L'unità del centrodestra rinasce dal fronte del No

Forza Italia, Lega e Fdi insieme in piazza a Bergamo contro il referendum di ottobre Brunetta: "Il nuovo soggetto? Il quadrifoglio"

Il nome lo conia a sorpresa Renato Brunetta che, sprezzante del pericolo, sale sul palco arroventato come un microonde indossando maglione e piumino. Manco fosse su una pista da sci e non nel cuore di Bergamo, sotto un sole implacabile. «Il nuovo soggetto politico - spiega il capogruppo di Forza Italia alla Camera - si chiamerà Quadrifoglio». Definizione provvisoria e che però vuole indicare un percorso e un'alternativa allo strapotere della narrazione renziana. «Il quadrifoglio - spiega l'ex ministro - sarà la nuova formazione che libererà l'Italia dal politicante fiorentino e sarà formata da Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia, più i civici alla Brugnaro, alla Marchini, alla Parisi».

Nella piazza, dove si battezza il fronte del «No» al referendum costituzionale di ottobre, fanno già le prove di questa futura alleanza che poi dovrebbe essere la versione riveduta e corretta di antiche solidarietà. Cosi al microfono si alternano Carlo Fidanza, di Fratelli d'Italia, Roberto Calderoli, della Lega, l'azzurro Renato Brunetta. Più Giovanni Toti nelle vesti di ecumenico governatore che nella sua Liguria tiene tutti assieme. E guarda avanti: «Il centrodestra che vogliamo è quello di Parisi che unisce le diverse esperienze o, e mi dispiace se devo autocitarmi, quello della giunta ligure da me guidata. E non quello di Roma dove ci siamo divisi e rischiamo di farci male. Ma io spero che questo 2016 sia l'anno della svolta».

Intanto, si comincia, ventre a terra, contro Renzi che la mattina ha riunito i suoi, sempre a Bergamo, per far decollare il fronte del «Sì». Il più aggressivo, a tratti torrenziale, è sempre Brunetta: «Renzi ha tenuto il suo comizio dentro un teatro blindato, noi invece siamo qui in una piazza gioiosa e festosa per dirgli che il suo disegno è già fallito sul piano economico e a ottobre lo sfratteremo da Palazzo Chigi e lo manderemo a casa. Non si cambia la Costituzione così, a colpi di maggioranza, senza tenere conto delle opposizioni, ma comprando 60 senatori e allargando la maggioranza, senza dirlo apertamente, ai verdiniani di Ala».

Anche Calderoli e Fidanza vanno giù duri e attaccano il governo che non mantiene quello che promette e che annaspa davanti alla crisi senza fine e alla montagna sempre più alta del debito pubblico.

Sono tutti d'accordo: no a Renzi, no al referendum di ottobre, no a una Costituzione stravolta in modo unilaterale. Certo, c'è stata la stagione del Nazareno, delle larghe intese fra il premier e il Cavaliere ma è acqua passata, nessuna nostalgia, almeno in questa giornata dell'orgoglio ritrovato. Anzi, Calderoli ne approfitta per tessere l'elogio di Brunetta, il Nobel mancato come l'ha definito ironicamente Renzi: «Renato ha sempre contestato il patto del Nazareno e ha sempre tenuto una linea intransigente. Bisogna dargliene atto».

Insomma, il centrodestra, superate le seduzioni renziane, prova a ricompattarsi. Almeno qui a Bergamo. Per offrire un altro punto di vista agli italiani. Non è facile dopo le feroci dispute romane, la diaspora dei candidati, i duelli per la leadership. Per questo molti giornali ritengono chiusa una stagione e immaginano un nuovo centrodestra, più estremista e a trazione salviniana.

Può essere e però la battaglia per i referendum pare portare con se altro. E l'happening di Bergamo è l'occasione per riaprire le porte del laboratorio politico moderato che pareva chiuso per sempre, fra polemiche e scomuniche reciproche. «Dobbiamo creare il Quadrifoglio - sintetizza Brunetta che prova a disegnare il futuro - dobbiamo mettere insieme i tre partiti, più le voci dei movimenti civici che in ne possono più di Renzi e delle sue promesse non mantenute. E dobbiamo essere pronti per ottobre». Toti spinge nella stessa direzione: «Abbiamo litigato, come è successo a Roma ma dobbiamo superare le nostre divisioni e dobbiamo farlo entro quest'anno».

