L'ultimo regalo di Gigino. Nazionalizzare l'Ilva ci costerà 10 miliardi

La statalizzazione- salasso è il piano B del governo. L'esperto: operazione sbagliata

Il governo Conte sta per recapitare un conto salatissimo agli italiani. Nazionalizzare l'Ilva di Taranto, a causa dei ripetuti scivoloni nella gestione del dossier da parte di Luigi Di Maio prima, e dell'esecutivo giallorosso poi, costerebbe fino a 10 miliardi di euro, un terzo della legge di bilancio. E sarebbe per Carlo Messina, ad di Intesa Sanpaolo, «il piano b» probabilmente allo studio del governo.

«Una cifra monstre che comprende il sostegno a tutti i dipendenti, le opere ambientali e un minimo di sviluppo industriale, nonché il potenziale rischio di una penale da pagare ad Arcelor Mittal», spiega al Giornale Giuseppe Sabella, direttore di Think-industry 4.0. A tanto ammonterebbe, dunque, assumersi il pieno controllo della più grande acciaieria d'Italia e statalizzarla per «rimediare» al disastro economico e industriale disegnato dall'ex ministro del Lavoro Luigi Di Maio, che un anno fa chiuse l'accordo tra i trionfalismi. Il casus belli - pretesto o meno che sia - che ha scatenato poi la ritirata di Arcelor Mittal è nato dalla scelta di 5Stelle e Pd di cambiare le carte in tavola e togliere lo scudo penale alla multinazionale per gli interventi di bonifica ambientale. «Guardando nel dettaglio ai numeri spiega Sabella se l'Ilva dovesse essere nazionalizzata lo Stato dovrà accollarsi gli interventi ambientali e un piano minimo di sviluppo che, pur rivisto al ribasso, non potrà che portare il conto a circa 3 miliardi». Nel suo accordo Arcelor Mittal aveva messo sul piatto circa 4,2 miliardi di euro. «A questi spiega Sabella va aggiunto il costo del lavoro». A bocce ferme, infatti, il governo non vuole toccare i livelli occupazionali e quindi dovrebbe farsi carico di circa 10.700 dipendenti e circa 3.100 addetti attualmente in cassa integrazione. «Considerando un costo lordo del lavoro di circa 36mila euro a dipendente all'anno, e quanto percepito da dirigenti e figure apicali (tra i 150mila e i 200mila euro lordi l'anno) si arriva a 1 miliardo l'anno solo per il personale». Un onere che spalmato sui 5 anni in cui si era impegnata la multinazionale, porta il sostegno a 5 miliardi. Personale e investimenti fanno salire i miliardi a quota 8 miliardi. Ma a questi vanno aggiunte «le possibili penali che Arcelor potrebbe ottenere dallo Stato per giusta causa». E calcolabili in circa 2 miliardi, cifra che si avvicina ai debiti Ilva che Arcelor avrebbe sanato a Taranto. «Un'operazione sbagliata e poco conveniente spiega l'esperto alla luce anche del fatto che a livello statale mancherebbero le competenze per la gestione di un settore così delicato» che sta vivendo un momento di grande difficoltà a causa della sovracapacità produttiva, e della concorrenza asiatica. Non per altro Ilva perde 2 milioni al giorno e ha causato l'uscita dell'Italia dalla top ten dei produttori mondiali di acciaio.

Ma la strada della nazionalizzazione sembra prendere sempre più corpo. Visto anche il peso che l'Ilva riveste non solamente per l'economia della Puglia governata da Michele Emiliano ma per l'intero Paese, essendo l'acciaio una industria strategica. Sull'ex Ilva è «fondamentale arrivare a un accordo con Mittal» o in alternativa «il governo dovrebbe valutare la possibilità di nazionalizzare anche se potenzialmente in contrasto con le norme comunitarie», ha detto ieri l'amministratore delegato di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina. «Sicuramente il settore siderurgico sta vivendo un momento difficile e qualcosa è cambiato rispetto all'inizio della trattativa ma se oggi non siamo in grado di raggiungere il piano A, allora bisogna passare al piano B, valutando anche una nazionalizzazione altrimenti si perde un asset strategico» per l'intero Paese.

Commenti

QuebecAlfa

Sab, 09/11/2019 - 08:53

Sarà un onore pagare per la nazionalizzazione di questo impianto. Si torna dunque al passato, all'Italsider.

