M5S a Pomezia: appalti sospetti affidati dal sindaco alla coop vicina a Buzzi

Dopo Quarto, ombre a Pomezia. Appalti sospetti affidati dal sindaco Fabio Fucci (M5S) alle coop vicine a Buzzi

Non c'è solo Quarto nell'armadio degli scheletri grillini. Ora a Pomezia, città amministrata dal Movimento 5 Stelle, risuona il (tetro) inno di Mafia Capitale. A collegare il sindaco grillino Fabio Fucci e i nomi famosi per essere finiti nelle carte di Mafia Capitale, è la gestione dei rifiuti del Comune.

Non è la prima buccia di banana che pesta il M5S. L'amministrazione grillina di Pomezia era finita sotto i riflettori della cronaca anche per il caso "parentopoli": la compagna del primo cittadino, infatti, era arrivata ad occupare la sedia di assessore. Fucci corse ai ripari, annunciando che la compagna si era già dimessa. Anche se in realtà poi rinviò le dimissioni di qualche mese.

Acqua passata. Ma ora l'ombra di Mafia Capitale lambisce i 5 Stelle. Che dopo lo scoppio dello scandalo romano hanno cavalcato in tutti i modi la vicenda, attaccando la destra e la sinistra. I fatti sono questi, raccontati dall'HuffingtonPost, e partono dal giugno del 2013 per arrivare fino al dicembre del 2014, quando lo scandalo di Mafia Capitale è all'apice della forza mediatica.

Nel giugno 2013 il sindaco Fucci mette piede al Municipio di Pomezia e poco dopo - dicembre 2013 - avvia un appalto per la getione dei rifiuti. Ad aggiudicarselo è il Consorzio Nazionale Servizi e la sua affiliata "Formula Ambiente". Quest'ultima è una società partecipata (prima al 49%, poi al 29%) dalla Coop 29 giugno, tristemente famosa per essere guidata da quel Salvatore Buzzi simbolo di Mafia Capitale. Ma non solo. Perché i fili del controllo del servizio dei rifiuti a Pomezia si intrecciano anche con Alessandra Garrone, compagna di Buzzi e amministratore delegato della Formula Ambiente. Senza dimenticare che Buzzi sedeva nel consiglio di sorveglianza del Consorzio Nazionale Servizi che si occupava, tramite la partecipata, dei rifiuti di Pomezia.

L'appalto, come detto, prende il via nel dicembre 2013 e poi ottiene numerose proroghe. A seguire il dossier è Salvatore Forlenza, dirigente di CNS e poi indagato per turbativa d'asta nel processo di Mafia Capitale. Nel 2013, Mafia Capitale era ancora un miraggio, eppure quando scoppia lo scandalo, il membro del direttorio del M5S, Alessandro Di Battista, accusò Ignazio Marino di aver dato appalti con le proroghe a Buzzi dicendo che "non poteva non sapere". Su questo presentò anche una interrogazione parlamentare, invitando peraltro il governo a diffidare del CNS. Se valeva per Marino, varrà anche per il sindaco di Pomezia? Non sembra. Infatti, l'ultimo bando di gara emesso da Fucci è del 2 settembre 2014 e si chiude l'11 dicembre 2014: in pieno scandalo Mafia Capitale e mentre l'Operazione Mondo di Mezzo aveva già mandato in galera Buzzi e Carminati. Nonostante le manette, il bando del sindaco di Pomezia finisce ugualmente al CNS.

“Il sindaco di Pomezia è incorruttibile”, furono le parole di una intercettazione di Buzzi che i Cinque Stelle fecero rieccheggiare su tutti i media. Ma le opposizioni credono che l'appalto sia sospetto e abbia irregolarità sia sulla ditta appaltatrice che nelle procedure del Comune. La coop di Buzzi si aggiudicarono infatti gli appalti con un ribasso di gara dello 0,13, che può essere considerato "strano" se si considera che il costo complessivo è di 50 milioni. Le altre due ditte, invece, non raggiunsero nemmeno il punteggio minimo a livello tecnico per poter partecipare al bando. Fu scritto appositamente per far vincere le cooperative dove Buzzi aveva un "peso"? Ancora presto per dirlo. Eppure, il sindaco Fucci aveva già dimostrato un'altra volta di scrivere i bandi di gara con una certa disinvoltura, visto che Raffaele Cantone ne bloccò uno sulle aree verdi perché “limita la concorrenza” tra le imprese in gara.

