Le mani della cupola sulle primarie del Pd

Nelle carte l'impegno per lo scontro Renzi-Cuperlo. Buste del Campidoglio per le mazzette. Il premier commissaria il Pd

I candidati alle primarie del pd Gianni Cuperlo e Matteo Renzi

Roma - I rapporti leciti e non leciti con la giunta Alemanno, quelli col Pd, i canali privilegiati nelle partecipate del Campidoglio, gli affari spregiudicati, i libri «neri», le grandi manovre per «piazzare» i fedelissimi nei posti che contano, la creazione di legami con la nuova maggioranza in Campidoglio, dopo l'elezione a sindaco di Ignazio Marino. Nelle chiacchiere intercettate dalla Procura di Roma alla «strana coppia» Carminati-Buzzi, che conservavano i soldi della cupola nelle buste del Comune di Roma, c'è di tutto. La politica dal Pdl al Pd, i corrotti, gli amici. E persino i giudizi che « er Cecato », da cultore della materia, riserva ai magistrati romani.

LE PAGELLE DEL «NERO» AI MAGISTRATI

Parlando con tre avvocati (ora indagati), Massimo Carminati si lascia andare a giudizi, per la verità piuttosto lusinghieri, su investigatori e inquirenti. Il «Nero» ci arriva discutendo con i legali dei guai giudiziari di Gennaro Mokbel, che critica per non essere «sparito» dopo aver fatto la «truffa più grossa». «Hai fatto la truffa più grossa che sia stata mai fatta a Roma.. ...almeno a Roma, che c..., basta, pijate i soldi, sparisci... invece loro continuano a fare le loro cose sotto l'occhio dei carabinieri..(inc)..e con tutto io il processo l'avrei…(inc), grandi forzature non so state fatte, una cosa fatta bene, poi insomma.. c'era, c'era un pool di magistrati che.. che erano seri, comunque Capaldo il lavoro suo lo sa fare, non è che è un coglione, Bombardieri è un ragazzo che non è un coglione manco lui, ..(inc) quell'altra... la Passaniti è un'altra.. è una signora intelligente, insomma». E anche per i carabinieri del Ros, che pure tre giorni fa l'hanno arrestato, all'epoca dell'intercettazione spendeva, invece, parole a dir poco lusinghiere: «Eh, il Ros, sono gli unici che sanno fare le indagini».

E BUZZI AVVERTE: «NOI SIAMO NOI»

Salvatore Buzzi, parlando con un collaboratore, cerca di motivarlo alla «causa» andando un po' sopra le righe: «Tu devi esser convinto per primo... perché se tu non sei convinto e anzi pensi che stamo a fa' cazzate... ahh non se po'... noi siamo noi... quell'altri ce succhiano il c... Quando m'arresteranno, se m'arresteranno, saremo in difensiva, mo se l'inc(...) tutti... ma tutti voglio inc(...), ma ti è chiaro il concetto? Questo deve esse!»

IL LIBRO NERO DELLE TANGENTI

Grazie alle intercettazioni ambientali, i carabinieri del Ros a gennaio scorso accertano che la «cupola» tiene traccia della contabilità parallela in un «libro nero», custodito a casa di Nadia Cerrito, una collaboratrice di Buzzi. Quel libro, in cui pagamenti in nero e tangenti a politici e dirigenti vengono annotati diligentemente accanto a «sigle o lettere dell'alfabeto», è costato il carcere alla donna, nel timore che potesse «occultare o distruggere» il volume impedendone la «fondamentale» acquisizione .

I CONTATTI E I LEGAMI CON LA DESTRA...

