Mega appalti Consip Indagato babbo Renzi già convocato dai pm

"Traffico di influenze" su una gara indetta nel 2014. Lui nega: "Condotta trasparente"

Non è della minoranza Pd che Renzi deve avere paura, ma della maggioranza della propria famiglia. Se c'è qualcuno che può seriamente ostacolarlo, questo non è Bersani, D'Alema o Speranza, ma suo babbo Tiziano. Il padre dell'ex presidente del Consiglio e segretario del Pd è di nuovo nei guai per i suoi giri di appalti e commesse miliardarie.

Appena archiviate le accuse per bancarotta fraudolenta della sua azienda, Chil Srl, i cui debiti venivano coperti da Fidi Toscana, i carabinieri hanno di nuovo bussato alla sua porta di Rignano sull'Arno per consegnargli la notifica di iscrizione nel registro degli indagati da parte della Procura di Roma per traffico di influenze circa i rapporti avuti con l'imprenditore napoletano Alfredo Romeo riguardo a diverse commesse pubbliche, in particolare l'appalto da 2,7 miliardi di euro per il Facility management (Fm4) indetto da Consip (la centrale acquisti della pubblica amministrazione) nel 2014 per l'affidamento dei servizi gestionali di uffici pubblici, università e centri di ricerca. Una gara che però la società di Romeo non riuscì ad aggiudicarsi. Un mega appalto che vale oltre l'11 per cento della spesa pubblica nel settore e che è valso a Romeo l'accusa di associazione per delinquere e corruzione così come per il direttore Sourcing Servizi e Utility di Consip, Marco Gasparri.

Tiziano Renzi sarà interrogato dai pm di piazzale Clodio a Roma già la prossima settimana. Per ora dice solo di ammettere «la mia ignoranza, ma prima di ora neanche conoscevo l'esistenza di questo reato che comunque non ho commesso essendo la mia condotta assolutamente trasparente». Destino beffardo, il reato di traffico di influenza, contestato a babbo Renzi, è stato introdotto nel codice penale nel 2012, proprio dal Pd, e mira a colpire il mediatore di un accordo corruttivo al fine di prevenire la corruzione stessa.

I pm hanno puntato la luce su Tiziano Renzi per la sua vecchia amicizia con Carlo Russo, imprenditore di Scandicci del settore farmaceutico, legato a sua volta a Romeo. Nel decreto di perquisizione per l'imprenditore napoletano della scorsa settimana si parla anche di colloqui intercettati tra lo stesso Romeo e il suo collaboratore Italo Bocchino (l'ex parlamentare di An, ndr) durante i quali «descrivono i nomi dei soggetti con i quali hanno avuto rapporti».

E guarda caso anche il ministro dello Sport Luca Lotti è indagato nell'ambito della stessa inchiesta. Interrogato dal pm Mario Palazzi, titolare del fascicolo, nel dicembre scorso, negò di essere a conoscenza delle indagini su Consip. Lotti affermò di «non frequentare» l'ad, Luigi Marroni, ex assessore alla Sanità della Regione Toscana, promosso da Renzi a capo della società che però, sentito dai pm fece il nome del ministro. Per questo il ministro caro a Renzi è indagato per rivelazione del segreto d'ufficio e favoreggiamento. Nell'inchiesta è finito anche il comandante generale dell'Arma dei Carabinieri, Tullio Del Sette e il comandante della Legione Toscana dei carabinieri, generale Emanuele Saltalamacchia.

Come un'ape sul miele Luigi Di Maio, twitta: «Renzi era a conoscenza del traffico di informazioni? #RenziSapeva?». E il ministro Orlando sapeva?

Commenti

hectorre

Ven, 17/02/2017 - 08:32

ora si spiega la carriera di matteo!!!!....addirittura arrivato alla segreteria pd e a premier senza passare per le urne!!!!....una cosa è certa, se suo padre fosse un berlusconi qualsiasi sarebbe gia in galera e il caro matteo nella cella a fianco....ma purtroppo sono democristiani sinistri, la peggior razza politica!!!!.....mani in pasta con tutti e non accadrà nulla......votate votate pd!!!!!

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Ven, 17/02/2017 - 08:42

Traffico di influenze?. Forse scambiava vaccini peer l'aviaria con quelli per l'asiatica.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 17/02/2017 - 08:56

Ma per par condicio non sarebbe giusto indagare anche il babbo di maria elena??????

gianni.g699

Ven, 17/02/2017 - 09:09

Azz ... Novitààà !!!

giovinap

Ven, 17/02/2017 - 09:13

ah ! ah ! ah ! castigare il padre per intimorire il figlio , questa è politica "filosofica" messa in campo dalla magistratura politicante .

