Manovra, Europa e tasse. Tutti gli scenari della crisi

Dall'esercizio provvisorio alla legge di Bilancio da spedire all'Ue: ecco cosa potrebbe accadere con la rottura M5s-Lega

La crisi è dietro l'angolo? L'instabilità del governo in questo momento è sotto gli occhi di tutti. Di Maio questa mattina su Facebook ha sbottato: "Sono stufo di questi discorsi di poltrone". Messaggio chiaro questo per Salvini che dietro le quinte punta ad un rimpasto di governo. "Siamo andati al governo non per chiederle - precisa - ma per tagliarle. E lo abbiamo messo nero su bianco nel contratto, insieme alla Lega", ha affermato il capo politico del Movimento. Ma di fatto le tensioni non si spengono e così si fanno già strada tutti gli scenari possibili su una crisi di governo. La prima strada è quella più semplice. Il premier Conte chiede un ritorno alle Camere con un rimpasto e da lì scatterebbe un voto di verifica della fiducia per vedere se la maggioranza gialloverde tiene. Questo scenario aprirebbe le porte ad un Conte bis con nuovi ministri in dicasteri di peso, come ad esempio Infrastrutture o Difesa. Il secondo scenario invece vede un Conte che non ottiene la fiducia. Da qui scatterebbe il passaggio al Colle con Mattarella.

Il Capo dello Stato potrebbe poi affidare l'incarico di formare un nuovo governo ad una personalità di rilievo con il compito di formare un nuovo esecutivo cercando una maggioranza in Parlamento. Nel caso in cui questo tentativo non dovesse andare in porto, allora potrebbe nascere un esecutivo senza fiducia per gestire gli affari correnti in attesa delle urne. In mezzo c'è il nodo della manovra. Quale governo scriverà la legge di Bilancio da inviare a Bruxelles entro il 15 ottobre? Con una crisi di governo aperta allora ci sarebbe il rischio di un esercizio provvisorio e soprattutto di uno stop alle grandi riforme annunciate dal vicepremier: la flat tax e le Autonomie. Entro il prossimo 27 settembre, il governo dovrà presentare la Nota di aggiornamento del Def, entro il 30 di settembre il titolare del Tesoro dovrà presentare la Relazione sul conto consolidato di cassa riferito alle amministrazioni pubbliche (I semestre). Poi entro il 15 ottobre il governo dovrà inviare alla Commissione Ue e all'Eurogruppo il progetto di documento programmatico di bilancio (Dpb) per il 2020. Un calendario fitto che di fatto potrebbe avere un peso anche nella gestione di una eventuale crisi di governo. Va infine ricordato che un governo senza fiducia o dimissionario comunque potrebbe utilizzare i decreti legge purché vengano convertiti in legge da una maggioranza in Parlamento.

Commenti

agosvac

Gio, 08/08/2019 - 12:49

C' una cosa che mi risulta poco chiara e cioè l'obbligo di mandare la propria legge di bilancio all'UE tedesca entro certe date. Per quanto ne so, l'UE non è una Confederazione di Stati ma solo un'Unione di Stati liberi tra di loro. Ed allora se siamo liberi possiamo decidere da soli quel che fare: non sussiste nessun obbligo nei confronti della Germania che domina questa farsa dell'UE!!! Forse TUTTI gli Stati europei devono riappropriarsi della loro libertà, cosa che ,ovviamente, non piacerebbe alla Germania, ma chi se ne frega della Germania: ha tanti di quei guai interni che dubito durerà a lungo.

rokko

Gio, 08/08/2019 - 12:52

Che belle facce intelligenti ...

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Gio, 08/08/2019 - 13:33

E L I M I N A R E I S E N A T O R I A V I T A.

HappyFuture

Gio, 08/08/2019 - 13:43

Cosa ci dovranno fare per farci trovare tutti d'accordo per USCIRE dalla melma ue? Fuori precipitevolissimevolmente

moichiodi

Gio, 08/08/2019 - 13:51

Quale crisi? Ripeto: a salvini va bene così. Potrà dare la colpa a di maio a tria a macron alla Merkel all'europa ai parametri all'onu. È una pacchia! Fare in proprio è complicato.

moichiodi

Gio, 08/08/2019 - 13:56

La crisi è dietro l'angolo? Quale? Questo o il successivo? Per salvini questa situazione è una pacchia. Ha sempre un colpevole, di maio, conte tria, per non dire dell'europa. Al solo pensare che dovrebbe fare in proprio la fa sotto.

