L'ultima resa all'invasione: in chiesa si prega Maometto

All'aeroporto di Malpensa la cappella della Madonna di Loreto diventa per metà moschea. E sale la rabbia

A lle frontiere dell'ecumenismo. I tappeti per pregare Allah a pochi passi dall'altare. Sul pavimento che guarda il Crocifisso. Accade a Malpensa, aeroporto che mette in contatto mondi lontani e frulla uomini e tradizioni. Ma forse fin qui non si era mai arrivati: i fedeli invocano il proprio Dio gomito a gomito, il tutto nello spazio sacro dedicato alla Madonna di Loreto, da sempre protettrice di chi vola. La chiesa che si fa moschea. Almeno un po'.

Don Ruggero Camagni, cappellano da 11 anni, vola anche lui alto e non vede alcun problema: «Mi hanno posto la questione. Loro non avevano luoghi di culto dentro Malpensa, mi hanno chiesto una mano. Il cristiano è portato a condividere: se ha tre stanze, si stringerà per dare un tetto a chi non ce l'ha, così è per la preghiera». Dialogo & identità. Temi che spaccano la cultura contemporanea; don Ruggero, cortesissimo, va oltre: «Siamo fratelli, tutti fratelli, è bello pregare insieme». Lì, in quella chiesa nata con Malpensa 2000, al secondo piano del terminal 1, zona partenze. Molti turisti la conoscono, qualcuno si è rifugiato a meditare su quei banchi prima di intraprendere un viaggio o un pellegrinaggio. E qualcuno storce il naso: «Ormai siamo al relativismo, alla disfatta, alla confusione planetaria». Altri si stringono nelle spalle: «É un gesto coraggioso di apertura e carità in un mondo globalizzato». Il cappellano punge: «Pregano più loro dei nostri. I musulmani frequentano la cappella più dei cristiani. Anche se lo fanno secondo i loro ritmi, individualmente».

Alle quattro del pomeriggio di un giorno sonnacchioso, infilato nel calendario fra una festa e l'altra, nel tempio non c'è nessuno. Solo silenzio e vuoto. Per la verità i due tappeti adagiati quasi all'ingresso non sono l'unico richiamo a Maometto. C'è anche una lampada, collocata su un tavolino ed esposta fra le encicliche di papa Francesco, i rosari e i santini del Sacro Cuore. Se si gira un piccolo interruttore, l'oggetto si illumina e parte una voce salmodiante in arabo. Di che si tratta? «É una sorta di jingle del Ramadan - risponde sorridente l'impiegato di una compagnia mediorientale - si ascoltano formule augurali, un po' l'equivalente del vostro Natale». E col dito il tecnico indica le linee dell'edificio disegnato all'interno del manufatto: «É la moschea di La Mecca». Meta irrinunciabile almeno una volta nella vita per ogni buon musulmano. Per don Ruggero anche questo frammento di Islam atterrato in mezzo a quella che una volta si chiamava la buona stampa non è un meteorite lontano: «Me l'hanno lasciato, l'ho piazzato in quel punto. Dove è lo scandalo?» É tutto semplice, forse fin troppo per il sacerdote. E la storia sembra capovolta, in un ribaltamento vertiginoso di prospettive. Secondo la tradizione, il culto di Loreto nasce in un momento delicatissimo: nel 1291 quando i Crociati vengono buttati a mare definitivamente e il regno Latino di Gerusalemme viene conquistato dagli Infedeli, la casa della Sacra famiglia di Nazareth viene trasportata dagli angeli in Italia. Appunto a Loreto. Insomma, il miracolo è portare l'Oriente, sottratto alla nostra civiltà, in Occidente. Oggi, sette secoli dopo, l'Occidente sembra smarrire sempre più l'abc della propria grammatica, gioca a rimpiattino, maschera il proprio Dna, e fa del dialogo il proprio credo.

A Malpensa i confini sono saltati. Negli anni scorsi alcuni musulmani che lavorano in aeroporto si erano lamentati per l'assenza di spazi consacrati alla preghiera secondo le regole dettate dal Profeta. Un paio di compagnie si sono attrezzate ricavando sale per il culto dentro lounge sontuose. Ma non basta: «Siamo in attesa di una sala ecumenica - racconta don Ruggero - ma al momento non c'è e ci dobbiamo arrangiare. Per questo ho dato volentieri l'ok all'accesso dei musulmani nella nostra cappella». Altro che muri, scontro di civiltà e visioni apocalittiche. A Malpensa siamo alla religiosità color arcobaleno. «Ma in questo modo - obietta un fedele che non nasconde la sua indignazione - tutto diventa uguale in un grande minestrone che mette insieme Cristo e Maometto». Il rispetto non va confuso con l'indifferenza o, peggio, con una sorta di complesso di inferiorità. «E poi - è il commento più gettonato - sarebbe impensabile il contrario: un posticino per i cristiani dentro una moschea». Don Ruggero non si scompone: va avanti. E abbraccia l'Islam. Anche se per molti il suo è solo un inchino. E il segno dei tempi sempre più cupi che viviamo.

Commenti
Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 06/01/2017 - 08:47

Francesco un consiglio,torna nelle tue pampas e rimettiamo Ratzinger,oppure facciamo altro papa emerito e nuovo pontefice.Non rappresenti più i cristiani.

rugoso

Ven, 06/01/2017 - 08:48

Fra qualche anno il prete sara' cacciato e la capella trasformata in moschea.....

elio2

Ven, 06/01/2017 - 08:49

Immagino la felicità dell'imam d'oltre tevere, a quando in San Pietro? ALLUCINANTE.

01Claude45

Ven, 06/01/2017 - 08:50

SPRETARE IL DON.

soldellavvenire

Ven, 06/01/2017 - 08:51

molti predicatori cristiani esortano i fedeli ad accettare il martirio come via per la redenzione anche accogliendo i propri carnefici, com'è che voi ultrá del martirio non ne volete sapere?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 06/01/2017 - 08:51

Lode in cielo e in terra per il sig Ruggero!!!

alby118

Ven, 06/01/2017 - 08:56

Provate ad andare in una moschea a farvi il segno della croce, va bene che i Cristiani non sono intolleranti e razzisti come loro, ma se essere Cristiano significa essere idiota, come diceva quello buon anima, " io non ci sto " !!!

Ritratto di orione1950

orione1950

Ven, 06/01/2017 - 09:02

Se ci fosse reciprocità non ci sarebbe nulla di male. Ma i musulmani mettono il crocifisso nelle moschee? tollerano, i musulmani, i cristiani? Io sono ateo ma sarei contentissimo se tutti i credenti non si facessero la guerra per far prevalere la propria religione. Nella mia famiglia, io ateo, mia moglie cattolica, c'é una nuora musulmana ed un nipotino meticcio. Le cose non sono tranquille; mia nuora é stata allontanata dalla famiglia perché si é unita ad un cattolico; il mio nipotino é considerato, dalla famiglia materna, un bastardo perché il padre é cattolico. Come vedete la cose non sono semplici. I cristiani si allontanano sempre più dal radicalismo cattolico mantre i musulmani fanno l'opposto.

