M5S, le "purghe" di fine anno: espulsi De Falco, De Bonis, Moi e Valli

I grillini puniscono quattro dissidenti. Cacciati De Falco, De Bonis, Moi e Valli per "reiterate violazioni dello statuto"

Incassato il sì definitivo alla manovra economica, l'anno del Movimento 5 Stelle si chiude con nuove "purghe".

Il Collegio dei Probiviri - il "tribunale" grillino deputato a esaminare ed eventualmente sanzionare il comportamento degli eletti - ha infatti deciso di punire i quattro "dissidenti" che in Senato e in Europarlamento si sono distinti per aver criticato aspramente l'operato del governo. Sono stati espulsi, quindi, i senatori Gregorio De Falco e Saverio De Bonis e gli europarlamentari Giulia Moi e Marco Valli per "reiterate violazioni dello statuto".

"Salvi" i senatori Matteo Mantero e Virginia La Mura - la cui posizione è stata archiviata - mentre restano sotto processo le altre due "ribelli" M5S a Palazzo Madama, Elena Fattori e Paola Nugnes. Solo un richiamo per Lello Ciampolillo.

"Tutti sono importanti, nessuno è indispensabile", annuncia Luigi D Maio parlando di provvedimenti "duri e giusti", "E se ci sono altri senatori o deputati che non intendono più sostenere il contratto di governo, per quanto mi riguarda sono fuori dal MoVimento, anche a costo di andarcene tutti a casa Il rispetto degli elettori viene prima di tutto".

Ma Gregorio De Falco non ci sta: "L'espulsione non rispetta la Costituzione né il dibattito democratico", ha detto all'Agi, "Non me l'aspettavo, pensavo ci fosse dentro il Movimento del buonsenso per valutare che quello che ho fatto è perfettamente legittimo. Era stato richiesto da parte mia e di altri un momento di confronto che non c'è mai stato".

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Lun, 31/12/2018 - 14:36

Se avessero un pizzico d'ONORE rinuncerebbero al mandato ma tant'é!!

SeverinoCicerchia

Lun, 31/12/2018 - 14:49

Mi pare il minimo. I dissensi si manifestano nelle riunioni interne, liberamente, poi la maggioranza decide una linea che deve esser unitaria. Altrimenti non funziona più niente. Chi va a esternare il disappunto in voti di fiducia critici per la sopravvivenza dell’esecutivo, giusto che si metta in proprio

Ritratto di MaddyOk

MaddyOk

Lun, 31/12/2018 - 15:07

Bene...molto bene! non hanno rispettato le regole, andavano puniti.

lawless

Lun, 31/12/2018 - 15:23

molto ma molto bene, passerò un ottimo fine anno! Che vadano con il pd, sempreché sia disponibile ( e non lo credo proprio) ad accogliere presuntuosi superuomini mancati!...

Ritratto di jasper

jasper

Lun, 31/12/2018 - 15:38

Ma chissene frega delle purghe nel m5s? Sarebbe come se ci diceste delle purghe nel partito Orangista o Ghibellino. Non ce ne potrebbe fregare di meno. Chiaro?

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 31/12/2018 - 15:54

Credo abbiano fatto bene, chi rema contro va "sbarcato".

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 31/12/2018 - 16:01

De Falco, mi stava simpaticamente sugli Zebedei.

19gig50

Lun, 31/12/2018 - 16:05

Mandate de falco a trovare schettino.

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Lun, 31/12/2018 - 16:09

Per fare le selezioni al M5S fanno un test del QI: chi è sopra i 75 viene espulso.

giovanni951

Lun, 31/12/2018 - 16:11

quando sono entrati nel mivimento sapevano le regole. Comunque non rimarranno disoccupati, entreranno nel gruppo misto.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 31/12/2018 - 16:13

De Falco può tornare tra i suoi simili: i comunsiti.

