"Macché poveri e disperati. Questi sono falsi profughi"

Anna Bono, professoressa di Storia ed esperta d'Africa: "Da noi emigranti scolarizzati e benestanti". Nella maggior parte dei casi le richieste d'asilo sono ingiustificate

«Quando sento parlare di disperati che scappano dalle bombe, a proposito degli emigranti dall'Africa subsahriana, resto abbastanza sconcertata» confessa la professoressa Anna Bono, docente di Storia e Istituzioni dell'Africa all'Università di Torino, una studiosa fuori dal coro che conosce bene l'Africa (ci ha lavorato per anni, parla lo swahili). «Certo arrivano da Paesi dove la democrazia non ha raggiunto vette esemplari, e dove pure non mancano conflitti, ma salvo pochissimi casi sono Paesi che non giustificano una richiesta di asilo, e chi la inoltra infatti raramente la ottiene. Io li chiamo come si sono sempre chiamati: emigranti».

Professoressa, sta dicendo che l'immagine del profugo che scappa dalla miseria e dalle guerre non corrisponde del tutto alla realtà?

«Ripeto, se parliamo di chi arriva da paesi dell'Africa subsahariana, come il Senegal, il Ghana, ma anche la Somalia e la Nigeria e altri, lì chi fugge da guerre cerca rifugio o in zone più sicure dello stesso Paese oppure in un Paese vicino, non parte per l'Europa. Il caso della Somalia è esemplare. La diaspora somala è tra le più grandi al mondo, però centinaia di migliaia fuggono nel vicino Kenya, e da quando il governo ha sottratto ad Al Shabaab (gruppo terrorista islamico, ndr) le città più importanti, migliaia di somali cercano di rientrare in patria. Chi decide di emigrare, con tutti i rischi e le incognite che questo comporta, lo fa per altri motivi, non perchè è in pericolo di vita, o vive nel terrore di un regime spietato, e nemmeno per la miseria estrema».

Chi sono allora gli emigranti che arrivano da noi sui barconi?

«In maggioranza non appartengono ai ceti più poveri della società africana. Le caratteristiche che mi sembrano accomunarli sono: giovani, in prevalenza maschi, sicuramente scolarizzati anche con titoli di studio da scuola media superiore, in grande maggioranza partiti da centri urbani dove avrebbero potuto continuare a vivere, in situazioni che magari ai nostri occhi sembrano invivibili, ma che in Africa rappresentano già un traguardo rispetto alle centinaia di milioni di persone realmente in miseria».

Insomma sulle barche della speranza c'è la middle class africana?

«Diciamo il ceto intermedio, che però teme di scendere di uno o più gradini nella scala sociale. E lì basta poco: una malattia, la perdita di un famigliare ben inserito, un intoppo burocratico. E poi sono attirati dalla propaganda che dipinge l'Italia e altri paesi europei come l'Eldorado, posti dove risolveranno tutti i problemi, troveranno un lavoro e il benessere. Questo è un aspetto poco considerato, ma come per altre attività redditizie anche il business del traffico di emigranti non aspetta il cliente, se lo va a cercare. E la propaganda è talmente forte ed efficace che i governi, come quelli dell'Etiopia, Tanzania, Mali e Nigeria stanno provando a combatterla con campagne di dissuasione. Nelle strade si trovano grandi manifesti con scritto «Il nostro Eldorado è il Mali», mentre in Nigeria può capitare di vedere un manifesto con un uomo che, sullo sfondo un aereo in volo, dice ad una ragazza: «Ti trovo un lavoro in Italia». E sotto: «I trafficanti di uomini conoscono molti trucchi. Rifiuta!».

I trafficanti vendono speranze per 3-4mila euro a testa.

«Anche di più, quelle sono le cifre per chi parte già nei pressi del Mediterraneo, ma tanti partono da molto più lontano, e pagano di più».

Come fanno a permettersi cifre che valgono il reddito di diversi anni?

«Le modalità di pagamento sono molto diverse. C'è chi paga subito, oppure è aiutato dalla famiglia allargata, o vende qualcosa, o ancora si indebita. Il fatto che possano pagare cifre molto alte dimostra appunto come, in molti casi, non siano i poveri a partire ma chi è al di sopra della soglia di povertà».

Annunci
Commenti

@ollel63

Mar, 01/09/2015 - 08:27

siamo noi i disperati e i colpevoli sono renzi e i sinistrati e tutti quei senza testa d'italia e d'europa che, per convenienza e interesse personale, impongono questo massacro agli iteliani, alla nostra civiltà, alla nostra sopravvivenza. Siano maledetti e cadano tutti per mano di questi invasori.

erie51

Mar, 01/09/2015 - 08:28

Se durante la guerra in Europa tutti avrebbero fatto come loro in questo momento no esisteva piu il Europa,dico a loro giovani che scappano dalla guerra come dicono,combatti per la tua patria !!!!Trovo giusto che famiglie scappano per salvaguardare i loro figli,ma coddardi giovani.per quelli che fuggono per avere una vita megliore avette sbagliato indirizzo,non ce lavoro per i nostri ragazzi pensa un po se ce lavoro per voi.con tutti quei soldi che spendette per venire qui pottevate iniziare una piccola attivita per conto vostro a casa vostra.ma a quel che sembra vi fa piacere ad essere mantenuti da altre nazioni che la vostra.marciare su soldi LAVORATI dai cittadini italiani.ed poi se avvevate almeno un po di dignita per la cosa altrui,NO rubate,ammazzate,violentate cosi come si usa a fare a casa vostra.non avvette ancora capito che noi siamo cosi stupidi ad OSPITARVI in casa nostra,ed e cosi che VOI ci ringraziate!!!!

