"Migranti" o "profughi", comunque invasori

Abbiamo quattro certezze sul fenomeno epocale e senza precedenti dell'ingresso ininterrotto e incontrollato nel territorio nazionale di centinaia di migliaia di persone provenienti dall'Africa, dal Medio Oriente e dall'Asia. La prima certezza è che sono prevalentemente giovani di sesso maschile di età compresa tra i 20 e i 30 anni. La seconda è che nella stragrande maggioranza sono originari di Paesi dove non sono in corso guerre. La terza è che sono quasi tutti musulmani. La quarta, acquisita grazie alle recenti ammissioni della Bonino, è che il governo Renzi nel 2014 ha voluto che gli sbarchi dalla costa libica avvengano tutti in Italia.

Manca la certezza più importante: chi sono veramente questi giovani, che vivono l'esplosione della fertilità maschile con la prospettiva di promuovere una società meticcia, il cui aspetto ci dice che non hanno mai conosciuto la fame, che sbarcano con il cellulare attivato e sono consapevoli dei loro «diritti», che potrebbero rivelarsi dei combattenti pronti a farci la guerra dentro casa nostra per sottometterci all'islam. Nei bandi dei prefetti per l'individuazione delle «strutture di accoglienza temporanea», il ministero dell'Interno li chiama in quattro modi: «cittadini stranieri richiedenti la protezione internazionale», «migranti», «profughi», ma soprattutto «ospiti». Il presidente della Camera Boldrini li ha indicati come «una risorsa», «l'avanguardia umana della globalizzazione e del mondo futuro». Tito Boeri, presidente dell'Inps, li chiama «migranti», invoca frontiere aperte e la loro regolarizzazione, perché a suo avviso saranno loro a pagarci le pensioni. Anche i mezzi di comunicazione di massa li chiamano «migranti». Per sano realismo hanno smesso di chiamarli «immigrati», perché chi meglio degli italiani sa che gli immigrati sono dei lavoratori, che appena sbarcano in un altro Paese si rimboccano le maniche e si guadagnano il pane con il sudore. È vietato chiamarli «clandestini», anche se di fatto tutti quelli che sbarcano sono sprovvisti di documenti. Di fatto non sono «clandestini» perché non entrano furtivamente in Italia, siamo noi che li andiamo a prendere e li portiamo sin dentro casa nostra. «Migrante» è il participio presente del verbo «migrare», indica un'azione in fieri, in addivenire, ma non connota lo status della persona.

La verità, a cui si perviene per esclusione, è che questi giovani maschi, fertili, musulmani e abili al combattimento sono lo «strumento umano» di una «auto-invasione», finalizzata alla nostra sostituzione etnica e al suicidio della nostra civiltà. L'Europa prende le distanze dall'Italia o perché, come nel caso di Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca e Slovacchia, osteggiano il Nuovo Ordine Mondiale assoggettato alla grande finanza speculativa globalizzata, o perché, come nel caso di Francia e Germania, ritengono di aver tutto da guadagnare dalla dissoluzione dell'Italia. Ecco perché siamo di fronte ad un bivio: o blocchiamo le frontiere o l'Italia morirà.

www.magdicristianoallam.it

Commenti
Ritratto di illuso

illuso

Dom, 23/07/2017 - 10:11

Parole Sante

Ritratto di karmine56

karmine56

Dom, 23/07/2017 - 10:11

Magdi, "Cesare deve morire".

Tarantasio.1111

Dom, 23/07/2017 - 10:16

Egregio sig. Allam il suo servizio non fa una piega doveva però dire due paroline anche sul comunista Francesco e dei delinquenti che lo circondano, esseri spregevoli che vestono vesti talari ma che si comportano ne più ne meno da mafiosi lucrando su questi invasori...trovi il coraggio pure lei di scriverlo...questi Gesù li avrebbe chiamati SEPOLCRI IMBIANCATI.

unz

Dom, 23/07/2017 - 10:17

Nè migranti nè profughi. Clandestini.

toni175

Dom, 23/07/2017 - 10:23

Concordo in pieno, anche perché facendo due conti le nostre FFAA compresi i Carabinieri sono 265.700 circa (escusa GDF e PS), in tre anni ne sono sbarcati circa 500.000, ne saranno rimasti circa 300.000, un bastone/coltello/pietra/ecc.. a testa e non bastano neanche le FF.AA a fermarli. Fate voi....

