Manovra, corsa contro il tempo

Il dl Fisco previsto per il 24 ottobre in Gazzetta Ufficiale è ancora in alto mare. E la legge di Bilancio rischia di slittare

Sulla manovra è corsa contro il tempo. Il governo giallorosso non riesce a chiudere la partita e i nodi ancora aperti di fatto lasciano in sospeso il calendario per l'approvazione finale della legge di Bilancio. Il decreto fiscale che dovrebbe andare in Gazzetta ufficiale il prossimo 24 ottobre latita. La manovra invece potrebbe approdare per l'ultimo voto a Montecitorio a San Silvestro, per l'ultimo dell'anno. Il primo scoglio da superare è proprio il dl Fisco. Il provvedimento prima dovrebbe essere assegnato alla commissione Finanze di Montecitorio dato che la manovra partirà invece dal Senato.

Al Palazzo Madama a capo della Commissione Finanze c'è il leghista Bagnai e dunque il governo preferisce passare prima da Montecitorio per evitare trappole. Da qui deriva un percorso incrociato. Mentre il Senato lavora sulla manovra, alla Camera si lavora sul dl Fisco. Il primo appuntamento utile riguarda le audizioni, poi si entra nella battaglia parlamentare con gli emendamenti. Il primo ok alla manovra dovrebbe arrivare al Senato tra la fine di novembre e la prima settimana di dicembre. Poi il testo dovrebbe andare a Montecitorio. Ma di fatto a quanto pare i lavori sono già in ritardo. In questo quadro va anche sottolineato il rischio di una terza lettura per una approvazione finale e questo potrebbe allungare ancora di più i tempi. Va anche sottolineata la tempistica delle comunicazioni tra Roma e Bruxelles.

Come sottolinea il Sole 24 Ore, il governo entro oggi deve rispondere alla lettera della Commissione per poi attendere un'altra comunicazione dall'Ue entro il 30 ottobre. Ma il carteggio a quanto pare potrebbe allungarsi fino a fine novembre con la pubblicazione da parte della Commissione Ue del giudizio sui progetti di tutti i Paesi dell'Eurozona. Il ministro Gualtrieri predica prudenza e calma: "La lettera Ue è molto positiva, è una lettera a cui noi stiamo rispondendo. È un dialogo molto tranquillo e proficuo. Ormai siamo ai dettagli. Il decreto fiscale è praticamente pronto e sulla legge di bilancio siamo in una fase di redazione in un quadro stabile dell'impianto della manovra". Ma la sensazione è che dietro la corsa contro il tempo possa scatenarsi un vero e proprio Vietnam parlamentare.

Commenti

SPADINO

Mer, 23/10/2019 - 15:18

NON MI STANCHERO' MAI DI RIPETERLO: E' UNA ARMATA BRANCALEONE ALLO SBARAGLIO. GRILLINI INCAPACI E PDIOTI UGUALI. NON SANNO DOVE GIRARSI.

bernardo47

Mer, 23/10/2019 - 15:23

Sarà bene sbrigarsi cari bimbi.....

qualunquista?

Mer, 23/10/2019 - 15:28

Non ricordo le parole testuali, ma, se ricordo bene, il Presidente Mattarella aveva detto agli italiani che avrebbe conferito un incarico in presenza di una maggioranza solida con progetti validi, in particolare a partire dalla legge di bilancio, e che non avrebbe acconsentito a un governo "per tirare a campare". In questi giorni stiamo constatando una realtà completamente diversa; dato che non posso credere che il Presidente sia venuto meno alle sue intenzioni / promesse, la mancanza totale di ideee sul progetto economico di questo governo (e non solo sull'aspetto economico), non può non far sorgere un dubbio: per farsi dare l'incaricodel nuovo governo Conte e compagni hanno preso in giro il Presidente (e quindi indirettamente tutto il popolo italiano) o hanno preso in giro sé stessi?

SPADINO

Mer, 23/10/2019 - 16:14

concordo con "qualunquista?"

maxfan74

Mer, 23/10/2019 - 16:17

Mia sa che arrivano prima le elezioni con la relativa caduta del Governo, che la pubblicazione di quello che credono di avere deciso.

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Mer, 23/10/2019 - 16:20

attendo la difesa d'ufficio di qualche dem che spieghi perché siamo governati da una manica d'incompetenti, incapaci e che si rifiutano di mollare poltrona e stipendio, piuttosto buttano nel cesso la loro dignità, ma al denaro non rinunciano, che squallore.

Renny60

Mer, 23/10/2019 - 16:31

Concordo anch'io.

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Mer, 23/10/2019 - 16:33

@qualunquista si ricordi che prima di conferire l'incarico, il presidente ha discusso a lungo con Re Giorgio... quindi chi oggi siede al colle? Non fisicamente intendo.

VittorioMar

Mer, 23/10/2019 - 16:34

..e come diceva TOTO' a chi lo schiaffeggiava scambiandolo per un altro : SE LA RIDEVA e divertito RISPOSE : E CHE SO' PASQUALE IO ...!!...e qualcuno chiamato a risolvere il caso...NON RISPOSE...!!

mozzafiato

Mer, 23/10/2019 - 18:05

ADDA PASSA' A NUTTATA delle elezioni in Umbria !!!

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 23/10/2019 - 19:34

Apprezzo la chiarezza di pensiero di "qualunquista". Però non c'é speranza con il governo in carica e la confusione tra M5S e gli pseudo comunisti al governo.