli spiccioli e proventi dello spaccio, insomma un giro niente male per dei compagni di merende o MERENDERO che da settanta anni hanno in questo postribolo di paese la loro COSCA COSTITUZIONALIZZATA STALIN!! Cioè come nel gingol "La coop., sei tu (CIOE' parafrasando....LORO e dunque...) chi può rubare di più!!! Nessuno altrimenti lo ELIMINANO!!! Perché sarebbe incostituzionale,.... Capito mi hai!!!