Solist

Mar, 01/09/2015 - 08:30

hanno colto la palla al volo e ora chi li scardina piu dai nostri territori? ci hanno costretti a dividere le nostre terre con una massa di delinquenti profittatori e tristemente handicappati dalla loro presenza al punto da cambiare le nostre abitudini e modo di vivere! donne evitate minigonne e quant'altro, dovete vestire e vivere secondo le loro religioni senza ribellarvi anche perchè il nostro governo vi punirebbe! ma dobbiamo sottometterci ai medievali? che si fà? qualcuno proponga idee fattibili per ritornare alla nostra italianità

Dolcevita1960

Mar, 01/09/2015 - 08:30

Sono perfettamente d'accordo con questo articolo...sono stato nei loro Paesi.....vivono benissimo..certo diversamente da noi in Europa...ma non sono ne poveri ne perseguitati...Tanti hanno belle grandi case che in Europa neppure possiamo sognarsele a meno di essere ricchi...Forse solo il 5% di quelli che arrivano sono veramente profughi.....Gli altri vogliono solo approfittare di noi SVEGLIA ITALIANI E EUROPEI !!!!!!!!!

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 01/09/2015 - 08:36

Se questo scritto di Ada Bono,non rinfresca il cervello di quei ramolliti in parlamento e nel clero, l' unica soluzione, è di fare come i Russi nella seconda grande guerra, cioè: RITIRARSI E BRUCIARE TUTTO,PER POI EMIGRARE NEI PAESI DOVE I POLITICANTI ,SONO MENO ESOSI E MENO CORROTTI E DOVE I MINISTRI DELLA RELIGIONE, SONO MENO TARATI!!!

vince50

Mar, 01/09/2015 - 08:38

Con molta modestia lo ripeto da sempre chi e cosa sono questi finti profughi.Non occorre affatto essere pseudo sapientoni,basta chiederlo al primo che passa.Ci usano e ci sfruttano essendo molto ben informati,e non sono morti di fame oppure altro ancora.Ci sottometteranno in tutto e per tutto,se vengono in casa nostra e pretendono con arroganza facile immaginarlo.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mar, 01/09/2015 - 08:45

Non c'è peggior cieco di colui che non vuole vedere e peggior sordo di colui che non vuole sentire, bene, io aggiungerei che non ci sono peggiori idioti dei nostri buonisti e komunisti nostrani perché oltre che non vedere e sentire non riescono nemmeno a ragionare!

GMfederal

Mar, 01/09/2015 - 08:47

Questo lo sappiamo tutti, politici sinistrati compresi.

J.J.R

Mar, 01/09/2015 - 08:51

Dal sito de “La Nuova Bussola Quotidiana” del 22-08-2013 leggiamo e volentieri pubblichiamo il seguente articolo di Anna Bono: “Il 14 agosto Medici senza frontiere, Msf, ha annunciato la chiusura di tutti i suoi progetti in Somalia, inclusi quelli nella capitale Mogadiscio. Il fatto è di una gravità inaudita. Msf, la più grande organizzazione medico-umanitaria del mondo, opera in oltre 60 Paesi, prestando assistenza a popolazioni minacciate da guerre, epidemie, catastrofi naturali: accettata e al riparo da violenze poiché mantiene un atteggiamento neutrale in caso di conflitti armati, basando i propri interventi unicamente sui bisogni della popolazione, in conformità con quanto dichiarato nella sua carta di fondazione.

Gianluca_Pozzoli

Mar, 01/09/2015 - 08:57

sta emergendo la verità, ma anche una verita' scomoda che i centri di accoglienza nascono non per ragioni umanitarie ma per arricchire associazioni, cooperative e quant'altro opera nel sociale e ancor peggio il PARTITO DEMOCRATICO. Renzi e Alfano (Operazione mare nostrum) erano ben consapevoli di questo e hanno agito in MALAFEDE

misuracolma

Mar, 01/09/2015 - 08:59

Tutto questo era già chiaro. I veri profughi sono quelli che sbarcano in grecia, per lo più famiglie che fuggono dal pericolo. Da noi approdano ben nutriti maschietti in cerca di fortuna. Che qui trovano un sistema di falsa solidarietà pronto ad accoglierli, in cambio di soldi ovviamente. L'eldorado da noi l'hanno trovato albergatori sull'orlo del fallimento o cooperative disposte a tutto pur di accaparrarsi la fetta più grossa dei fondi dusponobili

qualunquista?

Mar, 01/09/2015 - 09:10

Nessuna novità. Se non erro anche la Kienge è arrivata come richiedente asilo, poi è emerso che il padre è un capovillaggio di cui va orgogliosa.

vince50_19

Mar, 01/09/2015 - 09:13

Queste cose le conoscono benissimo sia Renzi che Alfano, egregia professoressa. Ma stia "serena": a loro due non gliene frega un bel niente, visto che "obbediscono" a certi plenipotenziari sovrannazionali senza se e senza ma. Dietro i soliti paraventi di (falsa) accoglienza e di (becero) buonismo, altro non fanno che favorire questo sconcio traffico di carne umana - NOTO AD ENTRAMBI - in cui lo squallore e l'interesse economico di pochi son più che evidenti. I controlli NON sono adeguati (se effettivamente i richiedenti hanno diritto all'asilo) intra ed extra moenia, fuori e dentro l'Italia. Questa terra e l'Europa mi sa che fra non molto diventeranno, come scrisse nel 1925 Kalergi (Praktischer Idealismus), del tutto meticciate per le bramosie di chi vuole dominare il mondo. La storia ce lo insegna: certi eventi si ripetono, purtroppo ma c'è chi all'oggi imita le famose tre scimmiette..

Ritratto di ForYou78

ForYou78

Mar, 01/09/2015 - 09:16

“IL SGOZZATORE IVORIANO” DI CATANIA È UFFICIALMENTE UN PROFUGO, PERCHÉ VIVE AL CARA DI MINEO, A SPESE NOSTRE. LO È PER QUANTO POSSA RISULTARE ASSURDO CHE UN CITTADINO DELLA COSTA D’AVORIO SIA CONSIDERATO TALE. MA I GIORNALI HANNO SUBITO PREFERITO L’UTILIZZO DI ALTRI TERMINI. PER NON SVIARE IL LETTORE, PERCHÉ NON FACCIA 2+2 E ASSIMILI LO SGOZZATORE AI SUOI COLLEGHI CHE SBARCANO.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 01/09/2015 - 09:18