Luca Gramazio, consigliere regionale indagato, è uno dei punti di riferimento nelle chiacchiere della «cupola» di Carminati e Buzzi. I quali si sentono in tasca il controllo dei fondi regionali, tanto da dire di una persona non identificata che «non può fare nulla perché se non fa quello che dimo noi, Luca gli blocca tutto, fatte servi'». Gramazio, insieme al padre Domenico, finisce nelle carte anche per due cene a Roma con Massimo Carminati. Del capo di gabinetto di Alemanno, Antonio Lucarelli, utilizzato dal procuratore capo Pignatone come «prova» del potere di Carminati (che gli avrebbe ordinato al telefono di correre a incontrare Buzzi sulla scalinata del Campidoglio, dopo che per tre giorni quest'ultimo non era riuscito a farsi ricevere) si è già detto. Ma anche l'ex sindaco Alemanno finisce nel mirino. Tra l'altro, per due cene che Buzzi asserisce di avergli pagato ben 75mila euro. E nelle carte si parla anche di una claque che il capo della coop «29 giugno» avrebbe spedito al cinema Adriano, su suggerimento di Panzironi, per supportare il ritorno in politica dell'ex primo cittadino. C'è poi la storia di Giovanni Quarzo, consigliere comunale di Fi, che per conquistare la presidenza della commissione Trasparenza, intercettato, propone a Fabrizio Testa una operazione «politicamente spregiudicata ma molto efficace». «Andiamo in due al Gruppo misto, cambiamo Cosimo Dinoi come capogruppo, il nuovo capogruppo Trasparenza, e poi dopo una settimana ce ne riandiamo di nuovo al Pdl». «Perfetto», commenta Testa. In effetti Quarzo farà il rapido cambio di gruppo ottenendo la presidenza voluta.

...E QUELLI CON IL CENTROSINISTRA

Oltre agli indagati in quota dem - Eugenio Patané, Mirko Coratti, Daniele Ozzimo e Luca Odevaine - nelle intercettazioni saltano fuori riferimenti diretti o indiretti a un gran numero di esponenti del centrosinistra, a cominciare dai vertici locali. C'è Umberto Marroni, spesso citato, c'è il vicesindaco di Roma Luigi Nieri, intercettato indirettamente perché parlava con Buzzi, ma c'è anche il governatore laziale Nicola Zingaretti. Citato in una conversazione tra Claudio Caldarelli della coop di Buzzi e Fabrizio Testa (testa di ponte tra il gruppo e i politici) a proposito di gare sul «verde» al Bioparco. «Se riuscimo a pigliasselo tutto...», dice Caldarelli. «Non hai capito - risponde Testa - a me me dovete da... fino all'ultimo momento me dite è questo, poi lui va da e quelli sono soldi che partono da... ricordati che non passano dal bilancio, cioè... passa sui tetti di Zingaretti».

LA MANO SULLE PRIMARIE DEL PARTITO DEMOCRATICO

Quando a ottobre 2013 Carminati chiede a Buzzi se stanno appoggiando qualcuno per le primarie del Pd, il capo della coop «29 giugno» spiega che «stiamo a sostene' tutti e due...avemo dato centoquaranta voti a Giuntella e 80 a Cosentino», ossia gli attuali presidente e segretario del Pd romano, e aggiunge anche che «Cosentino è proprio amico nostro». Sempre Buzzi, in cerca di «aiuti» per aggiudicarsi la gara per la raccolta Multimateriale, elenca con Coratti tra «i nostri assi nella manica per farci vince la gara» Annamaria Proietti Cesaretti - presidente della commissione Mobilità del Campidoglio, in quota Sel, e «metto in campo anche Cosentino».

E BUZZI DISSE: «ME LI STO A COMPRA' TUTTI»

A gennaio scorso, ancora Buzzi snocciola gli appuntamenti di giornata con il suo collaboratore Caldarelli e spiega: «all'una c'ho la Battaglia, Erica Battaglia», consigliera capitolina del Pd e figlia d'arte. E il collaboratore di Buzzi gli raccomanda di dirle «da fa quel passaggio sulla Cozza», dirigente di un dipartimento a cui la cupola puntava. Buzzi poi declina un invito a cena di Caldarelli spiegandogli che è impegnato. «Devo convincere...», sussurra un nome incomprensibile prima di concludere: «Me li sto a compra' tutti... semo diventati grossi». C'è anche l'ex capogruppo Pd in Campidoglio, Francesco D'Ausilio, citato de relato dal manager Testa per una presunta telefonata tra lui e l'azzurro Quarzo, in cui entrambi avrebbero indicato nella coop di Buzzi il «referente» per i finanziamenti del Comune sul «verde». E ci sono pure il senatore Pd Bruno Astorre e l'ex Pdci Alessio D'Amato, poi direttore della cabina di regia della Sanità laziale, citati entrambi in una lunga intercettazione sugli «affari» in Regione. Il collaboratore di Buzzi Caldarelli dice: «No no, D'Amato. Allora è D'Amato, dai... mo bisogna capi' se gli hanno dato un'azienda, capito? Se gli hanno dato un'azienda loro».

