Manovra, Juncker attacca già: "Da Roma deroghe inaccettabili"

Il presidente della Commissione Ue boccia la legge di Bilancio: "Dire sì porterebbe a reazioni violente degli altri Paesi dell’Eurozona". Poi accusa Salvini e Di Maio: "Cercano colpevoli, non soluzioni"

"Se accettassimo tutto quello che il governo italiano ci propone, avremo delle controreazioni violente da parte altri paesi della zona euro". All'indomani del via libera del Consiglio dei ministri alla manovra economica e al decreto fiscale, il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker mette in guardia il governo gialloverde preannunciando sin da oggi che chiederà al premier Giuseppe Conte di rispettare "la parola" sugli obiettivi di bilancio nel 2019. "Io e la Commissione - rivendica - siamo incaricati di ricercare delle soluzioni, che piaccia o meno, avendo in mente l'insieme dei 27 e soprattutto dei 19 dell'Eurozona".

All'orizzonte si profila già la bocciatura della legge di Bialcio da parte della Commissione europea. Nonostante le rassicurazioni del ministro dell'Economia Giovanni Tria, Bruxelles non avvallerà una manovra che sposta il rapporto deficit/Pil al 2,4% per finanziare la flat tax, il reddito di cittadinanza e la riforma delle pensioni. "L'Europa funziona secondo regole prestabilite prima dell'arrivo dei governi - mette in chiaro il presidente della Ciommissione Ue - come nel diritto amministrativo francese, c'è una continuità di servizio pubblico. I nuovi governi devono rispettare la parola nel contesto internazionale e in Europa. Soprattutto quando loro stessi hanno adottato le raccomandazioni della Commissione per il 2018 e 2019". Poi, senza mai fare i nomi di Matteo Salvini e Luigi Di Maio, Juncker passa ad attaccare i due vice premier italiani dicendo che la stessa esistenza dell'Unione europea è "minacciata dagli slogan di quelli che cercano dei colpevoli e non amano quelli che propongono delle soluzioni".

"Che si smetta di dire che sono contro l'Italia: è una stupidaggine e una menzogna". Juncker non ci sta a farsi bollare come anti-italiano. E, nonostante non perda mai l'occasione per tirare bordate contro il Belpaese, si fregia di aver aver fatto di tutto quando, alla conferenza intergovernativa del 1991 che ha portato al Trattato di Maastricht e all'Unione economica e monetaria, c'erano forti resistenze di alcuni Stati membri, per avere l'Italia come membro della zona euro sin dall'inizio. "Ho ricevuto i primi ministri e i ministri delle Finanze di almeno otto paesi europei che non volevano l'Italia - racconta ora Juncker - io ho sempre detto: non voglio l'euro, se l'Italia non è sulla linea di partenza". Ma secondo il numero uno della Commissione Ue, "alcuni in Italia lo ignorano perché sono giovani, non hanno esperienza e hanno pregiudizi".

Ieri notte, subito dopo il Consiglio dei ministri, Conte ha inviato il testo della manovra a Bruxelles. La Commissione europea ha già fatto sapere che intende valutare la legge "sulla base dei saldi, e non delle misure adottate dal governo". Per questo Juncker non si sbilancia a dire che l'Italia nopn dovrebbe introdurre il reddito di cittadinanza, ma lo lascia intendere. "Non è una questione che riguarda la Commissione - mette le mani avanti - ciò che ci interessa è che l'Italia rispetti gli impegni. Non dobbiamo commentare le decisioni sovrane e indipendenti del governo italiano". Poi continua: "Se dicessi che siamo contro quelle misure, questo avrebbe come conseguenze che alcuni nel governo italiano attaccherebbero la Commissione perché vieta di lottare contro la povertà, che esiste in parte e ovunque".

