Quella lobby dei Comuni rossi che cerca di uscire dall'ombra con la guerra santa anti Lega

La finta solidarietà degli amministratori in cerca di riflettori: «Basta col giogo padano»

Usano Matteo Salvini per ingigantirsi come faceva Braccio di Ferro con gli spinaci. Non pensate, dunque, che sia la disobbedienza civile del sociologo Danilo Dolci o quella nobile della tradizione radicale.

Nella volontà annunciata ieri dai sindaci di Palermo e di Firenze di ammutinarsi di fronte al decreto Sicurezza del ministro dell'Interno, c'è infatti la solidarietà pelosa che serve a ritrovare un nuovo e personalissimo protagonismo politico. Scomparsi dal dibattito e superati dalla promessa di reddito di cittadinanza a Cinque stelle, a sinistra sono tornati ad agitarsi i campioni ammaccati del populismo, i candidati alle primarie del Pd che in Salvini cercano una resurrezione.

A Roma, il governatore Nicola Zingaretti ha dichiarato che «bisogna impegnarsi contro l'odio e contro le norme scritte solo per fare propaganda». A Napoli, interagiscono il governatore Vincenzo De Luca e il sindaco Luigi de Magistris, arcinemici da sempre ma amici per opportunità e per liberare il centro Italia dal giogo padano. A Bari, non arretra Michele Emiliano che è sempre in continua crisi di identità: è stato eletto con il Pd ma ha gettato la tessera del Pd e non si è dimesso da magistrato. A Palermo, come detto, l'ultimo caudillo a preparare la controffensiva è Leoluca Orlando, un antico e consumatissimo leader che è riuscito a servirsi del pensiero gesuitico di padre Ennio Pintacuda, a cavalcare il giustizialismo di Antonio Di Pietro, a salvarsi dalla rottamazione di Matteo Renzi, a esibire l'antimafia come patente morale.

Ai funzionari del suo comune, Orlando ha ordinato infatti di recalcitrare contro il governo con tanto di nota ufficiale che già dal primo verbo è un comando che sfida un altro comando: «Impartisco la disposizione di sospendere, per gli stranieri eventualmente coinvolti dalla controversa applicazione della legge, qualunque procedura». Ebbene, a cominciare dall'impartisco c'è tutto il carattere di Orlando che somiglia più di quanto si immagini a quello di Salvini a cui disobbedisce. Come si vede, è a destra (e su Salvini) che si stanno celebrando le primarie della sinistra; è a sinistra che si fanno le prove di sedizione non contro un ministro ma contro una legge di Stato. Con un'incoronazione napoleoneggiante, lo scorso 3 dicembre, de Magistris si è autointronato perché - ha spiegato ai colleghi che lo ascoltavano mentre straparlava di deriva fascista - «il M5s ha tradito. L'inizio del nostro progetto è essere l'anti Salvini». A Firenze, l'impalpabile sindaco Dario Nardella, più volte ammonito da Matteo Renzi, per i suoi scarsi risultati e che è riuscito a multare il direttore degli Uffizi, un uomo che fa lode all'Italia anche nella sua Germania, ha riscoperto, grazie a Salvini, la tempra che aveva smarrito: «Firenze non si piegherà al ricatto contenuto nel decreto Sicurezza». E per fare un nuovo salto in Sicilia, all'Ars si sta addirittura pensando, su proposta del suo presidente Gianfranco Miccichè, di formare una speciale commissione sul fenomeno dei migranti. Insomma, Salvini è riuscito anche in questo: ha compattato la sinistra, il Nord e il Sud, democratici e para democratici e li ha fatti arrivare sino all'estremo paradosso. Ieri, a leggere le note di sindaci e governatori del Pd, non sembrava di abitare in Italia ma di vivere in un territorio occupato. Non sembrava di ascoltare parole di sinistra ma di leggere vecchi comunicati della Lega secessionista.

Commenti

Gianx

Gio, 03/01/2019 - 08:05

Una sola parola: GALERA!!

Ritratto di Nahum

Nahum

Gio, 03/01/2019 - 08:11

Chi si ricorda quando erano gli adoratori del sole della Alpi a sfidare il potere centrale? Beh si sa il leghista sin riconosce da due fattori, (a) ha memoria cortissima e (b) e’ di bocca buona ....