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 06/01/2017 - 09:03

e' la chiesa in Mano massonica il problema la chiesa di bergoglio, la chiesa comprata dai soldi del qatar e dei sauditi.

Alex1970

Ven, 06/01/2017 - 09:12

Fosse per me, gli darei anche l'altra metà

ceppo

Ven, 06/01/2017 - 09:16

beh lo avevano gia detto che ci avrebbero sottomessi, non meravigliamoci piu anzi io dico che ormai sarebbe l'ora di cominciare anche noi a pregare allah in arabo e con le buone prima che ci menino di brutto! capito conigli?

baronemanfredri...

Ven, 06/01/2017 - 09:23

E SE FACCIAMO UNA VISITINA A QUESTO TRADITORE CHE SI VESTE DA BUON SAMARITANO E SBATTIAMO FUORI TUTTA LA MERCANZIA DI QUESTI STRAGISTI E FALSI FEDELI DI UN DIO CHE NON ESISTE ED HA GIA' PROVOCATO QUASI MILLE MORTI IN EUROPA? QUESTO E' PERICOLOSO, MA ANCOR DI PIU' PERICOLOSI SONO DON SCOLA E DON FRANCESCO EREDICO

Ritratto di abate berardino

abate berardino

Ven, 06/01/2017 - 09:25

il suo non e´un inchino? a me pare un inchino ... molto equivoco...!

sbrigati

Ven, 06/01/2017 - 09:27

Quando una moschea, in un paese arabo, sarà messa a disposizione per le preghiere di cristiani ed ebrei? Con crocifissi, Madonne e stelle di David naturalmente.

tonipier

Ven, 06/01/2017 - 09:40

ci sono alcuni commenti di una pagina intera come mai?..........li passate?.

elpaso21

Ven, 06/01/2017 - 09:42

«ho dato volentieri l'ok all'accesso dei musulmani nella nostra cappella»: non ho capito il senso, chiunque può accedere alla cappella, ma senza scambiarla per una moschea.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 06/01/2017 - 09:42

Zurlo fa di tutto per soffiare sul fuoco. Lui e il suo titolosta che in prima pagina recita "La rabbia sale". Dove? Chi? Nell'articolo la rabbia non viene citata, non esiste. La rabbia è quella che l'articolo vuole sobillare nei lettori, i quali soltiamente reagiscono a comando, ma oggi forse sono assonnati, o il moderatore ancora dorme. Io non sono un frequentatore abituale di chiese, ma a volte mi piace entrare nelle nostre chiese, o quando sono all'estero in quelle degli altri, chiese, templi, moschee. E penso che delle due l'una: o dio non esiste, o se esiste è unico. E superiore alle frenesie di chi gli vuol mettere un cappello e l'etichetta, berciando "questo è il mio dio". E superiore alle infantili piccolezze di chi scrive articoli sulle chiese moschee cercando di soffiare sul fuoco per fini meschinamente politico-giornalistici. Zurlo, la sua penna solitamente arguta e raffinata è degna di miglior causa. Per il titolista, invece, non c'è speranza.

Ritratto di Tutankhamon

Tutankhamon

Ven, 06/01/2017 - 09:45

Sono contentissimo. Io sono un adoratore della Dea Kalì (un tug strangolatore di salgariana memoria) e, passando spesso per Malpensa, mi sono sempre trovato a disagio per non sapere dove andare per dedicarmi ai miei riti sacri, come strangolare qualcuno in santa pace. Adesso chiederò uno spazio ecumenico e potrò adorare tranquillamente la mia divinità, cominciando con lo strangolare (con il laccio nero, sempre di salgariana memoria) il cappellano Don Ruggero, che ne dovrebbe essere contento. Non bisogna pregare insieme? I tugs pregano così.

Ritratto di nando49

nando49

Ven, 06/01/2017 - 09:47

Ennesimo episodio della stupidità italica. Sono per il principio di reciprocità. Quindi non si deve concedere nulla fino a che nei paesi mussulmani si consente di costruire chiese e permettere ai cattolici di frequentarlo. Non mi pare che le cose vadano così.

Ritratto di malatesta

malatesta

Ven, 06/01/2017 - 09:49

Quando la "fratellanza" diventa stupidita' e ignoranza dello strafare.Non e' possibile..!vogliono pregare la loro religione, gli si dia un luogo a parte per farlo..ma allore le altre religioni vengono discriminate ... buddisti, induisti, sikh, animisti.?? va bene dai, tutti assieme nella cappella della Madonna di Loreto..e' il colmo!Ma io so chi e' il grande maestro di tutto questo..

tonipier

Ven, 06/01/2017 - 09:50

(TROPPO LUNGO?) " LE RAMMENTO, NON SI PUO' INTERROMPERE UN COMMENTO A META'.....LO RIFERISCA AI SUOI DIRIGENTI INTELLETTUALI.

VittorioMar

Ven, 06/01/2017 - 09:52

...i CRISTIANI sono già MINORANZA:BASTA VEDERE QUANTI FEDELI VANNO A MESSA!!....e qualcuno dovrebbe chiedersi anche :perché??....cosa ha determinato questo:FUGGI FUGGI???...gli altri sono:OBBLIGATI A PREGARE....!!!

rossini

Ven, 06/01/2017 - 09:57

È inutile discutere e ripetere sempre le stesse cose. Con gente come Bergoglio, Bagnasco, Galantino e Scola non si può ragionare. Bisogna togliergli il brodo di coltura come si fa con i virus e i batteri. E per far questo dobbiamo evitare di finanziarli. Togliamo l'8 per 1000 alla Chiesa cattolica.

Littorino64

Ven, 06/01/2017 - 10:03

Praticamente se ti presenti in un paese islamico con il crocefisso se va bene finisci in prigione, se va bene.... Oramai i Cristiani sono stanchi di questo stato di cose, di questa confusione e cominciano ad abbandonare i luoghi di culto, perché a loro è permesso sia mendicare fuori dalle chiese, sia come dice l'articolo ora pregare nelle nostre chiese. Alla faccia del buonismo, forse meglio Ateo che condividere, non è proprio possibilie.

bobots1

Ven, 06/01/2017 - 10:05

Eliminare tutte le religioni...comunque vada sono pericolose...quella cattolica meno perchè è in grossa decadenza per fortuna, quella musulmana molto di più perchè molto più intrasigente! Questo prete che vada nei paesi arabi e che si faccia fare una cappella nei loro aereoporti...

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Ven, 06/01/2017 - 10:06

Intanto a Natale a Napoli hanno incendiato un presepe e distrutto una statuina della madonnina (con il silenzio della Rai e TV varie)e dell'Argentino del vaticano.Temo per i nostri figli, particolarmente per chi ha bambine.