Le parole di Juncker non sembrano intaccare il governo. Sono gli stessi Salvini e Di Maio a mettere subito in chiaro che a Roma nessuno si farà intimidire dall'ennesimo attacco della Commissione europea. "La manovra italiana è passata - taglia corto il leader del Carroccio - Juncker se ne faccia una ragione e si beva un caffè...". "A nome di chi parla? - chiede, invece, il vice premier grillino - dei vari ministri, del presidente dell'Eurogruppo, del suo partito che l'altro ieri ha fatto il minimo storico alle elezioni in Lussemburgo? Juncker faccia nomi e cognomi di chi davvero prende le decisioni all'interno dell'Ue". "Non ci si può attaccare a vincoli ad personam, decidendo in modo scientifico di attaccare un paese sovrano solo perché quel governo non è simpatico a lui e all'elite di cui fa parte", incalza poi assicurando che l'esecutivo andrà avanti con le misure chieste dal popolo. "Juncker - conclude - continui pure a rivoltarsi, gli rimane tempo ancora fino a maggio".

Commenti
Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Mar, 16/10/2018 - 13:12

Offritegli un bianco che ormai è ora.

tofani.graziano

Mar, 16/10/2018 - 13:55

Al Sig.Junker non interessa tanto il rispetto o meno delle regole, non gli interessa il 2% o il 2,4% ma a chi questi soldi vengono destinati, gli và bene quando sono le elites o le banche a usufruirne e no quando qualcosa di buono arriva ai popoli.Freghiamocene di lui e di questa marcia europa e avanti così

vincentvalentster

Mar, 16/10/2018 - 14:59

E che cosa ci si poteva aspettare dopo i vari " me ne frego " " parlo solo con i sobri " Moscovivi parla a vanvera " ecc ecc

carlottacharlie

Mar, 16/10/2018 - 15:01

Bene bene bene, fate come volete ed attenti alle violenze italiane che, al confronto delle altre europee, saranno distruttive. Continuare imperterriti a voler mettere sotto il vostro tacco adfolfiano il mondo, ora è diventato controproducente e, se fossimo nei suoi panni beoti, faremmo almeno un esame sulla follia Eu che ha contagiato i popoli, sulla vostra volontà perniciosa e mai sopita, essendo insita in voi come cancro, di arricchivirvi a discapito di altre nazioni e con il non nascosto desiderio di metterci tutti in Lager. Ora i popoli non vi lasceranno fare come 70anni fa e con la rabbia che mai ci ha lasciati per quei ricordi, sarete voi a perire.

ESILIATO

Mar, 16/10/2018 - 15:02

Quanti grappini hai gia bevuto.....

gneo58

Mar, 16/10/2018 - 15:19

avanti tutta e se non basta fuori da questa europa.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mar, 16/10/2018 - 15:28

questi sono come la mozzarella, hanno la scadenza ravvicinata (maggio 2019). sono disperati perché sentono il terreno mancargli sotto i piedi

kobler

Mar, 16/10/2018 - 15:28

C'est pas possible! Come può dire che "Cercano colpevoli, non soluzioni" quando stanno choiedendo esplicitamente un po' di elasticità e solo lui risponde negativo? E' lui che cerca lo scontro per fare figurare l'Italia come negativa e sanzionarla anche se indebitamente. Per me conviene uscire da quella UE che serve solo a due nazioni.... e sappiamo tutti quali! Quella UE sta cercando di metterci i piedi in testa!

nopolcorrect

Mar, 16/10/2018 - 15:29

"conntroreazioni violente da parte altri paesi della zona euro" Addirittura "violente", se ho letto bene. Mentre Macron ci riporta immigrati fregandosene dei nostri confini e la Merkel sta programmando di fare lo stesso anche se in modo meno illegale. Il tutto per farci toccare con mano e capire chi comanda in Europa, e cioè l'asse franco-tedesco. L'Italia, mi pare, ha un sacco di cari amici in Europa nell'area euro, o sbaglio?

kobler

Mar, 16/10/2018 - 15:32

2) Come mai la UE ha dato fondi a Grecia e Cipro più volte sapendo che erano messe male? Per portare via territori con la scusa del risarcimento!!! E chi ha incassato quei territori? La Germania che ora ha un po' di Grecia...... questo prova che la UE è associazione a delnquere e non quella "tavola rotonda" che si prefiggeva di essere!!!