Certamente sono in fuga dai loro "paesi", in cerca di maggiore fortuna. Le loro disponibilità finanziarie (per me misteriose, ma questo è altro discorso) indicano che sono in condizione di affrontare una via impraticabile alla maggioranza dei loro connazionali. Accoglienza deve essere data solo a chi è in grado di certificare la provenienza da territori ove è in atto una guerra. Gli altri debbono essere espulsi e rimpatriati senza esitazioni, in tempi brevissimi, impedendo che si disperdano in giro per l'Europa. Esattamente il contrario di quanto sta facendo Renzi, con la complicità interessata del resto d'Europa.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 01/09/2015 - 09:22

E' sconcertante che la maggioranza degli italiani(oltre 80%),creda ancora alle fanfaluche dei "disperati",e non si renda conto(con l'imprimatur del vaticano),di favorire la distruzione della propria identità,la propria cultura,economia,in nome di un "ideologico" multiculturalismo-buonista-progressista,a vantaggio di qualche decina di milionate di "furbi",che si avvantaggiano di questa nostra "ideologia",e di altrettanti "furbi" nostrani,che ci mangiano sopra,nell'immediato,e con la prospettiva di dare a questa gente l'opportunità di votare,per il definitivo massacro di secoli di sacrifici,dei nostri antenati.

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Mar, 01/09/2015 - 09:32

si chiamano invasori e l'europa li sta aiutando ad incaderci. BASTAAAAA!

xgerico

Mar, 01/09/2015 - 09:32

Ma quando noi italiani abbiamo invaso l'Africa, nessuno ha reclamato?!

michetta

Mar, 01/09/2015 - 09:34

....riprendo. Dall'eminentissima professoressa Anna Bono, riceviamo la comunicazione che questi clandestini, non sono altro che imbroglioni, che, solo perche' giudicati da noi Italiani, scemi oltre ogni dire, riescono nei loro intenti. Fin dal 1990, anche da queste pagine, abbiamo sostenuto, dopo averlo constatato, che i cosiddetti migranti, erano niente altro che dei clandestini mistificatori, pieni di soldi, non potendo certo dire il contrario, viste le quote (circa 5000 euro cadauno) cui si sottoponevano per imbarcarsi sui gommoni trasportatori. Neanche uno dei governanti messi in quel posto, ha mai lamentato di dover controllare almeno la veiridicita' di questa notizia. Oggi, nel 2015, dopo 8 mesi, in Italia, ne sono sbarcati cento mila....e rubano, ammazzano, stuprano ecc.ecc., soprattutto, perche' hanno capito di essere stati imbrogliati dai loro stessi media! Go Salvini go!

macchiapam

Mar, 01/09/2015 - 09:37

E' necessario rendersi conto che è nuovamente in atto una sorta di tratta degli schiavi: gli schiavisti propagandano le meraviglie della vita in Europa e offrono il viaggio per cifre enormi, che vanno a compensare tutti i responsabili del traffico - guide, autisti, carovanieri, gestori di serragli, scafisti. Altro che fuga spontanea! E ha ben ragione la prof. Bono: chi paga 3 o 4mila dollari per la trasferta non è certamente un miserabile.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 01/09/2015 - 09:37

Ma i nostri buonisti de sinistra alla Boldrini mica agiscono con dati oggettivi e prendono provvedimenti razionali. Loro ragionano esclusivamente per pulsioni ideologiche, quindi, il nero è vittima dell'occidente a prescindere, sempre e comunque. Fosse anche un Paperon de Paperoni

federicop

Mar, 01/09/2015 - 09:37

Con gente come Alfano, Renzi e la Boldrini non mi sento tutelato e al sicuro. Spero proprio questa gente vada a casa presto !!!

MenteLibera65

Mar, 01/09/2015 - 09:48

J.J.R. : la Bono si adatta al Giornale dove scrive. Su questo deve alimentare l'odio verso i migranti. DolceVita1960 : Ma sono proprio scemi questi migranti! stanno tanto bene al paese loro (belle case, ricchezza e clima accogliente) , e si imbarcano su carrette del mare a rischio morte per venire a dormire in un centro di accoglienza e , forse dopo mesi, arrivare in Germania o Francia o Inghilterra, senza arte ne parte e dove tra poco arriva pure l'inverno! Secondo me lo fanno solo per fare dispetto a chi scrive su questi blog! Forse se smettete di scrivere fregnacce, smettono di venire! Forse se acceddeste il cervello e non pensaste che la gente è cretina, magari vi rendereste conto del perchè si rischia la vita e la fame e si abbandona la propria casa e la propria terra.

igiulp

Mar, 01/09/2015 - 09:51

Sarebbe interessante sapere i flussi della popolazione carceraria, da qualche anno a questa parte, dei paesi non in guerra perché sono convinto che molte patrie galere sono state aperte e i gentili ospiti lasciati andare con l'unico impegno di lasciare il paese. Si sa, anche in Africa, i carcerati costano.

giovanni PERINCIOLO

Mar, 01/09/2015 - 09:51

Finalmente qualcuno che parla con cognizione di causa! Avendo vissuto per lunghi periodi in Africa per motivi di lavoro, Tanzania, Kenya, Costa d'Avorio, Nigeria, Tunisia posso confermare quanto affermato dalla signora Bono al di là di ogni dubbio. E, per conferma, possiamo citare la nostra ineffabile signora Kyenge arrivata in Italia come immigrata clandestina ma certamente non morta di fame o perseguitata politica.

Augusto9

Mar, 01/09/2015 - 09:51

FINALMENTE UNA VOCE CHE DICE COSE VERE, VISSUTE DIRETTAMENTE, NON COME I NS PERSONAGGI CHE VANNO AVANTI A SLOGAN SENZA MAI ESSERSI MOSSI, SE NON SUPERPROTETTI DALLE VARIE ONU ECC. E PER MOTIVI DI INTERESSE PERSONALE E DI BOTTEGA. INFATTI SE LI VEDETE IN GIRO SONO TUTTO MENO CHE DENUTRITIE SOFFERENTI. SANNO USARE BENISSIMO APPARECCHIATURE VARIE CHE NON PENSO SI TROVINO NORMALMENTE NELLE CAPANNE DELLE FORESTE!!!