FISCON, OVVERO «L'AMA C'EST MOI».

Giovanni Fiscon, direttore generale di Ama spa, la partecipata del Campidoglio che si occupa di servizi ambientali, secondo la procura arriva su quella poltrona grazie alle insistenze del gruppo di Carminati e Buzzi. Dalle carte viene fuori una chiamata di Buzzi al suo collaboratore Carlo Guarany per informarlo che la carica di Dg sarebbe andata «al nostro Fiscon». Guarany accoglie con soddisfazione la notizia e aggiunge: «Meno male... ogni tanto una decisione saggia... poi al nuovo sindaco gli proporremo di confermarlo, chiaramente». Agli atti resta tra l'altro un'altra intercettazione telefonica nella quale Fiscon telefona al titolare della coop «29 giugno», e i due scherzano sulla «frase» che Guarany aveva coniato per celebrare la fresca nomina del dirigente: «l'Ama c'est moi ». I due ridono, Buzzi scherza: «La prossima volta sparagli... l'Ama c'est moi , incredibile, oh». Ma alla fine Fiscon chiede a Buzzi qualcuno per fare pulizie. E Buzzi naturalmente non fa una piega e provvede.

NESSUNO SPARA MA SI PARLA DI ARMI

L'ex Nar MAssimo Carminati parla nella primavera del 2013 con il suo stretto collaboratore Riccardo Bruggia. «A me quella m'incul..., perché certe volte quando mi sento aggressivo, me la prenderei quella, cioè hai capito, pe anna' a minaccia' la gente... dice “anvedi questo è matto che gira con la cosa”». I due parlano di occultare armi, silenziatori e altre attrezzature da guerriglia, come i giubbotti antiproiettili. Carminati fa l'elenco delle armi dell'arsenale che avrebbe voluto preparare. Makarov 9 con silenziatore, che «non senti neanche il clac». E tre Mp5 e quattro silenziatori costati 25mila euro. Ma quando domenica i carabinieri del Ros sono andati a cercarlo a casa e poi a Sacrofano, prima della discovery dell'indagine sulla Mafia capitale, cercavano proprio le armi. Eppure non le hanno trovate.

MEGLIO GLI IMMIGRATI DEGLI STUPEFACENTI

Buzzi chiarisce bene i confini del suo business con la collaboratrice Piera Chiaravalle. Alla donna che ritiene che occuparsi di centri di accoglienza per immigrati non sia conveniente per gli anticipi di contanti, il capo della coop «29 giugno» replica: «Ma che ho anticipato...lo sai quanto ci guadagno sugli immigrati? ..tu c'hai idea ..tu c'hai idea?». E zittita l'interlocutrice, Buzzi spara: «il traffico di droga rende di meno».

I POLIZIOTTI SEDOTTI DAL FASCINO DEL NERO

Gli investigatori annotano uno strano incontro avvenuto il 4 ottobre 2013 nel distributore di benzina su Corso Francia, «base logistica» di Massimo Carminati. Due uomini non identificati arrivano su un'automobile intestata alla Questura di Roma. Non sanno di essere ascoltati dai microfoni dei colleghi in divisa. E sembrano «informare» il Nero di essere sotto inchiesta e di essere cauto. «Perché adesso te stai sotto indagine», dice il primo. «Oppure per dire che devi... devi evità..devi evitare», continua il secondo uomo. «È un casino», taglia corto er cecato . Che poi li intrattiene con i racconti del suo passato criminale, tra Nar e banda della Magliana. Gli investigatori annotano: «I predetti si mostravano attratti ed affascinati dal passato e dalla levatura criminale di Carminati, considerato che uno dei due affermava “...io starei due giorni a sentirti”, mentre lo stesso Carminati appariva compiaciuto dell'effetto che il proprio peso criminale, nonché quello dei soggetti che all'epoca avevano costituito l'organizzazione di cui il Carminati era parte, provocava negli interlocutori asserendo che “quella è la storia.. la storia nostra...hai capito?”».

