Migranti, a Roma il vertice con Ue e Libia per dirottare i barconi su Francia e Spagna

Minniti e Gentiloni con i ministri: controllo delle coste e lotta ai trafficanti

«Tutti uniti per trovare una soluzione all'immigrazione incontrollata»: è questa la ricetta che il ministro dell'Interno, Marco Minniti, ha messo in campo per riuscire a risolvere il problema che più di tutti sta preoccupando l'Italia. Un'iniziativa che, per sua stessa ammissione, è nata da un'idea «suggerita dal ministro dell'Interno tedesco». Domani saranno, infatti, a Roma, per la riunione del «gruppo di contatto sulla rotta migratoria del Mediterraneo centrale», i ministri dell'Interno di Algeria, Austria, Francia, Germania, Italia, Libia, Malta, Slovenia, Svizzera, Tunisia, nonché il commissario europeo per le migrazioni, gli Affari interni e la cittadinanza, Dimitris Avramopoulos. Nel corso dell'incontro, a cui parteciperà anche il premier Paolo Gentiloni, si parlerà appunto di una possibile collaborazione tra varie Nazioni. C'è grande attesa, soprattutto, per la presenza del primo ministro libico Fayez Al Serraj, considerato figura chiave per quanto riguarda la gestione dei flussi migratori.

«Si tratta di dare stabilità e di avere un approccio permanente alla questione - ha spiegato Minniti -. Noi sappiamo che nel rapporto con l'Africa e nelle capacità di sviluppare un'iniziativa dell'Europa nel Mediterraneo centrale, si gioca un pezzo importante per il futuro non solo dell'Italia, ma anche dell'Europa e da questo punto di vista l'iniziativa può essere assolutamente considerata di primo livello. Il dibattito avverrà quindi con l'obiettivo di concludere questo primo appuntamento con una sorta di dichiarazione di intenti sui temi per affrontare insieme la sfida». Si partirà proponendo strategie quali politiche di cooperazione allo sviluppo, di impegno sociale, di controllo delle frontiere.

Riguardo agli accordi con la Libia, il ministro ha chiarito che sono stati fatti con Al Serraj «perché nessun Paese al mondo può firmare accordi internazionali con attività non riconosciute dalle Nazioni Unite. Sappiamo perfettamente che la lotta contro i trafficanti di uomini è uno strumento importante per la stabilizzazione di quella terra, perché i trafficanti di uomini hanno bisogno di un'istituzione che non sia forte e puntano su illegalità e controllo del territorio. Anche i sindaci e le tribù libici ci hanno espresso la volontà di contribuire a questa lotta».

Le direttrici su cui si opererà saranno tre: il controllo della costa Nord, il contrasto alle bande ai trafficanti di uomini e il monitoraggio dei confini sud della Libia, che oggi è il punto di maggiore tensione per quel che riguarda il flusso migratorio.

Sul tema dell'accoglienza ha chiarito che il nostro «è un Paese accogliente», ricordando la recente legge sui minori non accompagnati e spiegando che chi equipara immigrazione e terrorismo «fa un grande errore. Però, c'è un nesso tra terrorismo e mancata integrazione. Ecco perché abbiamo fatto un patto con l'Islam italiano, siamo andati a Tripoli, Tunisi, e molto altro». Lasciando intendere che ciò che ha fatto «in tre mesi» non è poco. Infine, ha prospettato l'idea di una rilocation dei migranti in altri Paesi. E già si parla di discutere di un possibile «dirottamento» di alcune navi cariche di migranti anche verso le coste della Francia e di altre nazioni. «Bisogna costruire un percorso di solidarietà - ha concluso - e convincere tutti che è giusta. Sono un europeista convinto e per me, questo, è un eccellente punto di partenza. A chi si mette in cammino non direi mai dove si arriverà. Lo vedremo insieme».

Commenti

giovanni PERINCIOLO

Dom, 19/03/2017 - 09:49

...."discutere di un possibile «dirottamento»"! Come al solito siamo alle chiacchiere! Le navi italiane devono, ripeto devono, restare a pattugliare le nostre acque e le capitanerie devono, ripeto devono, rifiutare il diritto di approdo a tutte le navi battenti bandiera estera. Il resto é solo fumo negli occhi!

