Migranti, Salvini punge Sanremo: "Aspetto una canzone sui terremotati"

Da Mirkoeilcane alla Mannoia, il Festival affronta il dramma dell'immigrazione. Ma Salvini: "E i terremotati, che sono italiani e dimenticati?"

Non è stato un Festival di Sanremo politicizzato. Non lo è stato come avveniva negli anni passati quando ogni intervento era pensato per punzecchiare sempre la solita parte politica. Tuttavia, anche quest'anno, non sono mancati gli spunti per far "litigare" la politica. Il dramma dell'immigrazione è stato, infatti, riproposto in più occasioni. Tanto che, una volta chiuse le porte dell'Ariston, Matteo Salvini ha polemizzato: "Magari l'anno prossimo ci sarà una canzone che parla dei terremotati, che sono italiani e dimenticati...".

Tra le giovani proposte, con Stiamo tutti bene, Mirkoeilcane ha portato alla 68esima edizione del Festival un brano che parla del dramma dei migranti in balia del mare e dei trafficanti di esseri umani. Una canzone che gli è valso il premio Enzo Jannacci di NuovoImaie, il riconoscimento dedicato alla migliore interpretazione per la categoria Nuove Proposte, e il premio della critica "Mia Martini". "Non stiamo parlando, come spesso si fa, di chi deve gestire cosa, chi fa l'errore, perché si parte, perché si viene qua, perché dovrebbero tornare là - ha spiegato il cantante in un'intervista al Tg2000 - qui si parla di persone che muoiono. Invito chiunque a riportare la stessa identica situazione ai propri familiari, alla cosa più vicina che si ha nella vita". Mirkoeilcane ha spiegato che, sebbene il testo della canzone sia frutto della sua fantasia, "la storia è frutto di una chiacchierata fatta con una persona che questo viaggio lo ha fatto veramente e ha deciso di raccontarmelo. Mi ha fatto passare una serata molto complicata - ha continuato - mi ha fatto vedere come stava seduto, mi ha spiegato quanti erano, che cosa succedeva, che cosa gli dicevano. Questo mi ha creato un disequilibrio dentro che ho potuto sfogare solo mettendomi seduto a scrivere".

Salvini non vuole polemizzare direttamente con Mirkoeilcane né con Fiorella Mannoia che, insieme a Claudio Baglioni, ha cantato Mio fratello che guardi il mondo di Ivano Fossati. Un'altra canzone che mette a tema l'immigrazione. "Ieri è finito Sanremo - dice il leader leghista in un video postato su Facebook - c'erano un sacco di canzoni che parlavano degli immigrati che scappano, che arrivano, che fuggono. Magari l'anno prossimo ce ne sarà una che parla dei terremotati, che sono italiani e dimenticati". Per Salvini "i terremotati fanno meno notizia e sono meno musicali probabilmente, ma ci sono decine e decine di italiani che dopo quasi due anni sono ancora senza casa, senza lavoro, senza niente, ma forse sono meno importanti. Meglio occuparsi di chi sbarca piuttosto che di chi è nato qui e combatte qui. Fa niente - conclude - viva Sanremo".

Commenti
Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Dom, 11/02/2018 - 12:10

Non la faranno mai perchè attirerebbe l'attenzione sulle maialate che ha fatto certa gente sia su poveri terremotati ancora senza una casetta di legno e sia sullo schifo perpetrato nei confonti del povero Bertolaso.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di ateius

ateius

Dom, 11/02/2018 - 12:17

il problema è di prospettiva.. condizionata dalla ideologia terzomondista che ammorba il paese da decenni.- non sono capaci di vedere non Vogliono vedere che la Gran PARTE degli IMMIGRATI è qui per avventura.. per trovare di che vivere senza fare un tubo, bighellonare a spese di noi occidentali che siamo stati capaci di Crescere con la fatica l' impegno ed il lavoro.- cercano il benessere che gli hanno prospettato.. case hotel a cinque stelle. fanciulle bionde che soddisfino i bisogni.. tecnologia illegalità e furbizia.. servizi offertigli e Utilizzati ed al servizio per costruire il loro paradiso che in tanti qui gli hanno promesso, tra i buonisti.. falsi e Traditori del popolo ITALIANO. per non parlare poi dei musulmani.. altro capitolo che preferisco qui tacere. grz

Ritratto di pinox

pinox

Dom, 11/02/2018 - 12:18

è un grande!!!