Commenti

paco51

Gio, 04/12/2014 - 08:31

E' uno schifo! comunque i Komunistri non sanno mai con chi cenano. ma con chi dividono si!

Vero_liberista

Gio, 04/12/2014 - 08:49

Che grasse risate leggere i commenti dei sinistrati: intanto sorvolano sul fatto che le ormai centinaia di dirigenti PD ad ogni livello lasciano la carica (la carica, mica la politica nel PD, mica gli stipendi, se intendete la differenza) solo DOPO essere stati smascherati, perchè ormai costretti , mai prima. 2) Siccome non sanno come giustificare la loro lurida coscienza, se la puliscono nell'unico modo che conoscono. Mai ammettendo le loro colpe ma guardando solo quelle del centrodestra e di Berlusconi. Come dire: siccome loro sono peggio di me, i miei crimini alla fin fine non sono gran cosa. Tipico ragionamento degli ipocriti e di chi si vergogna di esistere ma non ha il coraggio di ammetterlo a se stesso. 1 – continua

Vero_liberista

Gio, 04/12/2014 - 08:52

2 - 3) Ora si godono quello che hanno cercato per vent'anni. Il potere assoluto senza opposizione, che convoglierà nel PD tutti i più grandi, astuti e abili criminali politici del Paese che ovviamente vanno dove c'è ciccia (denaro) e impunità garantita (magistratura amica), quindi oggi unicamente il PD. Godetevi la vostra nuova mafia legalizzata ben rappresentata e guidata dal vostro PDR comunista mai pentito Napolitano, cari campioni della legalità.

meverix

Gio, 04/12/2014 - 08:52

'namo bbene"! Non ci si salva più. Poi ci si lamenta dell'astensionismo alle urne.

Ritratto di mark 61

mark 61

Gio, 04/12/2014 - 09:01

Quando a finire sotto inchiesta erano i vari VIGNALI – POLVERINI – SCOPELLITI il giornale scriveva “ troppe manette “ “ è uno stato di polizia “ “ ci sono troppe indagini “ stavolta che la magistratura colpisce nel mucchio il Sallusti applaude ……. Speriamo che il giornale la smetta di vedere il marcio solo da una parte guardate che i BANANARI sono un po’ cosi ma non è detto che si bevono tutto certe cose le capiscono anche se non scritte ….. bisogna mandarli via tutti compreso i condannati per frode FISCALE via per sempre

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 04/12/2014 - 09:08

Delle primarie ce ne freghiamo! Per votare ci interessa poter dare un voto ad un candidato accettabile, senza che il capolista venga eletto comunque, anche se nessuno lo voterebbe. BASTA CON I PRIVILEGI PER LA CASTA! Ormai abbiamo capito tutti che è la base per il furto di stato, quello della casta a spese del popolo bue, che paga e tace!

glasnost

Gio, 04/12/2014 - 09:10

Questo è lo SCHIFO dell'Italia. La Magistratura politicizzata si prestava a perdere tempo inventando accuse ed indagando il privato di Berlusconi (forse per sviare l'attenzione dai veri misfatti ) e lasciava che i suoi amici rubassero a man bassa sulla pelle dei più poveri, italiani e stranieri. Mi sa che soltanto l'ISIS può ripulire questo paese

atlantide23

Gio, 04/12/2014 - 09:11

e ora gli utili idioti SINISTRI , PRIMI FRA TUTTI I GIORNALISTI ,come si mettono, dopo essere stati, per tantissimi anni a 90° ,davanti alla Mafia e allo sfruttamento dei clandestini? E parlano,parlano, filosofeggiano sull'ovvio che la LEGA E LA DESTRA hanno sempre denunciato .ANCORA UNA PROVA DELLA LORO CANCEROGENITA'. NON SE NE PUO' PIU' DI TUTTE QUESTE PROVE DELLA LORO DISONESTA' INTELLETTUALE....E NON SOLO !