Dolcevita1960

Mar, 01/09/2015 - 09:58

Come ho giàdetto prima sono invasori che vogliono approfittare di tutto cio' che possono!!! sappirate che il telefono "arabo" funziona perfettamente dappertutto...quelli che arrivano e sono accolti, man mano richiamano gli altri...Ci sono dei sitiweb fatti da loro come Senegalement Votre che spiegano nei particolari come venire in Europa e poter approfittare di tutto............BASTA!!!!!!!!!!!!!!SVEGLIATEVI!!!!!SVEGLIAMOCI IO SONO 20 ANNI CHE LO DICO !!!!!!!!!!!!!!!!! ORA CI SIAMO IN PIENO DENTRO!

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mar, 01/09/2015 - 10:05

Concordo con l'articolo. visto che mi trovo, perchè non intervistate tutti gli assistenti che accolgono questi CLANDESTINI e sentite il loro parere tecnico e NON POLITICO. Ribadisco il concetto non certo astrale: su 100 che arrivano più del 50% NON SCAPPANO da guerre e SONO CLANDESTINI. Altrettanti, USCITI VOLUTAMENTE DALLE GALERE, vengono per infestare l'Europa/l'Italia. Ma, ovviamente, il GOVERNO tace per comodità ed a ogni commento che non fa comodo SIAMO FASCISTI, DEMAGOGICI, o in CERCA DI VOTI. Ormai è lo "sport" preferito dal PD, mentre nella Festa dell'Unità UMILIANO i DUE MARO' con cocktail. E LO SCHIFO DITTATORIALE CONTINUA!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 01/09/2015 - 10:08

@MenteLibera65:....abbiamo capito.Per lei sono dei "disperati" che vanno "accolti",possibilmente non a casa sua,possibilmente a spese "altrui",etc.etc.,concedere lo "ius soli",poi il voto,etc.etc.....Bravo!!

Ritratto di Idiris

Idiris

Mar, 01/09/2015 - 10:15

La storia fara il suo corso. Se vivrete abbastanza a lungo vedrete moschee con minareti e altoparlanti che chiameranno la preghiera cinque volte al giorno in ogni angolo delle citta europea come si fa il Cairo. Donne con burqa integrale nelle strade con cinque o sette figli di seguito. La poligamia diffusa e forse la sciaria nei tribunali occidentali. Matrimoni misti che diventeranno normali e la conversione in massa di molti giovani europei. Tutti questi cambiamenti senza che ci sia stata una guerra con vincitori e vinti.

Ritratto di Idiris

Idiris

Mar, 01/09/2015 - 10:20

Viva la scienza, la democrazia, la cultura e civilta occidentale e la nato.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 01/09/2015 - 10:26

xgerico, cerca di capire, non c'erano gli appositi enti a cui sporgere reclamo. E' la stessa difficoltà che hanno avuto i romani con la calata dei barbari. Non hanno trovato il burocrate a cui inoltrare la protesta.

penziero

Mar, 01/09/2015 - 10:28

Maddai!!! Non ci posso credere!!! ... e io che mi penzavo che fossero tutti derelitti che scappano da guerre infernali!! Ma siamo sicuri che la nostra Prof. non sia al soldo di Salvini?

tofani.graziano

Mar, 01/09/2015 - 10:31

xgerico 9.32-Leggendo il suo breve post ne sono rimasto basito.E sa per quale ragione,perche Lei paragona come simili le due cose.Le rammento che i nostri appena arrivati costrivano strade ferrovie, organizzavano fattorie agricole e tante altre cose ancora certamente atte a migliorare la vita di queste popolazioni. un'ultima cosa:lo sa' quale fu' la prima legge promulgata dopo la conquista di ADISABEBA dal governatore, fu l'abolizione delle schiavitu'.Cerchi di documentarsi meglio, esca. non stia sempre alla casa del popolo e sopratutto la smetta coi suoi inutili paragoni di offendere L'ITALIA e il suo POPOLO

beowulfagate

Mar, 01/09/2015 - 10:31

L'Italia non è il paese dei balocchi.Tutti quelli che arrivano per motivazioni economiche saranno immediatamente rimpatriati (M.Renzi).

elalca

Mar, 01/09/2015 - 10:35

#idris: non ci speri troppo!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 01/09/2015 - 10:35

E te pensa, cara Mentelibera, che fuggono dal paradiso islamico per ricrearlo qui da noi. Vedi che non capisci? Anche se sono benestanti a casa loro affrontano i pericoli del jihad d'invasione giusto per far contenti i buonoidi de noialtri tipo tu, per intenderci. E' tutta una questione di accedere al rispettivo paradiso. Loro a scopare vergini per aver sottomesso gli odiati occidentali miscredenti e tu ad arpeggiare su una nuvoletta per aver accolto il tuo assassino.

Dolcevita1960

Mar, 01/09/2015 - 10:39

A MENTE LIBERA Ho vissuto un po' nei loro paesi: Senegal, Tunisia, Marocco, .... non sono scemi...la maggior parte sono deliquenti che approfittano..... lo dicono gli stessi Tunisini, Marocchini, Senegalesi..;quelli che hanno lavoro enon vogliono delinquere, restano a casa loro.... Lei dovrebbe andare a fare un giro in Africa prima di dire un sacco i stupidaggini......

ziobeppe1951

Mar, 01/09/2015 - 10:46

@mentelibera65..non c'é nessun odio verso migranti regolari e chi scappa dalla guerra ma sei un boccalone se credi che il100% di questi signori siano tutti profughi che scappano dalle guerre.Questo è quello che più ci irrita.Per essere onesto almeno con te stesso dì piutosto che vuoi accogliere tutti indiscriminatamente

Ritratto di aresfin

aresfin

Mar, 01/09/2015 - 10:53

@xgerico: no, caro pidiota, nessuno ha protestato perché non erano gli stati africani a mantenere vitto, alloggio ecc ecc gli Italiani, ma mi pare di ricordare che gli Italiani abbiano costruito strade, scuole, ospedali, ferrovie, fabbriche e comunque diffuso benessere. Esattamente il contrario di ciò che accade ora che gli africani, a te evidentemente tanto cari, ci stanno invadendo e con la complicità del governo di questi sinistrati e pidioti, stanno producendo disordini, disuguaglianza sociale e vari tipi di delitti nei confronti degli Italiani. CAPITO caro bamboccio!!!!!

kayak65

Mar, 01/09/2015 - 10:54

e delinquenti sopratutto

gian paolo cardelli

Mar, 01/09/2015 - 10:55

L'intervistata non da però una risposta, a mio avviso fondamentale: perchè costoro vanno a pagare migliaia di euro quando, essendo persone del "ceto medio", hanno sicuramente i documenti a posto e possono permettersi un biglietto aereo, ottenendo lo stesso risultato ad una frazione del salasso imposto dai trafficanti di carne umana e correndo molti meno rischi?

