L'Italia "processata" in Europa. Ecco le armi Ue per bocciarci

L'Italia adesso affronta lo scoglio più duro: il Def viene "processato" a Bruxelles. Comincia la battaglia in Europa

L'Italia adesso affronta lo scoglio più duro: il Def viene "processato" a Bruxelles. Dopo la lettera inviata al nostro esecutivo da parte della Commissione in cui sostanzialmente viene bocciata la manovra preparata dall'esecutivo gialloverde, è arrivata anche la risposta del ministro Tria ai rilievi avanzati da Bruxelles. Risultato? Il governo per il momento non intende retrocedere sul fronte delle misure inserite nel Def. Così oggi l'Ue si prepara a bocciare in modo formale la nostra manovra e a mettere in discussione le mosse del governo. Il collegio dei commisari europei è già riunito a Strasburgo e di fatto esprimerà la propria opinione sulla legge di Bilancio che il governo intende portare avanti. Il regolamento prevede che la Comissione possa chiedere ad uno Stato membro un nuovo Def entro due settimane.

La procedura scatta quando un Paese rischia una inosservanza particolarmente grave" degli obblighi previsti ai sensi del patto di stabilità". Potrebbe essere il caso dell'Ialia. nella missiva inviata dalla Commissione al governo vengono espresse delle critiche che lasciano poco spazio alle interpretazioni: "Nel Def c'è un mancato rispetto particolarmente serio degli obblighi della politica di bilancio ai sensi del patto di stabilità". Nel corso di questo "processo" all'Italia interverranno anche il vicepresidente Dombrovskis e il commissario agli Affari Economici Pierre Moscovici. Insomma adesso l'Italia è sul banco degli imputati in Europa.

Commenti

cir

Mar, 23/10/2018 - 11:32

l' europa va distrutta politicamente.

cir

Mar, 23/10/2018 - 11:42

l' europa deve essere commisariata da SALVINI , ORBAN , BORGHEZIO , LE PEN ...

Libertà75

Mar, 23/10/2018 - 11:50

ma va... il patto di stabilità parla di un rapporto deficiti/pil sotto il 3%, mi pare chiaro che l'obiettivo posto da questo governo è di restare abbondantemente sotto... poi c'è anche l'obiettivo di portare il debito/pil entro il 60%, ma qui si scontra con 2 elementi: il primo è che tutti i Paesi europei sono sopra e il secondo è che quando l'Italia è stata fatta entrare già era abbondantemente sopra... o non si doveva farla entrare o non si può far valere una clausola sospesa quando fa comodo

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Mar, 23/10/2018 - 11:54

Gentile signor direttore, gentile dottor Franco, "Italia processata" quale mai termine improprio! A che questa inopinata, incontestabile ed infelice caduta di stile da parte de il Giornale! Una testata un tempo gloriosa che poteva vantare grande apprezzamento e fiducia tra i lettori! Si processano i malfattori, vero? Come mai un giornale scritto in italiano, rivolto ai figli di padre Dante, sovvenzionato a forza di tasse, imposte agli italiani, si permette termini di tale laido senso? "Bocciarci"? Si bocciano i discenti svogliati da parte di professori superiori per cultura! Professori dal portamento irreprensibile elevati ad esempio per i loro discenti! Vero? Chi e dove in Europa può vantare tali titoli di superiorità? Suvvia ... Direttore perchè infangare così la dignità dell'Italia e delle sue genti? Chi ci ridà i miliardi dati alla Grecia? Montiiiiii!

SeverinoCicerchia

Mar, 23/10/2018 - 12:07

si ringraziano pd e forza italia per aver votato il fiscal compact nel 2012 abbiamo accettato queste regole capestro, ora aspettiamoci pesanti intromissioni.. tutte accettate e sottoscritte dal nostro parlamento, lega esclusa

agosvac

Mar, 23/10/2018 - 12:12

L'unica cosa che possono fare i burocrati dell'UE è "dissentire e mettere sanzioni", ma l'Italia può benissimo non pagare alcuna sanzione e continuare. Dopodiché L'UE a trazione Tedesca e parzialmente francese, o accetta le ragioni dell'Italia oppure potrebbe sbatterci fuori dall'UE con la conseguenza di rinunciare a tanti bei soldini che l'Italia paga. Altro non può fare!!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 23/10/2018 - 12:27