Ritratto di perSiIvio46

perSiIvio46

Gio, 04/12/2014 - 09:13

Bravi ragazzi per questo articolo molto dettagliato delle male fatte dei amici di sinistra, oggi stesso tramite il mio amico chiederò un incontro con il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi affinchè vi prommuove al direttorato,e che diamine ve lo meritate. Ne approfitto per invitarvi alle urne domenica ai ballottaggi,la croce su Forza Italia e scrivere il nome BERLUSCONI SILVIO, prima il cognome e poi il nome mi raccomando altrimenti il voto è nullo e va ai comunisti,grazie a tutti

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Gio, 04/12/2014 - 09:14

Colpo definitivo alla mai esistita superiorità morale della sinistra, per l'ennesima volta il rosso ed il nero si dimostrano 2 facce della stessa medaglia. Ora sono tutti allo stesso infimo livello, spero che da spregiudicati diventino presto tutti dei PREGIUDICATI.

Ritratto di perSiIvio46

perSiIvio46

Gio, 04/12/2014 - 09:15

X MARK 61 amico mio questa volta mi sei piaciuto hai proprio ragione bravo

Duka

Gio, 04/12/2014 - 09:17

Bisogna chiamarsi Renzi ed avere il suo PELO SULLO STOMACO pr rimanere a capo del partito e del governo.

nerinaneri

Gio, 04/12/2014 - 09:19

Vero_liberista: noi veniamo da queste parti apposta! (io poi, che sono anti pd quasi quanto anti-berlusconiana) qui ci sono notizie vista da un'angolazione OPPOSTA...

Alcv83

Gio, 04/12/2014 - 09:21

e si scandalizzavano delle serate fi arcore....

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 04/12/2014 - 09:21

Che Renzi fosse di dx lo si sapeva già

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 04/12/2014 - 09:24

Niente di nuovo sotto il sole tanto i BANANARI quanto i TRINARICIUTI non fanno più notizia.La sola differenza è che io li vorrei in galera mentre i kompagni li difendono ancora.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Gio, 04/12/2014 - 09:34

Lo diceva mia nonna. Lo diceva mia madre. "FATTI FURBO " figlio mio, FATTI FURBO . Era il motivo dominante degli anni 60/70. Furbi si son fatti seguendo gli insegnamenti avuti, quindi in galera dovrebbero andarci i genitori, i nonni, loro hanno indicato la via dell'avvenire. Chiaro esempio dell''italica sapienza del sopravvivere, una tradizione vecchia di ben 10 secoli. Se l'esempio é il solo mezzo per insegnare e ravvedere, consiglierei una "DECIMAZIONE " come fece il general Cadorna dopo Caporetto. " DECIMAZIONE" ogni 10 se ne prende uno e lo si fucila, e si fa vedere a tutti.Capita chi capita tanto, bastardi sono tutti. E PER FAVVORE " PUBBLICATE "

Ritratto di perSiIvio46

perSiIvio46

Gio, 04/12/2014 - 09:37

Amorucci miei vi ricordo di andare a votare domenica,recatevi tutti alle urne per i ballottaggi,mette la X sul segno di Forza Italia e scrivere Berlusconi Silvio. PRIMA BERLUSCONI E POI SILVIO altrimenti il voto viene annullato e va a finire ai comunisti. Ve lo chiedo per favore,andate tutti cosi mandiamo a casa i comunisti catto-pedo-crimi-deli-cornu-itali

caplet

Gio, 04/12/2014 - 09:37

L'onorevole Poletti, in merito alla torbida vicenda di Alisei in tutte le sue salse (Alisei srl in fallimento , Alisei Ong, Alisei autocostruzioni e le sue successive filiazioni) nella sua qualità di ex presidente di legacoop (cui Alisei Ong è ancor oggi associata) ha dichiarazioni pubbliche da rendere? http://matteo-equilibrio1.blogspot.com/2014/02/felice-romeo-il-benefattore-schivo.html

cicero08

Gio, 04/12/2014 - 09:43

e le stesse mani sui nostri soldi sperperati dalla giunta Aledanno.....

Gianca59

Gio, 04/12/2014 - 09:47

Robe noiose. Vuoi mettere la grandissima Minetti che dice " love of my lifeeee" al mitico ? Che merdaio.

atlantide23

Gio, 04/12/2014 - 09:50

ecco perche' arrivavano..e arrivavano invadendo Roma. Prima , col Cavaliere , bene o male i flussi erano limitati ed e' anche per questo che c'e' stato un golpe contro di lui . Con alemanno, che pure non e' stato un buon sindaco, qualche timido tentativo di fermare questa invasione c'e' stato MA DA QUANDO I SINISTRI HANNO GOVERNATO ,LA DIGA E'STATA APERTA, RIVERSANDO UN OCEANO DI.....MARE NERO ! E su questo mare i mafiosi, col placet del terrorista nero, delle coop rosse e di tanti sinistri si sono tuffati e hanno pescato tanti...tanti soldi.E i sinistri asini raglianti continuano a ragliare felici.

marygio

Gio, 04/12/2014 - 09:53

non se ne esce. qua ci vogliono i generali poche storie.