luigiB3

Dom, 23/07/2017 - 10:25

VERISSIMO..!!! VERISSIMO..!!! VERISSIMO..!!! COMPLIMENTI..!!! Lei vede molto lontano e purtroppo con il komunismo regnante in Italia non riusciremo a far nulla. Anzi. A farci CAPITOLARE e in tutti i sensi vale a dire RELIGIOSAMENTE, POLITICAMENTE ETNICAMENTE e cosi' via. Capitolata l'Italia sara' facile far cosi' con gli altri stati: senza sparare un colpo conquisteranno l'EUROPA. A breve l'Italia cambiera' pure il suo nome e si chiamera'(piu' vero che falso) ISLAFITRALIA. Auguri...

carlottacharlie

Dom, 23/07/2017 - 10:26

Sempre lucido.

giagir36

Dom, 23/07/2017 - 10:26

Magdi Cristiano Allam: Vox clamantis in deserto!

Ritratto di ateius

ateius

Dom, 23/07/2017 - 10:27

una quinta certezza.. i politici italiani vagamente di sinistra finalmente attuano la loro rivoluzione per decenni agognata. La nuova classe proletaria scalpita ai confini e nei porti. e la vecchia classe borghese che siamo Noi italiani va abbattuta.- quale migliore occasione..? dopo decenni di attesa è arrivato il loro momento. non è accoglienza o buonismo.. ma come dice Magdi è invasione.. propedeutica ad un loro preciso obiettivo.

istituto

Dom, 23/07/2017 - 10:27

Per tutti quelli che vogliono sostenere GENERAZIONE IDENTITARIA l'associazione dei coraggiosi che ha noleggiato una nave per fermare l'INVASIONE di CLANDESTINI si possono trovare le modalità entrando nel loro sito Generazione Identitaria.Com Lì c'è il link SOSTIENICI con tutte le modalità di sostegno alle loro campagne. Ho scoperto un mondo visitando il loro sito. Ho scoperto ad esempio che si battono ad esempio contro il razzismo nel lavoro a favore degli extracomunitari nelle aziende che non assumono italiani oppure contro le leggi che favoriscono vergognosamente gli stranieri ed altro ancora. Sono dei grandi. Sono dei piccoli numericamente adesso ma si stanno diffondendo con sedi e manifestazioni ed attività di contrasto in tutta Italia.

istituto

Dom, 23/07/2017 - 10:33

Sosteniamo i partiti che si oppongono all'INVASIONE ( meno male che anche Silvio si è svegliato) ed anche Generazione Identitaria.

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 23/07/2017 - 10:36

Semplicemente CLANDESTINI...

nopolcorrect

Dom, 23/07/2017 - 10:37

Grazie Magdi per un altro dei tuoi articoli illuminanti e spero non profetico. Purtroppo l'Italia è un paese che storicamente si è dimostrato incapace di battersi e di opporsi alle invasioni. Oggi siamo passati da "Franza o Spagna purché se magna" a "Africa o Bangladesh purché se magna" secondo Tito Boeri.

Lapecheronza

Dom, 23/07/2017 - 10:49

Non sono clandestini...non sono profughi...se li recuperano da un'imbarcazione che chiede soccorso sono semplicemente NAUFRAGHI. Ora secondo quale codice vanno trattati i naufraghi ?

steluc

Dom, 23/07/2017 - 10:52

L'ideologia malata , e non certo disinteressata, del pd e schegge varie si coniuga con quella follia chiamata globalizzazione. Poiché non è nelle corde italiche la rivoluzione, l'ultima spiaggia parrebbe il voto , che non a caso è procrastinato sine die. Ma forse questo paese dei campanelli null'altro merita senon sparire. Non avremo più colli silenti, giuda imperanti , giacobini togati di parte e machiavelli zeppolanti.

AndreaT50

Dom, 23/07/2017 - 11:30

D'accordo al 100%.

Ritratto di bandog

bandog

Dom, 23/07/2017 - 11:36

Lapecheronza,riportarli sulla terraferma da dove sono partiti!!!

Ocram59

Dom, 23/07/2017 - 12:04

Se sono guerriglieri come faranno a distinguere gli elettori del PD dagli altri? Gli mettiamo il simbolo?