Amazzone999

Gio, 03/01/2019 - 08:20

Quali sono gli interessi in gioco? Dovrebbe indagare una magistratura neutrale, al di sopra delle parti. Si è formato una sorta di "cerchio magico" del Sud. Leoluca Orlando è di Palermo, Luigi De Magistris di Napoli, Dario Nardella, sindaco di Firenze, nasce a Torre del Greco.

Ritratto di combirio

combirio

Gio, 03/01/2019 - 08:27

A mio avviso molti sindaci di sinistra sono SCOLLEGATI dalla Realtà, lasciamo perdere il fatto che se ti presentassi in moltissimi paesi islamici e non, con la spocchia dei diritti umani e di pretendere che ti dessero rispetto uomo o donna che tu sia, da subito ti caccerebbero in una fetida galera e ti farebbero uscire con la gola tagliata. Venendo nel nostro caso quello che la sinistra continua a sostenere non va assolutamente bene nei modi e nei tempi che genera violenza, miseria, e odio fra le comunità. Questi loro sistemi del fare arrivare tutti indistintamente non è il giusto sistema, crea profitti ai delinquenti scafisti schiavisti politici corrotti e ong criminali. Infatti si sono ingrossate le fila dei criminali dediti alla droga, alla violenza anche con delitti efferati e noi manteniamo questi esseri. Così non funziona, mettetevi l’ anima in pace, chi vuole entrare fa regolare richiesta di permesso. Chi sostiene il contrario o è un demagogo o un criminale.

gpl_srl@yahoo.it

Gio, 03/01/2019 - 08:35

per il leoluca reagire cosi è cosa normale: si tratta di "cosa loro" e pertanto non dello stato italiano che per le famiglie siciliane, non ha nessun valore.

MOSTARDELLIS

Gio, 03/01/2019 - 08:37

Poveracci in malafede, che non riuscendo ad esprimere proprie idee, continuano da decenni a ad esprimersi contro qualcuno e qualcosa. Peraltro come hanno fatto sempre con Berlusconi, dal quale hanno sempre preso sonore batoste. In questa disobbedienza allo Stato italiano però sono andati oltre, non sono contro Salvini, ma contro le leggi dello Stato. Si spera che una volta tanto intervenga la magistratura normale.

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 03/01/2019 - 08:55

quindi qualsiasi disposizione di questi eversivi puo' essere altrettanto disattesa dai cittadini se a essi non va bene? cosi come se e quqndo governera' il pd?

leopard73

Gio, 03/01/2019 - 09:00

I tre moschettieri perdenti sotto ogni aspetto disobbedienti "bravi solo loro a parole non a fatti" alle leggi dello stato sono penalmente arrestabili senza se e senza MA!!!!

jaguar

Gio, 03/01/2019 - 09:01

Questi sono i veri traditori degli italiani, dovrebbero essere condannati penalmente, ma non con le annacquate leggi italiane.

Montesquieu2000

Gio, 03/01/2019 - 09:05

Ma quale lobby! E' una associazione per delinquere. Per fortuna sono usciti allo scoperto, anziché complottare nell'ombra. Per i loro cittadini sarà più facile cancellarli alle prossime elezioni di maggio, almeno a Bari e Firenze.

claudioarmc

Gio, 03/01/2019 - 09:05

Devono essere sbattuti in galera anche solo per aver annunciaciato l'intenzione di non rispettare la legge

doctorm2

Gio, 03/01/2019 - 09:09

Cosa aspetta il governo a intervenire? Ora, che chi non è d'accordo con una legge abbia i ldiritto di protestareè corretto, ma per far cambiare la legge occorre andare in parlamento e modificarla, queste sono le regole democratiche. Ma fino a quando unalegge è in vigore, la si rispetta. Chi non la rispetta si pone fuori dalla legge, è un criminale va perseguito SUBITO. ORA CHE ASPETTA IL MINISTRO DELL'INTERNO A DESTITUIRE I SINDACI RIBELLI? L'Italia cosa deve diventare? una repubblica dove la legge non conta nulla ? Ora ci vogliono AZIONI DECISE PER IL RISPETTO DELLA LEGGE, NON CHIACCHIERE. se poi la legge verrà cambiata, ben venga, ma adesso OCCORRE IL RISPETTO E CHI SI PONE FUORI CON ATTI E DICHIARAZIONI DEVE ESSERE FERMATO, ARRESTATO, PROCESSATO E CONDANNATO. O si fa così o il governo perderà ogni tipo di credibilità e di valore democratico.