Ritratto di Shard

Shard

Ven, 06/01/2017 - 10:14

Pronti a convertirsi, preti (a cominciare da Francesco) TRADITORI della cristianità.

rudyger

Ven, 06/01/2017 - 10:17

portae inferi non prevalebunt ? comincio ad avere qualche dubbio. Ricordatevi del libro sulla bara di Papa Wuotiua che con l'ultima folata di vente si chiuse definitivamente in Piazza S. Pietro. quale presagio?

fifaus

Ven, 06/01/2017 - 10:20

Preti vigliacchi e traditori; sono sempre stati la rovina d'italia, ora anche d'Europa-

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 06/01/2017 - 10:21

#salrandazzo- 09:42 Non conosco la tua età e quindi non posso immaginare in quali condizioni versi la tua colonna lombare. Utili, comunque, accertamenti di imaging a carico di quel tratto. Atteso che, tra non molto, gli estatici adoratori delle fughe in avanti saranno costretto a fletterlo, quel tratto, quattro volte al giorno. Con le terga elevate al cielo ed il capo rivolto verso La Mecca.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Ven, 06/01/2017 - 10:24

Leggete come si stanno comportando in Australia. Noterete che tutto quello che ho scritto nei mesi precedenti, gli australiani lo hanno preso alla lettera. Quindi significa che chi la pensa come noi "eletti", non è da considerarsi "razzista", ma "accogliente con la prerogativa di conservare gli usi e costumi nazionali".

Marcello.508

Ven, 06/01/2017 - 10:27

Il compagno Bergoglio è soddisfatto? Ci dica, ci dica ..

Ritratto di karmine56

karmine56

Ven, 06/01/2017 - 10:30

Il cappellano non sa la parabola del "riccio e del serpente"

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 06/01/2017 - 10:34

L'ignoranza dei sacerdoti in tema di Islam è totale. Del resto il loro grande capo, quello che ha scoperto le "religioni sorelle", ha dimostrato palesemente la sua ignoranza in materia, pur essendo un gesuita, cioè in vetta alla sapienza cristiana. Però, forse, più che ignorante è in malafede.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Ven, 06/01/2017 - 10:36

@rudyger - Auguriamoci non cattivi. Saluti.

Magicoilgiornale

Ven, 06/01/2017 - 10:38

Pazzesco

SAMING

Ven, 06/01/2017 - 10:39

Ma cos'ha in testa quel prete ? Evidentemente un barattolo di vernice rossa al posto del cervello plagiato dall' argentino che è andato a pregare in moschea Sono i mussulmani che non tollerano e non hanno rispetto per la religione cristiana quando lordano i sagrati delle nostre chiese con i loro escrementi, quanto entrano nelle nostre chiese si mettono in coda per ricevere la particola consacrata e poi, in presenza del prete e degli altri fedeli, la sputano e la calpestano,quando entrano nelle chiese ed uccidono i sacerdoti che dicono messa,quando distruggono i simboli sacri della nostra religione, quando bruciano le nostre chiese, quando uccidono solo petrchè cristiani, ecc.ecc. potrei continuare all'infinito. Noi non entriamo nelle loro mochee, non lordiamo i cortili delle loro moschee, non entriamo ad uccidere nelle loro moschee,non distruiggiamo i simboli della loro religione, non li uccidiamo perchè islamici. Come si fa a non vedere o capire tutto questo?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 06/01/2017 - 10:40

...sale la rabbia. E solo quella avremo. Ma qualcuna ci ha fatto un libro. La rabbia e l'orgoglio.Ma non l'hanno ascoltata, anzi hanno fatto l'inverso.

francab

Ven, 06/01/2017 - 10:43

Giuda quanti denaro avrà' ricevuto, questa volta?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 06/01/2017 - 10:45

La CHIESA deve dare la libertà ai preti di sposarsi. Cambiando questo dogma, molti civili potrebbero celebrare messa ed il numero dei preti aumenterebbe, alla faccia degli islamici.

cameo44

Ven, 06/01/2017 - 10:45

il Preidente Mattarella come tanti politici dicono che l'Italia è un grande paese e forte come si fa a dire questo quando abbia mo perso la sovranità nazionale quando sottostiamo ai musulmani quando rinunciamo alla nostra storia cultura ed usanze come non fare i presepi togliere i crocifissi non cantare inni natalizi e tanto altro ancora per far contenti questi venuti da fuori si parla di integrazione ma siamo noialtri a doverci integrare e non loro noi ospiti a casa nostra e loro padroni complimenti ai nostri plotici tutti e a tutte le Istituzioni Chiesa compresa

PaoloPan

Ven, 06/01/2017 - 10:47

Bergolio traditore!!!

robybg

Ven, 06/01/2017 - 10:47

pure questa 8-O ??? avanti così e ci troveremo ai piedi le scarpe di stoffa con le punte ricurve rivoltate in aria....che tristezza POVERA ITALIA NOSTRA!!!

robybg

Ven, 06/01/2017 - 10:49

SI FAI SPAZIO CHIEDI A LORO LA STESSA COSA ti staccano come minimo la lingua che ha fatto simile proposta

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 06/01/2017 - 10:50

Fosse per me, gioiosamente ATEO, demolirei TUTTI i luoghi di cul-to!

PaoloPan

Ven, 06/01/2017 - 10:50

@Alex1970 ... taglieranno la testa anche a te, se non ti convertirai al maomettanesimo. Leggi il Corano, prima di dire sciocchezze.

Luigi Fassone

Ven, 06/01/2017 - 10:53

Come sono contento ! Così,quando qualche essere umano che professa la religione Cristiana (Cattolica,protestante o del Settimo Giorno),per lavoro o sollazzo,andrà nei Paesi arabi,che so,all'aeroporto più vicino alla Mecca,potrà pregare il suo Dio nella cappella appositamente allestita dalle locali Autorità a seguito dei solleciti impetuosi dell'Imam di competenza...!

routier

Ven, 06/01/2017 - 10:54

Su certe cose, l'"Indignazio fecit versus" (dalle Satire di Giovenale), sarebbero ben poca cosa. Mi limito a dire che se le idiozie avessero un valore, molti preti sarebbero miliardari!

giosafat

Ven, 06/01/2017 - 11:00

Rinchiudere tutto il clero, di ogni ordine e grado, entro le mura del vaticano col divieto di uscirne, di aprir bocca, di fare qualsiasi cosa che possa metterci in pericolo. Se vuole fare danni che li faccia a casa sua.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 06/01/2017 - 11:04

salrandazzo@ un piccolo consiglio,quando è all'estero ed entra nelle moschee si faccia il segno della croce e dica di essere cristiano,poi magari se riesce ci faccia sapere com'è andata.Auguri kompagno.

