Messi compra un'isola. Così la Grecia vende i suoi "scogli dei famosi"

Il 10 argentino acquista Sophia, nello Ionio. Calciatori e vip, è corsa ai paradisi di Atene

Oro? Argento? Immobili di pregio? Collezione di orologi? No, atolli nell'Egeo. Ecco la nuova frontiera dell'investimento «sicuro». La Grecia è in vendita da tempo, ma stavolta agli annunci sono seguiti fatti e contratti. L'ultimo, in ordine di tempo ad aver comprato un'isola in quelli che sono stati ribattezzati i Caraibi del Mediterraneo, è il campione del Barcellona Lionel Messi: secondo l'agenzia immobiliare «Proto Group Ltd» ha messo le mani su Sophia, piccolo angolo di paradiso nell'arcipelago ionico delle Echinades, ad est di Itaca. Spiagge incontaminate e acque trasparenti nel Mediterraneo e senza il problema del jet lag.

La soffiata è arrivata per vie traverse, ovvero un altro affare concluso da un altro top player, Cristiano Ronaldo che aveva fatto un regalo al suo manager, Mendes, in occasione del suo matrimonio. Molte le isole che, dopo la crisi greca, la troika ha imposto al governo di inserire nel cosiddetto pacchetto privatizzazioni e diverse «stelle» del calcio, di Hollywood, oltre a banchieri e magnati hanno espresso interesse nel chiedere informazioni e poi acquistare.

Sophia si trova accanto alla più famosa Skorpios, l'isola di Onassis, comprata pochi anni fa dal magnate russo Dmitry Evgenevich Rybolovlev: miliardario, filantropo, presidente del Monaco Calcio, l'uomo che possiede il giacimento di potassio più grande al mondo che vanta il record del divorzio più caro di sempre, ben tre milardi di euro per dire addio a Elena (mentre a sua figlia ha regalato un appartamento a New York di «soli» 10 milioni).

Dopo una trattativa lampo condotta in parallelo in due studi legali, uno di Ginevra e l'altro di Atene, nel 2013 Rybolovlev, classificato da Forbes nella lista degli 80 uomini più ricchi del pianeta, succede a Onassis nell'isola che, dagli anni Sessanta in poi, ha visto soggiornare il gotha dell'economia e il jet set mondiale, da Winston Churchill a Jacqueline Kennedy, che proprio sull'isola celebrò le sue nozze con l'armatore greco.

Prima del russo era stato l'emiro del Qatar Khalifa Al Thani a fare «la spesa» nello Ionio a 70 miglia dalle coste italiane, aggiudicandosi l'isola del Faggio. E Lord Rothschild, vicino Lefkada, ha acquistato 2.600 ettari di terreno destinati ad essere esclusivo scenario per 14 ville extra lusso: una sorta di atollo personalizzato riservato però a clienti top come il principe Carlo, l'attrice Nicole Kidman e il magnate russo Roman Abramovic. Quest'ultimo è già un assiduo frequentatore della Grecia e delle sue spiagge: oltre a stazionare con il suo panfilo nelle Sporadi ogni ferragosto (Skiathos, Scopelos e Alonissos) e ad aver acquistato in questi ultimi cinque anni alcuni a Corfù, il proprietario del Chelsea detiene nel pacchetto delle sue aziende anche un resort 5 stelle plus (unica tipologia presente in Grecia) nella penisola Calcidica, frequantato solo da magnati ed oligarchi.

Il complesso delle Echinades con acque cristalline e natura incontaminata si trova nel tratto di mare di fronte al famoso porto Platygiali. Quattro anni fa la prestigiosa rivista Business Insider vi aveva dedicato un numero intero con una serie di foto accattivanti sotto un titolo esplicativo: «Possono essere vostre con pochi milioni».

E di fatti lo sono state, visti i prezzi niente affatto proibitivi per quel target di acquirenti. Per esempio servono otto milioni per diventare possessori di Sikinos Kardiotissa. Ma, viste le premesse, non servirà attendere molto per chiudere anche quell'affare.

Commenti
Ritratto di navigatore

navigatore

Ven, 12/01/2018 - 14:53

MA HANNO ANCHE COMPRATO LE PERSONE CHE CI VIVONO ?? NUOVA TRATTA DEGLI SCHIAVI, HA VIL DENARO;;..