venco

Mar, 16/10/2018 - 15:35

Riscrivo, ottimo Junchker, ci basta che Salvini blocchi l'immigrazione e tagli i costi dei gia arrivati.

schiacciarayban

Mar, 16/10/2018 - 15:39

Non c'è molto da dire, Junker ha perfettamente ragione, così come tutti gli economisti Italiani. Sono soltanto i nostri due geniali vice ministri che non lo capiscono, e non hanno neppure l'intelligenza di ascoltare chi ne sa 100 volte più di loro. Questo è tipico dell'ignoranza.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 16/10/2018 - 15:41

E' arrivato tardi. ha concesso tutto a Renzi, ora se l'Itlaia è al dissesto, se la prenda con i colpevoli comunisti. E non faccia il furbo, da solito sinistro. Brutta bestia l'alcol.

schiacciarayban

Mar, 16/10/2018 - 15:50

Guardate un po' cosa fa nella realtà Borghi, l'unico economista (chiamiamolo così) che supporta questa manovra. E poi dite di non essere in malafede? Pagliacci! ndr - Claudio Borghi ha acquistato circa 400mila euro in titoli di stato e obbligazioni estere. E il finanziere Davide Serra lo attacca: “Se tutti facessero così lo Stato fallirebbe”

dakia

Mar, 16/10/2018 - 17:48

Ci sta bene questo Governo, lo abbiamo votato nonostante la UE stia deificandoci come pezzenti. Sappiamo che la povertà esiste ovunque ma voi ce ne state facendo carico della mondiale e non di quella in casa. Ora siete più arrabbiati,le vostre elezioni sono andate contro speranze. pazienza, Junker non sempre il mondo gira come vorremo noi.

aldoroma

Mar, 16/10/2018 - 18:03

BASTA fare le pecore

timoty martin

Mar, 16/10/2018 - 18:03

Junker, barbotta pure, tra breve andrai a casa

flip

Mar, 16/10/2018 - 18:05

Junher fatti un' altro goccetto. HICH! ti farè bene. HICH!. e vai a nanna. HICh!

jaguar

Mar, 16/10/2018 - 18:34

Chi da ragione a Juncker e alla banda di burocrati europei, faccia un elenco dei benefici avuti dall'Italia in tutti gli anni di permanenza nelle Ue, magari partendo dal 2001.

honhil

Mar, 16/10/2018 - 18:36

Manovra, Juncker: nessun pregiudizio ma deviazione inaccettabile per gli altri Paesi

honhil

Mar, 16/10/2018 - 18:37

I preconcetti di Juncker sono, oltre che irricevibili, molto offensivi. Anzi, mafiotici.

Ritratto di moshe

moshe

Mar, 16/10/2018 - 18:38

Juncker attacca ... ... ... il canto del cigno ubriaco

hectorre

Mar, 16/10/2018 - 18:42

questi personaggi non sono preoccupati per la loro poltrona, sono terrorizzati dal non poter servire i loro veri padroni!!...che ovviamente non sono i popoli ma banchieri, faccendieri, alta finanza e maneggioni vari!!!!...infatti hanno messo un alcolizzato al vertice, facilmente gestibile e ricattabile

COSIMODEBARI

Mar, 16/10/2018 - 18:47

Moltissimi di noi se la prendono, giustamente, con Juncker, con Moscovici, nonchè con Oettinger, ma nessuno se la prende con l'italiano presidente del parlamento europeo, Tajani. Colui che è il più grande tifoso, assieme all'amico olgettinaro, della caduta di questo governo. Insomma abbiamo in casa e quotidianamente sulle tv italiane, Tajani, colui che parla proprio come i tre di cui sopra