Totonno58

Ven, 06/01/2017 - 11:11

A me me piace...'o blues e pure l'ecumenismo:)

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 06/01/2017 - 11:14

@Memphis 10:21, non è questione di spina dorsale. Io non sono credente e non ho nemici, neanche quelli che sono convinti di essere miei nemici. Ma penso nessuno possa negare il fatto che le religioni sono sempre state usate per tutto meno che per quel che dovrebbero. In nome delle religioni le genti sono state mandate a morire in ogni secolo e sotto ogni latitudine. Solo Greci e Romani penso si siano salvati da questa cattiva pratica. E comunque non esiste alcun passo dei Vangeli che dica "sii pietoso solo con chi è pietoso con te, sii buono solo con chi è buono con te". Uno ha il pieno diritto di pensarla come vuole, di essere civile solo con chi è civile (ah, la famosa reciprocità della civiltà!), ma non dovrebbe usare il cristianesimo come bandiera per comportarsi esattamente al contrario. Mi pare una semplice questione di coerenza. Per me lei può sparare addosso ai musulmani per strada, ma almeno non lo faccia in nome della fede.

perseveranza

Ven, 06/01/2017 - 11:17

Almeno una volta, anni fa, in momenti di grande disperazione e smarrimento c'era la religione che dava conforto e fungeva da punto di riferimento. Oggi non si capisce piu' nulla e l'atteggiamento del clero cattolico fin ai massimi livelli è disorientante a dir poco. Forse é vero.....non c'é piu' religione.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Ven, 06/01/2017 - 11:20

Purtroppo Bergoglio è un comunista e la loro pessima storia si conosce.Perche' non lo paracadutate sull'isis per convertirli?

Giacinto49

Ven, 06/01/2017 - 11:24

Comunque lo si veda, considerato il comportsmento dei musulmani verso la Chiesa Cattolica, ha tutto l'aspetto di un atto di sottomissione e, soprattutto, così loro lo interpreteranno. Sono certo che ci sarebbe stata, a cercarla, una soluzione migliore.

buri

Ven, 06/01/2017 - 11:30

un vero scandalo, quel don Ruggero andrebbe ridotto allo stato laicale, e poi si lamentano se le chiese sono sempre più vuote, di certo non frequenterei una chiese dove si permette ai musulmani di pregare Allah, ridateci Benedetto XVI che non si è mai perso in quella farse di "embrassont nous" chiamato eucumenismo che distrugge la chiesa dall'interno con la benedizione di Bergoglio

Mobius

Ven, 06/01/2017 - 11:30

La questione di fondo è se credere o no in Dio (o Allah, o Geova, o chi vi pare). In che modo onorare Dio, per chi crede, è facoltativo, o almeno dovrebbe esserlo; è questo l'imperativo che deve mettere d'accordo tutte le religioni. Inoltre, chiunque dovrebbe essere libero di non credere o trascinarsi nel dubbio: sono problemi suoi. D'altra parte, la Fede con la maiuscola non ammette deroghe: la Verità (rivelata) ha da essere questa, e nessun'altra. E la verità rivelata dei musulmani si fonda sulla persecuzione delle altre religioni; non ha senso, per chi non è islamico, "pregare" insieme con loro.

Ritratto di ItalyAbroad

ItalyAbroad

Ven, 06/01/2017 - 11:34

Da ateo(non esiste alcun Dio) trovo un atto di vigliaccheria e di assoggettamento ad una religione assurda e becera. Il cristiano che si stringe per far posto fa ridere! On vaticano non si stringono per far posto ai clandestini ma sussiste il reato di clandestinità. Preti idioti governati dal loro che Guevara che vi porta al disastro.

Koch

Ven, 06/01/2017 - 11:38

La chiesa cattolica e i suoi ministri, nonché i suoi suoi fedeli seguaci sono tra i principali responsabili dell'invasione islamica e continuano a sostenerla, nonostante tutto. Contenti loro che aspirano al martirio, se verranno spazzati via, contenti gli altri che non avranno più a che fare con questi masochisti.

manfredog

Ven, 06/01/2017 - 11:38

In questa 'resa' non gioca solo la convenienza e la paura, no, purtroppo; incide, e non poco, anche la convinzione da parte dei 'cristiani comunisti' (pensa un po' cosa devo scrivere..poveri cristi..) che l'islam sia migliore del cristianesimo, più giusto, 'superiore' e quindi più vicino alla sedicente 'sinistra', per cui c'è addirittura chi vorrebbe chiudere tutte le chiese ed aprire altrettante moschee..(udito con le mie orecchie..e ci sento ancora molto bene..)..povera Europa, i nostri pronipoti ci malediranno, mi sa.. mg.

istituto

Ven, 06/01/2017 - 11:39

Leggete in Rete : ISLAM UN PROMEMORIA DA SAN GIOVANNI BOSCO. RADIO SPADA. Dove viene riportato( dal sito cattolico doc Radio Spada), ciò che scrisse il grande Santo torinese riguardo la setta Maomettana. Già da allora nel 1800 il Santo metteva in guardia i suoi giovani dai pericoli della setta islamica. Non solo. San Giovanni Bosco comprava anche BIBBIE PROTESTANTI...........e poi le bruciava.....Questo perché non corrompessero le Anime. Capito ?

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Ven, 06/01/2017 - 11:41

Per adesso resiste l'altra metà, ma tra una decina d'anni, con la collaborazione dell'itaglia politicamente corretta, i Saraceni la conquisteranno.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Ven, 06/01/2017 - 11:42

Il problema non è tanto che un cappellano abbia messo a disposizione dei musulmani una cappella dedicata al culto cristiano, ma che dei musulmani vadano e accettino di pregare o meditare in un luogo adibito al culto cristiano. Come dire che l'eventuale difficoltà sarebbe dei musulmani non del cristiano in questione il quale, con un gesto di grande disponibilità e delicata carineria, offre spazio e tempo a coloro i quali non credono al dio in cui crede il cristiano.

ccappai

Ven, 06/01/2017 - 11:46

Un nobile esempio del valore dell'integrazione e dell'inclusione

Jimisong007

Ven, 06/01/2017 - 11:47

Troppa demenza nella Chiesa

mandilluperSilv...

Ven, 06/01/2017 - 11:54

Raga, in Europa tutti gli aereporti principali hanno già da anni delle sale di preghiera/mediatzione/raccoglimento aperte a tutti. Quindi basta con tutta 'sta menata. Viaggiate e istruitevi Per quanto mi riguarda non ci dovrebbe essere

Linucs

Ven, 06/01/2017 - 11:56

Problema razziale e demografico: quelli figliano di più, semplicemente. In Europa il popolino è stato sterilizzato a forza di propaganda.

honhil

Ven, 06/01/2017 - 11:57

E’ la gente come don Ruggero che allontanano i fedeli dalle chiese. E’ questo loro comportamento per niente umile che crea confusione nei fedeli. Non hanno mai dubbi e, soprattutto, non chiedono mai il parere dei fedeli. Eppure, queste imposizioni vengono sempre avallate dai loro vescovi. Se pregare Maometto e pregare Cristo è la stessa cosa, per questi preti, allora la loro funzione di preti viene meno. Questo l’hanno capito i tanti don. Ma soprattutto, poiché sarebbe un sacrilegio (punito con la morte) il contrario (entrare in una moschea e rivolgersi a Gesù, infatti, è inammissibile), perché stabilire questa scala di subordinazione tra il cristianesimo e l’islam? Già perché?

agosvac

Ven, 06/01/2017 - 12:02

"siamo fratelli, tutti fratelli, è bello pregare insieme" peccato che i cristiani pregano per la pace nel mondo, i musulmani pregano, dentro di loro, per la morte dei "fratelli" cristiani!!! Questo prete, come molti, ancora non riesce a capire!!!