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Dom, 19/03/2017 - 09:51

Dirottarli su Libia, Tunisia, Marocco, Egitto NO?

leopard73

Dom, 19/03/2017 - 09:56

MEGLIO TARDI CHE MAI, MA IL MINISTRO PRECEDENTE DOV'ERA!!!! PERCHE NON HA MAI FATTO NULLA NEANCHE UN TENTATIVO!!!! poverino non era capace... il ministro del nulla buono solo a scaldare la poltrona.

Cheyenne

Dom, 19/03/2017 - 10:06

e che sono fessi spagnoli e francesi? Le solite gentilonate di renziana memoria. Io sono sicuro che se minnitti avesse le palle, ritirerebbe le navi a protezione dei confini e respingerebbe le navi criminali delle criminali ong. Ma anche se, credo, è convinto dei respingimenti, non ha le palle per attuarli.

Cheyenne

Dom, 19/03/2017 - 10:06

e che sono fessi spagnoli e francesi? Le solite gentilonate di renziana memoria. Io sono sicuro che se minnitti avesse le palle, ritirerebbe le navi a protezione dei confini e respingerebbe le navi criminali delle criminali ong. Ma anche se, credo, è convinto dei respingimenti, non ha le palle per attuarli.

paolonardi

Dom, 19/03/2017 - 10:22

Non ci siamo: i politici europei non hanno ne' capito, ne' imparato nulla. Questi cenciosi delinquenti devono essere dirottati a casa loro, unica destinazione accettabile dalle persone di buon senso, quindi e' escluso il falso papa.

nopolcorrect

Dom, 19/03/2017 - 10:22

«dirottamento» di alcune navi cariche di migranti anche verso le coste della Francia e di altre nazioni." Auguri...tanti ma tanti...ma un uso della forza per respingere i barconi in arrivo non ostante il controllo dei Libici no? O la Marina Militare va considerata solo uno stipendificio in supporto agli scafisti? E per favore non inchiniamoci troppo all'ONU che è essenzialmente un'organizzazione al servizio delle cinque grandi potenze e del terzo mondo.

Una-mattina-mi-...

Dom, 19/03/2017 - 10:26

TUTTA FUFFA INCONCLUDENTE:COME SEMPRE,prendono solo tempo per far arrivare ancor piu' pasciuti vitelloni autocertificati, da mantenere ad ufo per anni.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Dom, 19/03/2017 - 10:32

E' chiaro che l'ineffabile Minniti, peraltro esponente di un partito che si definisce ipocritamente "amico dei migranti", non ha invece nessuna soluzione concreta nelle mani . Solo due le cose che già fa: i controlli e i monitoraggi per raccogliere i clandestini e l'arresto-farsa degli scafisti, poveri diavoli che contano poco nell'organizzazione dei viaggi. Con Francia e Spagna (che ha il muro!) è chiaro che non ha ancora nessuno accordo in mano. Con le navi delle ong sì.

giancristi

Dom, 19/03/2017 - 10:33

Fumo negli occhi per gli italiani. Ci sono elezioni comunali imminenti. Il PD ha paura di prendere una dura (e strameritata!) batosta. Per questo Minniti si agita! MA I MIGRANTI NON LI VUOLE NESSUNO! Figuriamoci se Francia e Spagna vogliono questa marmaglia! Non si capisce però come mai le navi delle ONG abbiano il permesso di sbarcare liberamente i9n Italia!

cameo44

Dom, 19/03/2017 - 10:42

Ancora una volta la dimostrazione che questa UE è governata da gente incapace il problema degli immigrati non si risolve dirottando in Francia e Spagna i barconi ma bensì impedendo la loro partenza ed aiutare a crescere i paesi della loro proveninza dato che non tutti i paese da dove provengono sono in guerra e anche queste guerre si possono fermare sono stati tanto bravi ad intervenire in IRAQ in LIBIA e in tanti altri posti come mai non si può intervenire in questi paesi? perchè non è petrolio o altri interessi

mannix1960

Dom, 19/03/2017 - 11:00

"l'obiettivo di concludere questo primo appuntamento con una sorta di dichiarazione di intenti sui temi per affrontare insieme la sfida". Evvai con l'ennesimo Festival dell'Aria Fritta! Forza trafficanti, in pratica Gentiloni inaugura formalmente il quarto anno d'invasione africana incontrollata!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 19/03/2017 - 11:13

