Luigi Di Maio: "Senza laurea per non approfittare del mio ruolo"

In occasione della presentazione di un'autobiografia non autorizzata, il vicepresidente della Camera spiega il perché non ha ancora terminato gli studi

Luigi Di Maio il prossimo 6 luglio compirà 31 anni e ancora non è laureato. Ma, in occasione della presentazione di "Di Maio chi?", la biografia non autorizzata scritta dal giornalista Paolo Picone, il vicepresidente della Camera ha spiegato le motivazioni di questo ritardo negli studi.

"Sono diventato vicepresidente alla Camera a 26 anni e mai avrei approfittato del mio ruolo per andare a fare gli esami", così Di Maio dopo aver fatto un accenno al presidente della regione Campania: "Quando De Luca offende per il mestiere che ho fatto, e mi chiama Gigino webmaster, offende migliaia di persone che stanno sudando nel fare questo lavoro".

Come riporta Il Mattino, Di Maio si è sentito "onorato" del fatto che un giornalista "ha perso un anno per scrivere una biografia" su di lui e che alcune cose raccontate non le ricordava più. Ripercorrendo la sua carriera politica ha poi concluso: "All'improvviso mi sono ritrovato su uno scranno più alto di tutti quei politici che avevo visto in tv per 20 anni".

Commenti

cgf

Sab, 29/04/2017 - 14:05

allora perché la prendi altrimenti stai zitto! Hai dato l'ennesima dimostrazione di quanto volli, volli, fortissimamente NON 'voglio'.

cgf

Sab, 29/04/2017 - 14:05

allora perché non ti DIMETTI, la prendi altrimenti stai zitto! Hai dato l'ennesima dimostrazione di quanto volli, volli, fortissimamente NON 'voglio'.

manfredog

Sab, 29/04/2017 - 14:35

..a lui non serve conseguire una Laurea, gli basta con-seguire una Laura..!! mg.

Popi46

Sab, 29/04/2017 - 15:14

Non vuole approfittare significa che da persona qualunque non sarebbe stato mai capace di laurearsi. Pensate in che mani siamo....

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Sab, 29/04/2017 - 16:08

Insomma Di Maio ci fa capire che i professori si lasciano influenzare dal ruolo che ricoprono gli esaminandi...ecco, la pezza peggiore del buco!

greg

Sab, 29/04/2017 - 16:29

Tu sei arrivato alla posizione politica che occupi grazie alla esistenza delle elezioni on line, al movimento vaffan....stico ed alla presenza, in italia di tanti sognatori utopici che credono ancora che con i VAFFA di Grillo Grullo si possa amministrare un paese. Mi piacerebbe tanto sapere in che cosa avresti dovuto laurearti: faccio alcune ipotesi: Giurisprudenza? Scienze Sociali? Sociologia? Scienze delle comunicazioni? Dottorato in Nullalogia? Tu sei come il tuo capo, grandi parlatori, affabbulatori, ma sotto gli abiti il nulla

giovanni PERINCIOLO

Sab, 29/04/2017 - 16:46

"Sono diventato vicepresidente alla Camera a 26 anni e mai avrei approfittato del mio ruolo per andare a fare gli esami". A parte il fatto che gli studenti seri a ventisei anni sono già laureati la dichiarazione di di maio mi ricorda moltissimo la volpe e l'uva non ancora matura.....

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 30/04/2017 - 12:28

--di maio come politico non vale niente e non sa niente e sarà una iattura se i 5 stelle vanno al governo---ma come ragazzo è molto sveglio e sa che la laurea non serve a nulla--nella vita occorre tenere gli occhi sempre aperti e prendere i treni giusti al momento giusto---a lui è capitata l'occasione e l'ha sfruttata in pieno---se si considera che gli sono bastati appena 173 voti per diventare vicepresidente della Camera si capisce come abbia vinto al lotto---e se questo governo rimane in carica fino al 15 settembre 2017 avrà vinto pure al totocalcio--perchè usufruirà del vitalizio---alla faccia dell'uni e della laurea---swag dank

Ritratto di Angelo Rossini

Angelo Rossini

Dom, 30/04/2017 - 15:25

Se pensiamo che cotanta mente, con la benedizione del "garante" Padre Beppe, fra poco ci governerà; tocchiamoci dappertutto e preghiamo che qualcuno "guardi giù", come si dice qui a Brescia.

Grix

Dom, 30/04/2017 - 15:59

E che dire del Ministro dell' Istruzione?

filgiusto

Dom, 30/04/2017 - 18:35

Pensavo avesse torto Grasso a consigliarti di continuare a studiare per conseguire la laurea, però dopo aver letto la proposta di abbassare ancora la soglia del premio di magg. al 35%, devo dire che il consiglio di Grasso è giusto, perchè giocare con la democrazia è veramente oltre che meschino, pericoloso e dannoso per tutti. Bisogna aver tanto rispetto per la democrazia come l'hanno avuto grandi uomini, tra cui in particolare De Gasperi e Moro, a cui i "politici"(vorrei usare qualche termine più dispregiativo, ma sono troppo buono) di oggi da Di Maio a Renzi volutamente non guardano e non si ispirano. Beata ignoranza o malafede!!!!!

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Lun, 01/05/2017 - 08:18

Un consiglio a Di Maio: faccia di tutto per laurearsi anche con il minimo, studiando la sera. Non le verrà mai perdonato il non averlo fatto visto che non si chiama d'alema, veltroni, poletti, fedeli, orlando, rutellli, turco, ecc. infatti a quelli del pd la laurea non serve perchè la da il partito che è al disopra del bene, del male e delle università. Del resto basta avere la tessera pd in tasca per accedere ad una koop, un'azienda amiKa, un ministero, quindi perchè sprecare tempo studiando?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 01/05/2017 - 08:28

@Elkid - quindi cosa vale il ministro dell'istruzione? Anche tu non sei laureato, quindi non vali niente? Anche noi allora potremmo dire che tutti i politici che voti tu, di sinistra, non valgono niente. Anzi meno di niente, perchè sono pure molto dannosi per la nazione. I fatti, l'andamento dell' economia, giovani, pensioni, clandestini, delinquenza e quant'altro sono ampia dimostrazione. Peggio dei falliti.