La sfida è lanciata. E i presenti, in verità non una folla oceanica, applaudono. Prima di tributare una standing ovation a Calderoli che a un certo punto, stremato dal caldo, si accascia semisvenuto su una sedia. E si riprende solo dopo qualche istante di apprensione generale.

Commenti
Ritratto di andrea626390

andrea626390

Dom, 22/05/2016 - 08:23

Ovviamente Zurlo si dimentica di dire che Farsa Italia ha votato questa riforma nei primi due passaggi in Parlamento e poi il pregiudicato ha ritirato il suo voto quando ha capito che Renzi non gli dava la possibilità di "lavare" la sua fedina penale (come forse promesso). Tutto qui, il resto sono favole per chi ci crede .....

abocca55

Dom, 22/05/2016 - 08:50

L'alternativa a Renzi non si guadagna con il livore o con le bugie, con la diffusione del pessimismo, ma con programmi e scelte giuste, ed è un obiettivo molto difficile, visto che i programmi del presidente sono gli stessi di quelli di Berlusconi. State cadendo nell'errore di rifiutare, e combattere i vostri stessi figli, tra i quali il referendum costituzionale. Essendo tale referendum una creatura di Berluska, adottata da renzi, io voterò SI, ed ho già detto agli amici di FI, che sarà inutile provare a convincermi, anzi, sarò io che cercherò di convincere loro.

abocca55

Dom, 22/05/2016 - 08:53

Che ben venga l'Unità del Centro Destra, ma che sia sincera e convinta, e che non sia un ring ad oltranza. Sono in attesa di vedere due cose, una bozza di programmi, e la designazione del leader.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 22/05/2016 - 08:53

Qualunque alternativa è la migliore di quella di Renzi , del PD, e del M5S! Non vogliamo consegnare il paese a una banda di delinquenti incapaci e pericolosi travestiti da uomini di pace!!

antipifferaio

Dom, 22/05/2016 - 08:56

Visto che nemmeno molti pidioti sono convinti della riforma del buffone e di Mariaetruria...non ci sono dubbi che il centrodestra potrebbe risorgere dalle ceneri del berlusconismo.....

peter46

Dom, 22/05/2016 - 09:25

Brunetta...mi raccomando,dopo aver 'riportato',sulla strada di Marchini,il Fini(chissà chi le avrà dato quest'incarico,proprio chissà!)prossimo appuntamento per il 'No',porti sul palco uno dei primi e da sempre,altri promotori proprio del No...Stefano,non il 'civico'(?)Parisi,no,l'altro,il difensore che più difensore non si può,della Costituzione...Rodotà,Stefano Rodotà,che tanto ormai niente da parte vs ci può più 'meravigliare'...Fidanza...anche tu,non è che a comizio di chiusura di Giorgia a Roma(non mancherai,vero?)farai un salto anche in quello di Marchini e proprio per confermare ciò che a Roma non si è 'concretizzato' ma a Milano sì:l'inciucio con Fi?...Toti...ora o mai più,il 'parricidio'.Non è che vuole essere 'comandato' da Brunetta,vero?Perchè solo Brunetta e Razzi resteranno...Gasparri ieri sera alla 'tragedia' del Milan era già con Mattarella...seduto,e non sarà più della 'partita'.

elpaso21

Dom, 22/05/2016 - 10:01

Abbiamo un centro-destra che non vuole una riforma che darà stabilità al paese, se vincerà il No, allora alle prossime politiche Forza Italia si alleerà di nuovo col PD, per dar vita al solito pantano governativo, Berlusconi ha anche dichiarato che "cambieremo la legge elettorale e la Costituzione magari attraverso un governo di unità nazionale" (alla faccia), quindi se l'alleanza col PD la farà lui allora non sarà un "voltagabbana". Vergognatevi.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Dom, 22/05/2016 - 10:21

Molto bello il nome "QUDRIFOGLIO" che esprime unità assoluta pur mantenendo distinti i grandi valori, storici e morali, dei grandi partiti, FI, Lega, FdI e che costituiscono un patrimonio inscalfibile di onestà, capacità e competenza. Ma a questo grande patrimonio, che rappresenta la stragrande maggioranza degli italiani, il QUADRIFOGLIO aggiunge il petalo della "società civile" per portare in politica le competenze manageriali e le esperienze del mondo del lavoro. Ma non mi piace il titolo "....rinasce l'unità del centrodestra...". Il Centrodestra non è mai morto. Ad alcune piccole divergenze dei vertici, insignificanti ma strumentalizzate dalla stampa di regime, non hanno MAI corrisposto divergenze della base, SEMPRE UNITA! Ed il voto lo confermerà!