Fermarli alla partenza, NO?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 19/03/2017 - 11:28

Dirottamento su altri lidi? Sarà la volta che, a dispetto dell'Itaglia dell'accoglienza, scatterà immediatamente il blocco navale.

antonio54

Dom, 19/03/2017 - 11:31

Che noi siamo un paese accogliente come dici Minniti, questo è da vedere. Dovrebbe essere chiesto agli italiani con un referendum. Poi vediamo se siamo disposti ad essere invasi da tutta questa gente che entra illegalmente. Non solo, ci costa un occhio dalla testa in termini di spesa, e crea un sacco di problemi...

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 19/03/2017 - 11:42

Ottimo! Gli immigratis faranno loro il detto "Francia o Spagna purché se magna".....ma non qui da noi.

Tarantasio

Dom, 19/03/2017 - 11:52

che dice il Capo di Stato Maggiore della Marina Ammiraglio Valter GIRARDELLI??

Ritratto di abj14

abj14

Dom, 19/03/2017 - 11:58

Io invece dirotterei i barconi in Argentina (densità 15 ab/kmq).

tonipier

Dom, 19/03/2017 - 12:14

" SIAMO I PRIMI IMPORTATORI LEGALIZZATI DI ESSERE UMANI" Senza pagare Iva, Iva, Iva.

Ritratto di rapax

Anonimo (non verificato)

Paolobbb

Dom, 19/03/2017 - 12:38

"Dirottarli su Spagna e Francia" ma di RIMPATRI (cosi come la parola LAVORO) non ne vogliono parlare...e ancora "controlli sulle coste e lotta ai trafficanti" ahahahahahahah ma se sono loro che li vanno a prendere sulle coste africane...ma prendere per i fondelli gli italiani ci sono abituati da 70 anni!!!!!!meravigliosi kompagnucci (ricordiamoci che gentiloni militava in democrazia proletaria) più blaterano cambiamenti e più creano caos...e poi ci stupiamo se dovunque hanno preso il potere hanno fatto disastri...i paesi dell'est ne sanno qualcosa,ecco perchè oggi hanno più buon senso di noi!!!

Ritratto di nando49

nando49

Dom, 19/03/2017 - 12:39

Non si capisce perché si devono "dirottare"...La soluzione che dovrebbe pilotare la UE è quella di bloccare i flussi di migranti.

Ritratto di ettocima

ettocima

Dom, 19/03/2017 - 12:40

Infatti agli italiani la meta è stata attentamente nascosta. Il popolo, però, lo sta scoprendo sulla sua pelle giorno per giorno. Più Europa. E' un mantra. Non sono ancora sufficienti i guai che ha prodotto? Parlano di populismo, complottismo e qualunquismo. Qualunquistiche, quando non idiote e demagogiche sono le loro ricette. Avrebbero steso accordi con le tribù (le più delle quali volte al terrorismo), oltre con i governi libici notoriamente divisi tra Tripoli e Tobruch. Ma che senso ha. Gestire poi i migranti in loco che significa? Lo dico io. Creare dei lager dove stipare esseri umani senza speranza.Ma poi, dirottare i profughi verso la Francia e la Spagna. Immagino che i leaders delle due nazioni si spelleranno le mani applaudendo. Mannaggia, diranno: erano anni che lo speravamo.

dalo49

Dom, 19/03/2017 - 12:45

MA PENSATE VERAMENTE CHE FRANCIA E SPAGNA DIANO IL CONSENSO A QUESTA INIZIATIVA PRIVA DI QUALSIASI BUON SENSO .... EU DEVE CHIUDERE LE FRONTIERE TUTTE , COME FANNO LA MAGGIOR PARTE DEI PAESI .... SAPETE CHE PER ANDARE IN ARABIA SAUDITA PER MOTIVI DI LAVORO ... OCCORRE I° ESSERE RICHIESTI IN LOCO DA UN RESIDENTE II° VISTO DI INGRESSO DA PARTE DELL'AMBASCIATA SAUDITA IN ITALIA III° NON TI AZZARDARE A PORTARE CATENE CON CROCIFISSO AL COLLO...POTRESTI RISCHIARE LA FUSTIGAZIONE ... RIFLETTETE