Ermanno1

Ven, 06/01/2017 - 12:03

Cari amici, il problema è che ormai non siamo in grado di difendere confini, cultura e tradizioni!! Ci stanno invadendo e noi stiamo con le mani in mano!! Scusate ma all'aereoporto di Dubai o in Qatar o in Arabia saudita ci sono CHIESE E È STATO PERMESSO DI FARE IL PRESEPE??? Da noi sento che è stato vietato per rispetto di questa religione vuoi o non vuoi di ideologia ostile verso le altre religioni!!! Sono peggio dei testimoni di Geova... Il pro le ma siamo noi che non ci difendiamo...

ohibò44

Ven, 06/01/2017 - 12:04

Ogni fedele deve poter pregare perciò è doveroso che a Malpensa, come in qualunque aeroporto internazionale, vi siano chiese cattoliche, moschee e sinagoghe (le tre religioni col maggior numero di credenti): ognuna in un suo spazio perché per ogni fedele il suo Dio è l’unico e il Dio degli altri è usurpatore.

Alex1970

Ven, 06/01/2017 - 12:04

@PaoloPan. Il maomettanesimo? E che è? Leggi l'abecedario prima di dire certe sciocchezze...

Popi46

Ven, 06/01/2017 - 12:33

Non sono baciapile, sono cristiana e,come tale 1) ama il prossimo tuo, ok 2)porgi l'altra guancia, ok, ma con dei limiti 3) IO SONO IL SIGNORE DIO TUO NON AVRAI ALTRO DIO ALL'INFUORI DI ME esclude ogni condivisione. NON SONO PAGANA!

mutuo

Ven, 06/01/2017 - 12:33

Questa è la dimostrazione che gran parte della gerarchia cattolica è affetta dal morbo rosso. Questa grave malattia genera nei soggetti colpiti, la convinzione che gli uomini siano tutti uguali. Ne più ne meno la stessa teoria che ha distrutto le nazioni dell'ex impero socialista. Proliferazione della miseria e degrado morale. Quello che sta accadendo alla religione cattolica è la stessa deriva in cui si sono trovati i popoli dell'Ex cortina di ferro. Poi il Cappellano si meraviglia che i cattolici non pregano e non frequentano le chiese. Un esame di coscienza sarebbe la medicina giusta, ma rispettare i sacramenti per certi Preti significa essere fuori moda, retrogradi, integralisti, per loro è meglio molto meglio il multiculturalismo, siamo o no tutti uguali?

fifaus

Ven, 06/01/2017 - 12:45

salrandazzo: forse potrei convenire con quello che lei scrive, se però si riferisse a sentimenti religiosi del tutto personali. Ora, invece noi abbiamo a che fare con "religioni" che dettano comportamenti privati e sociali: l'islam, ad esempio, non distingue la sfera privata da quella dell'organizzazione sociale. E questo oggi, fa molta paura. Non dimentichiamo poi che delle tre grandi religioni monoteiste, solo quella cristiana (erede in parte della cultura romana) ammette la rappresentazione della figura umana: non a caso la nostra arte è piena di Cristi di Madonne di Santi. e' un patrimonio che non possiamo mettere a rischio distruzione. Io non sono credente dai tempi (lontanissimi) del liceo,ma lo difenderò fino alla fine.

angelam

Ven, 06/01/2017 - 12:52

Carissimi, vi suggerisco la lettura del Vangelo e cioè: GIOVANNI 14,6-IO sono la Via, la Verità, la Vita.Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. (Quindi, se Gesù è la Via, non vi sono altre vie, né altre religioni, né altre Verità di Fede.) GIOVANNI, 16,2-verrà l'ora in cui chiunque vi ucciderà crederà di rendere culto a Dio. E faranno ciò perché non hanno conosciuto né il Padre né Me. MARCO, 16,15-Dopo la Resurrezione,Gesù disse loro: Andate in tutto il mondo e predicate il Vangelo ad ogni creatura.Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo ma chi non crederà sarà condannato. Quindi,nostro Signore non ci ha detto di abbozzare, di mercanteggiare con le altre religioni, ci ha detto di PREDICARE A TUTTI IL VANGELO, cioè la Sua Parola.

Ritratto di liusstrale

liusstrale

Ven, 06/01/2017 - 13:07

Questa è una ulteriore prova della presunzione della Istituzione che i preti hanno creato che si arroga il potere di decidere i comportamenti religiosi. Hanno costruito un potere religioso contrapposto al messaggio evangelico. Questi sedicenti cristiani che danno spazio ai falsi profeti hanno interpretato male il vangelo. Cristo dice chiaramente che nessuno può arrivare al Padre se non per mezzo di lui. Per questi preti ci si può arrivare anche per mezzo di Maometto.Ma che cristiani sono questi?

alkhuwarizmi

Ven, 06/01/2017 - 13:09

Un segno tragico della progressiva arresa all'Islam. E la Chiesa, purtroppo, è spesso tra i peggiori protagonisti di questo scempio. Allah e Maometto in un luogo consacrato: vergogna è poco, uno scandalo.

Ritratto di Opera13

Opera13

Ven, 06/01/2017 - 13:14

Con la Benedizione di Papa Washington. Tantissime atrocita provocate da credenze di sette religiose. amen

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 06/01/2017 - 13:19

@fifaus 12:45: ognuno può difendere quel che vuole, ma non dovrebbe cambiare le carte in tavola. Se uno si dice cristiano, non dovrebbe contemporaneamente sostenere la necessità di comportamenti contrari al suo credo. E' un po' come i mafiosi che vanno in chiesa la domenica: manca la coerenza. Se uno decide di fare una sua privata o pubblica lotta all'Islam, liberissimo, ma dovrebbe farlo al di fuori del contesto religioso, senza tirare in ballo una religione che, al contrario, predica l'accettazione incondizionata dell'altro. Oppure mi sbaglio, e nei Vangeli di dice "ama solo chi ti ama"? Qualcuno, con involontaria ironia, ha scritto "porgi l'altra guancia, si, ma solo fino ad un certo punto", creando così una nuova lettura dei Vangeli che potremmo definire "fino a che mi fa comodo". Il prete che ha dato spazio agli islamici non ha fatto altro che applicare i Vangeli. Non piace? Lo capisco. Ma questo è.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 06/01/2017 - 13:20

