Un macigno sul welfare. Curare gli stranieri ci costa quattro miliardi

Costi folli per l'Italia. In un anno 53mila prestazioni sanitarie. Anche per quelle malattie che sembravano sparite

La filastrocca ripetuta a pappagallo sul fatto che gli immigrati accolti nel nostro Paese pagheranno pensioni e welfare a tutti mentre avranno soltanto una residuale ripercussione sui costi assistenziali, perché si tratta di popolazione giovane con fabbisogni contenuti, si rivela un fantasioso bluff. Infatti dal rapporto realizzato da Oecd Expert Group on Migration e relativo al 2016 viene fuori che, in Italia, i costi sanitari per gli immigrati sono stati pari a 4 miliardi di euro. E che lo scorso anno gli immigrati inseriti nei Servizi di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (Sprar) hanno usufruito di quasi 53 mila prestazioni assistenziali.

Si tratta di somme impegnative che secondo la Società italiana di medicina delle migrazioni (Simm) devono essere razionalizzate. L'operazione dovrebbe essere possibile seguendo le «Linee guida per uniformare i controlli sanitari ai migranti»: un documento stilato dalla stessa Simm in collaborazione con l'Istituto nazionale per la promozione della salute dei migranti (Inmp) e con l'ausilio dell'Istituto superiore di sanità (Iss). Il vademecum di intervento riguarda tante patologie riemergenti ovvero patologie che in Italia erano considerate pressoché debellate o comunque presenti in numero esiguo a parte l'Hiv. Tubercolosi, epatite, malaria, parassitosi intestinali, infezioni sessualmente trasmissibili e non ultimo il retrovirus dell'immunodeficienza.

Per far fronte alla cura il manuale consiglia di adoperarsi in questo modo: «Eseguire una prima valutazione sanitaria allo sbarco, procedere alla visita medica vera e propria nei centri di prima accoglienza, sottoporre quindi l'immigrato a vaccinazione preventiva e, nei casi necessari, indagare a fondo con lo screening appropriato su anamnesi e fattori di rischio». Assistenza che proseguirà nei centri di seconda accoglienza e durante gli eventuali percorsi di integrazione. Inoltre a tutte le donne in età fertile viene specificato che verrà fornito il test di gravidanza. Esempio di spesa calzante: se il prezzo minimo per grandi quantitativi è di 5 euro a confezione, siamo sicuri che questa strada sia giusta per ridurre la i costi? «Fino a oggi i controlli sui migranti sono stati dettati dall'emotività e anche dai pregiudizi. Con queste linee guida si può finalmente dimensionare il problema» chiosa Salvatore Geraci, responsabile dell'area sanitaria della Caritas, già presidente della Simm e ora nel comitato direttivo.

Quanto invece agli altri screening consigliati si fa presto a conteggiare che per ogni immigrato le indagini di rito, tra analisi cliniche, test diagnostici, vaccinazioni, cure e profilassi si arriverebbe forse anche a superare la soglia dei mille euro. Le patologie da indagare e quindi curare partono dalla Tbc (l'incidenza negli stranieri sbarcati è pari a 0,17 per cento a Catania, a 0,5 per cento a Mineo e in Piemonte; 1,8 in Lombardia) alla malaria che nel 2015 nell'Africa sub sahariana ha prodotto 429 mila morti. Così per l'epatite B dove il 25 per cento dei casi in Italia è riferito ai migranti mentre, per l'epatite C, l'incidenza è pari al 3 per cento.

Poi ci sono le parassitosi intestinali: tra il 15 e il 46 per cento e picchi possibili fino al 69 per cento. Per le infezioni sessualmente trasmissibili (clamidia 4,2 per cento, gonorrea e sifilide 0,5 e tricomoniasi 0,6 ) si possono raggiungere anche picchi di incidenza tra il 4,2 e il 5 per cento. Quanto all'Hiv secondo l'Unaids nel 2015, nei territori subsahariani, ci sono stati 1,4 milioni di nuovi casi di cui 100 mila bambini, per il WHO il 35 per cento in Nigeria.

Le nuove linee guida consigliano di eseguire a tutti gli immigrati, dai 16 anni in su il test Hiv. Quanto a chi si dovrà sobbarcare i costi la risposta è chiara: fino allo scorso anno le spese sanitarie erano ripartite tra regioni e Viminale, da quest'anno sono tutte in capo alle regioni. Vale a dire che graveranno sul budget di ciascun ente territoriale alimentato dalla quota Irpef pagata da ciascun cittadino.

