Mallegni alla festa del Fatto, Travaglio non sale sul palco: "Colpito dalla legge Severino"

Il sindaco, fatto arrestatare ingiustamente da una vigilessa renziana grazie al fratello pm, è stato prosciolto. Ma al manettaro Travaglio ancora non basta

Alla Festa del Fatto Quotidiano il direttore Marco Travaglio non è salito su palco con Massimo Mallegni. Il motivo? Il sindaco di Pietrasanta è stato colpito dalla legge Severino. È stato lo stesso sindaco della città della Versilia che da anni ospita la festa del quotidiano nel parco della Versiliana a raccontarlo durante il saluto istituzionale al pubblico. "Avrei gradito - ha spiegato - la presenza anche del direttore del vostro giornale, che non se l’è sentita di stare a fianco di uno che è stato colpito dalla legge Severino. Mi dispiace perchè è mancato il confronto. Magari ne avremo occasione più avanti".

Eletto nel giugno scorso, Mallegni era stato sospeso dal suo incarico in virtù della legge Severino, ma la sospensione è stata poi "congelata" da un provvedimento del tribunale. Ma qual è la vera storia di Mallegni? La riassume molto bene Giampaolo Rossi sul suo blog: "Un sindaco (ottimo amministratore eletto per ben due volte dai suoi cittadini) portato via in manette dal Consiglio comunale, costretto a farsi sei mesi tra galera e arresti domiciliari, per cinquantuno capi d’accusa (dall’associazione a delinquere, alla corruzione) per i quali risultò del tutto innocente; accuse partite da una denuncia per mobbing fatta dal suo Comandante dei Vigili Urbani, Antonella Manzione. Il suo arresto (ed è questa la cosa più sconvolgente) fu richiesto al GIP ed ottenuto, dal fratello di lei magistrato (Domenico Manzione) che aveva condotto le indagini; arresto risultato persino illegittimo, come decretò la Cassazione". L’appello è in programma per il 10 settembre.

La storia giudiziaria di Mallegni non getta fango solo sulla magistratura italiana, ma su tutto il Paese. E, anziché inorridirsi e salire sul palco a tuonare contro la malagiustizia, Travaglio ha fatto trionfare la solita ideologia che lo muove quando prende in mano una penna e si è rifiutato di farsi vedere al fianco di un sindaco che, non solo è stato democraticamente votato dai propri cittadini, ma che lo ospitata anche nella sua città. A spegnere il fuoco ci ha provato Cinzia Monteverde, amministratore delegato del Fatto Quotidiano: "Non è vero che Travaglio non voleva stare sul palco con lui. La verità è che Travaglio è meglio che stia fuori dagli incontri istituzionali, perché di solito li rovina tutti". "La scelta di Travaglio di non salire sul palco con me - ha poi replicato Mallegni su facebook - è roba da non credere, vista anche la mia scelta e dell’amministrazione comunale di fare la festa, finanziandola e puntando prima di tutto a pluralismo e al confronto. Purtroppo è mancato per una visione miope e poco lungimirante del direttore. Lui si diverte soltanto quando è solo e nessuno lo contraddice. Contento lui! D’altra parte ci vogliono le palle e non si acquistano in farmacia".

Commenti

michele lascaro

Sab, 05/09/2015 - 12:30

Ne ha fatto di strada il cronista del Giornale di tanti anni fa, sedicente, se-dicente allievo(!?) di Montanelli! Me lo ricordo bene... Ora è diventato il moderno Saint Just della carta (del futuro macero). Ma non dimentichi mai che Saint Just finì ghigliottinato. Quale sarà la fine del Saint Just de noantri?

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Sab, 05/09/2015 - 12:31

Travaglio non perde occasione per rendersi antipatico. Peccato, perché sono certo che qualche buona qualità ce l'abbia, ma non vuole proprio evidenziarla. Sekhmet.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 05/09/2015 - 12:55

Tavaglio? Chi è costui? Forse quello che ogni tanto ne dice una giusta?