Ritratto di gianky53

gianky53

Mar, 01/09/2015 - 10:59

Lo andiamo dicendo da anni sgolandoci inutilmente che questi non sono profughi ma clandestini.

manente

Mar, 01/09/2015 - 10:59

La feccia mondialista al governo in italia ha raggiunto un tale livello di ipocrisia, che è costretta a contravvenire alle leggi da loro stesse approvate, facendo passare i clandestini per profughi che scappano dalle guerre. I cialtroni al governo mentono sapendo di mentire e, da servi quali sono, non possono confessare che il loro "buonismo è solo l'alibi morale dietro il quale nascondere la loro assoluta sudditanza ai dictat della troika massonica e delle lobby dell'usura globale che, attraverso la Barclays Bank e le Ong di Soros, pagano dai 7.000 ai 14.000 dollari per ogni clandestino che gli scafisti imbarcano per l'Europa. Il fine politico della invasione è duplice, destabilizzare l'Europa ed indebolire le sue istituzioni democratiche per meglio sottometterla al dominio delle lobby dell'usura globale. Che siano maledetti.

Ritratto di fullac

fullac

Mar, 01/09/2015 - 11:03

è vero tutto ed il contrario di tutto, ed alla fine spadroneggia la fobia la paura l'ignoranza, facendo di tutta l'erba un fascio si commette una grave ingiustizia e si diventa insensibili alle sofferenze, li vedete nelle foto e nei filmati della televisione quelli che costituiscono questa "minaccia" alla nostra esistenza? vi sembrano pasciuti borghesi in trasferta? sapete guardare negli occhi e riconoscere la disperazione ? ma che razza di gente siamo diventati ?

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Mar, 01/09/2015 - 11:05

Non ci voleva molto a capire che se possono spendere migliaia di euro per un passaggio su un barcone nel mediterraneo non sono in miseria, anzi. Né sono perseguitati (la prima cosa che avrebbero perduto sarebbe il denaro). Sono tutti maschi in età fertile che vanno all'avventura, spesso con l'obiettivo di avere una donna europea, possibilmente del nord europa. Sono come soldati che combattono una battaglia di invasioni armati principalmente del loro sperma. E tante donne europee non aspettano altro, forse è per questo che li "accogliamo".

gigetto50

Mar, 01/09/2015 - 11:05

...non c'é bisogno che lo dica la Professoressa.....qualsiasi persona, anche la piu' illetterata e la piu' di sinistra, si accorge, vedendo le sfilate di giovanottoni bene in carne e signore addirittura qualcuna con lo smalto alle unghie, che non sono poi cosi' poveri, affamati e sopratutto spossati per aver attraversato il Sahara. Infine quanti tra i questi sono anche scappati dai loro paesi sia perché renitenti al servizio militare sia perché ricercati dalla giustiza perché anche delinquanti. A casa loro non sono di certo trattati come qua dove possono continuare la loro attivita' senza troppi problemi. Sanno che hanno la vita facile.

BALDONIUS

Mar, 01/09/2015 - 11:17

Mettiamola subito, MA SUBITO al posto della Boldrini !!!

lento

Mar, 01/09/2015 - 11:19

Questo i politici lo sanno..Ma l'affare e' troppo grande per poter pensare queste cose. Servono i numeri dei clandestini per far ingrossare i loro portafogli...

Ritratto di fullac

fullac

Mar, 01/09/2015 - 11:21

ma ci credete veramente a quello che scrivete ? rileggetevi con un attimo di serenità ! lo smalto sulle unghie !? giovanotti pasciuti !? prendono i gommoni per venire a farsi un tromxata con un europea !!!??? ma davvero ci credete ?

maurizio50

Mar, 01/09/2015 - 11:23

Gli unici che non lo capiscono sono il Papa, Boldrini, Renzie e Alfano!!!!

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Mar, 01/09/2015 - 11:26

Con il massiccio flusso migratorio del quale si è perso completamente il controllo, la storia rischia di ripetersi ancora, questa volta in Italia e forse pure in Europa. I colonialisti inglesi portarono gente dall'India a Ceylon, oggi Sri Lanka per costruire le ferrovie. Quei lavoratori indiani si stabilirono permanentemente sul territorio fino al punto di formare una loro considerevole forza militare chiamata Tigers of Tamil Eelam ( noti meglio come le tigri del Tamil ) e dichiarare l'indipendenza unilaterale in una buona fetta dello Stato del Ceylon. Una sanguinosa lotta si protrasse per diversi anni, terrorizzando la popolazione indigena e facendo e numerose vittime. Non vedo perché una lugubre simile vicenda non possa un domani accadere in Italia e in Europa, dopotutto la nostra memoria è troppo corta e con la nostra ingenuità, buonismo ed eccesso di democrazia abbiamo perso il senso della realtà insieme alla spina dorsale!

geronimo1

Mar, 01/09/2015 - 11:31

Ma insomma mi pare impossibile che ci vogliano le professoresse per affermare l' ovvio e cio' che e' visibile a chiunque!!!! Chi dice il contrario mente sapendo di mentire!!!!! Penso che questo sia l' unico paese al mondo in cui un partito parte ad ogni elezione con una tale base di pecoroni da ipotecare i risultati a priori!!!! Ricordate nel 1989 il PCI (che era rimasto l' unico al mondo fedele alla linea!!!) raggiungeva con Berlinguer il 33% (e su affluenza oltre il 90%, altro che questo che prende il 60% del 40%...!!!!!)!!!!!!!