Jon

Lun, 31/12/2018 - 16:40

De Falco..scenda dalla nave... cacchio..!! Peccato per Valli che aveva sostenuto un bel discorso nel Parlamento Europeo facendo impappinare Draghi.. Forse adesso paga..

colomparo

Lun, 31/12/2018 - 16:44

Legittimo esprimere le proprie perplessità e dissentire. Al momento del voto invece uno ci deve stare e rispettare la disciplina....Vadano da LEU o qualche altro partitino del 0,..%

michele lascaro

Lun, 31/12/2018 - 16:49

Qualcuno, un giorno, esclamò: "Torni a bordo, c...!" Mademoiselle Eco ha proceduto nella sua vendetta. De Falco non sapeva che, fidarsi delle innumerevoli stalle, è un suicidio programmato, alias Apoptosi!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 31/12/2018 - 16:49

Hanno fatto bene!....Peccato si siano dimenticati di Fico,e di qualche altro....

tosco1

Lun, 31/12/2018 - 16:49

Personalmente io penso che l'iniziativa sia giusta. Chi entra in un progetto e ne beneficia politicamente, non puo' poi entrare in conflitto con lo stesso progetto.De Falco poi, ha preso iniziative assolutamente in linea con i suoi interessi personali.Diciamo che e' riuscito a rendere simpatico e comprensibile anche il comandante Schettino.

Dordolio

Lun, 31/12/2018 - 16:56

Una manifestazione di serietà.

Dymitri

Lun, 31/12/2018 - 17:05

Non conosco il regolamento del M5S ma, se c'è uno statuto, iscrivendoti a quel movimento lo accetti e "dovresti" rispettarlo. Se per la violazione sono previste sanzioni, si applicano. Hanno violato lo statuto e li hanno cacciati. Non vedo proprio cosa ci sia da obiettare. La democrazia non centra nulla. Democrazia significa che puoi criticare lo statuto e proporre di cambiarlo. Ma se la poi maggioranza del partito poi decide di adottarlo, o lo accetti o, se non ti sta bene, te ne vai. Che centra la democrazia? Per come ragionano mi sembrano vadano meglio nel PD.

luigi1947

Lun, 31/12/2018 - 17:15

L' opera sarà compiuta quando tutti i "grillini" saranno purgati !

mariolino50

Lun, 31/12/2018 - 17:25

Ottimo stile simil vecchio PCI, contrario alla costituzione, quasi tutte non solo la nostra, le leggi le dovrebbe fare il parlamento, e non votificio ad uso del governo, che si chiama potere esecutivo e non legislativo. Se devono solo obbedire a l segretario che ci stanno a fare, strano concetto di democrazia.

Ritratto di Rerum

Rerum

Lun, 31/12/2018 - 17:49

I'm sorry mr De Falco, ma la Costituzione non centra nulla con le regole interne di un partito. La sua è una dichiarazione che denota assoluta mancanza di serietà e sopratutto di ignoranza abissale.

Ggerardo

Lun, 31/12/2018 - 17:58

De Falco dice: "Non me l'aspettavo, pensavo ci fosse dentro il Movimento del buonsenso". Io invece non mi aspettavo che De Falco fosse cosi' ingenuo. Non oso neanche pensare che si fosse messo coi 5stelle solo per lo stipendio di senatore. Ma pensare che nei 5stelle ci fosse buonsenso e' una contraddizione in termini

BALDONIUS

Lun, 31/12/2018 - 17:58

Era ora! Sto De Falco si era decisamente montato la testa.

rigampi51

Lun, 31/12/2018 - 18:34

Peccato che si beccano ancora lo stipendio, dovrebbero essere sostituiti da chi è stato escluso e questi fuori dal c........i

Sayon

Lun, 31/12/2018 - 18:34

Perfetto! Mandano via i migliori che hanno.Questo e' il partito dove la libeta' d'opinione non esiste. Ocorre seguire le direttive di Grillo e Casaleggio e diventare, a tuti gli effetti, delle semplici marionette.

federgian

Lun, 31/12/2018 - 18:57

La telefonata di De Falco a Schettino la ricorderò sempre, è stata una delle cose più disgustose e scandalose che abbia mai sentito. Quel "Torni a bordo!" serviva solo ad autoincorniciarsi, a ostentare una spocchiosa autorità, nel comodo scranno del suo ufficio alla capitaneria di porto di Civitavecchia, mentre Schettino stava cercando di dirigere le operazioni di soccorso a bordo di una scialuppa, accanto alla nave, non stava certo cercando di allontanarsi per salvarsi, fegandosene ell'equipaggio. De Falco, sei stato vomitevole!