Commenti
Ritratto di karmine56

karmine56

Mer, 26/07/2017 - 21:57

Tutto gli è dovuto. Un paese alla bancarotta può permettersi ciò? Certo! Secondo gli idioti che ci governano.

roberto010203

Mer, 26/07/2017 - 22:25

Perché il test hiv solo a quelli sopra i 16 anni? In Africa (e non solo lì) si parte prima, già a 13-14 anni, almeno le ragazze.

Pigi

Mer, 26/07/2017 - 22:42

Queste cifre non sono che la misurazione in euro di quello che i cittadini avevano già potuto verificare da soli. Esclusi coloro che hanno portato il cervello all'ammasso del PD, e che negano l'evidenza, tutti gli altri vedono parecchi africani nelle corsie degli ospedali o al pronto soccorso, cure che naturalmente paghiamo noi, coprendone i costi e usufruendo di un servizio peggiore.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mer, 26/07/2017 - 22:43

E' d'obbligo fare il test dell'immunodeficienza ai baldi giovanotti arrivati : anche , è d'obbligo fare il test di deficienza a chi li ha fatti , e continua a fare , arrivare . Se a qualcuno ancora interessa , io vendo il metodo per non farli più arrivare . Yeahh .

aitanhouse

Mer, 26/07/2017 - 22:51

4 miliardi.... in tema di taglio dei vitalizi,i sigg parlamentari dovrebbero fare un pò i conti fra quello che spendiamo per i clandestini ed i loro vitalizi con tutte le riflessioni del caso. Allora, cosa aspettate onorevoli e senatori privati forse dell'unica prerogativa che vi distingueva per il vs ruolo, per mandare tutto all'aria mettendo in minoranza il governo più incapace , più inutile che questo paese abbia conosciuto? provvedimenti presi in modo sparso per garantirsi simpatie e tirare a campare, schiaffoni in pieno viso presi dal neo napoleone macron che ci sta sfilando gas e petrolio libico conquistato grazie alla cucitura certosina di berlusconi, su, coraggio, mandate tutti a casa e ridate legalità a questo paese.

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 26/07/2017 - 22:51

Se mi infettano partono le denunce!

adolhi1889

Mer, 26/07/2017 - 22:55

Boeri che dice?

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 26/07/2017 - 23:21

Non hanno neanche la piu minima idea di cosa stanno originando i nostri SALVATORI a TUTTI I COSTI. Cosa succedera fra 10 anni in Italiaa!!!Quali e quanti costi si dovranno sostenere per queste RISORSE che continueranno a NON pagarci le pensioni, perche data la "professionalita" gli unici lavori che riusciranno a fare sono quelli che gli Italiani non vogliono piu fare perche poco pagati. E quindi anche i contributi che pagheranno saranno pochi. In compenso pero, quando riusciranno a mettere su famiglia (con quali donne non si sa perche delle LORO ne "arrivano" una ogni 50 maschi) i costi per il WELFARE saliranno vertiginosamente, cosi come scenderanno le contribuzioni!!! Ma allora sicuramente ci penseranno i BUONISTCOCOMERIOTAS che si TASSERANNO il DOPPIO per sopperire VERO!!!!lol lol.

killkoms

Mer, 26/07/2017 - 23:22

lo sa questo il frescone di boeri?

CesareGiulio

Mer, 26/07/2017 - 23:41

un po malandate per essere delle risorse....mi sa che ci fanno spendere di piu di quanto possano rendere all italia... in quanto risorse

venco

Mer, 26/07/2017 - 23:53

Migranti? profughi?, no, presunti profughi.

istituto

Gio, 27/07/2017 - 00:02

Ed il democratico (= SINISTROIDE )OBAMA quando regolarizzo' una caterva di CLANDESTINI negò loro però il diritto sanitario perché altrimenti il regolarizzarli avrebbe distrutto la Sanità Americana. Quando governerà il CENTRODESTRA dovrà mettere mano ad una riforma sanitaria ad hoc per eliminare il parassitismo degli extracomunitari.

toni175

Gio, 27/07/2017 - 01:02

E questi idioti del parlamento pensano ai vitalizi; poveri noi.