An_simo

Dom, 22/05/2016 - 10:33

Cdx in preda al panico non sanno più cosa inventarsi, adesso il quadrifoglio, a Marchini glielo avete detto, è d'accordo ? Magari diventerà un trifoglio...

giuseppe1951

Dom, 22/05/2016 - 11:10

Sig. ABOCCA55, è vero ciò che lei dice, ma Berlusconi doveva pararsi il culo che la Magistratura voleva distruggere, non dimentichi che Berlusconi è stato cacciato a seguito di un colpo di stato alla civile, se Berlusconi ha fatto qualcosa contro di noi popolo è perchè c'è l'hanno costretto, tuttavia oggi al posto di questo dittatore rosso va bene chiunque, anche un barbone!

moichiodi

Dom, 22/05/2016 - 11:16

Trovo strano l' avvio del quadrifoglio senza la benedizione di Berlusconi, il quale non è citato nell' articolo nemmeno Una volta.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 22/05/2016 - 11:18

#andrea626390- 08:23 Da destra ti quoto al 100%. Prima di armarsi e partire è sempre igienico controllare che tra le fila degli alleati non ci siano amici del giaguaro. Dedicato a Lega e Fdi.

Maura S.

Dom, 22/05/2016 - 11:36

x andrea626390 = lavati la bocca prima di parlare del berlusca, che ha dato e dà lavoro a tante persone piuttosto che impossessarsi dei loro risparmi come i padri ( con i figli in combutta) di questo governo abusivo. Mi chiedo se anche lei è parte di questa combricola!!

Ritratto di kopenscott47

kopenscott47

Dom, 22/05/2016 - 11:43

Con l'occupazione sistematica di tutte le poltrone disponibili Renzi col si o col no è in una botte di ferro.Se perde dovrà rimanere per il bene della nazione a gentile richiesta.Fino al 2018 è blindato.Chi verrà dopo però, se vince il SI,con la nuova costituzione avrà vita più facile per cambiar strada con l'euro,con l'Europa e lotta alle nuove caste che hanno sostituito la nobiltà anteguerra sostituendosi alle classi produttive vessate.Sarà l'ultimo treno,se perdessimo anche quello tanto vale che ci arrendiamo all'invasione islamica perché avremmo dimostrato di non meritare altro

antonio54

Dom, 22/05/2016 - 12:11

Brunetta prima di parlare di votare ""NO"" al referendum, che comunque bisogna farlo, anche se non lo avesse detto lui. Deve dire anche, come mai, 60 senatori sono transitati dall'altra parte, e deve spiegare come tutto ciò accada spesso. Glielo spiego io, anche se lui fa finta di non saperlo: deve essere abolito l'art.67 della più bella costituzione del Mondo, o quantomeno, renderlo il più restrittivo possibile, bisogna aggiungere un paio di righe. Se non sono capaci, glieli scriviamo noi, e vedrà che queste campagne acquisti, che sono un vero e proprio sconcio, non avverranno mai più... Referendum votare ""NO"" e contestualmente prendere l'impegno a modificare l'articolo summenzionato... così si fa un bel servizio alla democrazia.

scimmietta

Dom, 22/05/2016 - 12:19

x andreachedainumeri: sei tu che dimentichi che Forza Italia aveva varato una riforma costituzionale assai migliore di questa e più rispondente alle esigenzemdi di modernità del paese e che tu e tutta la genoria dei "sinistri" avete fatto affossare ingannando gli italiani con un referendun truffaldino.

scimmietta

Dom, 22/05/2016 - 12:21

X abocca55: stai dando i numeri come il tuo amico andrea626390 ...

Gius1

Dom, 22/05/2016 - 12:21

x andrea626390 MAI a LE. sei il soliti IM be CI lle che viene a rompere in questo giornale senza avere voglia di dialogare ma solo per scassare le P.

Anonimo (non verificato)