5stardust

Lun, 31/12/2018 - 19:03

tipico esempio di democrazia totalitaria

CALISESI MAURO

Lun, 31/12/2018 - 19:24

Se non sbaglio i dissidenti, sapevano bene cosa stavano firmando e le regole del movimento. Adesso il sig De Falco ( quello del ca,,,o al " povero" schettino ) si appella alla costituzione.. ma .... lui dovrebbe dimettersi e basta!!

klucoc

Lun, 31/12/2018 - 19:27

De Falco era abituato si a comandare. Però, da buon militare, doveva pur sapere che gli ordini superiori,anche in un partito, si rispettano. Altrimenti, l'alternativa dignitosa per uno come lui,sarebbe stata quella di dimettersi. Ma evidentemente.....

Reip

Lun, 31/12/2018 - 19:35

Pero’, anche se detesto assolutamete i grillini, questa volta mi sento in dovere di apprezzare quello che hanno fatto! Si vede che al M5S a differenza di molti altri partiti o movimenti, ci sono delle regole e chi di dovere le fa rispettare!

Lexius

Lun, 31/12/2018 - 19:36

Ci guadagnano perché non devono versare il contributo al movimento e sono sul libero mercato per ilo miglior offerente; perché non cambiano le regole stabilendo che chi se la squaglia da un partito o viene "deposto" deve tornarsene a casa?

Lexius

Lun, 31/12/2018 - 19:37

Ci guadagnano perché non devono versare il contributo al movimento e sono sul libero mercato per il miglior offerente; perché non cambiano le regole stabilendo che chi se la squaglia da un partito o viene "deposto" deve tornarsene a casa?

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Lun, 31/12/2018 - 20:02

Far politica , oltre a mentire, rubare, vessare, delinquere, significa anche mandare giù anche qualche boccata di mxxxa. Ci vogliono stomaci forti, e totale assenza di moralità e di dignità.

FRANGIUS

Lun, 31/12/2018 - 20:20

DE FALCO:L'IGNORANZA NON HA LIMITI.CHE C'ENTRA LA COSTITUZIONE ?LA COSTITUZIONE IMPEDISCE L'ESPULSIONE DEL PARLAMENTARE SALTABANCO,E QUESTA E' GIA' UNA SCHIFEZZA...MA L'ESPULSIONE DAL PARTITO CHE TI HA ACCETTATO E CON IL QUALE HAI FIRMATO UNA SCRITTURA PRIVATA NELLA QUALE I CONTRAENTI ,IN CASO DI TRADIMENTO DEL PARLAMENTARE STABILISCONO UNA PENALITA'( CHE MI PARE SIA SOLO DI 100000 EURO) E' PERFETTAMENTE, SOTTO L'ASPETTO GIURIDICO,VINCOLANTE.MARINAIO DE FALCO:HAI SFRUTTATO LA MOMENTANEA NOTORIETA' PER FAR SOLDI,MA SE HAI UN MINIMO DI DIGNITA' DEVI LASCIARE IL PARLAMENTO PERCHE' NON NE SEI ALL'ALTEZZA.

Ritratto di SAXO

SAXO

Lun, 31/12/2018 - 21:07

Spazzatura infiltrata ,gente assoldata per danneggiare l ·immagine del movimento e remare contro ......

Ritratto di SAXO

SAXO

Lun, 31/12/2018 - 21:09

Zagovian concordo con il tuo commento

pietro1951

Lun, 31/12/2018 - 23:05

I partiti sono sempre alla ricerca di personaggi con i CxxxxxxI ma quasi sempre si ritrovano i mano un POVERO CxxxxxxE!!!

