L'ultima gaffe di Di Maio sull'Ue: confonde Consiglio e Commissione

"Enrico Letta commissario Ue? No, grazie". Così Luigi Di Maio sull'ipotesi ventilata ieri da Repubblica. Che però non parlava della Commissione, bensì del Consiglio Europeo. Due cose molto diverse. Ma forse Giggino non lo sa

Per Luigi Di Maio, come noto, la gaffe è la specialità della casa. Senza andare troppo indietro nel tempo, molti ricorderanno la sua memorabile definizione della Francia come "democrazia millenaria". Segno evidente della cultura politica limitata del vicepremier grillino che, evidentemente, non ha alcuna nozione di diritto costituzionale comparato. Figuriamoci di diritto dell'Unione Europea, tema che di recente ha appassionato perfino la senatrice M5s Paola Taverna, alle prese con la preparazione del relativo esame per l'Università. "Studiando la materia – ha spiegato - capisci che dietro l’Unione c’era una grande architettura, in parte snaturata. Ho corretto molte opinioni mie opinioni estremistiche, che non erano fondate su dati di fatto". Un po' di studio farebbe bene anche a Di Maio.

Che stamattina, su Facebook, ha pubblicato un post in cui ha rassicurato i suoi elettori sull'ipotesi - ventilata nelle ultime ore da Repubblica e ripresa da altre testate - della nomina dell'ex premier Enrico Letta alla presidenza del Consiglio Europeo.

"Tutta la mia solidarietà, mai venuta meno, all’ex presidente del Consiglio Enrico Letta (e sapete a cosa mi riferisco...), ma nel ruolo di commissario Ue per l’Italia no, grazie. Lo preciso perché oggi su qualche giornale viene riportata questa curiosa e bizzarra fantasia", ha scritto il capo politico del M5s. Fermi. "Commissario Ue". Così ha scritto Giggino. Distrazione o errore di interpretazione dettato da una scarsa, se non nulla, conoscenza della struttura istituzionale dell'Europa? Ad accorgersene sono stati diversi utenti.

Come Andrea Piazza, che ha commentato così l'ultimo post di Di Maio: "Confonde Commissione e Consiglio Europeo. E il Paese di provenienza non ha il potere di veto sulla nomina del presidente del Consiglio Europeo, scelto dai capi di Stato e di governo in piena libertà. È già successo con Donald Tusk, su cui c'era il veto della premier polacca. Semplicemente lei, Di Maio, non sa ciò di cui parla e scrive. Per l'ennesima volta...". Colpito e affondato, il povero Giggino. A cui forse servirebbe ripassare le basi del diritto dell'Unione Europea. O studiarle. Chieda pure alla Taverna. Se non ci si dà una mano tra colleghi...

Commenti

lappola

Sab, 08/06/2019 - 15:23

Si ma non date incarichi a Letta, di qualunque incarico si tratti; a questo punto risparmiatevi la fatica e date la delega per l'Italia a Moscovicì così almeno ci risparmiamo uno stipendio e che stipendio...

agosvac

Sab, 08/06/2019 - 16:14

Sarà anche una gaffe, ma la sostanza è che Enrico Letta non può rappresentare l'Italia.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 08/06/2019 - 16:36

ma state pure ad applaudirlo? :-) allora siete ridicoli anche voi !!!

antonmessina

Sab, 08/06/2019 - 17:05

sta di fatto che letta sarebbe un altro colpo alle reni per l'italia vista la sua appartenenza

Lotus49

Sab, 08/06/2019 - 17:07

La lista delle "istituzioni" europee, pompose, strapagate e inutili, è pressoché infinita. Comprenderle tutte è cosa impossibile alla mente umana. L'unica distinzione importante nei ruoli europei è fra "Parassiti" e "Cravattari".

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 08/06/2019 - 18:01

Ma cosa volete che sappia il bibitaro grullone!

ex d.c.

Sab, 08/06/2019 - 18:33

È ridicolo vedere i giornalisti che si affannano intorno a Di Maio ed addirittura l'unione industriali che partecipa e lo ascolta.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 08/06/2019 - 18:39

Avrà pue sbagliato indirizzo, ma condivido il suo giudizio. Non abbiamo bisogno di Enrico Letta. Lo abbiamo visto e subìto, anche troppo. Non serve, abbimo già abbastanza guai!

Ritratto di mina2612

mina2612

Sab, 08/06/2019 - 22:16

Roberto Bordi consiglia a Di Maio un ripasso.. ma quale ripasso d'egitto! Questo ha bisogno ancora di anni di studio: prima o poi si fa cilecca se non si ha alcuna base e ripete tutto a pappagallo!

Popi46

Dom, 09/06/2019 - 06:18

Allo stato attuale delle cose e al di fuori della gaffe di Di Maio (ci siamo abituati), Letta o qualsiasi altro non cambierebbe nulla, tanto in Europa non contiamo una cippa

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 09/06/2019 - 06:52

questo ingannatore del popolo è da mandare a casa meriterebbe la forca.