Manovra, l'Ue bacchetta l'Italia: "Modificate o sarà infrazione"

Continua il braccio di ferro a Bruxelles. Dombrovskis riconosce che i toni sono cambiati, ma vuole di più: "Oppure arriverà la procedura di infrazione"

Negli ultimi giorni c'è stato "un cambio di tono" con l'Italia sulla manovra. La (parziale) apertura di Valdis Dombrovskis pronunciata parlando con Bloomberg Tv a margine di un evento per i vent'anni dell'euro, non deve affatto trarre in inganno. Perché il vicepresidente della Commissione europea ha usato toni più apri che mai nel mettere in chiaro che la legge di Bilancio per l'anno 2019, presentata dal governo gialloverde, "ha ancora bisogno di una consistente correzione". E che, stante a queste condizioni, andrà in contro a una procedura di infrazione certa.

La Commissione europea apre per la prima volta alla possibilità di un compromesso con il governo italiano per evitare l'avvio di una procedura di infrazione per deficit eccessivo legata al debito, ma restano ancora alcune distanze da colmare prima di arrivare a un'intesa, a cominciare da gesti concreti da parte dell'Italia per modificare la manovra di bilancio per il 2019. "La Commissione è in contatto serrato con l'Italia". Dombrovskis ci tiene a ribadirlo più volte perché l'obiettivo è riuscire a far cambiare idea al governo italiano e correggere la manovra economica che per portare a casa flat tax, riforma delle pensioni e reddito di cittadinanza sposta il rapporto deficit/Pil al 2,4%. "Se non ci sono modifiche, siamo pronti a procedere ai prossimi passi della procedura per deficit eccessivo", ha messo in chiaroil vicepresidente della Commissione europea pur salutando positivamente i "segnali" che vengono dal governo gialloverde sulla volontà di modificare la legge di Bilancio.

Per evitare una procedura per deficit eccessivo legata al debito, a detta di Dombrovskis, il governo italiano deve realizzare "un piccolo sforzo strutturale positivo, invece del deterioramento strutturale sostanziale come è ora". Nell'intervista a Bloomberg TV, il vicepresidente della Commissione europea ha, comunque, ribadito che sono in corso contatti "intensi" con le autorità italiane, a partire dal ministro dell'Economia, Giovanni Tria, che in mattinata ha incontratoper fare il punto sulla manovra economica. I segnali di ottimismo si sono moltiplicati, dopo le trattative condotte al G20 di Buenos Aires dal premier Giuseppe Conte col presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker. "Il governo italiano - ha ammesso il commissario agli Affari economici, Pierre Moscovici - ha messo sul tavolo idee e proposte nuove, che segnano dei progressi". Anche i Paesi che nelle ultime settimane erano stati più duri con l'Italia sembrano pronti a un compromesso. "Da parte del governo italiano - ha detto il ministro delle Finanze tedesco, Olaf Scholz - c'è un forte desiderio per un accordo e questo penso sia la posizione giusta". "C'è spazio per un pò di speranza", gli ha fatto eco il belga Johan Van Overtveldt. E persino l'austriaco Hartwig Loeger ha salutato positivamente la "volontà" dell'Italia di "dialogare per trovare un'altra via".

Nessuno azzarda a dare le cifre di un potenziale accordo. Anzi, la Commissione europea ha appunto ribadito che per evitare una procedura serve una modifica "sostanziale" della manovra per il 2019. "La palla è nel campo dell'Italia", ha detto Dombrovskis, dopo l'incontro con Tria. "Ora aspettiamo i passi concreti".

Commenti
Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 03/12/2018 - 13:55

Se ne riparlerà quando la manovra sarà legge. C'è un andirivieni di affermazioni nei media e carta stampata che nell'arco di una giornata si smentiscono fra loro.