Ritratto di illuso

illuso

Sab, 09/11/2019 - 08:54

Mah... nazionalizzare l'ILVA? Credo che economicamente sia conveniente chiuderla e mandare i dipendenti in pensione anticipata altrimenti diventerà un enorme carrozzone mantenuto dai contribuenti. Industria strategica? balle, l'acciaio converrà comprarlo all'estero, costa meno e non inquinerà. Tutto il resto è fuffa. Alitalia docet.

il veniero

Sab, 09/11/2019 - 08:54

le aziende che lo stato italiano possiede diventano rigorosamente dei carrozzoni / stipendifici ...da Alfa Romeo in poi . Di fatto strutture improduttive pagate con le tasse di chi produce e pozzi di voti per la politica .

amicomuffo

Sab, 09/11/2019 - 08:54

colpiti ed affondati! I 5 Stalle unitamente al partito dementi andrà a casa con il beneplacito degli italiani!

Fjr

Sab, 09/11/2019 - 09:08

Eh no caro di maionese troppo facile scaricare le minkiate che fai sugli italiani adesso tu e quella masnada di cialtronicon cui governi trovate una soluzione perché abbiamo già un’Alitaglia da pagare

61ocram

Sab, 09/11/2019 - 09:13

Non ci vuole molto basta togliere il reddito di cittadinanza lo si usa per questi lavoratori!!

Surfer67

Sab, 09/11/2019 - 09:27

10mld diviso 10.000 operai = 1mln ad operaio = 25.000€/anno per 40 anni più di una pensione media. I conti con i soldi dei contribuenti li fanno proprio bene. E poi si prenderanno pure il merito di avere fatto qualcosa di buono.boh... Auguri

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Sab, 09/11/2019 - 09:28

Chi ha portato la situazione al dramma odierno? Sono stati 30 anni di malgoverno di quelli che adesso accusano. Facile adesso prendersela col primo di Maio che capita.

61ocram

Sab, 09/11/2019 - 09:32

Leviamo il reddito di cittadinanza è il gioco è fatto

flip

Sab, 09/11/2019 - 09:32

tra nquilli., c'è l'esperto di maio il guappo che sistemerà tutto!

Ritratto di scapiddatu

scapiddatu

Sab, 09/11/2019 - 09:35

Non è il governo del cambiamento, è il governo dell'ebetaggine .Di Maio: ma no...., altro che frutta, è all'ammazza caffè. Er più - Storia di Barbara Lezzi diplomata presso l'istituto tecnico Grazia Deledda di Lecce e di ArcelorMittal Italia S.p.A ( ILVA S.p.A) l’acciaieria più grande d’Europa. Se non ci fossero li dovremmo inventare, dei veri geni dell'economia e del mondo degli affari. L'insuccesso appartiene a tutto il governo, ma l'incapacità del M5Ssrl (sull’eliminazione dello scudo penale... etc... ) di convergere su soluzioni a problemi essenziali ha dato i suoi frutti. No problem! reddito di cittadinanza per tutti. Nel CSX ci sono molte persone false e ipocrite.... PEGGIO c'è solo e soltanto il M5S s.r.l.

Ritratto di moshe

moshe

Sab, 09/11/2019 - 09:37

I delinquenti che abbiamo al governo dovrebbero per lo meno dirci quali altre intenzioni hanno per rovinare il paese. Certo 10 miliardi sono un'enormità, però pensate che con il nuovo bilancio UE l'Italia dovrà sborsare oltre 15 miliardi all'anno !!!!! FUORI SUBITO DALLA UE, E' UN DISASTRO ECONOMICO E COMMERCIALE !!!!!

Tutumnus

Sab, 09/11/2019 - 09:37

Le aziende decotte vanno chiuse! Per i dipendenti potrebbero scattare sia il reddito di cittadinanza che il pre-pensionamento. Per quanto riguarda l'acciaio, conviene importarlo (i prezzi di mercato sono "stracciati")!!!

biricc

Sab, 09/11/2019 - 09:38

Il Veniero. Sottoscrivo in pieno il tuo commento.

momomomo

Sab, 09/11/2019 - 09:39

..."...Nazionalizzare l'Ilva ci costerà 10 miliardi..."... Tanto, Pantalone cosa se ne farebbe di tutti questi soldi!? Che paghi...

giovanni951

Sab, 09/11/2019 - 09:49

10 mld per Ilva, 10 per Alitalia 3 sa il buon Dio quanto ci costerá ( ancora) Fiat/Fca; comunque meglio nazionalizzarla che restare senza acciaio perpoi importarlo.

steluc

Sab, 09/11/2019 - 09:50

Uno stato efficiente potrebbe pensarci, questa specie di circo barnum burocratizzato e meridionalizzato, che sputtana i soldi delle tasse e non cava un ragno dal buco, meglio stia alla larga. Tanto vale dare un una tantum ai dipendenti, 100/200.000€ a testa, che risparmi e chiudi la baracca.