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 11/02/2018 - 12:53

No, Salvini, lei non deve aspettare canzoni sui terremotati che non arriveranno mai, deve denunciare i vertici della RAI per uso improprio, strumentale, fazioso e subdolamente propagandistico del mezzo televisivo pubblico (che viola anche le norme sulla par condicio, nell’indifferenza dell’Agcom, ma nessuno ci fa caso). Temo che non abbiate ancora capito con chi avete a che fare; purtroppo. Cercate di contrastare l’arroganza, la prepotenza e la violenza della sinistra con slogan sulle felpe e battute, fingendo di cercare il dialogo con chi il dialogo non lo vuole; una sinistra abituata, vista l’inconsistenza degli avversari, a controllare i media e l’informazione con una sorta di unico quotidiano monologo in linea col pensiero unico di regime, senza contradditorio e reazione da parte degli avversari.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 11/02/2018 - 12:54

Prima che uno scontro politico fra ideologie opposte, è una battaglia culturale. E quella battaglia l’avete già persa molti decenni fa, quando i comunisti hanno cominciato ad applicare alla perfezione la strategia della “conquista delle casematte” teorizzata da Gramsci (conquistando tutti i centri di potere), e voi, al contrario, quelle casematte non solo non le avete occupate, né difese, ma le avete lasciate incustodite. Ecco perché quella battaglia l’avete persa in partenza ed oggi è quasi impossibile riprenderne il controllo. Ma forse non avete ancora capito nemmeno questo; lo temo davvero, purtroppo.

Ritratto di Nahum

Anonimo (non verificato)

mzee3

Dom, 11/02/2018 - 12:57

Beh...Salvini...evidentemente non hai capito, ma una canzone l'hanno fatta anche su di te...gongola...Lo stato sociale hanno CANTATO che bisognerebbe andare un anno in vacanza per non avere attorno dei...rompi cxxxxxxi che rovinano la vita... Ecco...ti hanno nominato.IGNORANTE MANTENUTO.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 11/02/2018 - 13:09

Ed infine, al suo posto, avrei evitato di andare a Sanremo; è una questione di immagine e di serietà. Mi scuserà, ma io una persona che aspira a diventare presidente del Consiglio e governare l’Italia, con tutti i gravi problemi che deve affrontare, non ce lo vedo seduto in platea ad applaudire qualunque stupidaggine si veda o si senta sul palco, come adolescenti in delirio per il proprio idolo pop, casalinghe disperate che badano più al look delle donne che alla musica, o giornalisti gossipari che campano sulle idiozie del mondo dello spettacolo. No, non è serio.

jaguar

Dom, 11/02/2018 - 13:12

Vuoi mettere quanto vende una canzone sui migranti, anche questa è speculazione.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 11/02/2018 - 13:29

Salvini, la RAI è un BUCO-NERO, che arricchisce tutti i TESSERATI DEL "PCI", CHE SAPPIANO RECITARE, È TUTT`ALTRA COSA, L`IMPORTANTE È SPENDERE MILIARDI CHE NEL DANARO PUBBLICI CE NE SONO TANTI??? SE POI CI SONO ITALIANI CHE NON ARRIVANO A FINE MESE, (CON TUTTI I REGALI CHE FA Renzi), QUESTI POSSONO ANDARE A DRMIRE SOTTI I PONTI, MENTRE LE LORO CASE VENGONO OCCUPATE DAI MIGRANTI O DAGLI ZINGARI, LE RISORSE DELLA Boldrini!!!

tersicore

Dom, 11/02/2018 - 13:41

Il povero Salvini e' diventato il bersaglio delle velenose zecche rosse, che seguono la regola secondo cui, se non riesci ad abbattere un nemico, devi calunniarlo e infangarlo. Uno dei tanti servi del sinistro regime, Saviano, ha detto che Salvini sarebbe il ‘mandante morale’ dei fatti di Macerata…Assurdo! Ma io mi chiedo, seguendo il filo della sua logica, non e’ forse molto piu’ probabile che lo stesso Saviano, una certa donna dallo sguardo perfido e cattivo, il Kompagno del Vaticano, il toscano FUMOso, e tutta la zavorra di sinistra in genere, siano i ‘mandanti morali’ di tanti furti, crimini, stupri brutali ed efferati omicidi, come quello del macellaio nigeriano ? Mi piacerebbe conoscere la risposta a tale dubbio inquietante ….

