L'Ungheria ci detta l'agenda: "Chiudete i porti, stop Ong"

Dopo il diktat dell'Austria, lettera da Budapest e altri tre Paesi dell'Est: «Pronti ad azioni militari in Libia»

Roma Dopo l'avvertimento da Vienna, il monito dell'Ungheria. La pressione migratoria dal Nordafrica e dal Medio Oriente fa riscoprire categorie geopolitiche che rievocano l'epoca dell'Impero asburgico, quando a preoccupare le corti dell'Europa centrale erano gli ottomani. Il mondo è cambiato, ma nemmeno tanto a quanto pare: ieri il premier ungherese Viktor Orban, da sempre in prima fila tra i governi europei contrari all'accoglienza indiscriminata di migranti, ha invitato l'Italia a «chiudere i propri porti». Intervistato dalla radio pubblica Mr, ha dipinto uno scenario in cui austriaci e tedeschi si avviano a chiudere sempre più le proprie frontiere, mossa in effetti minacciata da Vienna e attuata di fatto dalla Germania che, pur senza prendere provvedimenti diretti, è riuscita a «spostare» i propri confini, delegando il blocco dei flussi migratori ad altri Paesi, Turchia in testa. L'intervento di Orban arriva dopo che l'Austria era stata ancor più esplicita, minacciando, per bocca del ministro degli Esteri Sebastian Kurz, di blindare il Brennero e invitando l'Italia a confinare i migranti a Lampedusa. Pressioni pesanti, che il governo italiano continua a minimizzare, ma che certamente rendono l'Italia ancor più isolata in Europa.

Orban ha anche rivelato che il vertice del Gruppo di Visegrad, i cosiddetti V4 riuniti a Budapest, ha inviato una lettera al premier Paolo Gentiloni in cui non si cita esplicitamente il blocco dei porti, ma lo si fa intendere, offrendo il proprio «contributo agli sforzi italiani ed europei per fermare le partenze dalla Libia e da altre parti del Nord Africa». Un modo diplomatico per dettare l'unica agenda politica a cui i quattro di Visegrad (Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia), si dicono disposti a contribuire finanziariamente e non solo: frenare gli sbarchi realizzando. A questo scopo, Orban non escluderebbe la partecipazione dell'Ungheria a un'opzione militare in Libia. Nel documento inviato a Gentiloni, con la firma oltre che di Orban anche dei premier Beata Szydlo (Polonia), Bohuslav Sobotka (Repubblica Ceca), Robert Fico (Slovacchia), si stila un elenco di azioni cui i V4 sarebbero disposti a contribuire: «rafforzare il confine Sud della Libia, creare condizioni di vita umane in hotspot al di fuori dell'Europa, addestramento della Guardia costiera libica, rafforzamento dell'Ente europeo per l'asilo, codice di condotta per le Ong». Tutte proposte che rientrano nel pacchetto ventilato dal ministro dell'Interno Marco Minniti, ma che l'Italia in parte non è riuscita a imporre al vertice di Tallinn.

L'Ungheria e gli altri tre Paesi membri chiariscono intanto che ritengono questa l'unica linea possibile, mentre ogni altra politica di accoglienza è inaccettabile perché «fa da pull factor», inclusi i ricollocamenti e le quote obbligatorie di ripartizione dei migranti che i V4 hanno da sempre rigettato. L'appoggio all'Italia da questi Paesi è in realtà una nuova umiliazione, perché non è altro che una lezione su come si dovrebbero fare le cose. Certo, non sono i Paesi che tirano le fila delle politiche europee. Il problema è che l'Italia non ottiene maggior appoggio neanche dagli Stati che contano davvero.

Commenti

nerinaneri

Sab, 22/07/2017 - 09:45

...che differenza c'è fra il gabon e l'ungheria? il gabon è un po' più industrializzato?...

nopolcorrect

Sab, 22/07/2017 - 09:48

Meno male che i Paesi del vecchio Impero Austro-Ungarico dettano il da farsi all'Italia, oggi tornata ad essere "un'espressione geografica" secondo il Cancelliere Metternich. Grazie Orbàn.

perseveranza

Sab, 22/07/2017 - 09:49

Quelli "normali" sono loro. E' l'Italia che si comporta da demente.