marc59

Sab, 09/11/2019 - 10:12

Sono contrario all'operazione. Cosi si creerebbero le condizioni per far fallire altre aziende, tanto poi interviene lo Stato. Gli Italiani onesti pagherebbero e i politici infami incasserebbero. Mai.

cgf

Sab, 09/11/2019 - 10:15

gigino dimentica che era dello Stato e se è stata ceduta un qualche motivo c'era

Kucio

Sab, 09/11/2019 - 10:24

61 Ocram Guarda che il Reddito lo percepiscono non solo i fannulloni ma è in certi casi L unico sostentamento per Persone che a58 anni in età ancora non pensionabile hanno perso il lavoro e non essendo dipendenti di Grandi realtà sindacalizzate sono rimasti a casa senza seppur con tutta la buona volontà trovarne un altro.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 09/11/2019 - 10:29

...senza contare, poi, che ci sono anche quelli che: "ambiente uber alles". Quelli stessi che ieri hanno preso a pesci in faccia il premier con la pochette.

BRAMBOREF

Sab, 09/11/2019 - 10:30

gigi90 Cose da pazzi, prensiamo questo Governo, Di Maio in testa, e mandiamolo definitivamente a casa

flip

Sab, 09/11/2019 - 10:31

meglio affittarla. fai un bando! che sia serio e logico con possibilità di acquisto. Nel frattempo la gestiscono gli ex proprietri Riva;

Libero 38

Sab, 09/11/2019 - 10:32

Ma giggino il bibetaro non aveva promesso ai tarantini che avrebbe chiuso l'ilva.Ora come se non bastasse che gli italiani per anni sono costretti a pagare milioni e milioni di euro di debiti accumulati dall'alitalia,ora vogliono far pagare agli italiani anche i debiti che fara' l'ilva nazionalizzata.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 09/11/2019 - 10:37

Possono essere parzialmente recuperati incarcerando i "magistrati" coinvolti nel disastro, con interdizione dai pubblici uffici e confisca dei loro patrimoni.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 09/11/2019 - 10:42

D'amblè solo 10 miliardi. Poi la devi mantenere con tutti gli operai. Che sono? Altri 10 miliardi ogni anno?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 09/11/2019 - 10:45

Ai cinesi non si doveva insegnargli nulla, ora sono loro a dettare legge. Avevamo un bel mercato ed invece...

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 09/11/2019 - 10:49

Nazionalizzare l'ILVA significa assumere altri 50mila operai dove ne servirebbero 10mila. Nazionalizziamo le autostrade, visto qunato fanno pagare e i grossi guadagni che si intascano. In Svizzera con circa 40 Franchi circoli tutto l'anno e sono anche più perfette.

granito34

Sab, 09/11/2019 - 11:04

Per l'Ilva se il problema più importante è salvare 5000 lavoratori in esubero a 36 mila euro all'anno fa solo 180 mila euro/anno. a questo punto Mittal potrebbe rientrare ?

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 09/11/2019 - 11:08

avete capito perchè al sud lo votano?? e a pagare come sempre sara' il nod..con tasse e balzelli nuovi.l'UE?? sta a guardare

Jon

Sab, 09/11/2019 - 11:15

Ma chi e' Sabella?? UN blogger qualsiasi..!! Gli studi vanno fatti bene, considerando anche i profitti, mica solo i costi..!! COnte ha donato 7 miliardi alla NAto, zitto zitto.. Li revochi e con quelli facciamo funzionare l'Ilva, che ha stabilimenti anche a cornigliano e Novi Ligure..Riprendiamoci le industrie svendute!!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 09/11/2019 - 11:22

NOI ADESSO POSSIAMO CAPIRE SE CI FOSSE L;INCAPACITA A CAPIRE PERCHE MATTEO SALVINI HA FATTO FALLIRE IL GOVERNO BARNUM?!PERCHE LA GENTE COME DI MAIO!DI BATTISTA!FICO!GRILLO É TUTTI I 5STALLE!CONTE É TUTTO IL PD NON HANNO CAPITO MAI NIENTE DI COME SI DOVREBBE GOVERNARE L;ITALIA!É MATTARELLA LA MUMMIA DEL QUIRINALE FAREBBE MEGLIO A INDIRE NUOVE ELEZIONI PRIMA CHE QUESTO GOVERNICCHIO FACCIA DANNI ANCORA PIU GRAVI!É IO PENSO CHE MATTEO SALVINI SIA L;ULTIMA SPERANZA PER IL NOSTRO MARTORIATO PAESE!.