Ritratto di Amsul Parazveri

Amsul Parazveri

Gio, 04/12/2014 - 10:08

Salvatore Buzzi,DEL P.D. parlando con un collaboratore, cerca di motivarlo alla «causa» andando un po' sopra le righe: «Tu devi esser convinto per primo... perché se tu non sei convinto e anzi pensi che stamo a fa' cazzate... ahh non se po'... noi siamo noi... quell'altri ce succhiano il c... Quando m'arresteranno, se m'arresteranno, saremo in difensiva, mo se l'inc(...) tutti... ma tutti voglio inc(...), ma ti è chiaro il concetto? Questo deve esse!» COME DICONO IN TOSCANA, LA CULTURA è DI SINISTRA, COME L'ARTE E L'ONESTA'....o bella ciao, bella ciao ciao ciao...

scipione

Gio, 04/12/2014 - 10:14

Quante volte ho sentito alti esponenti stalinisti elogiare in modo sperticato le loro PRIMARIE. Una medaglia esclusiva degli stalinisti,segno di " democrazia " e di partecipazione del "POPOLO".Da vomitare. Spero che ora Fitto la smetta di rompere i cog...ni con la richiesta che anche Forza Italia adotti questo sistema rivelatosi CRIMINALE.

scipione

Gio, 04/12/2014 - 10:19

mark61,09.01,sei patetico e ridicolo.Fatti vedere,ricoverati che' non stai bene.

Giovy99

Gio, 04/12/2014 - 10:21

Dunque vedete che le INTERCETTAZIONI servono? Ma perché Alemanno non poteva non sapere e invece Rutelli poteva non sapere di Lusi? Mah strano...

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Gio, 04/12/2014 - 10:21

Da i tempi di "mani pulite" la corruzione ha sempre continuato a crescere perchè c'è la consapevolezza che quasi sempre si rimane impuniti o quasi. Un personaggio che ha rubato ha i migliori avvocati che usano tutti i cavilli possibili che la legge loro consente ( ricorsi, appelli, eccezioni, riesami, ricusazionie dei giudici, rinvii, revisione del processo ecc..), tra l'altro tutte cose molto costose, poi nella remota ipotesi di condanna, prima della frequente prescrizione del reato, facilmente si va agli arresti domiciliari o peggio ai servizi sociali. In questa situazione ditemi voi che timore si può avere nel commettere il reato. Non è vero che la giustizia è uguale per tutti.

Giacinto49

Gio, 04/12/2014 - 10:23

Marygio - Sottoscrivo!

gneo58

Gio, 04/12/2014 - 10:31

alle ultime 2 tornate non sono piu' andato a votare, ci stavo ripensando su se quasi quasi rivotare o no, con questa notizia non ho piu' dubbi, a votare mai piu' in vita mia !

Rossana Rossi

Gio, 04/12/2014 - 10:33

Care zecche rosse adesso come la mettiamo? Siamo tutti ladri o ci venite ancora a raccontare quattro balle che i ladri son solo di destra e voi poveretti 'non sapete niente'? Una figuraccia peggio di così non la potevate fare......fate schifo! E poi qualcuno mi sa spiegare perché questa povera Italia massacrata derisa e sbeffeggiata deve essere per forza in mano ai sinistronzi, che per giunta sono pure loro non ostante si sentano moralmente superiori , dei gran LADRI?......Che schifo!!!!

liberalone

Gio, 04/12/2014 - 10:37

@perSilvio46 Silvius vincit! Silvius regnat! Silvius imperat! Ipsi soli imperium, laus et iubilatio per saecula saeculorum.