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Gio, 03/01/2019 - 09:09

Gentile dottor Carmelo, "Guerra a Salvini?". Suvvia dottore ... Forse che l'Italia non è più uno Stato? Essendo l'Italia uno Stato la guerra è fatta, nell'ordine: allo Stato, al Presidente della Repubblica al Governo al Consiglio dei Ministri al Popolo sovrano! ... in trincea non vi saranno lor signori dalla parlantina facile ma i funzionarii. Sereno anno ... Libertà o cara

sergio_mig

Gio, 03/01/2019 - 09:12

Ecco la mafia di stato, i capi bastone sono usciti allo scoperto. Non hanno neppure il pudore di restare dietro le quinte, e visto che hanno dichiarato guerra allo starò siano perseguiti a norma si legge, confidando che non ci sia certa magistratura collusa.

Ma.at

Gio, 03/01/2019 - 09:17

Facciamo un pò di chiarezza: gli italiani devono mantenere gli irregolari in modo che Caritas e collegati possano arricchirsi con la scusa dell'aiuto unamitario, mentre i cosidetti profughi con vitto e alloggio acquisito possono dedicarsi alle loro attività preferite, spaccio, rapine, aggressioni, stupri e così via collaborando di fatto con la criminalità organizzata che ha come complici Orlando, De Magistris, Nardella e altra palta cattocomunista: il ragionamento vaticano stalinsta non fa una piega.

laran

Gio, 03/01/2019 - 09:18

L’Italia è, e rimarrà sempre, una democrazia incompleta. Non accettare le decisioni di una maggioranza di elettori e dei rappresentanti da loro nominati è un classico esempio di negazione dei più semplici principi della democrazia. Vero che in Italia se vuoi far passare una legge di destra deve essere proposta da uno di sinistra (vi ricordate chi fu il primo Sindaco a multare i lavavetri? Il Sindaco di sinistra di Firenze) ma è altamente inaccettabile che un Sindaco rifiuti di applicare una legge dello Stato. Siamo alla follia. Poi che qualcuno si lamenti del gioco del nord......specialmente in Sicilia dove i politici locali sono iper pagati con anche i soldi del nord.........beh per questo siamo al ridicolo puro. Chissà cosa li spinge realmente a fare ciò. Prima o poi lo capiremo

Ritratto di thunder

thunder

Gio, 03/01/2019 - 09:21

Non so, ma a me risulta che chi non rispetta la legge puo'essere perseguito,o sbaglio?

obiettore

Gio, 03/01/2019 - 09:21

Quindi, i sindaci vogliono l' insicurezza per i propri cittadini.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 03/01/2019 - 09:26

Cani randagi in cerca di un osso da rosicchiare. Penosi, squallidi. FINITA LA PACCHIA.

Ritratto di Blent

Blent

Gio, 03/01/2019 - 09:35

Questi sindaci sono esponenti politici delle mafie che si oppongono alla chiusura del business dell'immigrazione clandestina voluta dai cittadini e dal Ministro.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Gio, 03/01/2019 - 09:38

Zingaracci, De Gnorantis, Orrendo....tre nomi, una garanzia... Si tratta di aspettare le prossime elezioni (europee di maggio) e poi finalmente andrando ad appartenere ufficialmente al nulla cosmico.