Ritratto di frank60

frank60

Gio, 27/07/2017 - 01:04

Tranquilli ci pagano le pensioni...lo dice anche Boeri.

erminio

Gio, 27/07/2017 - 01:11

Bisogna dirlo a BOERI cosi pareggiamo i conti. E non dica più che pagano le nostre pensioni.

Ritratto di pulicit

pulicit

Gio, 27/07/2017 - 02:11

La razza di politici che abbiamo che gli importa. Tanto a pagare siamo noi. Andiamo a votare presto ne vedremo delle belle. Regards

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Gio, 27/07/2017 - 06:36

I costi veri di cosa costano alla sanità pubblica gli immigrati regolari e non regolari non li sapremo mai perché anche un asino capirebbe che sono enormi basta parlare con qualcuno che ci lavora nella sanità pubblica. Solo che i Tito Boaeri e le Boldrini queste le raccontano , non fà parte delle loro favole, pardon "story telling" . Gli immigrati africani servono solo a distruggere il nostro tessuto sociale ed a creare una nuova categoria di consumatori di prodotti globali incluso cibo dal basso costo e la pessima qualità. Una società livellata verso il basso con una piccola classe dominante ed il resto schiavi.

Dordolio

Gio, 27/07/2017 - 07:06

Sto partendo ora per l'ospedale dove devo sottopormi a dei periodici controlli. Pago di tasse una cifra spropositata, e una delle ultime volte ho osservato in reparto la qualità (scadente) di certo materiale (siringhe, aghi, cerotti, garze). L'ho fatto notare, e mi è stato risposto con stupore "Ma di che si lamenta? Deve contentarsi che questo materiale ALMENO CI SIA ed è già tanto". Grazie dell'articolo, ora so dove finiscono i miei soldi.

amicomuffo

Gio, 27/07/2017 - 07:33

a loro i soldi a noi le rogne! Non si lamentino se un domani gli arriveranno le peggiori disgrazie, come le sette piaghe d'Egitto!

contravento

Gio, 27/07/2017 - 07:33

RICORDATEVI SIGNORI DELLA POLITICA CHE LA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI è CONTRO DI VOI E DI QUELLO CHE FATE.

il sorpasso

Gio, 27/07/2017 - 07:37

Invece io devo pagare le visite mediche che a volte sono alquanto care!

FRATERRA

Gio, 27/07/2017 - 07:38

Includiamo spese vitto alloggio sicurezza pulizie corsi fantasiosi(nuoto,sci,giardinaggio ecc..)spostamenti e altro; si arriva al CROLLO di una ( ex) nazione......... Grazie sgoverno e vestito di bianco.....

pardinant

Gio, 27/07/2017 - 08:02

Il bello che abbiamo anche dirigenti pubblici apicali e profumatamente pagati che affermano che gli immigrati sono una risorsa. Povera Italia oltre a pagare i sevizi a gente che non ricambierà mai, dobbiamo pure pagare chi li difende anche contro l'evidenza. Svegliaaaaaaa!

Franco40

Gio, 27/07/2017 - 08:04

Basta andare in qualunque Ospedale - Pronto Soccorso - per avere conferma di quanto scritto nell'articolo. Se aggiungiamo gli extra della Giustizia, Polizia ecc. siamo alla follia; altro che le baggianate comunicateci sulle pensioni ecc.

Georgelss

Gio, 27/07/2017 - 08:26

Test x hiv da 10 anni in su,non 16. Comunque se continuiamo a lasciare le cose in mano a quelli della Caritas il disastro e' garantito.

Ritratto di Mary_22

Mary_22

Gio, 27/07/2017 - 08:27

Chi ci governa ritiene giusto spendere miliardi per far entrare e curare tutti i poveri d'Africa e lasciare i nostri vecchi con 500 euro di pensione al mese. Se fossimo tutti ricchi noi italiani sarebbe anche cosa buona e giusta, ma non siamo ricchi, tutt'altro, e le cose peggioreranno in mano a questi politici in malafede. Purtroppo, a meno di un colpo di stato della guardia di finanza o dei carabinieri, non vedo soluzioni all'orizzonte.

accanove

Gio, 27/07/2017 - 10:06

..le nostre risorse..... averli è come avere un figlio drogato

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Gio, 27/07/2017 - 18:10

Spettacolare...come dire mettetevi tutti a 90 ° a parte Noi politici....Boldrini....Boldrinii Boldriniii Boldriniiii Boldriniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii....vai a cagare...no censure