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 22/07/2017 - 10:03

siamo l'unico paese in Europa che importa clandestini e finti profughi e un gran numero di islamici.

giangar

Sab, 22/07/2017 - 10:05

"chiudete i porti" "fermateli in mare" "azioni armate" "segregateli a Lampedusa"; quanta improvvisazione e quanti dilettanti allo sbaraglio. Cominciano ad aver paura delle pesanti sanzioni che li colpiranno per non aver rispettato gli accordi di relocation liberamente sottoscritti. Orban sta in piedi solo per i finanziamenti europei. Se gli chiudono i rubinetti, sparisce in sei mesi. L'Italia è nazione di antica civiltà, altro che questi quattro aspiranti dittatorelli (vedi cosa stanno combinando in Polonia. Non ti curar di lor ma guarda e passa.

giovanni951

Sab, 22/07/2017 - 10:20

HA RAGIONE, ANZI RAGIONISSIMA.....vi piacciono tanti i clandestini? le ong e coop piú qualche farabutto ci guadagnano? e allora teneteveli. Cari italiani, se non ci svegliamo, son dolori.

Franco Ruggieri

Sab, 22/07/2017 - 10:24

Orban ha ragione: chiudere i nostri porti alle navi battenti bandiera straniera. Sei su una nave svedese? e allora te ne vai in Svezia! Basta con questa porcata che le ONG straniere portano i migranti a casa nostra!

colomparo

Sab, 22/07/2017 - 10:27

Condivido tutte le obiezioni di questi paesi e le loro preoccupazioni.L'Italietta colabrodo è il ventre molle dell'UE, incapace di qualsiasi controllo sull'invasione selvaggia in atto. La colpa è dei cialtroni traditori non eletti dei compagni di merenda sinistrorsi al governo.Presto saranno spazzati via e finirà questo incubo. VERGOGNA !!

carlottacharlie

Sab, 22/07/2017 - 10:30

Italia e' diventata cesso, la civilta' se mai l'ha avuta, e' stata persa da tempi.

Ritratto di Turzo

Turzo

Sab, 22/07/2017 - 10:36

ORBAN PER FAVORE INVADICI

Holmert

Sab, 22/07/2017 - 10:40

Ci vorrebbe una legge dell'UE che i vari governanti delle tante nazioni che ne fanno parte, potessero essere prestati ad altri stati che sono in carenza di uomini capaci di governare con fermezza.Ecco, nel caso specifico ci potrebbero prestare per un paio di anni Orban, per mettere fine a questo casino migratorio che sta travasando l'Africa intera da noi con grande gioia ed ilarità di chi ci governa.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Sab, 22/07/2017 - 10:48

La risposta del Gentiloni alle giuste sollecitazioni di Orban è inaccettabile, oltre che penosa: il ruggito del topo! Gentiloni non capisce, o finge di non capire, che le parole dello statista Orban rappresentano l'ultimo avvertimento prima che l'Europa passi ai fatti, e Kunz ha detto chiaramente quali saranno: armati alle frontiere da Ventimiglia a Trieste a difesa dell'Europa stessa, della propria cultura, della propria civiltà e della propria sicurezza per stabilire un netto confine tra Europa ed Africa. Gentiloni colloca l'Italia in Africa, e i motivi sono noti. Ma non tutti in Italia sono d'accordo, anzi! Abbiamo politici capaci che dicono BASTA INVASIONE, abbiamo organizzazioni patriottiche efficienti: spetta a loro chiamare il popolo a raccolta. Noi, gente comune, possiamo solo dire che ci saremo.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 22/07/2017 - 11:00

Vuoi vedere che questo gruppo di cattivoni fascisti e xenofobi riuscirà a risolvere il problema che questo esecutivo, e prima di lui quell'inetto di Letta, ci ha scaraventato tra i piedi nostro malgrado?

arkangel72

Sab, 22/07/2017 - 11:01

La sinistra al governo sta isolando l'Italia dal resto dell'Europa. Pensa solo al business che il MOG (Mafia-ONG-Governo) sta realizzando sulla pelle dei clandestini (NON migranti o profughi!).

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 22/07/2017 - 11:04

#giangar - 10:05 Sai quanto se ne fotte Orban dei latrati di Bruxelles. Atteso anche che i "minaccianti" si comportano, alla prova dei fatti, esattamente come lui.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 22/07/2017 - 11:31

E dagli. Ma Ungheria e Austria lo sanno che noi "salviamo vite" e "aumentiamo il PIL" con le preziose risorse watusse della savana e le proliferanti famiglie velate del terzo mondo asiatico? Questi paesi devono mandare i loro emissari a Capalbio per un bel tavolo di confronto democratico con gli strateghi del PD. Altrimenti la Storia si dimenticherà di loro e eleggerà come geniali strateghi del millennio solo i nostri gentiloni, le nostre boldrine e i grassi e i saviani vari.

Una-mattina-mi-...