Ritratto di orcocan

orcocan

Mar, 01/09/2015 - 11:31

Il solito commento "storico" per svicolare dalla realtà attuale. Allora faccio un passo indietro anch'io: 10 o 20 mila anni fa gli africani hanno colonizzato tutto il mondo. Facciamo un ripasso di tutto quello che è successo negli ultimi millenni? :-)

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 01/09/2015 - 11:32

fullac, quelli occhi disperati che tanto ti commuovono sono i portatori del virus islamista. Riuscite a capire che anche il portatore sano di un agente patogeno mortale viene isolato anche se ha gli occhioni timidi e supplicanti? Cos'è che vi fa mandare il cervello in pappa, il fatto che sia di figura antropomorfa? Ma tu lo accoglieresti un appestato in casa solo perchè scappa dal lazzaretto in cui è chiuso per evitare il contagio? Quelle guerre DA CUI SCAPPANO sono causate DALLA LORO RELIGIONE TOTALITARIA E ASSASSINA, nonchè retrograda e castrante per il progresso sociale ed economico.

Lucky52

Mar, 01/09/2015 - 11:36

La scoperta dell'acqua calda. Tutti quelli che arrivano non sono disperati ed affamati ma baldi giovani in carne e strafottenti con faccia da schiaffi e da prendi in giro tutti a fare il gesto di vittoria; pronti a farsi mantenere ed a sbandierare i loro diritti.Diritti elargiti da una massa di politici europei incapaci di vedere al di là del proprio naso e colpevoli di tradimento verso chi li ha votati.

Imbry

Mar, 01/09/2015 - 11:38

Bhè, solo un cieco non lo avrebbe notato. Chi arriva sul barcone ha tutto tranne che l'aria di gente disperata. Come già scritto tempo fa, sovente capita di vedere in tv immigrati su barconi con smart-phone, abiti firmati e nemmeno troppo magri o sporchi (nonostante il lungo viaggio), quindi mi domando come i ns "governanti" accettino tutti quanti in modo indiscriminato e senza alcun tipo di controllo.

elgar

Mar, 01/09/2015 - 11:47

E' la propaganda che diffonde la vulgata che questi siano profughi che scappano dalle guerre. Perchè così fa comodo farcelo credere. E la maggior parte accetta acriticamente la cosa. Pienamente d'accordo con la prof.ssa Anna Bono. La propaganda però vale pure per questi.Qualcuno però dovrebbe dire loro che l'Italia non è l'Eldorado che sperano di trovare. Sono due equivoci messi insieme.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 01/09/2015 - 11:48

@Soccorsi:...sottoscrivo il suo post,conoscendo bene il Paese,ed avendo avuto come amico,il loro pittore più famoso:TILAKE ABEYSYNGHE...In italia,sarà un disastro,altro che "multiculturalismo"!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 01/09/2015 - 12:21

@Lucky52:....lei scrive:"Diritti elargiti da una massa di politici europei incapaci di vedere al di là del proprio naso e colpevoli di tradimento verso chi li ha votati"...Lei sbaglia,perchè,per lo meno in italia(che conosco bene),l'80% degli italiani vota,ha votato partiti che apertamente favoriscono questa invasione,e partiti che la "fiancheggiano responsabilmente"(vedi la cancellazione del reato di clandestinità...),per cui,come vede i politici di turno,fanno quello vogliono i loro votanti,unici responsabili!!....

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 01/09/2015 - 12:36

@xgerico. Se proprio vogliamo parlare dei crimini dell’umanità basta ricordare che solo 4 secoli fa tale Giordano Bruno, un religioso testardo, veniva bruciato vivo in Campo de’ Fiori, a Roma, con l’approvazione del papa, un predecessore di Francesco. Solo circa 75 anni fa in Germania e dintorni veniva sterminata la razza ebraica, colpevole solo di esistere. Sorvoliamo generosamente sulle stragi ordite dal comunismo sovietico per oltre 30 anni, di cui l’ultima con l’approvazione del giovane Napolitano, quello poi inopinatamente rieletto e che pare ci abbia spinto ad una folle guerra francofona contro Gheddafi. Diverso è volere oggi porre un freno all’invasione del nostro paese da ondate di africani, che per altro vengono accolti e qui tenuti solo per gestire un grande affare, che secondo un intenditore rende più del commercio della droga.

Norberth

Mar, 01/09/2015 - 12:39

Finti naufragi. Finti naufraghi. Tutte fiction televisive. Non ci caschiamo più. Queste sono le truppe cammellate del Nuovo Ordine Mondiale.

Ritratto di alejob

alejob

Mar, 01/09/2015 - 12:44

Questi signori prendono per il SEDERE non solo l'Italia ma il mondo Intero. Lo dicono ad alta VOCE migliaia di persone altolocate competenti. Questi vengono PILOTATI IN Europa con altri scopi, Dicono che sono tutti Morti di fame ma hanno soldi da spendere fino a 8/10 Mila DOLLARI per scegliersi i paesi che vogliono andare. Donne con Bambini in Inghilterra, perché pagano PIU' SUSSIDI e danno CASA. Giovani ben PASCIUTI in Italia o Germania perchè sperano di VIVERE come in PARADISO DICONO LORO.

santecaserio55

Mar, 01/09/2015 - 13:00

Tafano- Graziano. Hai in parte ragione .E' vero in Etiopia e in Libia gli italiani hanno fatto qualche strada. Solo che le spese per farle sono costate quanto quanto la Salerno/ Reggio Calabria . Si legga i rendiconto finanziari dell'epoca. In compenso in Italia si andava ancora per sentieri e tratturi

Ritratto di 100-%-ITALIANA

100-%-ITALIANA

Mar, 01/09/2015 - 13:21

@ Mario Galaverna i SOLI occhi disperati che mi commuovono sono quelli dei MIEI VERI CONNAZIONALI ridotti letteralmente alla fame, costretti a dormire (se sono fortunati) in macchina mentre i clandestini vivono da nababbi negli alberghi - Purtroppo, anche qui, ci sono troppi con le fette di salame sugli occhi che sembrano non voler vedere cosa sta accadendo; chi fugge da guerra e miseria è decisamente la minoranza....non è 1 caso che moltissimi rifiutano d'essere identificati, vengono qui perché sanno che i cattocomunisti li difenderanno ad oltranza, anche se uccidono 2 inermi anziani

xgerico

Mar, 01/09/2015 - 13:28

xxxaresfin-Mar, 01/09/2015 - 10:53 E se quei lavori l'avessero fatti in Basilicata, Puglia e Calabria, era meglio o no?! Non ricorda che Gheddafi, ci ha chiesto anche i danni di guerra!