@gianniverde 11:04, non ho l'anima del martire. Quando ero ragazzo si poteva serenamente andare nei paesi arabi ed entrare nelle moschee e nessuno ti diceva niente. Gli unici terroristi erano di matrice palestinese e lottavano esclusivamente contro Israele e non avevano coloriture islamiche. Il terrorismo islamico è stato praticamente creato dagli USA, a quei tempi osannati da ilGIornale e dai suoi lettori di destra. Le tappe le conosciamo tutti. Sono solo cambiati gli schieramenti. Una volta la destra compatta (io c'ero e me lo ricordo) sosteneva compatta e tracotante l'assoluta necessità di "andare là e fare piazza pulita". Prima contro i cattivi sovietici in Afghanistan. Poi contro Saddam Hussein, poi contro gli afgani (quelli che prima avevano aiutato a cacciare i sovietici) perché ospitavano Bin Laden. E via via, sempre con l'appoggio (non determinante) de ilGiornale e dei suoi osannanti lettori. Prima si poteva entrare in moschea. Poi avete fatto un casino che metà basta.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Ven, 06/01/2017 - 13:24

"In nome delle religioni le genti sono state mandate a morire in ogni secolo e sotto ogni latitudine. Solo Greci e Romani penso si siano salvati da questa cattiva pratica". #salrandazzo, sono d'accordo. Greci e Romani sono stati popoli combattivi e questa è stata una fortuna per noi, per me e anche per Lei. Cristo ha deciso di incarnarsi sotto Cesare Augusto e non sotto i Faraoni, i Persiani o fra le tribù arabe. I Romani hanno combattuto (e le guerre dei Romani erano dei tremendi 'corpo a corpo' a fil di spada) e hanno conquistato il mondo con sofferenza e coraggio, e noi oggi ne cogliamo immeritatamente i frutti. Il nostro relativismo, il nostro 'genericismo' verso le religioni troppe volte mi puzza di mera strafottenza; di accomodamento; di vera viltà! Troppo spesso sembra che l'Occidente non sia altro che un esercito di vili che nasconde la paura dietro il fantasma della tolleranza e di un agnosticismo di comodo!

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 06/01/2017 - 13:26

È arrivato il momento di dire BASTA a Chiesa,musulmani,terroristi,rom e a tutta la gentaglia che infesta questo nostro paese.

dakia

Ven, 06/01/2017 - 13:30

Ma quale rabbia prendete i loro cocci e buttateli fuori e cominciamo a metterla in atto la famosa rabbia!

Ritratto di liusstrale

liusstrale

Ven, 06/01/2017 - 13:32

@agosvac Non siamo tutti fratelli come dicono certi preti e anche il Papa siamo invece tutti creature di Dio.Gli uomini possono dichiararsi fratelli solo se vivono la stessa vita di Cristo e possono chiamare Dio loro padre.Ma i preti e il Papa leggono il vangelo?

tersicore

Ven, 06/01/2017 - 13:33

La gente con un minimo di dignità dovrebbe smettere di andare in Chiesa, toglierle l'8 per mille, e pregare a casa propria.Il BUONISMO è la copertura dell'avidità di preti e zecche rosse. Per certi versi, è anche una radicalizzazione estrema del razzismo, dove la xenofobia diventa odio per i propri simili.Soprattutto è la conferma delle parole di Einstein, anche se la stupidità del buonismo non è RELATIVA, ma assoluta: "La differenza tra la genialità e la stupidità è che la genialità ha i suoi limiti."

poli

Ven, 06/01/2017 - 13:35

E' il peggior papa che la chiesa cattolica abbia mai avuto.

Una-mattina-mi-...

Ven, 06/01/2017 - 13:46

E GLI INDUISTI? GLI EBREI? I BUDDISTI? I TAOISTI? I SIKH? I JAINISTI?... E VIA DICENDO, COSA FACCIAMO, LI DISCRIMINIAMO?

Tuthankamon

Ven, 06/01/2017 - 13:54

Mi spiace. Queste commistioni dettate dalla "buona volontà" (presunta) sono foriere di grandi, grandissimi problemi. O si predispone una "sala meditazione", come ho visto in qualche scalo, SENZA segni distintivi dove ognuno può sostare in silenzio. Ma una cappella cristiana o una moschea devono restare tali e separate. Inutile cercare di convincere i poveri di spirito in vena di salvare il mondo!

lavieenrose

Ven, 06/01/2017 - 13:56

Don Ruggero, ok, ma le presento un piccolo problema: mia nuora ebrea sarebbe felice di pregare con mio figlio cattolico nella stessa cappella dell'aeroporto. Vuole, per favore, risolvere il problema? E non mi venga a dire che i mussulmani non sarebbero d'accordo perchè se no cade tutta le sua teoria di condivisione.

Tuthankamon

Ven, 06/01/2017 - 13:57

gianniverde Ven, 06/01/2017 - 08:47 ... In Francia è già accaduto. Che delle chiese fossero "usucapite" e trasformate in moschea nell'indifferenza dello "Stato laico" (ovvero la neutralità è di parte)!

Tuthankamon

Ven, 06/01/2017 - 13:58

Tutankhamon Ven, 06/01/2017 - 09:45 ... Condivido, assai. ... da TutHankamon

steacanessa

Ven, 06/01/2017 - 14:06

Con un papa un po' così, con dei preti un po' cosá, con dei "democratici" un po' di lá, quando guardiamo l'espressione geografica chiamata Italia ci scappa da piangere.

claudio faleri

Ven, 06/01/2017 - 14:06

questa è la vittoria dei comunisti, da sempre desiderano l'annullamento del popolo italiano, l'islamico popolare non conta nulla è chi comanda che fa paura, perchè conquistano il territorio e il potere in silenzio, con i soldi che ha nessuno fanno schifo

pietrom

Ven, 06/01/2017 - 14:22

"Dove è lo scandalo?" - Certo se si guarda tutto dalla giusta prospettiva, non c'e' nessuno scandalo. La Chiesa Cattolica si e' semplicemente alleata all'islam, porgendo l'altra guancia, e i suoi membri avranno cosi' assicurato il paradiso. I suoi fedeli, in compenso, si divideranno in tre categorie: i fedeli confermati, esigua minoranza destinata ad estinguersi, gli ex-fedeli delusi, e i convertiti all'islam. Se non ci sara' a breve un ribaltamento di posizioni ai vertici della Chiesa, la dovremo considerare un altra nemica della nostra civilta'!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Ven, 06/01/2017 - 14:39

@lavieenrose, 13:56. Questa è esattamente la domanda da farsi. Alla quale i politicamente corretti rispondono, sarebbe meglio di no, per non turbare quella "cultura", vi troveremo un altro spazio adatto.

astarte

Ven, 06/01/2017 - 14:40

Sale la rabbia, ma quale rabbia? Quella di chi in chiesa non ci mette mai piede? Io ci sono andata più volte, alla cappella della Malpensa, e ogni volta ho constatato con sconforto che non c'era anima viva. E allora? A me non dà fastidio pregare con un bravo musulmano; mi dà fastidio sentire le oche starnazzanti che protestano; dov'erano, finora? magari al bar o a fare inutili e rumorose telefonate a tutto atrio, certo non alla cappella.