Atlantico

Gio, 04/12/2014 - 10:38

I due autori dell'articolo, Malpica e Tagliaferri ( manca Chiocci ... ), si sono messi in due ma ... . Domanda: ma il Gramazio senior di cui parlate per caso è quella specie di senatore del PdL, che pasteggiò a mortadella e spumante in parlamento e davanti alle telecamere er festeggiare la caduta di Prodi sappiamo organizzata come ? Ed il Gramazio coinvolto in questa storia stomachevole è il padre, il figlio o tutti e due ? Eppure, due giornalisti 'liberali' dovrebbero capire la differenza tra un avviso di garanzia un arresto ed un nome fatto da terzi in una telefonata. Comunque, sapete che il sindaco indagato era del PdL ( Alemanno ) e i dirigenti arrestati erano stati messi lì da Alemanno, Carminati era dei NAR e dato che siete romani come me, dovreste sapere come tutti, che questa banda arrivò nel 2008 con Alemanno. Sapete che il PD ha dimissionato un pò di gente e commissariato tutto ? Invece a destra tutto tace. Anche gli arrestati.

unz

Gio, 04/12/2014 - 10:39

homo homini lupus

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 04/12/2014 - 10:42

«il traffico di droga rende di meno». ora sarà atutti chiaro il perchè il comune diretto da Marino avesse caldeggiato un incremento dei migranti da ospitare. La cifra da 250 era lievitata a 2500 persone. Con cui metastatizzare tutte le periferie, puntualmente accusate di razzismo in caso di ribellione. Ed il piano d'arricchimento sull'"accoglienza" smascherato a Roma va avanti, su scala nazionale, con le barconate di feccia che quotidianamente sono convogliate nei nostri porti. Nel più assordante silenzio dei media. Compresa questa testata.

baio57

Gio, 04/12/2014 - 10:45

@ perSilvio46 - Cos'è,stai dando lezione alla tua allieva "sempreforzasilvio" ,affinchè scali la classifica dei troll sinistrati che la vede in ultima posizione ?

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Gio, 04/12/2014 - 10:56

Purtroppo questa volta non si tratta di una delle solite notizie emanate dell'avvocato Canzona ma di pura, cruda realtà che ahimè tutti sospettavano da decenni e che oggi finalmente sta emergendo nella sua più orrenda forma di Cosa Nostra infiltratasi nella forma di una gigante piovra abbracciando con i suoi lunghi tentacoli lo Stato italiano attraverso una politica corrotta e famigerata. Basterebbe guardare le condizioni pietose della città che veniva orgogliosamente definita come la città eterna, capitale del mondo e, non solo Roma ma le condizioni infrastrutturali, istituzionali, giudiziarie, amministrative, sociali, di sicurezza, igienico-sanitarie dell'intero Paese. A questo punto caro Matteo l'intero Paese e non solo il PD di Roma dovrebbe essere al più presto commissionato.

magnum357

Gio, 04/12/2014 - 10:58

Tutti questi governi sinistroidi sono sempre stati una monnezza !!!

Ritratto di semovente

semovente

Gio, 04/12/2014 - 10:58

Un porcaio che più porcaio non esiste. Settant'anni buttati al vento altro che liberazione e stronzate varie.

Ritratto di frade

frade

Gio, 04/12/2014 - 11:02

Non se ne esce. Avete mai visto un gatto a capo di un branco di lupi? o meglio un sciacallo a capo di un branco di iene? Per essere a capo di un partito li ladri, devi essere un ladro. Sono decine di anni che si aprono pentole piene di letame, ma nulla può cambiare con le parole, perchè chi condanna è colpevole come il condannato, mai visto un imbianchino senza una goccia di vernice sulle mani o sui vestiti. Si conoscono tutti, si frequentano, cenano insieme e ridono, ridono, ridono... di noi coglio....ni. Tra noi litighiamo destri sinistri stellati, ma come stiamo?