La borsa tedesca e quella francese sta perdendo il doppio di quello che perdiamo noi. Quindi qui c'è una speculazione mondiale non è solo quella italiana. Che se ne stiano approfittando per dare la colpa a questo Governo, quando invece lo scopo è altro? Noi non dovevamo vedere tanti BTP agli stranieri ma dovevamo acquistarli noi altri, invece di averci fatto abbindolare con i fondi.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mar, 23/10/2018 - 13:13

@do-ut-des (Mar, 23/10/2018 - 12:27) – Il suo nick contiene gli estremi della questione. Anche con i BTP si tratta del solito: «Io do una cosa a te; tu dai una cosa a me». Noi Prestiamo dei soldi allo stato, lo stato ci rilascia un documento col quale, al tempo stabilito, possiamo riavere i nostri soldi + gli interessi concordati. Visto il deficit del Def, si tratta di decine di miliardi. Portiamo il suo ragionamento alle sue estreme conseguenze. Gli italiani, quelli che hanno soldi da far fruttare, prestano tutti quei miliardi allo stato. Se le previsioni del governo si realizzano, beato chi ha prestato allo stato. Se quelle previsioni erano sbagliate? Già! Lo stato, con una leggina, può decidere di non rendere, ai propri cittadini, ciò che gli hanno prestato. Risultato: migliaia di italiani impoveriti e il debito italiano attuale non ridotto nemmeno di uno 0, % Un’operazione di schietto stampo bolscevico.

Malacappa

Mar, 23/10/2018 - 13:46

Processata????che processino gli ubriaconi che stanno li,voglio proprio vedere che fanno senza di noi dove mandano tutta la spazzatura,rialziamo la testa torniamo un paese serio e sovrano W L'ITALIA

Calmapiatta

Mar, 23/10/2018 - 13:56

Quindi francia e Germania possono fare ciò che volgiono...l'Italia no! Bella l'europa della Merkel.

rokko

Mar, 23/10/2018 - 13:57

do-ut-des, a dire il vero noi siamo gli unici fortunati a godere di uno spread in ascesa. Ormai bond spagnoli e portoghesi li abbiamo surclassati, e stiamo facendo sentire il "fiato sul collo@ alla Grecia. Certo, noi potremmo acquistare BTP, ma tu metteresti il tuo risparmio nei BTP, se al governo c`è qualcuno che fino a poco tempo fa diceva "ristrutturiamo il debito" (cioè, non paghiamo) ? Io francamente no.

Blueray

Mar, 23/10/2018 - 14:24

Cito per qualche lettore non al corrente delle regole comunitarie. La «deviazione senza precedenti non è certo per il deficit nominale, previsto al 2,4%, ma per il cosiddetto deficit strutturale, quello cioè che è indipendente dalla crescita e che aumenta il debito» lo ha spiegato Pierre Moscovici intervistato da France Inter. «In teoria dovrebbe diminuire dello 0,6% tenendo conto del fatto che l'Italia ha un debito di 130% e invece aumenta dello 0,8%. Quindi c'è uno scarto di quasi 1,5 punti. Una cosa del genere non è mai accaduta da quando esiste il patto di stabilità.» Verremo messi all'angolo per questo, che è cosa ben peggiore del 2,4%.

oh,cara!

Mar, 23/10/2018 - 14:33

libertà75-libertà o cara. finalmente 2 commenti pienamente condivisibili, educati, corretti ed intelligenti. complimenti

schiacciarayban

Mar, 23/10/2018 - 14:57

libertà o cara - "Bocciarci"? Si bocciano i discenti svogliati da parte di professori superiori per cultura!" - Appunto, direi che è proprio questo il caso, sicuramente in questo caso la commissione europea ne capisce molto di più di Salvini e Di Maio, quindi Bocciati è proprio il termine giusto.

schiacciarayban

Mar, 23/10/2018 - 15:09

In Europa siamo in 28, il fatto che 27 siano praticamente in regola e solo noi siamo totalmente fuori dai parametri vi fa pensare che siamo gli unici geni del gruppo oppure che siamo i più asini? Ovviamente secondo Di Maio noi siamo gli unici geni, ma così a occhio, io propenderei per la seconda ipotesi.

Libertà75

Mar, 23/10/2018 - 15:37

@schiaccia, risulta che anche Francia e Spagna e altri Paesi chiudano la finanziaria con un indebitamento prossimo al 3% di rapporto deficit/pil