Mafia Capitale, archiviate 113 posizioni, tra cui Alemanno e Zingaretti

Archiviata una delle accuse all'ex sindaco Alemanno e le accuse al governatore del Lazio Zingaretti

L'ex sindaco Gianni Alemanno, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, l'ex capo di gabinetto Maurizio Venafro, ma anche altre 110 persone sono state scagionate nell'inchiesta Mafia Capitale in cui erano accusati a vario titolo di corruzione, turbativa d'asta o associazione mafiosa.

Le contestazioni a 113 persone sono state infatti archiviate dal gip di Roma Flavia Costantini. Tra questa anche le accuse contestate al consigliere regionale Eugenio Patanè (indagato per turbativa d'asta), mentre per l'ex sindaco Alemanno è stata archiviata solo l'accusa di associazione mafiosa, ma dovrà ancora rispondere davanti ai giudici per corruzione e finanziamento illecito.

Lo scorso mese di luglio, in uno dei processi generati dall'inchiesta Mafia capitale, Venafro era stato assolto in primo grado in merito a presunte irregolarità legate all'appalto per il servizio Cup della regione. Tra i politici, inoltre, sono state decise le archiviazioni di Sabrina Alfonsi (ex presidente del primo municipio), Alessandro Onorato (concorso in corruzione), Vincenzo Piso, Daniele Leodori, Alessandro Cochi (ex delegato allo sport della giunta Alemanno). Molte delle archiviazioni, riguardano singole contestazioni, rivolte anche a figure chiave del maxi-processo come Massimo Carminati e Salvatore Buzzi.

"Finalmente, dopo 26 mesi di attesa, è stata definitivamente archiviata dal piudice per le indagini preliminari l'accusa nei miei confronti per il reato assurdo e infamante di Associazione a delinquere di stampo mafioso", ha commentato Alemanno, "Ho creduto nella giustizia, attendendo pazientemente questo momento e sopportando tonnellate di fango che sono state lanciate sul mio nome da esponenti politici e giornalisti che non sanno distinguere un avviso di garanzia da una condanna. Analogo danno è stato però evitato al governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Ringrazio la magistratura di cui ho sempre avuto fiducia, che mi ha ridato la mia onorabilità. Ora attendo che lo stesso facciano tutti quegli esponenti politici e giornalisti che hanno strumentalizzato queste indagini solo per utilità politica, dimenticando il danno che facevano non solo a me e alla mia famiglia ma a tutta la Città di Roma".

Commenti

agosvac

Mar, 07/02/2017 - 13:32

Sarà che sono un po' cattivello, ma mi viene da pensare che l'esclusione di Alemanno sia dovuta "anche" alla necessità di escludere Zingaretti. Un po' , come dire, per "par conditio".

Libero 38

Mar, 07/02/2017 - 13:39

Immaginate quanto milioni di euro e' costata l'inchiesta su Mafia capitale per poi far finire tutto come sempre il caso a tarellucci e' vino.

Ritratto di malatesta

malatesta

Mar, 07/02/2017 - 13:43

C.V.D. = Come Volevasi Dimostrare..

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Mar, 07/02/2017 - 13:50

i magistrati e giudici rossi erano assenti? o sono tutti dietro la Raggi?

i-taglianibravagente

Mar, 07/02/2017 - 14:02

presto avremo il risarcimento danni a buzzi e carminati.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 07/02/2017 - 14:04

una buona regola(non scritta) prevederebbe l'arresto dei magistrati ; o no ?

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 07/02/2017 - 14:08

Come al solito non si trova mai il colpevole, ma i soldi spariscono. Vabbè.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 07/02/2017 - 14:25

Sopraffatto dalla meraviglia. Allora dove sono finite le condanne date ad Alemanno dalla generosa sinistra? Compensazioni o giustizia? Se è giustizia cosa bisogna pensare dei danni morali e politici sopportati dall'ex sindaco? Ed i giudici sono "innocenti" per definizione?

vottorio

Mar, 07/02/2017 - 15:35

era evidente che Zingaretti fosse innocente, un galantuomo come lui? e poi, peraltro, Mafia-capitale non esiste.

vottorio

Mar, 07/02/2017 - 15:39

dimenticavo Valter Veltroni che non è stato neppure prosciolto perché neppure indagato: lui si, un vero galantuomo.

Fjr

Mar, 07/02/2017 - 16:05

E avanti così ,tutti colpevoli nessun colpevole ,uno nessuno centomila

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 07/02/2017 - 16:09

Quindi adesso Alemanno può denunciare per calunnia tutti i suoi detrattori di sinistra, che hanno detto peste e corna su di lui. Vedremo allora se i giudici saranno coerenti.

VittorioMar

Mar, 07/02/2017 - 16:12

...QUINDI..ABBIAMO SCHERZATO !! NON AVENDO NIENTE DA FARE,GLI INQUIRENTI, SI SONO INVENTATI TUTTO,SPESO INUTILMENTE SOLDI DEI CONTRIBUENTI E SOSTITUITO SINDACI E GIUNTA E RIFATTE NUOVE ELEZIONI COSTOSE..CHI PAGA ???..altro motivo per aspettare le "SENTENZE" !!!!

Ernestinho

Mar, 07/02/2017 - 16:12

Ma quale "mafia capitale"? E' stato solo un brutto sogno. Che finisce, come sempre, "a tarallucci e vino"!

Il giusto

Mar, 07/02/2017 - 16:14

Tranquilli,finirà come al solito con una sculacciata...

Ernestinho

Mar, 07/02/2017 - 16:16

Santi subito! Tutti!

Ernestinho

Mar, 07/02/2017 - 16:17

Hanno "turbato" solamente le nostre "aste"!

stevenson46

Mar, 07/02/2017 - 16:31

Concesse 113 archiviazioni su 116 richieste dei pm titolari delle indagini denominate Mafia Capitale. Ricordando clamore e indignazione generale suscitati dalla vicenda mi viene in mente la commedia di Shakespeare Molto Rumore Per Nulla.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 07/02/2017 - 16:49

Apprendo con soddisfazione che Alemanno viene scagionato dall'accusa infamante di appartenere ad un'associazione a delinquere di stampo mafioso. Al momento rimane solo un sospetto corruttore.

cir

Mar, 07/02/2017 - 16:53

mafia capitale ? no . roma capitale della mafia.

i-taglianibravagente

Mar, 07/02/2017 - 17:16

adesso che il carico di lavoro per i giudici si e' finalmente ridotto avremo finalmente piu' toghe sotto le lenzuola di silvio...vediamo di concentrare la potenza di fuoco dove veramente serve all'italia! E poi e' tanto che non leggiamo qualche bella intercettazione a luci rosse su repubblica e il corriere....cosa dobbiamo fare per averne ancora ??? deve ricandidarsi silvio per l'ennesimo volta???