Il modello Matteo: stampa sottomessa Parlamento di venduti

Altro che bavaglio per la limitazione delle intercettazioni. Quando serve, quando si temono ritorsioni, il bavaglio i giornalisti se lo mettono da soli e volentieri

Al suo ritorno sulla scena pubblica dopo un lungo periodo di silenzio, Silvio Berlusconi ha parlato di uno stato di «democrazia sospesa», riferendosi al fatto che abbiamo al governo un premier - per la terza volta consecutiva - non eletto dalla gente, ma nominato dal Quirinale in accordo con Stati esteri. Non siamo di fronte a una ossessione del Cavaliere, che di questa sospensione è la prima vittima. Parliamo della madre di tutti i problemi, di un fenomeno che da Palazzo Chigi si sta diffondendo per contaminazione in tutti i capisaldi della democrazia. È sospesa, per esempio, la libera informazione. Per parlare solo di ciò che è accaduto negli ultimi giorni, grande stampa e dibattiti televisivi hanno bellamente ignorato che per Carlo De Benedetti - uno dei primi imprenditori e finanzieri italiani, nonché editore di La Repubblica e L'Espresso , sponsor di Renzi - sia stato richiesto il giudizio per disastro ambientale e omicidio colposo (i morti di amianto alla Olivetti di cui era presidente).

Lasciamo perdere cosa sarebbe successo se al posto dì De Benedetti ci fosse stato Silvio Berlusconi, inutile il paragone con il linciaggio mediatico dei Riva, padroni dell'Ilva di Taranto, portato avanti soprattutto da Repubblica . Peggio, per intenderci, sarebbe solo se i giornali tedeschi in questi giorni censurassero lo scandalo Volkswagen. E che dire del silenzio, direi censura - compiacente o dettata dalla paura di ritorsioni -, sull'inchiesta che vede al centro il padre di Matteo Renzi? Attenzione: qui si parla non solo di una truffa di mariuoli ai danni dello Stato, ma di un sistema di malaffare tra imprenditori, politici e banchieri per il quale qualsiasi altro povero cristo sarebbe già nelle patrie galere.

Altro che bavaglio per la limitazione delle intercettazioni. Quando serve, quando si temono ritorsioni, il bavaglio i giornalisti se lo mettono da soli e volentieri. Come nel fare passare per eroi della libertà quei parlamentari traditori che in queste ore si stanno vendendo a Renzi dopo essere stati scelti dagli elettori per opporsi al Pd. Per loro nessun «trattamento Scilipoti», il deputato linciato perché nel 2010 osò lasciare l'Idv per Forza Italia. Stampa di regime, Parlamento di venduti e sottomessi. È l'Italia di Renzi. Non sarà mai la nostra.

Commenti

amedeov

Dom, 27/09/2015 - 15:43

Di tutto questo dobbiamo ringraziare re giorgio

Ritratto di ElioDeBon

ElioDeBon

Dom, 27/09/2015 - 16:14

Carissimo direttore, Questi si sono presi il potere e niente e nessuno riuscira' a cacciarli, se non a calci in culo, come si meriterebbero. Ma il vero problema e' la totale assenza della minoranza: non un cartello di sdegno, non una manifestazione di piazza...niente di niente,,, Un presidente del consiglio abusivo, ixxxxxxxe e connivente con coop e parentame vario.... e nessuno ne parla??? Che tristezza caro Sallusti...che tristezza!

INGVDI

Dom, 27/09/2015 - 16:57

Qualsiasi porcheria va bene pur di mantenere il potere. A parte la Lega, l'opposizione è inesistente. Non considero i grillini: sarebbero capaci fare anche di peggio.

maurizio50

Dom, 27/09/2015 - 17:00

Il problema è serio. Stampa e televisioni, di tutte le speci, incluse quelle di Mediaset, fanno a gara a chi osanna di più il Ballista ed il suo governo di emeriti imbroglioni; l'informazione è drogata al punto che sui giornali locali viene passato in primo piano tutto ciò che riguarda il PD, se positivo, ed ignorato bellamente se negativo: Trovare giornalisti critici ed equanimi è sempre più difficile! Ed intanto continuiamo ad importare Africani, anche se nessuna notizia viene più trasmessa a riguardo!!!Ebbene se c'è una stampa libera è ora che si svegli e metta in risalto le porcherie che il regime cattocomunista imperversante sta realizzando nel Paese!!!!

silvano_agg

Dom, 27/09/2015 - 17:06

come sempre chi va contro le sinistre "muore" gli italioti hanno quello che si meritano, i politici sanno far bere i loro veleni ...