Tip74Tap

Sab, 09/11/2019 - 11:32

Nazionalizzate anche me!

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 09/11/2019 - 11:34

e che glie frega a giggino 'o bibitaro!!basta che lo dica a l dott. prof. libero docente in storia,al momento ministro del mef e tacchete,un'altra stupenda tosata al popolo delle partite iva evvaaiiiiii

Gianni11

Sab, 09/11/2019 - 11:34

Questo va bene. Tutte le industrie strategiche e le infrastrutture vanno rinazionalizzate e si ricomincia a far funzionare questo Paese. La liquidazione dell'Italia, voluta dall'ue e la finanza internazionale, e' stato un complotto secolare contro di noi. Alla fine diventevamo nullatenenti a casa nostra alle dipendenze di stranieri. BASTA con il tradimento.

pardinant

Sab, 09/11/2019 - 11:44

Aleeeeee!!! Il gioco è fatto, dopo la nostra bella Camilla che "tutti la vogliono e nessuno la piglia" che ci costa quattrocento milioni all'anno per far svolazzare un centinaio di aerei, è entusiasmante sapere che i nostri beneamati e illuminati governanti ci regaleranno, con soli altri dieci miliardi di debito da aggiungerne all'immensità che ci sta gravando, un'altra bella e grande azienda che condotta da dirigenti fedeli e fidati, qualche altro centinaio di milioni di perdite all'anno, nella migliore delle ipotesi. Chi sarà la prossima?

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Sab, 09/11/2019 - 11:59

In piena insicurezza, scollegata dalla realtà.

Cicaladorata

Sab, 09/11/2019 - 12:00

La proposta migliore l'ho letta in un intervista a Giorgio FOSSA ex Confindustria che consiglia di interpellare Federacciai e creare una lega che rilevi....il problema è trattare una operazione così complessa con assoluti sprovveduti al Governo attuale. Che si dimetta il Governo e con una transizione tecnica (DRAGHI) si risolva l'Ilva secondo consiglio di FOSSA, poi elezioni e basta sprovveduti.

lappola

Sab, 09/11/2019 - 12:07

E questo vale la crisi di almeno dieci governi. Ne abbiamo uno solo ma per distruggere una nazione vale per dieci Nessuno ci era mai riuscito, Di Maio è il recordman. Che se ne vadano a casa, rifacciamo la finanziaria, andiamo all'esercizio provvisorio, costerà ma sempre meno di quanto ci costerebbe lasciare questi imbecilli pirati al governo.

scorpione2

Sab, 09/11/2019 - 12:13

QUANTI MILIARDI DELL'ALLORA LIRA I GOVERNI HANNO VERSATO ALLE AZIENDE PER CASSA INTEGRAZIONI E AIUTI, SONO 40 CHE L'ILVA VIENE FORAGGIATA DAL GOVERNO, LA FIAT X 60 ANNI HA SFRUTTATO LA CASSA INTEGRAZIONE, LA MOTTA,ALEMAGNA,LA BREDA,LA FALK, TUTTE AZIENDE CHE SUCCHIAVANO SANGUE AGLI ITALIANI, HAAAA DIMENTICAVO LA BARZELLETTA DEL MILLENNIO ALITALIA.

killkoms

Sab, 09/11/2019 - 12:19

a lasciare fare le cose ai grembiuloni!i riva andavano commissariati!lavori e disinquini!a fermarla semplicemente eravamo bravi tutti!solo che fermarla non vuol dire fermato l'inquinamento!

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Sab, 09/11/2019 - 12:19

Pare che lo scoglio che fa scappare i padroni dell'Ilva e che tiene lontani i probabili investitori, sia il fatto che l'ilva ha impianti pericolosi per la salute e sono necessari miliardi per metterli in sicurezza. Si dovrebbe stabilire se, l'ilva c'era già e hanno autorizzato la costruzione di case (come sulle pendici del Vesuvio) oppure c'erano le case e l'Ilva (ex italsider) si è insediata nel tessuto urbano.

kennedy99

Sab, 09/11/2019 - 12:28

caro gigino lasciare stare la politica non fa per tè torna tranquillamente a casa e torna a fare il tuo vecchio mestiere. in fondo facendo anche questo umile lavoro sei e sarai sempre un bravo ragazzo.