Mr Blonde

Gio, 08/08/2019 - 16:30

è la stessa situazione di 2,4,6,...mesi fa solo che ora salvini non riuscirà a fare la finanziaria immaginaria che aveva in testa e la colpa sarà dei 5s; trucco già visto, x Prodi era di Bertinotti, x Renzi della sinistra del pd, x Berlusconi a turno di Bossi Casini fini ecc; x questo ci accontentiamo poi di un Monti qualsiasi, non siamo proprio in grado di fare altro

Giorgio1952

Gio, 08/08/2019 - 17:00

C'è solo una parola per descrivere lo scenario che si prospetta "apocalittico", Salvini non più tardi di 15 giorni fa a Firenze disse “Per il futuro siamo nelle mani del buon Dio”. Come diceva mia nonna "Signur varda giù", ecco speriamo che il buon Dio guardi giù e punisca quelli che continuano a tirare in ballo rosari e vangeli, ringraziare la Vergine Maria perché il decreto Sicurezza bis è stato approvato, un decreto che fa rabbrividire la misericordia divina perché è un inno all'odio e al razzismo.

Giorgio1952

Gio, 08/08/2019 - 17:12

L’accelerazione verso la crisi di governo da parte di Salvini è sospetta, con una crisi di governo aperta ci sarebbe il rischio di un esercizio provvisorio e soprattutto di uno stop alle grandi riforme annunciate dal vicepremier: la flat tax e le Autonomie, il vice premier avrebbe buon gioco di dire alla Berlusconi non me le hanno lasciate fare. Il 9 settembre riprendono i lavori alla Camera con la discussione della riduzione del numero dei parlamentari e il 12 settembre c’è il voto sulla mozione di sfiducia a Salvini; lo stesso giorno in Parlamento arriva la nota di variazione del Def, entro metà ottobre il governo dovrà inviare alla Commissione Ue e all'Eurogruppo il progetto di documento programmatico di bilancio per il 2020 ed entro il mese approvare la manovra 2020. Quale governo scriverà la legge di Bilancio?

Zizzigo

Gio, 08/08/2019 - 17:37

Cos'è un eloquio sulla legge di Murphy o un deliberato invito alla sfiga? chi ce le ha ancora e d'acciaio, se le tocchi! Ma, dovessimo ritrovarci con l'ennesimo sgoverno del colle, si sentirebbero certe sirenate...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 08/08/2019 - 17:39

@Giorgio1952- comunsista falso, il decreto sicurezza bis salvaguarda anche te, oppure sei tu che sprigioni odio e razzismo verso la maggioranza degli italiani che non sono comunisti? Sicuro di volere tanti clandestini da mantenere a sbafo e lasciare sempre impuniti nei reati gravissimi che commettono? Ricordati semper che non devi più scrivere qui. Chi non paga le scommesse è un essere non credibile, a parlarne bene.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 08/08/2019 - 17:45

Mi consenta, Scarano, ma dove lo ha letto che Salvini dietro le quinte punta ad un rimpasto di governo? Quando lo ha mai detto? Io ho seguito tutto il comizio di ieri sera, e, anzi, ho sentito chiaramente con le mie orecchie Salvini affermare che non gli interessa qualche poltrona in più e, anzi, mette a disposizione degli Elettori Italiani i sette ministeri che ricopre attualmente la Lega. Allora vale più ciò che dice Salvini, o ciò che pensa di maio? Io sono portato a credere maggiormente a Salvini, che avrà tanti difetti, ma non certo quello di essere un ipocrita o un falso!

ValdoValdese

Gio, 08/08/2019 - 19:08

°°° °°° Salvini ha in questi giorni ottenuto altre due cose importanti e cioè il decreto sicurezza bis e la TAV, perché mai dovrebbe far cadere un governo dal quale sta ottenendo tutto quello che vuole? Evidentemente, in quanto partito di sistema, ciò che la Lega realmente vuole evitare è la riduzione del numero dei parlamentari…