Redfrank

Gio, 03/01/2019 - 09:40

doctorm 2 PAROLE SANTE

Gibulca

Gio, 03/01/2019 - 09:41

Se vogliono liberarsi dal "giogo padano" iniziano a non acettare i miliardi di euro che dalla Padania arrivano ogni anno. Ricordo a questi screanzati di inutili politici locali che la sola Lombardia regala loro 56 miliardi annui di denaro fresco. Facciamo così: liberiamoci insieme del giogo vincendevole: ciascuno vada per la propria strada

pfanfan

Gio, 03/01/2019 - 09:41

Nardella, dammi retta, trova il modo di sfilarti!! Sei stato un ottimo amministratore della cosa pubblica, Cab.

mutuo

Gio, 03/01/2019 - 09:51

Se la sinistra si affida a questi personaggi Ed a queste idee, il declino Sara inarrestabile. Credo che I sinistri siano affetti da masochismo ipertrofico, godono morbosamente nel farsi del male. I poverini non si rendono conto Di aver alzato la palla a Salvini per l'ennesima schiacciata Vincente.

me.so.rotto....

Gio, 03/01/2019 - 09:59

Ecco i tre cessi. Il famoso trio monnezza.

GGuerrieri

Gio, 03/01/2019 - 10:09

Non mi sorprende. Questa è la forma mentis marxista o clerical-marxista. Si sentono portatori di una verità assoluta. Hanno una visione manichea del mondo, dove ovviamente loro sono i buoni e gli altri sono porcheria, il male assoluto, nella lotta contro il quale tutto è praticamente lecito. Secondo loro la legge deve piegarsi alla logica delle loro folli utopie. È lo stesso contesto nel quale l'internazionale socialista ha protetto i vari Battisti...

silvano.donati@...

Gio, 03/01/2019 - 10:12

Orlando, con quella brutta faccia: tu fai solo squallida campagna elettorale, altro che diritti umani !!! In nessun paese del mondo la residenza di uno straniero è un diritto umano ! Che buffonata ! e avevi anche detto "venite a Palermo" a quella nave bloccata da Salvini... è detto tutto...

istituto

Gio, 03/01/2019 - 10:13

Ulteriore ragione per votare a DESTRA alle prossime europee di maggio. P.S. vediamo se mi censurate ancora il commento.

barnaby

Gio, 03/01/2019 - 10:23

Una lobby rossa che fa una "guerra santa". Bel titolo sig. Caruso - non parliamo poi del contenuto - siete tutti schierati contro Salvini (altro art. di S. Cottone: videocomizio cattivista di Salvini). Che dire, non si può fare altrimenti da quando Silvio ha detto "al mio segnale scatenate l'inferno". Ricordate però che questi non è il gladiatore Massimo Decimo Meridio né FI una legio romana.

Amazzone999

Gio, 03/01/2019 - 10:24

Paradossale. Quali interessi ci sono? Quale ansia suicida, distruttiva, imposta anche ai loro cittadini, li guida ad auspicare un'accoglienza dissennata, massiva e indistinta di tutti i clandestini, inclusi violenti, mafiosi nigeriani, profittatori, violentatori, estremisti e terroristi? Si potrebbero mandare a loro tutti i clandestini circolanti in Italia. Poi vediamo quello che succede, se rendono felici e appagati i cittadini.Una magistratura neutrale, al di sopra delle parti, dovrebbe indagare a fondo. Quali collegamenti, interconnessioni, utilità si potrebbero scoprire? Si e forse formato un "cerchio magico del Sud"? Leoluca Orlando è di Palermo, Luigi De Magistris è di Napoli, Dario Nardella, attuale sindaco di Firenze, nasce a Torre del Greco.Quale titolo ha per inneggiare alla protesta e alla disobbedienza civile un personaggio come Orlando, già massacratore verbale e detrattore irriducibile, martellante e impietoso, di Giovanni Falcone?

Ritratto di emiliobarone1

emiliobarone1

Gio, 03/01/2019 - 10:25

Carmelo Caruso è protetto dall'amnistia del ministro Togliatti, quindi può sollecitare gli intestini tenui dei lettori suoi adepti nell'odio e della crudeltà umana, ma costituzionalmente a noi esseri civilizzati è consentito metterlo su un gommone e mandarlo a colonizzare la Libia per vedere come si vive nel mondo, poi fargli fare un altro articolo sugli sprar e sui campi di concentramento a Rab e Mljet. Il tutto poiché è pagato dalla famiglia della corruzione di senatori, dei giudici e di Craxi per arricchirsi a spese nostre.

Ritratto di nordest

nordest

Gio, 03/01/2019 - 10:31

Basta finanziare questi falsi puritani comunisti hanno distrutto le loro città con spese folli non certo a favore della sicurezza dei loro cittadini .