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Dom, 27/09/2015 - 17:07

Un articolo pieno di rabbia, dovuta al riconoscimento che al momento Renzi è il PD hanno un consenso enorme. Se la destra un domani ambisse a diventare forza di governo, dovrebbe usare toni meno rabbiosi e cominciare a ragionare pacatamente su quali misure adottare per il bene del Paese. Come era avvenuto per un breve periodo col governo Monti e col patto del Nazareno.

giovanni PERINCIOLO

Dom, 27/09/2015 - 17:08

Analisi lucida e precisa, ma quale tristezza! Senza dimenticare poi la connivenza, meglio lo spregio della obbligatorietà della azione penale da parte di tanti magistrati affetti da torcicollo istituzionale!

FRANZJOSEFVONOS...

Dom, 27/09/2015 - 17:14

E' DITTATURA COMUNISTA SENZA SPARARE UN COLPO DI CARRO ARMATO

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Dom, 27/09/2015 - 17:15

Sempre meglio dell'Italia nelle mani di un evasore pregiudicato!!!!! O no?????

moshe

Dom, 27/09/2015 - 17:19

renzi ed il suo schifoso governo, vanno abbattuti con qualunque metodo possibile.

spina65

Dom, 27/09/2015 - 17:25

sallusti, lei quando parla di altri giornalisti sottomessi fa ridere i polli.....parla lei che e' solamente il pappagallo di Berlusconi ben retribuito?

Ritratto di semovente

semovente

Dom, 27/09/2015 - 17:27

Quando in un futuro, spero molto prossimo, la situazione si sarà normalizzata e si dovrà lavorare sulle macerie prodotte da questi clandestini al potere, l'itaglia dimenticherà come è suo solito e questo è un fatto gravissimo. E' molto grave perchè le porcherie commesse da questi trinariciuti usurpatori rimarranno impunite come impunite sono a tutt'oggi le nefandezze e gli assassini che che i rossi "liberatori" commisero a fine 2^ G.M. compreso lo scempio di piazzale Loreto.

pinosan

Dom, 27/09/2015 - 17:31

Bisogna ammetterlo;quando i compagni(democratici) hanno il potere lo sanno gestire.Anche la cosi detta minoranza del PD è tutta una messa in scena per mascherare la dittatura renziana.Solo finto fumo ed alla fine Quando si tratta di votare, si rivelano renziani al 100%.In questo regime non ci sono i"CASINI" i "FINI" gli "ALFANO" i "VERDINI" ecc.Con l'aiuto del Compagno Napolitano hanno avuto il potere,e fatto tesoro delle cadute di Prodi , Dalema e Bersani,sicuramente non lo lasceranno più.

Palladino

Dom, 27/09/2015 - 17:35

grazie re giorgio.

Ritratto di DARDEGGIO

DARDEGGIO

Dom, 27/09/2015 - 17:35

Si sa: l'individuo di sinistra è MORFOLOGICAMENT INSULSO. Questo aspetto è strutturalmente all'origine di tutti i loro malesseri. Però mi sconcerta l'incredibile somiglianza che il BALDANZOSO ha con il Gioppino della mia foto. Stesso facciale, stessi occhi sbarrati da SPERSO NEL BOSCO: è sorprendente!

Ritratto di _alb_

_alb_

Dom, 27/09/2015 - 17:37

Caro direttore, se le è bevute anche lei per lungo tempo le panzane di Renzi. Ben alzato, ma è un pezzo che è giorno...

Dordolio

Dom, 27/09/2015 - 17:38

Bisogna che qualcuno spieghi a questo personaggio che ci siamo stufati di sentire menzogne urlate col megafono ogni tre per due. E i media devono smetterla di tenergli bordone amplificandole come fossero verità. Basta con le interviste in ginocchio, poi. Fino a poco tempo fa - gravissimo - gli over 45-50 senza lavoro erano fuori dei giochi. Ora addirittura - e me lo hanno spiegato i diretti interessati recentemente e nel dettaglio - già dopo i 29 anni di età hai chiuso... Quest'uomo mai eletto premier da nessuno deve tornare in Toscana e a coltivare i campi. Se lo sa fare.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 27/09/2015 - 17:40

e ringraziamo anche gli idioti di sinistra, che continuano a criticare berlusconi, oltre che a mettersi tutti a 90 gradi e in direzione della sinistra, per la... grazia comunista! :-)

eloi

Dom, 27/09/2015 - 17:42

ùquei9 parlamentari traditori dei loro elettori quasi sicuramente non sono stati pagati. Senza di loro il governo sarebbe affondato. Avranno ricevuta ol'assicurazine della eleggibilità lla prossima tornata elettorale nazionale od Europea. Fidarsi delle promesse di Renzi è proprio da bambini.