Sab, 22/07/2017 - 11:31

L'UNICO DISCO ROTTO IN EUROPA E' QUELLO ITALIANO, CHE NON SOLO E' ROTTO MA HA ANCHE ROTTO A TUTTI

steacanessa

Sab, 22/07/2017 - 11:48

Ha ragione! Ci indica la sola strada possibile.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Sab, 22/07/2017 - 12:00

Come dice il sindaco di F.I. di Lampedusa questo è peggio di un Nazischin. Solo Salvini la meloni e ora anche il Silvio spostato a destra possono esser e suoi alleati. Dai soluzione alternativa ruspe in mare al comando di salvini a Berlusconi o cannonate. Cercasi volontari tra i commentatori del giornale.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 22/07/2017 - 12:09

orban ha ragione, l'italia gestita dalla sinistra, NON ha MAI ragione!!!!

Fjr

Sab, 22/07/2017 - 12:13

Presi a calci dall'impero austroungarico, e l'Italietta che pensa solo alle ferie e alle partite del balun,a questo punto siamo buoni solo come outlet per i nordafricani ,casa cibo e per arrotondare spaccio di droga, perché poverini con quello che gli diamo non riescono a campare

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Sab, 22/07/2017 - 12:41

È statistica certa che con la sinistra al governo l'Italia abbia sempre solo preso sberle e sberleffi all'estero. Oggi mi sento ungherese, agli arabi va fatta la barba

antonpaco

Sab, 22/07/2017 - 12:53

Il grandissimo problema del governo e' che non vuole capire che in Italia ci sono priorita' come la mancanza di lavoro, il prossimo razionamento di acqua, i terremotati, la criminalita' organizzata, ma mettono al primo posto gli sbarchi. Vi siete chiesti le ragioni?

agosvac

Sab, 22/07/2017 - 13:10

A me non sembra che i paesi del "vecchio" impero austroungarico facciano qualcosa di diverso da quello che è necessario per difendersi. E' l'italia che è in difetto perché non solo non difende sé stessa chiudendo i porti, ma poi vorrebbe anche mandare tutta questa gentaglia in Europa. Il problema è di grande semplicità: l'Italia non è in grado di sopportare questa invasione, così come non ne sono in grado molti paesi europei. Ed allora sarebbe il momento giusto di fare qualcosa. L'unica cosa giusta sarebbe chiudere i nostri porti alle ong e mandare la nostra marina militare a presidiare le rotte dei contrabbandieri di vite umane.Se poi cruccolandia non è contenta, cavoli suoi!!! Se non è contenta la signora boldrini o il signor grasso, che si dimettano!!! Se non è contento questo Governo italiano che se ne vada!!!

Aprigliocchi

Sab, 22/07/2017 - 13:32

Perché facciamo la voce grossa con Austria e Ungheria e non mandiamo a quel paese Bruxelles, e l'asse Parigi/Berlino ? Siamo dei masochisti ? Il male lo onoriamo e ci sottomettiamo ? E ora di finirla con queste schifezze e nefandezze !!! Via per sempre dalla scena politica questa sotto-specie di uomini politici !!!

effecal

Sab, 22/07/2017 - 13:32

Il grande pd schierato compatto per l immigrazione illegale pieno di radical chic fighetti e buonisti non accetta nessuna ragionevole indicazione.

MariannaE

Sab, 22/07/2017 - 13:38

Semmai ci saranno le Elezioni nel 2018 in Italia....basta mettere il NOME GIUSTO SULLA SCHEDA ELETTORALE !!! Viva ORBAN, PRESIDENTE EU FOREVER !!!

Pietro2009

Sab, 22/07/2017 - 13:48

@pop46 Lotus 49 per art. precedente ecc Non distinguo gli uomini dal colore o dai reggimi oppressivi o dalle culture o dalle ragioni della loro fuga o motivo di partenza...su questo giornale scrive il nigeriano Paolo Diop accolto e militante di Casa Pound e simpatizzante ricambiato di Salvini, scrive Magri Cristiano Alham egiziano...accoglienza soccorso non vuol dire rimanete tutti qui...tu c'è la guerra sei oppresso rimani...tu per economia no...lo spazio e le capacità di accoglienza hanno un limite per voi e anche per me, ma con l'Europa un po di umanità aiutandoli a casa loro e noi italiani che siamo un popolo di vecchi vedi ISTAT e di un po di giovani che non facciamo abbiamo bisogno possiamo farcela.Un popolo che e fuggito dovrebbe avere la delicatezza di accogliere chi fugge dalla guerra o reggini oppressivi...gli ebrei fuggirono, chi ha potuto dall'URSS e cosi anche gli schiavi neri americani ecc. Salve