Nashville

Ven, 06/01/2017 - 14:44

Verrà il tempo, in cui i popoli, percorsi da un'ondata di rabbia e di follia, si solleveranno ai loro governanti. Tutta l'Europa piomberà nell'anarchia, perderà la propria forza e sarà facile preda dell'invasore maomettano. Accadrà allora che il capo di queste orde maomettane verrà a tutto distruggere, anche quello che era stato ricostruito, e i templi pagani saranno nuovamente innalzati, come nei primi secoli del nostro millennio, allorchè i barbari spazzarono il nostro continente. Michel de Nostredame (Nostradamus), anno del signore 1553. Che sia questo il periodo profetizzato?

46gianni

Ven, 06/01/2017 - 14:44

RIDATECI SAN PIO V (problema risolto)

petra

Ven, 06/01/2017 - 14:46

E' molto semplice. I cattolici, gradualmente, cesseranno di entrare in quella chiesa-moschea, sentendosi a disagio. Così rimarrà a totale uso dei musulmani. Il prete in questione potrà anche chiedere il trasferimento, rimanendo del tutto disoccupato.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 06/01/2017 - 15:22

Per essere uomini liberi ricominceremo ad adorare il sole come è naturale che sia. Così presente, costante, reale e prevedibile, rassicurante, non parla ne chiede. Un vero amico insomma. Mica quella ciofeca inesistente di cui uomini di potere di fanno portavoce usando violenza per farsi portare soldi e beni...

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 06/01/2017 - 15:39

salrandazzo 13,20 non vorrà mica farmi credere che il Giornale abbia influenzato gli USA.Possiamo pure dire che Saddam-Bin laden-Gheddafi non è roba d'altri tempi ma si tratta del Grande presidente abbronzato quindi la destra non c'entra proprio per niente.In quanto all'Afganistan ci sono stati pure i russi e non capisco perchè nella sua disanima non vengono citati.Che poi il terrorismo islamico sia stato creato dagli USA è una sua pia illusione ma su questo potremmo discutere a lungo senza arrivare alla fine.Ad ogni modo ognuno può pensarla come vuole.

ohibò44

Ven, 06/01/2017 - 15:54

Mi chiedo perché gli atei continuino a estrapolare frasi dai vangeli come se si trattasse della cronaca di una partita di calcio commentata da un astronomo. Cristo ha detto ama il prossimo tuo (cosa che, cari atei, senza Lui e la Sua religione nessuno avrebbe mai detto) ma dopo aver detto Io sono il Dio tuo e Non avrai altro Dio all’infuori di Me Capito? Ha anche detto di perdonare il peccatore, ma dopo che ha chiesto perdono del suo peccato. Capito?

dakia

Ven, 06/01/2017 - 15:58

X liusstrale--nessuno è falso cristiano o ha letto male il Vangelo ma ogni pazienza ha i suoi limiti infatti li aveva pure Gesù,è la gente come te che imbroglia la vita altrui, i pacifisti che mettono sempre le zeppe. che vadano a pregare nelle loro moschee proibite al cristiano noi siamo infedeli da conquistare come dice il loro libro sacro in qualsiasi maniera e a casa mia non ci stò con le loro imposizioni avallate da preti sacrileghi.

ohibò44

Ven, 06/01/2017 - 16:06

Se un uomo per sentirsi libero sente il bisogno di 'adorare' un ammasso di esplosioni nucleari, un ammasso infinitesimale all'interno di un universo con miliardi di ammassi similari..... può farlo, ci mancherebbe altro. Ma tralasci di parlare di libertà, termine dal significato per costui evidentemente indecifrabile

uberalles

Ven, 06/01/2017 - 16:18

Santità, perdoni la domanda: non è che sentiamo la nostalgia di aggiungere qualche altro martire cattolico al calendario? Ci siamo messi in posizione prona, curvati a 60°, che cosa dobbiamo aspettarci dall'islam ancora?

RGM

Ven, 06/01/2017 - 16:20

Cercate di capire. Il prete in questione è un pover'uomo. Vile come tanti che si chiedono "chi me lo fa fare" a rischiare proteste e peggio. Senza che qualcuno lo difenda da critiche e lo protegga da violenze. E' un altro don Abbondio incapace di forza morale e forse anche di fede, ma prodotto del tempo che viviamo. Maggiore cultura aiuterebbe. Gli consiglio di leggere e meditare il Corano. Ci sono varie edizioni autorizzate in lingua italiana. Illuminante per capire molto di loro e come sottomettere con la violenza e anche uccidere sia una soluzione prevista in molti casi. Forse lo aiuterebbe a capire qualche differenza fra la Parola di misericordia, amore e perdono di Cristo e tutte le altre.

Ritratto di liusstrale

liusstrale

Ven, 06/01/2017 - 16:28

@dakia le consiglio di rileggersi i commenti possibilmente mettendosi gli occhiali.

al59ma63

Ven, 06/01/2017 - 16:32

Togliamoci di torno questo papa filoislamico, portera' la Chiesa e il cristianesimo alla autodistruzione a favore di altri popoli che con il piede di porco della religione destituiranno tutto il mondo. E' ora di finirla con falsi buonismi e dire quello che e' vero. BERGOGLIO VATTENE!

gianni.g699

Ven, 06/01/2017 - 16:50

questo è un masochista !!!

billyserrano

Ven, 06/01/2017 - 17:37

Io non vedo dove stà il problema. se vogliono pregare il loro dio (chiunque esso sia), in una chiesa cristiana facciano pure, l'importante è che rispettino il luogo in cui si trovano e non chiedano di coprire o togliere crocifissi o statue della madonna o altri santi. Non dobbiamo avere paura dei confronti. I musulmani lo temono perchè sono deboli da questo lato, come sono deboli alcuni nostri connazionali che chiedono di non fare presepi o canti nalalizi per non infastidire chi professa altre religioni. Nella realtà, essi, sono schiavi di una ideologia che non gli permette di pensare liberamente.

astarte

Ven, 06/01/2017 - 18:17

@do ut des, per favore, il celibato dei preti un dogma? Ma ha idea di che cosa sia un dogma? Perché tutti parlano di ciò che non sanno? Dalla religione all'astrofisica, dalla politica alla scienza, so' tutti 'mparati, per Giove!

Malacappa

Ven, 06/01/2017 - 18:22

Mi piacerebbe che negli aereoporti dell'Afganistan ci fosse una chiesa cattolica,perche' qui si e la no.