volp

Dom, 27/09/2015 - 17:46

Sappiamo Sallusti che la tua Italia e' quella di Berlusconi, dell'editto bulgaro, di Sclipoti e Di Gregorio, di Lavitola e delle oggetti e. Ecco questa non sarà' mai la nostra Italia, le altre sono tutte migliori della tua.

ilbarzo

Dom, 27/09/2015 - 17:48

Di tutto questo che stà accadendo adesso in Italia e nel governo,dobbiamo ringraziare soltanto quel rintronato deficente mentecatto di Napolitano.Che satana ser lo porti quanto prima.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 27/09/2015 - 17:51

Ma i giornali prendono ancora la "diaria parlamentare" ovvero le "elargizioni" gratis amore contribuentis? I traditori sono stati quelli nel 30% e passa di "renitenti al voto" nella passata tornata elettorale del 2013 che hanno imbrogliato prima se stessi e poi il resto dei loro concittadini lasciandoli immersi nell'ultimo infernale "girone dantesco" ... pure lui fiorentino ma l'hanno lasciato morire in esilio.

Royfree

Dom, 27/09/2015 - 17:59

Uno schifo del genere sarebbe potuto succedere solo in uno Stato profondamente corrotto e colluso o in qualche insignificante stato orientale o africano.

unosolo

Dom, 27/09/2015 - 18:02

purtroppo avviene anche questo , lo si evidenzia dal lassismo dei sindacati e come loro molti giornalisti specie quelli accreditati alla camera e senato imbavagliati, parte da soli è evidente, ma altri impossibilitati a fare domande , almeno è quel che appare almeno nelle interviste al PCM sono domande concordate quando le permette ma spesso conferenze senza contraddittorio e questo avviene anche al Nazareno cioè nessuno deve ostacolare il volere del capo , fine di poter esprimere obiezioni o domande scomode,.,.,.,ma siamo in democrazia ancora ?

Zizzigo

Dom, 27/09/2015 - 18:13

Gli abitanti di questo Paese che non vogliono sapere, sono serviti, hanno, comunque, gli occhi foderati e non sono capaci di leggere, ed anche se ne fossero capaci, non ci riuscirebbero... gli altri, le notizie, se le vanno a cercare e, quando e se le scoprono, ci rimangono male per ciò che è accaduto alla nostra "libera informazione". Ma, per ricostruire, occorre... e parrebbe che non ne abbiamo il coraggio.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 27/09/2015 - 18:14

Aggiungete, eletto da nessuno. Peccato che fino a non poco tempo fa B lo sosteneva indirettamente.

Accademico

Dom, 27/09/2015 - 18:18

spiace molto però vedere il Cavaliere del Lavoro Berlusconi, continuare a dare fiducia a un branco residuo... di quaquaraquà che non lo meritano. P.S. - Ho apostrofato volutamente "cav.del lav" Berlusconi, in quanto il titolo di "cdv" non è una onorificenza posticcia, di nessun valore, tipo "cavaliere dell'ordine al merito di non so che". Quella di "Cavaliere del Lavoro" è una nomina, una attestazione che viene conferita a chi per davvero si è particolarmente distinto nel mondo del Lavoro, con il Lavoro. Un titolo quindi non vagamente onorifico ma, come dicevo, un'attestazione di fatto che non puo' essere tolta in nessun caso. Anche perchè, togliendola... in realtà non si toglie un capso di niente: rimangono in piedi i dati di fatto che ne comportarono l'attribuzione. Per concludere: quanto mi vergogno di essere cittadino di un Paese di fedemilio!

Rinaldo Sorgenti

Dom, 27/09/2015 - 20:12

Ma come, i "venduti" li scoprono solo a Napoli? Ricordate la favola del Sen.re De Gregorio e l'azione in corso? Fantastica l'Italia, davvero!

Valvo Vittorio

Dom, 27/09/2015 - 20:54

La cultura catto-comunista squisitamente italiana è stata sempre nemica del popolo sovrano. Il fallimento del comunismo sovietico (dovuto per implosione) è la prova inderogabile di ciò. Le conseguenze politiche sono sotto gli occhi di tutti! Esiste un solo rimedio democratico rivelarli quotidianamente.

brownbigsteel1945

Dom, 27/09/2015 - 21:02

brownbigsteel1945 diceva buonanima di mio nonno " i comunisti godono solo tagliandoselo con la falce e piantandoselo nel didietro col martello "

