Il M5S rottama i meet up: "Non siete voi il movimento"

Il direttorio striglia i gruppi locali: "Non siete il movimento e non parlate per conto di Grillo"

Contrordine grillini: i meet up non ci piacciono più. Già perché dopo lo sbarco del Movimento Cinque Stelle in Parlamento, le polemiche sulla democrazia diretta e sul ruolo dei padri-padroni Grill e Casaleggio e la nascita di un direttorio il vento sembra cambiato e il simbolo della democrazia dal basso può finire in soffitta.

Ed è proprio il direttorio a "rottamare" i meet up: Roberto Fico e Alessandro Di Battista hanno infatti scritto una lettera aperta per strigliare i gruppi territoriali: "Non sono il Movimento 5 Stelle".

Sono passati 10 anni dall'apertura dei primi meetup Amici di Beppe Grillo. Nessuno di noi avrebbe mai immaginato che dal...

Posted by Roberto Fico on Lunedì 20 luglio 2015

Pur riconoscendone l'importanza per l'evoluzione e la partecipazione del popolo alla vita pubblica del Paese, in cinque punti i due "smontano" i meetup e ricordano come non possano definirsi M5S senza un riconoscimento specifico del "non partito": "I meetup Amici di Beppe Grillo sono laboratori di condivisione di idee e di valori coerenti con i contenuti del blog di Beppe Grillo", scrivono i due, "Lo scopo dei meetup è creare cultura della partecipazione alla vita pubblica. Nascono spontaneamente tra persone che hanno voglia di riprendere un ruolo attivo nella propria comunità, e si incontrano per immaginare e realizzare insieme una migliore qualità della vita individuale e collettiva. Tutti gli iscritti ai meetup hanno diritto a partecipare, a condizione che il contributo venga offerto con totale disinteresse e umiltà, e che possa essere accolto senza pregiudizi, integrando la ricchezza di cui ognuno è portatore con il proprio carattere, linguaggio, storia e preparazione".

Eppure ci sono una serie di norme da cui non si può prescindere: "I meetup non possono usare il logo del Movimento Stelle, neanche modificandolo"; "I portavoce eletti non possono essere organizer o assistant organizer del meetup"; "Gli organizer e gli assistant hanno un ruolo operativo e di facilitatori nei rapporti e nell’organizzazione interna, non hanno funzione di rappresentanza verso l’esterno"; "La comunicazione del Movimento 5 Stelle è curata dagli staff appositamente creati a supporto del lavoro dei portavoce dentro le istituzioni, o direttamente dai portavoce che non hanno la possibilità di avere uno staff di comunicazione. Qualsiasi dichiarazione agli organi di stampa degli iscritti al meetup viene effettuata esclusivamente a titolo personale o di un gruppo di cittadini impegnato su un tema, senza la spendita del nome di Beppe Grillo o del Movimento 5 Stelle"; "I meetup hanno ambito territoriale ristretto. Per la loro stessa natura orientata ai temi locali, non hanno motivo di esistere meetup regionali o nazionali".

Commenti
Ritratto di ...N€UROlandia.

...N€UROlandia.

Lun, 20/07/2015 - 18:19

i meetup non si rottamano anzi godono di ottima salute, 1275 gruppi in 1017 città in 19 paesi... il resto sono solo le solite balle

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 20/07/2015 - 18:46

toh.... mi sa che non avete neanche idee chiare, l'importante è fare le botte, vero? :-) come dire: tanti muscoli ma nessun cervello! molto meglio berlusconi, a questo punto. teneteveli questo cre.tino di XGERICO e portatelo a spasso con un guinzaglio :-)

KARLO-VE

Lun, 20/07/2015 - 21:25

mortimermouse: le uniche botte sono quelle che devi aver preso da piccolino cadendo dal seggiolone e che ti hanno ridotto in questo stato

Miraldo

Lun, 20/07/2015 - 21:49

Ma andate a lavorare buffoni straccioni e ladroni del M5S.

Kosimo

Mar, 21/07/2015 - 00:44

non è vero, sono occasione di rodaggio e sottoposti a verifiche poiché si prestano facilmente ad imbarcare avventurieri e opportunisti, bravo Grillo