Moda, il Times attacca Cav e Italia: "Dopo Berlusconi torna l'eleganza"

Le accuse sul magazine del quotidiano. "Finita la volgarità che ha regnato da quando lui era al governo"

Se non bastano gli appigli per prendersela con l'ex premier Silvio Berlusconi, c'è chi prova gusto a crearne di nuovi, L'ultima caso è quello del New York Times, che ha approfittato delle pagine del suo magazine di moda per portare un nuovo attacco, accusando il leader di Forza Italia di essere il responsabile del decadimento del gusto della Penisola nel vestire.

L'accusa sta tutte nelle parole di un servizio che introduce l'ultimo numero di Fashion&Style, in cui si legge che dalle nostre parti "sembra esserci un ritorno ai valori sartoriali tradizionali", a sostituire "la volgarità, e non l'eleganza, che ha regnato in Italia quando il primo ministro Silvio Berlusconi governava il Paese e contemporaneamente organizzava i baccanali del bunga bunga".

Il Times ha nostalgia dei tempi di Gianni Agnelli, che reputa eleganti, definendo il numero uno della Fiat come un "leggendario playboy". Degli anni in cui Berlusconi è stato a Palazzo Chigi, invece, pensa evidentemente tutto il peggio possibile.

Annunci

Commenti

Anonimo (non verificato)

Altoviti

Lun, 18/01/2016 - 20:49

E da quando gli inglesi capiscono qualcosa in mateira di eleganza? Sicuramente preferiscono renzino con i suoi pantaloni troppo corti. Sti inglesi c'hanno da occuparsi degli affari loro!

Ritratto di manasse

manasse

Lun, 18/01/2016 - 20:57

certo che in fatto di eleganza più burini degli americani nel vestire ce ne sono pochi,l'eleganza nel vestire è ARRIVATA con Berlusconi i veri burini erano quelli che per scimiottare il puttaniere torinese si mettevano l'orologio sopra il polsino e questo dimostra quali siano i lecchini veri

An_simo

Lun, 18/01/2016 - 20:58

Non fate i furbetti... attacca l'ex Cav.

greg

Lun, 18/01/2016 - 21:59

Il New York Times. i soci di riferimento sono tutti nemici di Berlusconi e estimatori di Obama.

VittorioMar

Lun, 18/01/2016 - 22:07

...prima delle prossime elezioni incominciano gli attacchi di discredito internazionale???...cosa temono??

legenda

Lun, 18/01/2016 - 22:15

Intanto Berlusconi rimane, nonostante si sia autosospeso, Cavaliere!!! Riguardo la moda ...dopo di lui l'oblio!

DADDY

Lun, 18/01/2016 - 22:55

Berlusconi dovrebbe querelare chi scrive str...ate simili e chiedere un mucchio di quattrini. Così la smettono di imbrattare carta.

beppazzo

Lun, 18/01/2016 - 23:13

NYT, l'edizione americana o meglio obamiana di Repubblica

cgf

Mar, 19/01/2016 - 00:08

la cura della persona e come si veste e sempre stato un pallino di SB fin dai tempi di Publitalia80. Guai avere barba incolta, camicie sgualcite, scarpe impolverate..

un_infiltrato

Mar, 19/01/2016 - 06:10

Berlusconi non fu inelegante: fu solo imprudente. Un Giorno in Pretura su Rai 3 sono settimane che lo sta asfaltando. Mi raccomando Sallusti, questo commento non va pubblicato.

mima64

Mar, 19/01/2016 - 09:38

Parole sante

buri

Mar, 19/01/2016 - 10:27

i giornalisti americani farebbero molto meglio ad occuparsi di quello che succede nel loro paese, dove c'è da riempire non giornali ma libri invece di parlare a vanvera dell'italia e di Berlusconi, per esempio aspetto di vedere qualche critica da parte loro sulle cabine piazzate a NY per permettere ai sporcacioni di masturbarsi in pubblico, in bel esempio di civiltà americana, ma sappiamo che è un costume di quel paese di ficcare il naso nei fatti degli altri e di pretendere di guidare il mondo

Ritratto di enzo33

enzo33

Mar, 19/01/2016 - 11:15

Non ti curar di loro: ma sputa e passa...

Giorgio5819

Mar, 19/01/2016 - 11:53

Il commento del giornale di obama ? Vale poco, ottima carta da cesso.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 19/01/2016 - 23:24

Come nella mafia un favore non si nega tra giornalisti amici degli amici. Berlusconi sta ritornando a galla ed allora si mettono in moto quei collegamenti sotterranei tra scribacchini prezzolati per far apparire sui giornali stranieri le critiche più meschine al cavaliere. SI STA RIMETTENDO IN MOTO LA CODARDA MACCHINA DEL DISCREDITO. Non hanno capito che Berlusconi ha più palle di tutte le trombette pennivendole che lo denigrano.