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 27/09/2015 - 22:13

Più di 70 anni fa gli italiani erano un monoblocco in orbace, salvo alcuni allergici al tessuto, or ora che tutti possono manifestare, fino a quando?, la loro opinione e suffragare la loro scelta sono diventati degli autentici eunuchi, perlomeno illo tempore il condottiero apostrofava il suo popolo con un illuminante popolo pecorone, e quando c'è da prendere una decisione precisa e risolutiva delle tante problematiche di questa società all'"arlecchino" molti si fanno fuorviare dal mantra di certe cazziologie o dal chiacchiericcio del "volemose bene ... pur che te lo prendi ner de dietro". E meno male che la carta stampata pur se muta può far sentire la sua voce a chi sa "ascoltare fra le righe".

swiller

Lun, 28/09/2015 - 06:23

Avete sentito il discorso all'ONU non è possibile mandare in giro un simile somaro.

timba

Lun, 28/09/2015 - 09:47

Possibile che quando si fa notare il doppiopesismo della stampa di sinistra, si leggano commenti che si riferiscano alle "malefatte" del Berlusca? Qui l'articolo pone l'accento sul fatto che a quest'ultimo si contavano i peli che aveva sul culo (anche giustamente, visto il ruolo che ricopriva) e poi si tace su intrallazzi, imbrogli, scambi di favori ben ben più gravi. La storiaccia che sta emergendo sul padre di Renzi è uno schifo bello e buono. C'è chi nei suoi commenti continua a scrivere "pregiudicato" quando indica il Berlusca che è tale perché "non poteva non sapere". A questa gente chiedo: secondo voi Matteuccio, amministratore nell'azienda del padre, "poteva invece non sapere"? Solo questo. poi per il resto prendiamo pure il Berlusca e buttiamolo giù dalla torre. Ma smettiamola con questa incoerenza ridicola

Rossana Rossi

Lun, 28/09/2015 - 10:30

Asini rossi non sapete far altro che ragliare le vostre cretinate....Timba ha ragione ma voi col solo neurone che vi trovate non sapete fare ragionamenti coerenti e il pifferaio abusivo continua imperterrito a mostrarvi le stelle e a cacciarvi nelle stalle......asini svegliatevi!!!!!!

timba

Lun, 28/09/2015 - 11:56

Aggiungo. Premesso che su salto del fosso e cambio di casacca fanno tutti schifo sia a livello di ideali che a livello di "compravendita", anche in questo caso però mi chiedo: perché vengono sempre ricordati Scipolliti e De Gregorio (DUE casi) quando, dall'altra sponda, Renzuccio ha: epurato e sostituito da sera a mattina un intero gruppo che non la pensava più come lui (incluso il famoso commissario alla Spending Review da lui stesso nominato), inglobato/incamerato Alfaniani, Verdiniani, e chi più ne ha ne metta garantendo un posto/incarico sicuro a prescindere dalle capacità..., fatto piazza pulita in tutte le cariche di controllo statali (e non) mettendo uomini di sua fiducia. Chiedo: Popolo Arancione, Girotondini, Giornalisti, "se non ora quando"... dove siete?????? bleah..

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Lun, 28/09/2015 - 13:18

Quinto potere rosso. E' la stampa (di sinistra) bellezza!

Ritratto di Svevus

Svevus

Lun, 28/09/2015 - 15:22

E per rimanere nel tema : che dire della condanna di Giuliano Ferrara ed altri per aver pubblicato la lettera di...congedo al dr Marino da parte del numero uno del centro medico dell’Università di Pittsburgh (Jeffrey A. Romoff) ? Due pesi e due misure !

beale

Lun, 28/09/2015 - 16:16

è il motivo per cui il fascismo conquistò il potere. occorre rinunciare ai contributi all'editoria

Atlantico

Lun, 28/09/2015 - 17:48

Sallusti, una cosa non capisco: perchè non usa per quelli di oggi le stesse parole usate ai tempi per Scilipoti ? E dire che, ad oggi, non sono ancora usciti giri milionari, vero ?