Ma c'è dell'altro. Da quando c’è Fabio Fucci come primo cittadino, sono aumentate le spese legali: nel 2015 Pomezia ha speso oltre un milione e mezzo di euro in spese legali. Parte di queste parcelle sono finite anche all’avvocato Giovanni Pascone - ex magistrato del Tar, dipendente del Comune – poi cancellato dall'albo degli avvocati perché socio occulto di una società di vigilanza e condannato a due anni per via di un contenzioso con il fisco di 20 milioni di euro. Infine, Fucci - scrive l'HuffingtonPost - avrebbe nominato a capo della Multiservizi Fucci, Luca Ciarlini, sotto indagine per frode.

Commenti

unosolo

Ven, 15/01/2016 - 19:58

senza una seria sentenza che oltre la galera sequestri i beni e anche risarcimenti doppi dei danni causati non se ne esce dalle persone deboli , una legge che raddoppi pene e risarcimenti oltre a sequestri fittizi.

isaisa

Ven, 15/01/2016 - 20:08

A breve un'altra cacciata fatta dal clown che sicuramente "NON POTEVA NON SAPERE" . MI chiedo, ma tutta questi individui che la sanno tanto lunga su tutto e tutti, come mai " POSSONO NON SAPERE " quello che succede in casa loro ? Solo Silvio doveva avere gli occhi anche dietro le orecchie ?? BUFFONI ... epiteto adeguato per i compagni del clown

Ritratto di Rames

Rames

Ven, 15/01/2016 - 20:12

Troppo, loro malgrado essere come dire...giovani senza esperienza.Molto fumo e niente arrosto.Tirate fuori le pa.le se volete avere un minimo di credibilita'.Altrimenti il biberon ve lo metto io in bocca.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 15/01/2016 - 20:53

come dicevano i grullini? ah si!! dicevano che "noi siamo onesti, puliti, illibati".... mi ricordano qualcos'altro... era una cosa che iniziava per P e finiva per D... :-) IDLIKETOFLY, che ne pensa? oppure crede che il giornale se li inventa? :-) poveri co....ni!!!!!

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Ven, 15/01/2016 - 21:07

Noooooo !!! Proprio voi parlate ??? Cxxxo ma vi rendete conto di che cxxxo di articoli escono da questa redazione di Lekkakulo !!! Ohhhh Bananas con i vostri quante carceri riempite ??? Ahhhhhhh !!! Incredibile solo in Italia !! Intanto il Pdl e nella mxxxa !! Auguri con Bertolaso ! Ahhhhhhhhhhhhhhhh !!!!!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 15/01/2016 - 21:36

Che BELLA compagnia i PAPAYASOS!!!!!lol lol Pax vobiscum.

Dragoneme

Sab, 16/01/2016 - 00:29

Mentre vi accalorate ad accusare, senza prove, le vostre liste sono piene di indagati/condannati. Ma un Po di decenza?

otrim046

Sab, 16/01/2016 - 08:16

carne debole e portafoglio pieno

maxxx666

Sab, 16/01/2016 - 09:37

Si usasse un minimo di obbiettività senza farsi offuscare dal proprio tifo politico direi che quelli del M5S sicuramente peccano di troppa ingenuità e inesperienza e probabilmente ci sarà anche qualche disonesto, ma che gli strali arrivino dal PD o dal PDL (o quello che ne resta) proprio non ci sta visto che hanno un centinaio di amministrazioni comunali commissariate, solo alcuni giorni fa hanno arrestato il sindaco PD di Brenta e indagato per voto di scambio l'europarlamentare PD Nicola Caputo e cito solo gli ultimi altrimenti mi ci vorrebbero ore. Piuttosto quello che proprio non capisco è quello zoccolo duro di elettori del PD (30-32 % dei sondaggi) che continuano a dargli la loro preferenza. L'unica cosa che mi viene da pensare è che il vero problema degli italiani è questo rapporto da tifoseria calcistica che mantengono anche con i partiti politici. Come dire che tifo per la Roma o la Juve (è solo un esempio) anche quando fanno ca**re.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 16/01/2016 - 10:26

L,italia, é uno dei paesi piu corrotti del Mondo, é chi l,ha portato in queste condizioni é il Partito che ha tutte le chiavi del potere in Italia,é chi é che ha il potere nelle Scuole?, Universitá?,Polizia?,Forze Armate?,Stampa?, Quirinale? Rai?,Parlamento?,Regioni? e Senato?, indovina indovinello? ;MA LOGICO! "VENDETTA" CHI HA IL POTERE IN ITALIA É IL TUO PARTITO KOMUNISTA!ALLORA NON ROMPERCI PIU I CxxxxxxI CON LE TUE ACCUSE INSULSE; PERCHE IL TUO PARTITO HA LA CACCA CHE GLI É ARRIVATA A COPRIRGLI LA TESTA!.