vincenzo1956

Mar, 01/09/2015 - 14:03

@mentelibera. La mente appunta va usata per leggere,capire ed analizzare.Nell'articolo della Bono riguardante MSF si legge che MSF ha abbandonato la Somalia etc etc,sottolineando la funzione svolta da MSF.Non leggo che ha abbandonato la Somalia in preda a guerre,epidemie,torture.Se mi trovi il passaggio te ne sarei grato.Vorrei solo farti presente che,visti i dati sulla natalita' italiana e quella delle popolazioni africane,tra 20/30 anni max costoro,per la prevalenza islamici,potranno ( la legge lo permette) creare un partito di ispirazione islamica.Prepara quindi il velo per le donne della tua famiglia.

vincenzo1956

Mar, 01/09/2015 - 14:07

Mi sono dimenticato una cosa.Se domani il Pakistan dichiara guerra all'india ( gia' successo del resto) ( totale 1,500.000.000 abitanti) ce li carichiamo tutti a casa?

albertzanna

Mar, 01/09/2015 - 14:11

NON PUBBLICATO- Tutto questo accade sotto la spinta di chi è interessato (PD e NCD e centrisociali) all'immenso giro di denaro che c'è dietro a questa invasione di clandestini, AL 90%. A Rubano, Padova, Via Borromeo, una anziana signora ha affittato (si dice in nero al 50%) la sua villetta vuota ad una coop rossa che l'ha riempita con clandestini, per la maggioranza etiopi, somali. Ormai c'è una ricca documentazione su quella gente, raccolta da chi vive nelle altre case attorno. Vestiti elegantissimi, nutriti e ben tenuti coi nostro soldi, fanno NULLA DALLA MATTINA ALLA SERA, sempre nei campi sportivi davanti a casa a giocare, stanno iniziando ad adocchiare le ragazzine e ragazze italiane dei dintorni. A lavorare neppure si pensano, troppo bella la pacchia che stanno facendo. PAGATA DALLE FAMIGLIE ITALIANE. E le imprese italiane che hanno crediti IMPAGATI, dal governo italiano, per 80 miliardi di euro, vanno fallite!!! albertzanna

narteco

Mar, 01/09/2015 - 14:57

Le migrazioni di massa verso la Ue non sono la causa accidentale dei conflitti nel MedioOriente allargatosi in Africa e Asia, ma un obiettivo strategico degli USA.Il modo più semplice per razziare e rendere sempre più schiava l'Europa, oltre ai vari TTIP, OGM, NATO e trattati infami affini,è quello di distruggere la sua omogeneità e identità politicoculturalreligiosa eliminando gli eserciti e sovranità nazionali e monetarie.Con l'ulteriore crisi economica ed il caos creato dalla migrazione incontrollata l’obiettivo strategico delle elites USA,potentati finanziari e multinazionali è raggiunto.Le migrazioni nel Mediterraneo al momento spacciate come emergenze umanitarie,sono l'ultimo atto di questa strategia di africanizzazione ed islamizzazione dell'europa grazie ai vari G.Soros o Erdogan ben lieto di islamizzarla spalancando le sue frontiere a ingenti masse di mussulmani da irak,siria,afganistan pakistan,bangladesh ecc

narteco

Mar, 01/09/2015 - 15:12

Ogni passaggio sui barconi costa dai 7.000 ai 15.000 euro. Ovvio che i "profughi" non hanno tali cifre solo una irrisoria parte riesce a procurarsela gli altri sono finanziati dai vari george soros e onlus lucrative che continuano poi a lucrarci sopra una volta arrivati a destinazione con le tante cooprosse alla buzzi e caritas alla don gallo o galantino e mega mentore bergoglio che esordì a lampedusa invitando milioni di migranti ad invadere l'europa già seviziata dalla crisi creata dai poteri forti di multinazionali e banchieri del bilderberg o speculatori mondiali come Soros di flussi migratori,guerre e sistemi monetari. Le masse di "disperati"profughi o migranti economici continueranno a crescere fino a divenire un problema economico e sociale ingestibile ke sfocera in guerre di religione visto che la maggioranza dei migranti è mussulmana è dunque obbligata dal corano a integrare,convertire gli infedeli pena la morte,Oriana Fallaci docet idem Magdi Allan o Luttwak.

J.J.R

Mar, 01/09/2015 - 15:24

vincenzo1956...ecco allora usi la sua mente più pronta e legga tutto.

giovaneitalia

Mar, 01/09/2015 - 18:36

Sintesi molto chiara, l´avranno ascoltata questa intervista i nostri...Renzi, Alfano, Boldrini ecc. ecc...????

albertzanna

Mar, 01/09/2015 - 18:45

CENSORE VITTORIANO DEL GIORNALE, COSA HO SCRITTO DI TANTE GRAVE DA NON PUBBLICARE?- XGENERICO - ma dimmi una cosa, per scoprire se riesci a fare anche un ragionamento con un minimo - RIPETO MINIMO - di intelligenza, è vero che ti si deve fare un encefalogramma per verificare la tua attività neuronica? Quando gli italiani andarono in Libia, Somalia ed Etiopia erano gli anni 10/30 del secolo scorso, tempi molto diversi da oggi. Ciò che gli italiani riuscirono a realizzare in Libya tu neppure te lo puoi immaginare, chiuso come sei nell'ignoranza del tuo centro sociale: fattorie, officine, attività commerciali, impiegando e pagando veri stipendi a indigeni locali che erano abituati a vivere nelle ziribbe assieme agli animali, capre, pecore, cammelli, pulci cimici e pidocchi. Io sono figlio di madre che viveva in Libya e conosco tutta l'Africa. Ti è mai capitato di leggere della dominazione ottomana in Italia e Spagna. Provaci, e Forse capirai QUALCHE COSA