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Lun, 28/09/2015 - 17:54

No, non è l'Italia di Renzi. E' l'Italia punto e basta. E' l'Italia dell'8 settembre, di Via Rasella, di piazzale Loreto. E' l'Italia dei bellaciao, dei codardi in divisa e fuggiaschi appena possibile. E' l'Italia che ha subito una carta/cost ridicola che consente ad un misirizzi di diventare PdC solo perché ha ricevuto degli applausi alla festa dell'Unità, la festa dei bellaciao. E' l'Italia che si scandalizza per un funerale frequentato in pompa magna da delinquenti a piede libero e si esalta a quelli di Berlinguer e Togliatti, gente corrotta dai rubli di Mosca sui quali han sempre evaso le tasse, che stringeva le mani di Stalin e Pol Pot, che rifiuta la cittadinanza italiana, e che durante la guerra fredda faceva tifo per i nemici del nostro paese. E' quest l'Italia.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Lun, 28/09/2015 - 18:45

@volp 17:46....la tua Italia è invece quella delle elemosine, delle tasse, dei clandestini, dei disoccupati, degli esodati, dei delinquenti importati, dell'aumento del debito pubblico, che ci hanno regalato e ci stanno regalando Monti, Letta, RenzAlfano e i grillini-comici allo sbaraglio. Unica, reale opposizione alle politiche demenziali della falsa Europa-unita la fa Salvini.

Ritratto di Svevus

Svevus

Lun, 28/09/2015 - 18:50

IL problema è anche la magistratura ormai schierata perinde ac cadaver sulle posizioni dell' ex(?)partito comunista. Se un giornalista si azzarda a dire un aprola viene subito preso di mira e massacrato. Ricordo per tutti il caso Marino e la lettera del numero uno del centro medico dell’Università di Pittsburgh (Jeffrey A. Romoff) e quel che costò a Giuliano Ferrara semplicemente riportare una lettera !

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 28/09/2015 - 20:31

La cosa più comica è che si son messo il bavaglio anche alcuni talk-show e, soprattutto, un Tg di Mediaset, di cui padroni sono i Berlusconi. Parlo del TG5, che prende ogni qualvolta lo spunto, ad ogni notizia politica, per osannare la figura di Renzi. E lo fa vedere parlottando di qua e poi di là e poi ancora dall'altra parte. E così continuando, fino a riempire il tg solo di minchiate politiche alla Renzi appunto. Difatti da un bel po' di tempo lo salto a piè pari quel programma tanto è nauseante.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mar, 29/09/2015 - 08:48

Parole sante, carissimo INGVDI.

antipifferaio

Mar, 29/09/2015 - 12:46

Caro Direttore la frizione che c'è tra la vita reale, quella vissuta nel quotidiano, e la reltà giornalistica sta generando un calore sempre crescente. Come Lei sa finchè la temperatura si mantiene entro certi limiti è sopportabile. Ma superato il limite chissà. Purtroppo questo governo del pd è esattamente il vero volto del neo-autoritarismo di stampo tedesco. La storia ricorderà Renzi come un aspirante dittatore. Ebbene si, aspirante in quanto non ne ha per niente la stoffa: i populisti parlano alla pancia della gente mentre lui parla solo a quella delle banche e della finanza impoverendo la classa medio-bassa, motivo per cui non ha futuro.

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Mer, 30/09/2015 - 08:29

La DC è di fatto resuscitata, Renzi ha compiuto l'opera "meritoria" di far morire i comunisti da democristiani. Aveva ragione Pintor quando scriveva sul Manifesto che "la sinistra italiana che conosciamo è morta. Non lo ammettiamo perché si apre un vuoto che la vita politica quotidiana non ammette", si starà rigirando nella tomba, poveraccio. Quel che più diverte è che i compagni elettori non se ne sono ancora accorti, il PD renziano è diventato la ex-destra del paese, mutuandone i peggiori difetti, insabbiamenti e porti delle nebbie in primis. Lo è diventato a tal punto che il fenomeno è ormai irreversibile, che Renzi resti o meno al potere sarà del tutto indifferente.

vince50_19

Mer, 30/09/2015 - 08:37

Quando mise in atto, secondo la sx, simili proponimenti Silvio è stato un vergognoso attentato alle libertà sancite costituzionalmente, ora è stata ridotta solo ad un'attività di disturbo del "radioso cammimo" del wannabe inchinato alla cellulitica, all'abbronzato e come tale va "REPRESSA"! Insomma l'Ovra rossa nascente.. Manica di pagliacci.

david71

Mer, 30/09/2015 - 09:40

....e dal surreale al grottesco....

robytopy

Mer, 30/09/2015 - 11:46

grande spina65, con quel -pappagallo- è stato fin troppo educato.

aitanhouse

Mer, 30/09/2015 - 15:25

qui si continua solo a lamentarsi, tutti hanno qualcosa da criticare ,ma poi? poi sembrano tutti d'accordo a lasciare il potere nelle mani di un partito di lecchini e sbandati tenuti insieme solo da quel mare di promesse sottobanco. Saremmo curiosi di conoscere cosa è stato promesso a quei senatori per convincerli ad alzare le chiappe dalle poltrone; non è possibile che tutti siano abboccati alla promessa della sistemazione nella nuova camera, troppo furbi per caderci....