Ritratto di hardcock

hardcock

Dom, 11/02/2018 - 14:04

Forse sarebbe stato meglio se Mirko avesse mandato il cane a SanRemo. Mao Li Ce Linyi Shandong China

manfredog

Dom, 11/02/2018 - 14:15

..vede, signor Salvini, non è che le canzoni sui terremotati siano meno musicali, no, è che esse, quando le ascolti in disco o in radio e televisione, con tutte quelle scosse di terremoto che continuano ad esserci e fanno sobbalzare i vari apparecchi di diffusione, non vengono 'godute' al meglio e, quindi, molto più vantaggioso ascoltare, bighellonando, spacciando e consumando dalla mattina alla sera, quelle sui migranti, sono più..rilassanti..!! mg.

ziobeppe1951

Dom, 11/02/2018 - 14:17

mzee3...da quale cesso sociale scrivi..pagate le tasse?...bollette della luce, gas,acqua...rilasciate lo scontrino allo svinazzato?..a Bruxelles, la trovi una IGNORANTE MANTENUTA colorata

Paparella48

Dom, 11/02/2018 - 14:58

Salvini smettila di essere razzista con gli italiani e di la verità ai terremotati che aspettano una casetta di stare tranquilli i fratelli migranti ha breve lasceranno tutti gli hotel che gli ospitano gratis perché non hanno sky. Per occupare alloggi popolare con ogni confort, con un buon lavoro in quanto proprietari esclusivi di licena di spaccio. Finalmente i nostri terremotati saranno ospitati ad vantaggioso prezzo presso gli hotel vuoti.

caren

Dom, 11/02/2018 - 15:06

Ieri sera al bar del mio amico, dalla radio è partita una delle più belle melodie andine, El condor pasa. Ad un tavolo all'angolo, erano sedute stancamente quattro persone che nemmeno si guardavano in faccia, ma attentissime sugli schermi degli smartphone. Uno di loro ha detto "Cos'è questa musica, per un pugno di dollari?". Mi sono cascate le braccia. Una melodia andina, scambiata per una colonna sonora del Maestro Ennio Morricone. Questa è l'Italia che vogliono "Lorsignori". Smartphone, bassissima ignoranza e propaganda a Sanremo. Per le disgrazie rivolgersi altrove. Bingo.

caren

Dom, 11/02/2018 - 15:16

I terremotati sono come le piattole per vigliacchi come loro, fastidiose e pericolose, meglio liberarsene. Comunque vedremo come voteranno alle prossime elezioni da quelle parti.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 11/02/2018 - 15:23

@caren:certo!Questo è il presente,questo è il prossimo futuro.Paese senza speranza!!

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 11/02/2018 - 15:32

x caren: In fatto di ignoranza musicale è noto che gli italiani sono al top. Quando, ancora, la maggioranza crede che l'Inno a Roma sia fascista! Non lo sanno che fu musicato dal grande Giacomo Puccini nel 1919, tre anni prima della marcia su Roma.

moshe

Dom, 11/02/2018 - 15:40

'Canzone sui terremotati dopo quella sui migranti' ... ... ... SALVINI tocca sempre i punti giusti, ma i barbari ciechi della sinistra non vedono e ... non sentono ... e NON VOGLIONO !!!

MOSTARDELLIS

Dom, 11/02/2018 - 15:43

Sicuramente questo Mirkoeilcane (ma che cavolo di nome) non si è mai chiesto quell'immigrato come ha fatto a pagare 4-5000 euro allo scafista.

g.l

Dom, 11/02/2018 - 16:17

una canzone potrebbe essere quella di:2011. In merito al terremoto a L’Aquila, l’europarlamentare Mario Borghezio dichiara: “Questa parte del Paese non cambia mai, l’Abruzzo è un peso morto per noi come tutto il Sud. Il comportamento di molte zone terremotate dell’Abruzzo è stato singolare, abbiamo assistito per mesi a lamentele e sceneggiate”.

fifaus

Dom, 11/02/2018 - 16:41

g.l già, le carriole de L'Aquila non si sono viste ad Amatrice...

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 11/02/2018 - 16:47

LA RISPOSTA A SAN REMO LA DAREMO NOI IL 4 MARZO!.

ESILIATO

Dom, 11/02/2018 - 16:57

Ha pienamente ragione.