MariannaE

Sab, 22/07/2017 - 13:50

Risposta al giangar Sab, 22/07/2017 - 10:05 La Repubblica Italiana non ha nemmeno 200 anni !!!...di cosa parli ??? Nel dicembre dell'anno 1000 venne incoronato il primo re d'Ungheria, Stefano I (1000-1038) che convertì il popolo magiaro al Cristianesimo. Durante il suo regno riuscì a stabilire uno Stato feudale e costruire un paese potente nell'Europa centrale, denominato variamente Hungaria, Turchia (soprattutto nelle fonti bizantine), Ungverjaland (nelle fonti scandinave). Dopo la sua morte Stefano venne canonizzato nel 1083 e da allora è venerato come santo Stefano d'Ungheria, fondatore dello Stato ungherese.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 22/07/2017 - 13:54

anche dagli ungheresi dovete imparare a vivere.arkangel72, ma non volete l'Europa mi sembra, dovreste gioire.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 22/07/2017 - 14:12

Incapacità o sfruttamento della situazione a vantaggio di qualcuno? Il risultato è che il paese sta crollando, con 5 milioni di disoccupati sul collo.

nopolcorrect

Sab, 22/07/2017 - 14:14

@giangar: la citazione corretta è: non RAGIONIAM di lor ma guarda e passa. Si, non ragioniamo dei tanti Italiani cala-braghe pronti a farsi invadere da chiunque nella storia, a cominciare dai barbari, ora addirittura da negri disarmati.

nopolcorrect

Sab, 22/07/2017 - 14:14

@giangar: la citazione corretta è: non RAGIONIAM di lor ma guarda e passa. Si, non ragioniamo dei tanti Italiani cala-braghe pronti a farsi invadere da chiunque nella storia, a cominciare dai barbari, ora addirittura da negri disarmati.

franfran

Sab, 22/07/2017 - 14:14

Grande Orban! Ce ne vorrebbe uno per ogni regione in Italia tranne che in Veneto dove uno come lui ce l'abbiamo già.

GMfederal

Sab, 22/07/2017 - 14:28

HA RAGIONE A VOLERSI PROTEGGERE, INFATTI C'È UNA BELLA DIFFERENZA FRA LA TRAZZA UNGRO-FINNICA E QUELLA NEGROIDE...

petra

Sab, 22/07/2017 - 14:33

La Germania, che sta zitta, la pensa esattamente come i V4.

giangar

Sab, 22/07/2017 - 14:34

MariannaE 13.50 - Dici sul serio o vuoi scherzare? Roma e la Magna Grecia dove li metti? L'Ungheria si converte al Cristianesimo nell'anno 1000. Da chi pensi che Santo Stefano d'Ungheria abbia imparato il Cristianesimo? Ho grande rispetto per il popolo Ungherese, ma se ti senti meno civile di un ungherese problemi tuoi.

petra

Sab, 22/07/2017 - 14:41

@giangar Tranquillo, non gli chiuderanno un bel niente a Orban, perchè gli altri paesi europei, anche se tacciono per ora, la pensano esattamente come loro. Siamo gli unici (i nostri attuali omuncoli di governo s'intende e loro seguaci) mentecatti a volere l'autoeliminazione del nostro paese.

perilanhalimi

Sab, 22/07/2017 - 15:36

L` italia deve prendere a modello i seguenti paesi: Ungheria, Austria, Israele e Australia!!! L` ideologia cattocomunista ci sta portando al suicidio!!!!

rosa52

Sab, 22/07/2017 - 16:09

i nostri politici antepongono la distruzione dell'Italia alla brama di far soldi sulla pelle degli immigrati!!

arkangel72

Sab, 22/07/2017 - 16:22

Ma se i clandestini sono delle risorse a detta delle nostre istituzioni repubbli-cane perché gli altri non li vogliono??? Qualcuno della sinistra che legge me lo spiega? Grazie in anticipo!

cecco61

Sab, 22/07/2017 - 16:23

Sterile e pure ridicola la querelle se hanno ragione loro o noi. Il mondo intero, nessuno escluso, si comporta come Austria e Ungheria. Altri paesi europei predicano bene, ma razzolano male, tanto è l'Italia che paga. Fessi i nostri politicanti che, per tornaconto personale e/o di partito hanno spalancato le frontiere. Invito giangar e soci ad andare in Nigeria, Senegal, Guinea e compagnia bella: tranquilli, se non siete in grado di mantenervi ricevete una bella pedata nel sedere, alla faccia del principio della reciprocità tra Stati. Pure se avete i quattrini, e aprite un'attività, scordatevi si spedire tutti i soldi a casa: solo una piccola parte poiché il grosso deve essere reinvestito dove è stato guadagnato.

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 22/07/2017 - 16:43

se Orban dicesse cavolate ancor ancora! ma sappiamo benissiomo che non dice cavolate !...., il nostro premier invece di cavolate non solo ne dice ma quel che peggio, oramai le pensa e con l'a iuto della boldrini le divulga senza paura di fare brutte figure, anche sui giornali