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Gio, 03/01/2019 - 10:42

Salvini ha torto marcio a dire che non fara' nulla. Penso che abbia il potere per sciogliere i consigli comunali, commissariare le amministrazioni ed indire nuove elezioni. I comunisti, quando governano, applicano regolarmente tale procedura a molti comuni amministrati dal CdX, i cui sindaci e consigli vengono mandati a casa con l'accusa fittizia di "infiltrazioni mafiose".

lawless

Gio, 03/01/2019 - 10:45

per prima cosa dovrebbero togliere la fascia TRICOLORE, seconda cosa hanno giurato di rispettare le leggi non facendolo sono spergiuri, terza cosa prendono e gestiscono avidamente soldi dallo stato italiano ovvero quello di tutti i cittadini e non solo gli spiccioli dei palermitani, napoletani e fiorentini ergo facciano quello che gli compete, smettano di fare gli ipocriti e se le loro convinzioni sono concrete e non ideologiche diano l'esempio emigrando, con i loro preferiti, verso paesi a loro più confacenti.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Gio, 03/01/2019 - 10:46

TUTTI IN GALERA,TUTTI IN GALERA,TUTTI IN GALERA,TUTTI IN GALERA.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 03/01/2019 - 11:08

Tornano i funzionari di Franceschiello che dopo aver conosciuto Garibaldi a Calatafimi hanno voltato la giubba.

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Gio, 03/01/2019 - 11:23

Quindi i sindaci MAGISTRATI possono bypassare le leggi dello stato e comandare altri MAGISTRATI INDIPENDENTI di non applicare le leggi. SIAMO AL DELIRIO!! LE COMICHE FINALI!!

steacanessa

Gio, 03/01/2019 - 11:32

Che branco di beline!

Ritratto di Rerum

Rerum

Gio, 03/01/2019 - 11:34

Si possono fare tanti commenti, e ne leggo parecchi, però quello sostanziale è uno solo: le leggi che si sia d'accordo o meno VANNO RISPETTATE. In caso contrario si commette un reato.

Giorgio Colomba

Gio, 03/01/2019 - 11:49

La si chiami col suo vero nome: EVERSIONE.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Gio, 03/01/2019 - 12:00

Il branco dei sindaci rossi mi ricorda i documentari girati nella giungla quando i licaoni attaccano in gruppo la gazzella e la sbranano con grugniti e urla terrificanti. Orlando poi rappresenta in toto la malafede di una sinistra asservita alla lobby del pensiero unico. Se solo qualcuno avesse il coraggio di far sapere ai siciliani quante frodi sono state organizzate in Sicilia per dare a molti tunisini pensioni e sussidi assolutamente illegittimi perché legati a falsi lavoro agricoli............allora sì che Leoluca & Co. verrebbero smascherati. A propositi, mentre questi tunisini ricevono sussidi illegittimi, Crocetta avrà finito di arredare la sua casetta in Tunisia?

mariod6

Gio, 03/01/2019 - 12:32

Sindaci comunisti che non vogliono perdere i soldi dell'accoglienza ai migranti e le commissioni delle Onlus e delle ONG e delle Coop rosse e della Caritas. Però, essendo pubblici ufficiali, rifiutando di applicare una legge dello Stato vanno in galera e in fretta. La tragica situazione economica e sociale del paese è il frutto della gestione suicida dei governi di sinistra che hanno occupato tutti i posti di comando dopo il colpo di stato di Napolitano e che stanno cercando di resistere fino al prossimo assist di Mattarella.

HARIES

Gio, 03/01/2019 - 21:16

Più che guerra santa contro la lega, mi sembra l'ennesimo colpo di coda della sinistra. Malgrado abbiano perso le elezioni lo scorso marzo, non vogliono mollare il disfattismo e le futili riunioni di piazza.

peter46

Ven, 04/01/2019 - 09:45

Caruso...diciamoci(35°rigo del suo art.con riferimento a miccichè ed...urge smentita ufficiale non dalle 'amazzoni' ma direttamente dal proprietario di FI)veramente la verità:Forzitalia da che parte sta?