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 19/03/2017 - 12:46

Smettiamo di andare a prendere i "migranti"(?) nelle acque territoriali libiche e vigiliamo le nostre acque territoriali, respingendo le navi con carico di migranti. Il papa nero piangerà di nuovo, ma noi cominceremo a respirare. Del resto il numero dei migranti affogati con il sistema adottato da Letta e poi da Renzi è aumentato, quindi respingere i barconi può rivelarsi salvifico.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di cape code

cape code

Dom, 19/03/2017 - 12:54

Ahahah razza di buffoni patentati, itaglioti della peggiore risma sinistrata!! Vanno bloccati, dementi, e comunque andavano smistati anche il altri paesi da molto tempo.

moshe

Dom, 19/03/2017 - 13:09

illusi, loro hanno politici, noi abbiamo buffoni, papocchio compreso!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Dom, 19/03/2017 - 13:14

Solo chiacchiere e pretesto per lauti pranzi e gala a spese dello Stato. Lo stesso Stato che INVOGLIA i mercanti di uomini a scaricare enormi carovane "migranti" proprio qui. Siamo di fronte alla sublimazione dell'ipocrisia, alla sua manifestazione grafica più perfetta. Ma ce lo meritiamo, continuando a votare i traditori della Patria targati PD.

antonmessina

Dom, 19/03/2017 - 13:22

pagliacci strapagati

brunicione

Dom, 19/03/2017 - 13:52

Barcellona ha appena fatto dimostrazione pubblica di dare il benvenuto ai migranti, bene dirottiamo verso loro le prime mille navi, poi vedremo il da farsi.......

cir

Dom, 19/03/2017 - 13:52

l'ho gia' scritto e non mi pubblicate ? mandateli in israele , l'unico paese del medioriente democratico a detta di qualcuno. Ripondi nirenstein!!!

brunicione

Dom, 19/03/2017 - 13:58

Un governo con parlamentari mediamente incapaci e qualche volta (sempre) ladri , non risolverà mai nessun problema, il problema dei migranti non rende soldi da mettere in tasca dei politici e dei partiti, quindi ........

OttavioM.

Dom, 19/03/2017 - 14:17

Barconi dirottati in Spagna e Francia?Ahahahahah...ma per favore l'ennesima boutade per far credere che stanno facendo qualcosa per fermare gli sbarchi,come l'accordo con la Libia,dopo sono aumentati gli sbarchi del 75%.Per me non c'è bisogno di dirottare i barconi verso paesi che tanto non se li prendono,basta che il governo italiano leva l'autorizzazione alle navi straniere di scaricare gli immigrati in Italia,se vogliono se li portano al paese loro o al porto più vicino che sono quelli nordafricani o maltesi,sennò saranno costrette a levarsi dal Mediterraneo e senza navi gli immigrati smettono di partire perchè sanno che nessuno li va a prendere.Così il traffico di esseri umani finisce da solo,visto che non hanno i barconi per portarl in Italia,ma solo gommoni sgonfi.Niente sbarchi,niente morti,niente emergenza.

LostileFurio

Dom, 19/03/2017 - 14:22

Se li traghettassimo anche in Francia e Spagna l'Europa dimostrerebbe un po' di quella fosofia per cui e' nata...

Blueray

Dom, 19/03/2017 - 14:26

"Il percorso di solidarietà", egregio ministro, è molto semplice: ritorno nei Paesi d'origine e aiuti dell'occidente a costruire un mondo civile con inevitabili guerre, dispendio di morti e fatiche immense come hanno fatto i nostri nonni e padri e voi sinistri ora cercate qui in ogni modo di distruggere. Buon lavoro a questo percorso, non a quello della pappa in bocca ai vitelloni nullafacenti a sbafo nostro.