Sempreverde

Sab, 09/11/2019 - 12:32

Ai dirigenti ILVA 200 mila euro? Perché se li meritano?

jaguar

Sab, 09/11/2019 - 12:38

Continuo a ripetere che si cerca di salvare questi mega calderoni, mentre degli artigiani e delle piccole aziende che chiudono non interessa a nessuno. Al nord hanno chiuso migliaia di piccole imprese e lo stato non ha mosso un dito, si muove soltanto con i grandi numeri, un pò come fanno i sindacati.

Gianca59

Sab, 09/11/2019 - 12:45

La nuova Alitalia.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 09/11/2019 - 12:48

Mi pare si chiamasse Ferrante il lestofante giudiziario travestito manager della siderurgia che intascava il compenso di amministratore. Bene c'era una legge che proibiva agli statali il doppio lavoro. Che e vada in carcere dunque e sia interdetto dai pubblici uffici.

corto lirazza

Sab, 09/11/2019 - 12:51

Dieci miliardi vuole dire l'equivalente che i politici hanno speso per riempire l'itaglia di clandestini negli ultimi due anni di governo dei cosiddetti democratici. Quindi c'era modo di spenderli meglio...

Giorgio Rubiu

Sab, 09/11/2019 - 13:08

Il ritorno al IRI comincerà con la nazionalizzazione dell'ILVA, poi seguiranno gli altri carrozzoni di buna memoria. Il passato non ci ha insegnato proprio niente? Oppure si: se paga Pantalone, i carrozzoni diventano dei "votifici" per mantenere al governo cialtroni ed incapaci.

agosvac

Sab, 09/11/2019 - 13:09

Peccato che fino a pochi anni fa , l'ILVA di Taranto non era la maggiore acciaieria d'Italia bensì di tutta l'Europa. Poi si sa, tra l'invidia di alcuni Paesi europei e una magistratura maldestra che tutto fa tranne che a favore dell'Italia e degli italiani e grazie anche ad alcuni Governi e governanti inetti è diventata quello che è adesso.

nopolcorrect

Sab, 09/11/2019 - 13:19

Nazionalizzare si, se non significa mantenere a spese dello stato un baraccone tipo Alitalia con masse di operai e/o impiegati in esubero assunti per pressioni politiche.Chi è in esubero deve essere aiutato dallo Stato finché non gli venga offerto un altro lavoro che dovrà accettare.

titina

Sab, 09/11/2019 - 13:32

pensino a rendere l'aria di Taranto respirabile e non nociva a chi abità lì, è più urgente e indispensabile

marc59

Sab, 09/11/2019 - 13:33

Non scherziamo col fuoco. Si creerebbe un pericoloso precedente, tutti farebbero fallire le proprie aziende tanto poi interviene lo Stato e pagherebbero i cittadini onesti. La soluzione la deve trovare chi ha creato il problema legiferando senza sapere i risvolti negativi che si creavano. Tutti quelli che hanno votato l'abrogazione dello scudo, sono loro che devono pagare. Sento nelle varie interviste da parte dei pidioti, che chiedono di mettere da parte le polemiche e pregano per avere l'appoggio dell'opposizione. Gli va data per salvare i lavoratori, ma a condizione che dopo 30 secondi si dimettano con l'avallo del Presidente Mattarella.

marc59

Sab, 09/11/2019 - 13:35

Una cosa dimenticavo, per reperire i fondi cominciassero a pignorargli tutti i beni personali a chi a votato.

Viewty

Sab, 09/11/2019 - 13:38

@Gianfranco Robert Porelli: Le sentenze della magistratura? Quindi adesso della maggiore incidenza a Taranto dei casi di tumore al polmone, mesotelioma della pleura e malattie dell'apparato respiratorio, oltre al numero superiore di malformazioni nei bambini tra il 2002 e il 2015, sono responsabili i magistrati? Ancelor Mittal è arrivata conoscendo bene la situazione. Ha firmato un contratto e non lo vuole rispettare, probabilmente perché il loro vero obiettivo è distruggere dal di dentro un concorrente come l'ex-Ilva, come in un cavallo di Troia. Ma cosa c'entrano i magistrati in tutto questo disastro lo sa solo lei.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 09/11/2019 - 13:51

granito34 Sab, 09/11/2019 - 11:04 180.000.000 XD

cir

Sab, 09/11/2019 - 13:52

cicciomessere Sab, 09/11/2019 - 09:28 .. giustissimo !

cir

Sab, 09/11/2019 - 13:56

Jon Sab, 09/11/2019 - 11:15 . verissimo !. Quel Sabella sembra come quelli che della Tav ne hanno analizzato solo i benefici , e non i costi , tanto i benefici sarebbero andati nelle mani dei futuri gestori , i costi spalmati sulla pelle dei contribuenti...