M5S, terremoto a Livorno: Nogarin perde due consiglieri e resta senza maggioranza

Edoardo Marchetti e Alessio Batini lasciano il M5S: "Noi in polemica con Grillo". E il sindaco di Livorno resta senza maggioranza

Anche a Livorno il Movimento 5 Stelle non se la passa benissimo. Sulla scia di Parma e Roma, i grillini entrano in conflitto con Beppe Grillo e rischiano di far implodere un'altra giunta. Dopo che Edoardo Marchetti e Alessio Batini hanno dato il ben servito al comico genovese, il sindaco Filippo Nogarin si è ritrovato senza più la maggioranza dei consiglieri in consiglio comunale.

"Ce ne andiamo dal Movimento nazionale e a Livorno confluiremo nel gruppo misto". Batini e Marchettilo hanno deciso ieri. Ad anticipare la dichiarazione ufficiale, che ne prossimi giorni sarà data alla stampa, è stato il Corriere della Sera confermando così le voci delle possibili che si rincorrevano nelle ultime ore. I due consiglieri se ne vanno sbattendo la porta, in polemica con Grillo e i vertici nazionali. "La decisione è stata presa -fa sapere Marchetti - ufficializzeremo le dimissioni nel primo consiglio comunale che si dovrebbe tenere il 12 settembre – continua – entreremo nel gruppo misto mantenendo però le nostre prerogative e appoggeremo la giunta Nogarin. Le nostre dimissioni, infatti, sono per dimostrare il nostro dissenso contro il vertice nazionale del M5S, soprattutto dopo il caso dell’assessore Lemmetti che di fatto è stato scippato alla giunta livornese per portarlo a Roma da Virginia Raggi. E questo non va assolutamente bene".

Per il momento, la fuoriuscita di Marchetti e Batini non aprirà una crisi politica. I due hanno, infatti, assicurato che non hanno alcuna intenzione di voler affondare "il progetto della giunta Nogarin". Tuttavia, come fa notare il Corriere della Sera, passando da 17 a 15, i consiglieri grillini perdono la maggioranza per riuscire ad approvare qualsiasi misura senza ricorrere ai voti di altri gruppi. "Abbiamo voluto lanciare un segnale ai vertici nazionali - spiega ancora Marchetti - non credo che Grillo si sia disinteressato al caso Livorno e, anche se non ho le prove, presumo che ne abbia parlato anche con il sindaco Nogarin - conclude - non è un segreto che tutti i consiglieri pentastellati siano scontenti di cosa sia accaduto".

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 02/09/2017 - 12:38

prevedibile declino del movimento! il vaffaday di beppe grillo si ritorce contro se stesso! e vi sta bene, cre.tini che lo avete votato !!!!!

Demy

Sab, 02/09/2017 - 16:22

E questi lanzichenecchi vorrebbero governare l'Italia?

peter46

Sab, 02/09/2017 - 17:34

Marchetti e Batini...fatti vostri,certo,ma...sto ca...volo di assessore Lemmetti se 'scippato' alla giunta livornese,e con vostro 'disappunto' certo,avrà fatto bene è da desumere,o no?E se ha fatto bene,da '5 stellato',non può essere 'prestato' o 'imprestato'(per i dialettali)a chi 'disperatamente',per l'inevitabile can can mediatico 'anti',che 'spira' sulla giunta romana,cerca 'assessori' non 'inquinati' o 'inquinabili' possibilmente?Neanche 'solidarietà' di movimento esiste fra 'onesti'?Occhio:se salta Roma qualcosa 'perdete' tutti, o no?

Ritratto di max2006

max2006

Sab, 02/09/2017 - 20:17

Dottor Stranamore della politica: tutti così questi pentastellati? Che Dio ci salvi da una (im)probabile vittoria alle politiche dei 5 Stelle.