Paolobbb

Dom, 19/03/2017 - 14:36

"lotta ai trafficanti"...sono 4 anni che blaterano di combatterli,e si sa che quando i kompagni dicono "lotta" è il momento che tutto fanno tranne che "kombattere" (vedi la loro famosa "lotta di classe")...ma poi che strano,vogliono aiutare i migranti combattendo i trafficanti che però fanno in modo di "far aiutare i migranti" portandoli in Italia per appunto essere aiutati...non è un contro senso questo??no,è molto peggio,è incoerenza di sinistra...e ricordiamoci sempre che chi sta incoraggiando questo scempio sono colore che "avrebbero" liberato il paese dagli invasori...ma forse contro i nazisti era patriottismo perchè questi non "rendevano più della dxxga"!!!

wotan58

Dom, 19/03/2017 - 15:15

Bisogna sbarcare in Tunisia, non è difficile, come da diritto internazionale, se lo si vuole rispettare. E chi non lo fa deve andare sotto processo, dai comandanti della Marina Militare a quelli delle ONG. ONG che non sono altro che associazioni a delinquere, ed in quanto tali vanno smantellate.

mrdarker10

Dom, 19/03/2017 - 15:21

Bisogna affondare tutti i barconi vuoti che partono dalle coste!!Distruggerli tutti cosí la Mafia non riceverebbe più barcate di soldi per finanziare il terrorismo e togliere tutte, ripeto tutte le navi di salvataggio della Marina dalle coste e a quel punto vedrete che le immigrazioni diminuiranno drasticamente!! Pubblicare per favore. Grz

mrdarker10

Dom, 19/03/2017 - 15:28

La sinistra è una piaga immensa con il PD in testa!!!!Sta rovinando e distruggendo l'Europa!!!!!!!!!!!! Pubblicare per favore

lavieenrose

Dom, 19/03/2017 - 15:45

le navi sono territorio dei Paesi di cui battono bandiera, ergo se caricano migranti li sbarcano nella nazione che rappresentano. Semplice no? Comunque tra un pò dovrebbero esserci le elezioni anche in Italia e allora vedrete che per un pò si fermeranno.

restinga84

Dom, 19/03/2017 - 15:57

Mi fa sorridere l`intervento del fantomatico presidente del consiglio tripolino,Fayed Al Serraj,voluto dall`occidente ma non dalle kabile.In Libia vi sono una miriade di KABILE e tutte in cerca di egemonia,quindi,questo signore conta solo per il carrozzone ONU che lo ha voluto. Forse un generale ci sarebbe che potrebbe sanare il problemi degli emigranti ma tutti lo evitano.Motivo?INTRALLAZZI DI STATO,credo.

Ritratto di DARDEGGIO

DARDEGGIO

Dom, 19/03/2017 - 17:14

Non c'erano le ONG? male, mi risulta che in italia possano fare il bello e il cattivo tempo!? Senza accordi con le OMG è tempo perso! Povera italia, come l'hanno ridotta i sinistri cultori della morale spinello e coca. Con la spagna direi che c'è poco da scherzare. Gli spagnoli usano da sempre il pugno di ferro con le delinquenze di ogni genere e il loro PIL aumenta a dismisura senza l'apporto delle Risorse invocate dalla presidenza della nostra camera. La spagna è UE, è vicinissima all'africa ma li non ci mette piede nessun musulmano, rom, africano o emigrato che sia e la Merkel con tutto il suo seguito di banchieri compiacenti ben si guarda dal muoverle appunti.

al43

Dom, 19/03/2017 - 17:59

Leggete il blog di Livio Caputo qui a fianco e possibilmente fatelo leggere anche al ministro dell'Interno....

OttavioM.

Dom, 19/03/2017 - 18:16

Intanto ne stanno appena traghettando 1500 e li stanno tutti portando in Italia,quelle del governo sono solo chiacchiere.

Ritratto di memeneutro

memeneutro

Dom, 19/03/2017 - 20:30

Italiani se ci siamo battiamo un colpo....

sibieski

Dom, 19/03/2017 - 21:00

gentiloni il nulla con il vuoto intorno

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 20/03/2017 - 13:34

certo vorrei vedere la faccia di voi italiani a privarvi di questa gentaglia la quale sarà lei a non farvi avere la vostra pensione in futuro.