JoBanana

Lun, 03/12/2018 - 14:05

Non arretreremo di un centimetro dicevano i bullini. Adesso tacciono e hanno lasciato massacrare Tria. Secondo turno di risate: Ci va il burattino a rompersi il naso. Il premier che passa per ultimo. Ma chi gliela fa`fare? Un pò di dignità per favore.

agosvac

Lun, 03/12/2018 - 14:08

A me tutte queste minacce senza che segua l'azione mi destano il sospetto che l'UE dei burocrati non sappia più cosa fare per cercare di convincere l'Italia: credo abbiano capito che se l'Italia si ostina a dire NO, loro non possono fare niente di niente. Infatti le sanzioni sono una cosa, farle rispettare è una cosa completamente diversa ed estremamente improbabile.

Gianni11

Lun, 03/12/2018 - 14:30

Questi sono quelli che vogliono vedere L'Europa infognata dal terzo mondo, le nazioni europee distrutte e i popoli europei etnicamente distrutti e spossessati. Mandiamoli all'inferno, ma SUBITO, loro e la loro infrazione. Sono i nemici dell'Europa e degli europei. LIBERIAMOCI! E quello straccetto blu dell'ue lo usiamo per pulire i cessi. SOVRANITA'!

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 03/12/2018 - 14:36

Questo qui arriva dalla Lettonia che ha un numero di abitanti inferiore a città come Milano, Roma... questo qui in totale ha preso meno voti del sindaco di Velletri... e indovinate un po'? Sta li a dirci come dobbiamo stare al mondo. Questa è l'Europa signori, dove uno con lo zero virgola di voti, decide se noi dobbiamo fare sacrifici o spassarcela, decide se noi possiamo metter via qualche euro o pagarlo in tasse, se dobbiamo andare in pensione da vivi o da morti.

Ritratto di lucabilly

lucabilly

Lun, 03/12/2018 - 14:45

Il lituano, trombato alle prossime elezioni nazionali e fantasma da maggio 2019 in poi, fa' tanto rumore. Siamo a Natale. Ogni procedura comincera` a essere esaminata con la prossima Commissione e il prossimo eurocasinoparlamento. Tutto cio` quando la legge nazionale italiana non e` stata ancora votata. Questa UE fa' vomitare.

curatola

Lun, 03/12/2018 - 14:56

speriamo sia infrazione e non finisca sempre a tarallucci e vino.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 03/12/2018 - 15:05

"Bimbi copritevi con il lenzuol, che VIENE TROL!" "Trol e` un colosso, nero, alto e grosso!" "Sulla ventraia, tien la mannaia"... ("Re Orso", Arrigo Boito)

Ritratto di Svevus

Svevus

Lun, 03/12/2018 - 15:06

In giro vedo ormai solo odio feroce e totale verso tutto il costrutto euro-sovietico ! Purtroppo non se ne faranno una ragione l'ex romeno e il lèttone che vivono nel mondo dell' aldilà !

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Lun, 03/12/2018 - 15:14

Chi si fa pecora , il lupo se lo mangia.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 03/12/2018 - 15:47

Ma fatela. Non la paghiamo e basta. Espelleteci. Se ne avete il coraggio.

Ritratto di babbone

babbone

Lun, 03/12/2018 - 16:09

basta il toro va preso per le corna e atterrato.

VittorioMar

Lun, 03/12/2018 - 16:11

...deve partecipare anche lui anche se... a fine vita....politica ..altrimenti non gli pagano lo stipendio... POVERACCIO ...cosa si deve fare per mangiare...BENE !!

FrancoM

Lun, 03/12/2018 - 16:22

Notate che la Lettonia contribuisce alla UE per 0,184 Miliardi di Euro e riceve 0.737 miliardi. Ma questo fenomeno lettone perchè non va a caxxre?

Triatec

Lun, 03/12/2018 - 16:28

Il primo ministro lettone che, i suoi concittadini non lo vogliono vedere nemmeno in fotografia, viene a spiegarci come dobbiamo fare a casa nostra. La Lettonia è un Paese con gli stessi abitanti di Milano e con lo stipendio medio lordo mensile si attesta intorno ai 670 Euro. Di cosa parla questo Dombrovskis? Cerchi di risolvere i problemi a casa sua, se ne è capace!

omaha

Lun, 03/12/2018 - 16:35

Ma perchè non passano direttamente casa per casa a prendersi i soldi? Oppure i soldi del debito italiano, sono nostri?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 03/12/2018 - 16:50

se non è in regola che l'Italia si metta in regola non c'è da discutere qui.