SpellStone

Lun, 31/12/2018 - 23:09

dato che i partiti non sono citati nella costituzione, non vedo come l'espulsione non possa rispettarla...

Divoll

Lun, 31/12/2018 - 23:32

Non hanno ancora espulso quello principale (Fico)?

ESILIATO

Lun, 31/12/2018 - 23:36

Di Falco, la Boldrina ti attende.....a cosce aperte.....

rokko

Mar, 01/01/2019 - 00:09

Bene, più ne espellono più la possibilità che il governo del rincoglionimento cada

vottorio

Mar, 01/01/2019 - 00:44

Questa gente non merita considerazione di sora, specialmente l'ex "marinaio De Falco" che l'onore ce l'ha riposto sotto le suole delle scarpe.

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Mar, 01/01/2019 - 02:11

Devo far notare che manca il Fico della situazione, da purgare, anche lui rema verso l'altra sponda, però.

heinrich

Mar, 01/01/2019 - 02:55

stalinismo MODE ON. 5S peggio di qualsiasi partito di stampo fascista. A breve, tra purghe e naturale migrazione verso la Lega, i 5S scompariranno

Ritratto di depil

depil

Mar, 01/01/2019 - 05:31

ma perché De Falco non è a dividere la cella con Schettino?

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mar, 01/01/2019 - 06:45

Ma, qualcuno può chiarirmi in cosa sono consistite le reiterate violazioni dello Statuto, criticando aspramente il Governo. ? ? ? Lo chiedo anche a lei Gentilissima Chiara SARRA. -6,45 - 1.1.2019

gabriella.trasmondi

Mar, 01/01/2019 - 08:52

salga a bordo cxxxo, urlava, mentre lui sta a guardare e per primo non faceva un cxxxo.

lele2138

Mar, 01/01/2019 - 09:18

hanno espulso il comandante (di cosa poi???, di una scrivania?)

Ritratto di L'Informista

L'Informista

Mar, 01/01/2019 - 09:22

Se evidentemente il M5S ha rifiutato il confronto significa che l'opinione di De Falco non è richiesta e tanto meno il DeFalco ha compreso la natura del movimento di cui fa parte.Ai parlamentari non è richiesto avere un'opinione o starla a discutere o fare obiezioni, ma rispettare ed interpretare strettamente il mandato elettorale. De Falco questo avrebbe dovuto comprenderlo fin dall'inizio, altrimenti poteva stare dov'era.

dondonatino

Mar, 01/01/2019 - 09:29

io credo che le espulsioni siano leggittime e doverose. Chi si fa eleggere in un partito appoggiando il suo programma le sue idee e i suoi obiettivi non puo' tradire gli elettori che per questi motivi l'hanno votato. I ripensamenti vanno fatti prima non dopo le elezioni!

AngeloErice

Mar, 01/01/2019 - 11:54

Ma certo! Come si permettono di esprimersi contro la "volontà del popolo"? In realtà la parte del popolo" che, a tutti gli effetti, è ben rappresentata dall'azienda e dai pingi pallini del Movimento si ritiene "popolo sovrano" mentre cosi non è. I motivi sono tanti ma riconducibili a 2 principali ragioni. Prima ragione: questo popolo di aspiranti all'assistenza, anche se non tutti accaniti su quanto è ormai rivendicazione di stampo sindacale, rappresenta solo se stessa, non la nazione. Seconda ragione: nessuno è sovrano finché per la sua autonomia economica ha bisogno dei soldi provenienti del lavoro e delle abilità degli altri. Altresì ridicolo che questo "popolo sovrano" ritenga che lo sia anche il paese che è in rosso di 2.400 miliardi. Ha creditori fuori e dentro il paese, non paga le fatture alle imprese che per questo falliscono ma sarebbe "sovrana". Credo che solo l'ignoranza e la zeccaglia rossa riescano a regnare sovrane nonostante che il mondo gli cada addosso.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mar, 01/01/2019 - 13:12

direi che introdurre il vincolo di mandato sia l'unico modo per evitare la compravendita di deputati o senatori e la presa per le mele degli elettori