Koch

Ven, 06/01/2017 - 18:29

Era meglio Don Abbondio: anche a lui mancava il coraggio, ma almeno certe argomentazioni banali e puerili ce le ha risparmiate (a meno che non sia stato il Manzoni stesso che abbia avuto il buon senso di non includere cose simili nel sua opera)!

CLERMONT-FERRAND

Ven, 06/01/2017 - 18:32

Caro don Ruggero, ti informo che io sono figlio unico quelli che hanno profanato la tua chiesa saranno fratelli tuoi, non certo miei!

flashmen

Ven, 06/01/2017 - 20:52

Se un "edificio" è costruito come Chiesa, dovrebbe restare Chiesa; diverso è il discorso se è già costruito per essere "luogo di culto>". A Vienna (almeno nel 2009, non so adesso) c'è un "Luogo di culto", trovi nella stessa stanza la possibilità di pregare per i cristiani, per i musulmani e per gli ebrei. Fatalità ci siamo trovati io e un musulmano. Solo un piccolo problema: la Bibbia era in tedesco.

asalvadore@gmail.com

Ven, 06/01/2017 - 20:58

L cosi dette virtú cristiane quando portate al loro sublime complimento non sono altro che un suicidio morale, predicato da profssionisti dell'ulmiltá e nemici della vita. Aveva ragione Nietsche, leggetevi l?Anticristo e ve lo trovate li tutti coi preti e il papa in testa.

flashmen

Ven, 06/01/2017 - 21:37

-Alsikar- Qualche secolo fa, un certo Mullah Omar rifiutò l'offerta che gli fece un Vescovo di pregare in Chiesa con (più o meno) queste parole "Non sia mai che in un futuro uno dei miei o uno dei tuoi possano rinfacciarci questo fatto".

guardiano

Ven, 06/01/2017 - 21:47

salrandazzo, mi dica quando va all'estero facendo il giro di cas sua che vengo anch'io, poi si rilegga i suoi commenti e veda quante contraddizioni ci sono e ultimo non faccia lo sborone che non ne ha le capacita.

massimopa61

Ven, 06/01/2017 - 23:53

Ma che schifo, basta con questa genuflessione a tutti i costi verso l'Islam. Concedere ad un solo musulmano il diritto di disporre di un luogo di culto nel nostro paese è una violazione dei fondamentali diritti di ogni italiano. Se per loro è "fondamentale" praticare l'islam allora tornino a casa loro. Ma chi li vuole i musulmani, sono ovunque, occupano sempre più spazio ed esercitano in modo arrogante le loro malsane pretese. Io sono per la deportazione immediata di chiunque professi questa sorta di religione. FUORI DAL NOSTRO PAESE

paspas

Sab, 07/01/2017 - 08:17

Caro "DON MALPENSA" La prego di darmi una risposta chiara senza rovinarla di se e di ma. Negli aeroporti di TEHERAN, di GEDDA,Del CAIRO,di KARTUN, di ALGERI e dei paesi ISLAMICI ci sono luoghi di preghiera per i Cristiani? E lei parla di "convivenza" SIA SERIO PER FAVORE. attendo risposta.

Marcello.508

Sab, 07/01/2017 - 09:07

Chissà se esiste uguale principio di reciprocità in Iran, Arabia, Yemen, Siria, Egitto, Sudan etc.. L'arcivescovo di Smirne, durante il secondo sinodo dei Vescovi d’Europa il 13.10.99, ebbe a dire: «Non si conceda mai ai musulmani una chiesa per il culto, per loro è la prova della nostra APOSTASIA». Don Bergoglio, que pasa?

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Sab, 07/01/2017 - 14:57

@Gianniverde 15.30: ilGiornale non se lo fila quasi nessuno in Italia, si figuri negli USA. Ho solo voluto sottolineare che prima della svolta proPutin e AntiUSA, qui tutti, redattori e lettori, erano rocciosamente filoamericani e appoggiavano tutte le guerre che hanno aiutato la crescita dei movimenti oltranzisti islamici che una volta non esistevano. Neanche i terroristi palestinesi di settembre nero erano islamizzati. I primi attentati riconducibili ad una matrice islamica sono quelli di Parigi nel luglio'95 per andare poi alle torri del 2001. Il tutto dopo la guerra del Golfo 90-91, ampiamente "apprezzata" da ilGiornale e dai suoi lettori. Stessa cosa per l'intervento in Afghanistan (2001) e seconda guerra del Golfo (2003). Difficile ignorare la relazione causa-effetto fra questi eventi bellici ed il terrorismo islamico. Almeno sul piano temporale. D'altra parte oggi è la stessa destra a sostenere la corresponsabilità degli usa nella creazione dei movimenti islamici.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Sab, 07/01/2017 - 15:07

@rosario.francalanza 13.24: I romani erano guerrieri, certo. Ma come tutte le civiltà hanno avuto la loro parabola. Noi stiamo avendo la nostra. Per essere guerrieri occorre essere "poveri". Il successo e la ricchezza causano un rilassamento dei costumi poco compatibile con lo spirito guerriero. Infatti, vede, qui in questo "forum" ci sono tanti guerrieri da bar, del tipo "armiamoci e partite". Tanti a cui non manca il coraggio di usare le maiuscole per esprimere grandi pensieri del tipo "SE NE DEVONO ANDARE", ma non riescono mai ad andare oltre. La morte, la nostra individuale e quella della nostra civiltà, è inevitabile. O, per lo meno, è sempre stato così. Le grandi civiltà del passato, tutte, sono miseramente tramontate. Difficile che la nostra possa sottrarsi a questa legge di natura. Quanto alla religione, difficile non essere relativisti quando si studia la storia. Certo, la fede cieca aiuta ad essere soldati. Basta non pensare.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Sab, 07/01/2017 - 15:12

@guardiano, 21.47: come dicevo a verde, non ho l'anima del martire e non vado a cercarmi guai. All'estero ci vado regolarmente per lavoro, ma fino ad oggi ho evitato di andare in posti pericolosi. Se vuol venire con me negli States o in Europa faccia pure. Le contraddizioni non sono in grado di vederle da solo, altrimenti le eviterei. Mi dia una mano lei, dicendo quali sono e controbattendo punto per punto. E visto che ci siamo, se ha voglia di uscire dal generico, mi spieghi in cosa consiste il mio "fare lo sborone". La ringrazio.

guardiano

Sab, 07/01/2017 - 22:46

salrandazzo, molto semplice lei mi dice che va all'estero e si vanta di entrare in tutte le chiese, ma sa benissimo che stiamo parlando dell'islam l'unica religione che crea problemi di convivenza, entri nelle moschee e vedrà che non è facile come vuol far credere, questo io l'hò constatato di persona essendomi recato per diversi anni in paesi mussulmani a costruire scuole per loro, e in quegli anni erano molto ma molto più tolleranti.