albertzanna

Mar, 01/09/2015 - 18:47

NARTECO - mi ricordo di anni fa quando ci fu un incidente aereo, cioè precipitò un velivolo civile della TWA ed uccise della gente a terra. Intervistarono in TV una donnina isterica che si espresse così: "questi maledetti americani che ci sono sempre in mezzo quando muore della gente innocente"" Lei fa lo stesso tipo di ragionamento: Gli USA che impongono e pretendono di eliminare l'Europa ecc.ecc. Gli USA sono una nazione di 270 milioni di abitanti che hanno le stesse debolezze e gli stessi difetti degli altri abitanti del mondo. Forse di meglio degli altri hanno che loro amano veramente il loro paese e, spesso e volentieri, hanno dato la loro vita per difendere le libertà altrui. Quegli USA di cui lei parla sono gli Obama, i Joe Biden, i Clinton, i Soros ecc. i potenti del denaro che vogliono imporre la loro volontà a tutta la gente della terra, assieme a tutti gli altri potenti del denaro (continua)

albertzanna

Mar, 01/09/2015 - 19:02

Per esempio in Italia: che mi dice di tutti i potenti italiani che vorrebbero, anche loro, controllare il mondo, parlo di quelli che hanno sempre munto la tetta dello stato per avere potere sconfinato e miliardi (vuoi un esempio? De Benedetti, Monti, D’Alema, Prodi, il defunto Agnelli ecc) che sono associati al Bilderberg, o della casta dei re del denaro anche virtuale, i Rotschild e tutti i banchieri, oppure i vari Soros che si permettono di fare la guerra alle valute nazionali, la Merkel, che ormai è la padrona della Germania e ha mire di 4° Reich, o gli euroburocrati di Bruxelles, e via elencando. Gli americani, come abitanti della nazione USA, avrebbero fatto volentieri a meno anche della 1° e 2° guerra mondiale, amano la loro vita “all’americana” e stanno molto bene nel loro paese. Siamo noi, europei e del resto del mondo, che li copiamo e li invidiamo.

vincenzo1956

Mar, 01/09/2015 - 19:16

@J.J.R Le mchiedo cortesemente di illustrarmi il passaggio ove e' scritto che MSF ha abbandonato la Somalia in preda a guerre,carestie etc.Io ho letto che MSF ha abbandonato i suoi progetti in Somalia,e che MSF ( nel mondo)si occupa etc etc .Se ha la cortesia dall'alto della usa saggezza di descrivermi il paragrafo la ringrazierei pubblicamente.

vincenzo1956

Mar, 01/09/2015 - 19:22

@J.J.R. in altro articolo del Giornale si da notizia che proprio in Somalia ( ma va la ' che combinazione)il governo legittimo ( che forse ha detto a MSF che puo' tornarsene a casa) ha vietato ( caso forse unico in Africa) l'infibulazione.Attendo sempre con ansia il paragrafo incriminato che non ho letto con la mia mente chiusa

killkoms

Mar, 01/09/2015 - 21:09

me ne ero già accorto..!

killkoms

Mar, 01/09/2015 - 21:11

i comunisti e derivati,che vorrebbero legalizzare le droghe per battere la criminalità organizzata,non hanno mai pensato di vendere permessi di soggiorno (a 4 mila € cadauno validi 2 anni!) per combattere gli scafisti?

J.J.R

Mer, 02/09/2015 - 10:07

vincenzo1956...basta cercare in rete. Il link non mi viene pubblicato. Poi sta a Lei interpretare come meglio crede. Certo che informarsi solo attraverso il canale de Il Giornale...bè, diciamo che non ci si fa un'idea completa dei problemi.

J.J.R

Mer, 02/09/2015 - 10:12

vincenzo1956...vediamo se intendiamo la stessa cosa con queste parole della Bono: "In realtà la costituzione adottata il 1° agosto dall’Assemblea costituente – un evento accolto dall’Onu come “una conquista storica” – è stata redatta frettolosamente sulla base di un canovaccio fornito dall’Onu stessa e attende, per divenire definitiva, un referendum popolare che nessuno sa quando potrà essere convocato: il territorio nazionale è tutt’altro che pacificato e sicuro e, prima ancora, manca un registro degli aventi diritto (impensabile tentare un censimento della popolazione), ragione per cui neanche il parlamento è stato eletto dal popolo, ma come in passato, a partire dal 2004, dai capi dei clan e dei sottoclan che da due decenni si contendono il potere.

J.J.R

Mer, 02/09/2015 - 10:20

In realtà la costituzione adottata il 1° agosto dall’Assemblea costituente – un evento accolto dall’Onu come “una conquista storica” – è stata redatta frettolosamente sulla base di un canovaccio fornito dall’Onu stessa e attende, per divenire definitiva, un referendum popolare che nessuno sa quando potrà essere convocato: il territorio nazionale è tutt’altro che pacificato e sicuro e, prima ancora, manca un registro degli aventi diritto (impensabile tentare un censimento della popolazione), ragione per cui neanche il parlamento è stato eletto dal popolo, ma come in passato, a partire dal 2004, dai capi dei clan e dei sottoclan che da due decenni si contendono il potere.

sguercio

Mer, 02/09/2015 - 18:14

certo, sono benestanti che vengono a morire in mare perché non hanno voglia di rimanere nel loro benessere in casa loro, inoltre, se fossi la Bono vi querelerei per come riuscite a distorcere quello che dice. Davvero un articolo di alta informazione tipico della bella italia, complimenti.

vincenzo1956

Mer, 02/09/2015 - 19:35

Quindi l'Onu ha parlato di conquista storica riguardo un evento che e' sicuramente di pacificazione.Lei ovviamente non e' d'accordo neanche sull'Onu e preferisce dare una sua interpretazione. Ho capito tutto e non c'e' altro da aggiungere

J.J.R

Gio, 03/09/2015 - 10:28

vincenzo1956: delle due l'una; o lei è in linea con ciò che dice la Bono oppure con quello che dice l'ONU (sconfessato dalla Bono). Oppure ancora non ha capito niente. Suvvia, un pò di coerenza eh?