Jesse_James

Lun, 03/12/2018 - 17:02

Ce li avete fatti a peperini con questa procedura d'infrazione! E fatela! E non ci rompete più i maroni! Manco fosse la deportazione ad Auschwitz.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 03/12/2018 - 17:11

"Modificare o sarà infrazione". La UE continua con le minacce. Cosa farà il governo dei "furbetti"? Per ora possiamo prevedere solo un rimbalzo di chiacchiere, in attesa delle minacciate "sanzioni". Poi il governo dovrà finalmente passare dalle chiacchiere ai fatti. Cosa dirà il pseudo Presidente del Consiglio, fino a ieri seminatore di parole, senza sostanza alcuna? E soprattutto coda farà l'ambiguo Salvini, l'eroe della battaglia navale anti immigrazione, non desiderata e certamente mal vista dalla grande maggioranza degli Italiani? Vedremo e a breve sapremo se dovremo ridere o incavolarci. Sono fra chi pensa che in ogni caso per noi sarà dura, ma sarà anche l'occasione per sottrarci al dominio della Hitler in gonnella.

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 03/12/2018 - 18:12

via, via... fuori da questa infame unione europea che di fatto vuole solo essere governata da francia e germania che con debiti pubblici mostruosi ci stanno portando allo sbaraglio economico , sociale e politico!

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 03/12/2018 - 18:14

solo l' italia si deve mettere in regola! francia e germania assolutamente no!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 03/12/2018 - 18:32

@JoBanana - più banana che jo, non ti avevo mai sentito urlare così quando Renzi faceva un buco miliardario nel nostro debito e beccato dai parrucconi Ue, che tra l'altro sono sinistri, in tutti i sensi, rispondeva che se ne fregava, tirava dritto. Strano, nessun comunista, classico da fazioso, protestò. Ora urlano alla luna. Siete dei miserabili. La banana non si trova, sarà che l'hai nascosta tu dietro?

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Lun, 03/12/2018 - 18:43

Onefirsttwo(detto AK47) dice : Aprite , aprite pure !!! STOP Per passare dall'UE all'UA basta cambiare una E in una A !!!!!!!!!! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

HARIES

Lun, 03/12/2018 - 19:21

E bastaaaa!!! La UE di qui, la UE di la, ma allora lo fate apposta. Volete provocare? Se insistete ancora sarà colpa vostra se usciremo dall'EURO. E poi saranno cavoli vostri! Comunque burocrati avvisati, mezzi salvati. Attenti che il 23 e il 26 maggio 2019 sono vicini!

Divoll

Lun, 03/12/2018 - 19:32

Ma un bel vaffa, invece?.....

jaguar

Lun, 03/12/2018 - 20:59

E pensare che alle ultime elezioni in Lettonia, il falco Dombrovskis è stato impallinato, scendendo dal 21 al 6%.

beale

Lun, 03/12/2018 - 22:23

Dombrovskis sembra il capoclasse che segnala i cattivi. E' para...comunista

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Mar, 04/12/2018 - 05:32

Con quella faccia può dire quello che vuole...

Ritratto di paràpadano

paràpadano

Mar, 04/12/2018 - 06:35

tra non molto sparirete tutti l'ultimo avvertimento è arrivato domenica dalla Spagna! Preparate le valige che è solo questione di poco tempo e poi via.

Ritratto di antonio corso

antonio corso

Mar, 04/12/2018 - 07:23

Putin dovrebbe riprendersi i baltici dentro lo stato russo. Questi sono di un'arroganza incredibile, io non li sopporto.

SpellStone

Mar, 04/12/2018 - 07:54

forse non l'hanno avvisato che c'e' una trattativa in corsa... scendi dal pero va..