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Gio, 04/12/2014 - 11:06

1)Tutti addosso al Pd, seppur partito non Democratico? Ma questi, sono uomini o non più Caporali e li chiamiamo ancora “ Onorevoli ” ma come fanno questi birichini a parlare liberamente al telefono, lavorare e mangiare senza aver capito nulla delle intercettazioni o nel seguire il percorso dei soldi, sarà perchè hanno una“ copertura ” per essere così scunacchiati? Purtroppo, SMEmo che spesso scrivo: “ 'O pesce puzza da capa ” e che, oggi l'Italiano, grazie a questo Pd che, come tutti quei Partiti e Movimenti si fregiano del prefisso “ Democratico” ebbene, questo è il risultato semplice e crudo tutto passerà? Sbaglio o per chi non ha lavorato mai un giorno; Niki, Water, Bindi e così via non gli hanno proposto un posto al Colle o al sole dei 7 Colli? Già, poveri Romeni al ospitati da Water nella mxxxa, piscia e nei loculi cimiteriali sotto i ponti di Tor di Quinto? Secondo voi, una parte della Chiesa&Magistrati non poteva non sapere?

elgar

Gio, 04/12/2014 - 11:50

Ma come la sinistra per anni ci ha impartito lezioni di moralità e ora esce fuori questo? Ormai la credibilità è persa. Prima vedeva mafia dappertutto. Tutti erano mafiosi. Tranne loro.

Gioa

Gio, 04/12/2014 - 16:18

sto renzi dopo la cupola e cupolone ancora tiene il posteriori incollato alla poltrona!! Quando si dice: resto perchè mi devo parare per me e per chi mi ha dato...cosa?...QUALCOSA ANCHE TU?...soldini pubblici?...Beh!! Si' soldini pubblici!!. Bravo bene BIS!!.. Chi paga il pareggio di bilancio?...PANTALONE CON IL SEGRETO DI PULCINELLA...QUALI SEGRETI?...SOLO QUELLI DI PULCINELLA!!...

cicero08

Gio, 04/12/2014 - 16:33

ma qualcuno della cupola, in una intercettazione, dice molto chiaramente: "... I nostri sono meno ladri del PDL ..."

vince50_19

Gio, 04/12/2014 - 20:10

cicero08 - PDL? Bisogna che si aggiornino.. Faccia rifare l'intercettazione, su.. ahahahaha ..

cicero08

Ven, 05/12/2014 - 06:59

X vince 50_19: ogni cosa va collocata nel suo giusto tempo. In ogni caso le ricordo che dagli antichi romani abbiamo ereditato anche la massima: "risus abundat in ore stultorum""......................

Vero_liberista

Ven, 05/12/2014 - 13:06

Per il corvo 10.21. Nella sua dotta disquisizione ha dimenticato il piccolo dettaglio: LE PROVE. Ha certo, quelle non le può citare visto che non ci sono. Del resto per uno stalinista convinto come il diritto ideale è quello dei processi staliniani, dove le prove sono l'unica cosa superflua nei processi, vero? Ciò che conta è eliminare per via giudiziaria chiunque impedisca la presa e il mantenimento del potere, crimini legaliggati compresi, ai suoi referenti politici, in perfetto stile staliniano. Se ne compiaccia e insegni questa legalità ai propri figli, mi raccomando.

scala A int. 7

Lun, 08/12/2014 - 10:30

questo marcio che emerge con ex sindaci e l' attuale , dimostra che e' un MARCIO DI SISTEMA CONSOLIDATOSI NEGLI ANNI , solo che adesso si e' voluto far luce. Ma l'immaginate voi che il Giubileo del 2000 fu immune da qualsiasi pressione o appetito ? il raddoppio del raccordo , la nuova Fiera di roma ? solo uno sprovveduto o un Imbevuto di letture giornalistiche potra' crederlo . Io come simpatizzante di destra chiedo e spero che i colpevoli paghino duramente ma mi rifiuto di credere che il periodo ante Alemanno sia stato pulito e trasparente ; non dimentichiamoci che a Napoli ci fu Agostino Cordova che inizio' a scoprire certi altarini e fu fatto fuori con l'incompatibilita' ambientale ...una chiccheria o shiccheria come preferite col risultato pratico che qualche anno dopo le troupes televisive di tutto il mondo vennero a filmare l'INFERNO dei rifiuti in citta' . Come sarebbe bello indagare su coloro che avrebbero dovuto indagare e non lo fecero .a Napoli come a roma

Duka

Mer, 24/12/2014 - 07:50

Se il bullo avesse un minimo di dignità per se stesso anche se fosse solo un'ombra dovrebbe dimettersi da ogni carica di partito. NON LO FARA' questo è certo.