Ritratto di lettore57

lettore57

Sab, 05/09/2015 - 13:04

@sekhmet Io ho seri problemi a capire qualche buona qualità di questo....sotuttoioesonointelligentesoloiovoisietesolodellecaccole..... forse non ha l'alito pesante? non soffre di forfora?

Cheyenne

Sab, 05/09/2015 - 13:30

ma lasciate perdere quel bastardo pregiudicato e incompetente sciacallo infame, giornalista da operetta

Ritratto di hermes29

hermes29

Sab, 05/09/2015 - 13:44

Poverino. Va compreso. E' orfano di Berlusconi: il RE Mida della sua carriera. Un abbaglio può anche starci, però un confronto no! Son lontani i tempi di Santoro quando a parlare senza interruzioni era soltanto lui. Una goduria ascoltarlo. Però faceva dormire i miei figli, che essendo piccoli non comprendevano le parole. A me, vederlo gongolare assieme al Santoro, mi faceva pentire di pagare la RAI: ormai in loro esclusivo possesso.

Ritratto di gian td5

gian td5

Sab, 05/09/2015 - 13:51

michele lascaro, fraseggio incerto, concetti nebulosi, punteggiatura a casaccio. E tutto questo alle 12,30, non è che ha esagerato con gli aperitivi?

acquario13

Sab, 05/09/2015 - 14:40

Mallegni lo stimo per qualsiasi cosa, ma questi arroganti della sinistra non vanno finanziati, vanno IGNORATI!!! Questa volta hai speso male i soldi dei cittadini, finanziando la festa del Fatto Quotidiano!

FRANZJOSEFVONOS...

Sab, 05/09/2015 - 14:54

02121940 TRAVOGLIO NON DICE OGNI TANTO NE DICE UNA BUONA. NON HA MAI DETTO NIENTE DI BUONA NEANCHE UNA VOLTA. MICHELE LASCARO SE NON RICORDO DURANTE LA RIVOLUZIONE FRANCESE ANCHE QUELLI CHE HANNO GHIGLIOTTINATO QUALCUNO E' STATO GHIGLIOTTINATO. ALLORA SE IL GIORNALISTA HA DETTO CIO' CHE E' AVVENUTO HA SCRITTO IL VERO ALTRIMENTI NON MI PARE CHE ERA TANTO CRETINATO CHE IMPIANTAVA UNA CRETINATA SIMILE. DEL RESTO MI PARE CHE QUESTO GIORNALISTA NON E' LA CGIL CHE HA INVENTATO LA MORTE DI UN NEGRO. MI PARE

gian65

Sab, 05/09/2015 - 14:54

ma scusate, sapete di chi stiamo parlando, è forse omonima del capo dell'ufficio legislativo della presidenza del consiglio? parlo di chi scrive le leggi per il governo che ha sostituito fior di magistrati amministrativi. non scherziamo, suvvia

vince50_19

Sab, 05/09/2015 - 15:52

Con la sfilza di condanne che ha avuto sale in cattedra e fa il "professore" della ricerca del pelo nell'uovo? Ecchediamine! Prima di giudicare gli altri guardasse bene nel suo orticello che non è pulito per niente.

michele lascaro

Sab, 05/09/2015 - 16:34

gianturbodiesel5, lei è un ignorante e, certamente, un ragazzotto: Non conosce Saint Just, non ha letto il travagliato di tanti anni fa e sputasentenze facendo il maestro dei miei stivali. Sappia che non bevo aperitivi e che scrivo per commentare quello che l'articolista enuncia, non per perdere tempo, chattando, con chi non ho voglia di conoscere: cioè lei. E ora vada a mangiarsi la caramellina.

Ritratto di lettore57

lettore57

Sab, 05/09/2015 - 19:25

@michele lascaro la modestia e l'educazione non sono le sue doti principali anzi, non sono proprio

michele lascaro

Sab, 05/09/2015 - 21:37

lettore57, anche per lei valgono le stesse considerazioni fatte per il suo travagliato compagno. Se ne vada anche lei a quel paese, chi cavolo la vuol conoscere?