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mar, 16/10/2018 - 18:47

*La domanda sorge spontanea...i leader dei e/o i partiti sovranisti “amici” di Salvini, cosa dicono in merito al DEF presentato fai Giallo/Verdi? Dicono forse a gran voce “bene bravi bis”...non mi sembra o io non l'ho letto da nessuna parte. Le nuove regole, se mai ci sarà una diversa maggioranza al Parlamento Europeo applaudirebbero a questa manovra? No, non credo, la leader del AFD tedesca, nell'unica intervista che ho letto sul merito, di una sovranista , in buona sostanza boccia boccia la manovra...in passato si era espressa così sugli italiani…”buoni a fare le pizze”, ottima compagnia, ah ah ah ah, per Salvini. PS almeno questi che sono stati eletti e sono amici suoi ( di Salvini) non gli accendono qualche dubbio? No, perché il SupersupersuperEGO È SIRDO E CIECO AL RESTO DEL MONDO!

Trefebbraio

Mar, 16/10/2018 - 18:59

Monsieur Juncker, lo sà a cosa si può attaccare? Così bisognerebbe rispondergli per via istituzionale. È quello che merita, per la serietà e la correttezza che ha sempre sfoggiato nella sua sfibrante carriera.

cir

Mar, 16/10/2018 - 19:04

secondo voi junker a maggio finira' nella plastica o nell organico?

Morion

Mar, 16/10/2018 - 19:05

Dalla foto parrebbe cotto come il piede di una graticola!

Marguerite

Mar, 16/10/2018 - 19:10

Junker finisce il suo mandato in primavera....ma il Tedesco che verrà dopo sarà MOLTO PIÙ DURO con l’Italia, sarà certamente Weber che farà rimpiangere Junker a questo Governo di pagliacci !!

routier

Mar, 16/10/2018 - 19:20

La realtà chiarissima anche ai meno informati è che i vari Juncker, Moscovici, Tajani, Draghi, Macron, Merkel, Commissione europea, ecc, sono letteralmente terrorizzati al pensiero che le manovre del nostro Governo (per quanto da loro avversate) risultino migliorative sul piano socio/economico per l'Italia. Questo sarebbe l'insopportabile ed inoppugnabile prova che le loro politiche economiche non sono organiche al benessere delle popolazioni ma tese al solo interesse di ben individuate oligarchie di cui anche loro fanno parte. E' difficile ingannare un elettorato bene informato. Ne tengano conto.

Reip

Mar, 16/10/2018 - 19:35

Ci saranno sanzioni e saranno i cittadini italiani a pagare.. Di sucuro di Maio e Salvino non sborseranno un centesimo...

Ritratto di moshe

moshe

Mar, 16/10/2018 - 20:27

... fatti un cicchetto, sono sicuro che vedrai tutto sotto un altro aspetto ...

Ritratto di moshe

moshe

Mar, 16/10/2018 - 20:28

... un'alcoolizzato a capo del parlamento UE ... tutto in regola, non potrebbe essere altrimenti !

19gig50

Mar, 16/10/2018 - 21:04

Però dovevano mettere l'imu a tutti gli immobili della chiesa.

SpellStone

Mer, 17/10/2018 - 02:38

ma i mercati dovevano darci una lezione? oppure loro se ne sono fatti una ragione?

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mer, 17/10/2018 - 08:45

Ma i Visegrad cosa dicono? Sentiamo una fonte qui non amata “Viktor Orban vi considera degli eroi perché state facendo i suoi interessi. I vostri alleati (i Paesi di Visegrád, ndr) sono i più intransigenti nei confronti di chi ha un debito pubblico alto come il nostro. Avete sbagliato comitiva”. A dirlo, la deputata di Liberi e Uguali, Laura Boldrini, che in un’accalorato intervento alla Camera ha spiegato perché, secondo lei e il suo partito, il governo a guida M5s-Lega sta sbagliando scelte e strategia politica in Europa. Boldrini si è rivolta direttamente al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in Aula per riferire in vista del prossimo Consiglio europeo.****smentite? I Visengrad plaudono alla manovra giallo verde?