M5S, espulsa perché non lascia il compagno

Paola Conticelli, ex capogruppo Cinquestelle al comune di Porto Torres, è stata espulsa perché il sindaco voleva che lasciasse il suo compagno giornalista che gli era inviso

Una nuova espulsione in casa dei Cinquestelle. Paola Conticelli, ex capogruppo dei pentastellati al comune di Porto Torres è stata cacciata via con l’accusa di “essere lontana da quelli che sono i principi del M5S”.

Questa la motivazione ufficiale degli organi nazionali del Movimento per il quale, con l’espulsione, “si chiariscono i dubbi sulla cessazione dei suoi ruoli all’interno del Movimento 5 Stelle di Porto Torres – scrive lo staff nazionale – adesso Conticelli non è autorizzata a svolgere più nessuna attività con il simbolo del M5s, ed è diffidata dal farlo”. Lo scorso 3 febbraio la Conticelli aveva scritto una lettera con la quale spiegava le ragioni della rottura con la giunta guidata da luglio dello scorso anno dal sindaco Sean Christian Wheeler. “Si stanno tradendo gli impegni che abbiamo preso con i cittadini”, aveva spiegato la capogruppo raccontando di aver ricevuto “offese personali, minacce, gravissime ingerenze nella mia vita privata e nella mia libertà intellettuale” e chiarendo di avere le prove di quanto denunciato. La storia, raccontata dall’Unità, si tinge di rosa quando la Conticelli commenta il post condiviso da un altro utente che contiene il video del sindaco grillino realizzato dopo le polemiche interne al gruppo.

A quel punto un’altra utente ricostruisce il nocciolo della questione: “A parte gli scherzi, praticamente nel comunicato non fa che confermare ciò che viene riportato dalla stampa con l’aggravante delle ingerenze nella vita privata della consigliera Conticelli, ‘rea’ di avere un compagno (un giornalista che si occupa della cronaca locale – ndr) non di suo gradimento e di frequentare consiglieri dell’opposizione”. Ricostruzione confermata dalla stessa Conticelli che risponde :“Peccato non abbia riportato testuali parole: “Al prossimo articolo di mer… ti chiedo il recall. Ma anche: “‘Scegli, se stai con lui ti dimetti da consigliera”. La verità viene finalmente a galla quando un altro utente scrive: “Cioè il sindaco ti ha chiesto di lasciare il tuo compagno?”. “Yes, o mi dimettevo…”.

Commenti

seccatissimo

Mar, 15/03/2016 - 18:33

Bella gente, soprattutto democratica, signorile e intellettualmente onesta, quella degli organi nazionali del Movimento 5 stelle ! Complimenti !

hectorre

Mar, 15/03/2016 - 18:38

più che un movimento è una setta...pazzi i loro capi,invasati chi li osanna.......M5S???...no grazie

eloi

Mar, 15/03/2016 - 18:48

Ora Grillo ed il movimento *****Stabiliscono per le loro iscritte con chi possono andare a letto.

ziobeppe1951

Mar, 15/03/2016 - 19:15

La stella a 5 punte

milope.47

Mar, 15/03/2016 - 21:04

Giusto !. Il muro di Berlino è crollato e non ci sono più i compagni di una volta.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 15/03/2016 - 22:32

.....di essere lontana dai principii...... Orpo che principii. !!!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 15/03/2016 - 23:57

Ma questo sgangherato urlatore non ha detto che si ritirava a fare il suo vecchio mestiere di comico? ANCHE LUI COME I POLITICI. DICE UNA COSA E NE FA UN'ALTRA.