Fjr

Ven, 17/02/2017 - 09:27

Pare sia iniziata la stagione delle demolizioni,Fini ,Renzi ,chissà chi sarà il prossimo

Ritratto di makko55

makko55

Ven, 17/02/2017 - 09:43

Scusate ma voi quando lo chiamate "babbo" intendete genitore ? Altrimenti dovete usare il plurale che vale sia per lui che per il figlio !!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Ven, 17/02/2017 - 09:44

la magistratura è sempre "puntuale"... complimenti!

guerrinofe

Ven, 17/02/2017 - 10:11

ECCO perche non puo e non deve lasciare il potere!

Eraitalia

Ven, 17/02/2017 - 10:17

INUTILE PERDITA DI TEMPO E DENARO, NON SIA MAI DETTO CHE UN PD VADA IN GALERA. SI POTEVANO DEVOLVERE I COSTI AI TERREMOTATI.

ortensia

Ven, 17/02/2017 - 10:28

Il su babbo e proprio brutto, e mi sa che Matteo più invecchia e più gli somiglia

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Ven, 17/02/2017 - 10:33

Renzi non ha paura dei magistrati, non urla magistratura fascista, ma lui li rispetta. Non fa come un altro di gamba corta che per venti anni ha ululato magistrati comunisti

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 17/02/2017 - 10:49

Ohi,ohi,ohi è cambiato il vento e mò le toghe rosse si rivoltano conto..che tristezza!! :-)

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 17/02/2017 - 10:54

A quanto pare in casa PD sono in pochi a salvarsi....o forse nessuno.

Siciliano1

Ven, 17/02/2017 - 10:56

Mamma mia....

unosolo

Ven, 17/02/2017 - 11:01

è un atto dovuto , è il babbo di chi ha salvato banche e CDA delle stesse , ha occupato i posti che gli servono e li usa bene , la sola paura è di qualche scheggia impazzita ,ed è per questo che gli uscì involontariamente quella frase " non ho l'immunità " , paura delle schegge impazzite ,se esistono si facciano avanti è ora che il popolo venga risarcito dei furti che ha subito ,.

Ritratto di Shark-65

Shark-65

Ven, 17/02/2017 - 11:04

La Legge non ammette ignoranza!!! E' ancora così, vero?

Ritratto di ateius

ateius

Ven, 17/02/2017 - 11:24

si ma.. i magistrati per loro professione inseguono i REATI. se sentono puzza di reato indagano.. che altro devono fare..? rincorrere farfalle..??

VittorioMar

Ven, 17/02/2017 - 11:29

...LA BUSTA CON L'INVITO A COMPARIRE E'INDIRIZZATA AL PAPA',MA LA LETTERA E' INDIRIZZATA A RENZI CON L'INVITO A "SCOMPARIRE" !!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 17/02/2017 - 11:37

Anche la moglie di Cesare deve essere immacolata: Renzi deve ritirarsi dalla politica. Hanno ragione i 5 stelle quando dicono che se un politico è indagato deve dimettersi. Il loro Codice Etico può sembrare severo, ma è semplicemente giusto. Ma non basta, consiglio i 5 stelle di estenderlo anche ai famigliari.

i-taglianibravagente

Ven, 17/02/2017 - 11:46

..dover ammettere a se stessi di essere figlio di un "trafficante d'influenze" dev'essere terribile.

Tarantasio.1111

Ven, 17/02/2017 - 11:57

Questi due hanno fatto come FINI leggi in cambio di agevolazioni per far danaro...ora è giusto che strapaghino il male che hanno fatto,,, loro e chi glie lo ha permesso di fare cioè: RE GIORGIO. Amen.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 17/02/2017 - 12:05

Vendette trasversali della camorra giudiziaria che prende i soldi dalla Banca d'Italia.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 17/02/2017 - 12:09

Per regolare la Camorra giudiziaria basta pubblicare su internet i cedolini stipendio stampati dalla Banca d'Italia. Ora, perché il Mattarella non fa un decreto in tale, trasparente senso? Elementare Watson: perché c'è dentro anche lui... fino al collo.

Giorgio Colomba

Ven, 17/02/2017 - 12:12

Tempi duri anche per il Fonzie de' noantri. Del resto in Italia il Terzo potere non ci va mai leggero con gli altri due. A parte una fondamentale differenza: i destri si bastonano per farli fuori dal Palazzo, mentre i sinistri si vessano quando ne sono già usciti.

nordest

Ven, 17/02/2017 - 12:14

Giudici state attenti nellidagare questo signore dopo suo figlio ve la farà pagare è un politico! Si crede importantemente.

leopard73

Ven, 17/02/2017 - 13:00

FAMIGLIA LADRONA Cè L'ANNO NEL DNA BANCA ETRURIA BANCA MARCHE ecc. ecc. schifosi

hectorre

Ven, 17/02/2017 - 13:13

RIFLESSIVA....sai benissimo che non lo sei nemmeno davanti ad uno specchio!!!!.....sei patetica nel difendere questa famigghia!!!....chissà se negli uffici di bacci hanno trovato le fatture della ristrutturazione di villa renzi!!!...notizie che tu eviti accuratamente di commentare!!!!!....sei patetica