Napoli, dava soldi a chi votava alle primarie. Ora il Pd lo candida

Antonio Borriello, finito al centro dello scandalo per l'euro dato a un elettore nelle primarie di Napoli, ricandidato al consiglio comunale

Il suo nome balzò all'onore delle cronache in occasione delle primarie del Pd a Napoli. In un video-scoop pubblicato da Fanpage si vedeva un uomo che, all'esterno dei seggi, dava un euro a uno degli elettori. Il caso destò scalpore ma, alla fine, la commissione di garanzia del Pd provinciale archiviò la sua sua posizione. Nulla di grave, insomma. Tanto che oggi quella stessa persona si ritrova in lista per il consiglio comunale di Napoli. Stiamo parlando di Antonio Borriello, consigliere comunale uscente e prontamente ricandidato dal suo partito.

L'imbarazzante posizione di Borriello fu archiviata perché la commissione di garanzia ritenne legittimo "prestare a un amico di lunga data un euro che in quel momento non aveva con sé, per consentire alla moglie di votare". Ma è doveroso precisare che Borriello non era l'unico scovato a distribuire monete agli elettori.

Ex bassoliniano di ferro, in queste primarie Borriello dapprima aveva firmato a sostegno della candidatura di Bassolino, salvo poi cambiare idea a favore della renziana Valeria Valente. "L’ho fatto - raccontò subito dopo lo scandalo - per non essere scortese come partito. Faceva freddo, erano venuti lì, non avevano l’euro e così gliel’ho dato io, ma l’ho fatto davanti a tutti, mica di nascosto". Ovviamente finì a tarallucci e vino. Anche se qualcuno, nello stesso Pd, aveva detto chiaramente che si trattava di una cosa molto grave. Il segretario del Pd di Napoli, Venanzio Carpentieri, disse che si era trattato "di episodi da condannare senza mezzi termini", anche se poi corresse il tiro sottolineando che, essendo "casi isolati", non avevano influito sulla regolarità complessiva del voto. Alla fine Bassolino fu sconfitto per una manciata di voti (452 voti su oltre trentamila).

In un post su Facebook Antonio Bassolino manifesta il proprio sdegno: "Nelle liste Pd a Napoli sono stati candidati quelli che davano soldi fuori ai seggi: una vergogna".

Il video dello scandalo (guarda).

Commenti

Kimjonhung

Sab, 07/05/2016 - 14:28

Ma ci mancherebbe altro : se la e' guadagnata egreggiamente la candidatura . Vuoi non avere di fianco una persona di siffatta lealta'

blackindustry

Sab, 07/05/2016 - 14:31

E che notizia e'? E' ovvio che tale genere di persona venga candidata da tale genere di partito politico...

il sorpasso

Sab, 07/05/2016 - 14:35

Tutta brava gente questi del PD e di recente ogni giorno ne abbiamo la conferma.

Ritratto di ..NoBalls.

..NoBalls.

Sab, 07/05/2016 - 14:42

un vero DEL

Una-mattina-mi-...

Sab, 07/05/2016 - 14:48

MI PARE CHE CI STA, per il principio della proporzionalità: per dire, se in più alto ti offrono, che so, ad esempio 80 euro, alle comunali 1 euro pare congruo.

vince50_19

Sab, 07/05/2016 - 14:57

Premio "produzione"..

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Sab, 07/05/2016 - 15:01

... non se ne salva uno, una cesta piena di lumache tutti uguali!! L'acido desossiribonucleico(DNA)che contiene le informazioni genetiche del pd come puo sgarrare! UNO SCHIFO!

elio2

Sab, 07/05/2016 - 15:08

Per far finta di decidere con le primarie, dove il vincitore era sempre già deciso dal Comintern almeno 3 mesi prima, servivano 2€, mentre per iscriversi al partito basta solo un euro, ed è normale, sono tutti indagati, ai domiciliari oppure direttamente in galera, ci vorrà pure qualcuno che pertecipi a stè benedette riunioni.

pastello

Sab, 07/05/2016 - 15:14

Per cause di forza maggiore giorno dopo giorno diminuiscono i professionisti. Non rimane che ricorrere ai " pulcini".

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 07/05/2016 - 15:24

E' logico, il cumpariello se lo è ampiamente meritato,avendo dimostrato di poter stare a pieno titolo nel pd!

Cheyenne

Sab, 07/05/2016 - 15:35

ma certo uno che si piglia un euro a persona non è considerato ladrone dal pd visto che mediamente si fregano milioni di euro

Ritratto di acroby

acroby

Sab, 07/05/2016 - 15:58

E vi stupite ancora? Ormai l'Italia funziona così. Mazzette, inciuci, nepotismi, favoritismi. Roba da terzo o quarto mondo. Infatti ormai siamo la periferia del nord africa.

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 07/05/2016 - 16:07

COSA LOROOO È!!!!! Se vedum.

Trifus

Sab, 07/05/2016 - 16:26

Certo che se uno si vende per un euro è bene che stia nel PD. Non oso immaginare cosa farebbe se fosse messo di fronte a centinaia di migliaia di "euri". Io ho ricevuto ottanta (80) volte di più, sono un beneficiario degli ottanta euro, ma Renzi non l'ho votato lo stesso. Pertanto sono ottanta volte più incorruttibile di chi vota PD. Modestamente.

FRANZJOSEFVONOS...

Sab, 07/05/2016 - 16:54

VOTI COMPRATI, E IN QUESTO CASO NON C'E' PIU' PROVA DI UNA TELECAMERA CHE VI HA SPUTTANATO, CORRUZIONE NON E' ALTRO CHE CONFERMA ARRESTI INCHIESTE E GUAI CHE AVETE CON LA LEGGE. FINALMENTE AVETE FINITO DI DIRE CHE SIETE IL PARITO DEGLI ONESTI. SI QUANDO DORMITE.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 07/05/2016 - 17:20

sappiamo di che pasta è fatta il PD.Se tutti lo sapessero non lo voterebbero..

Ritratto di marione1944

marione1944

Sab, 07/05/2016 - 17:31

A parte il fatto che per Napoli è cosa normale pagare qualcuno, ma questa volta è qualcuno del partito dei dementi che compra voti. Magistrati dove siete? Forse alla partita? Naturalmente la commissione di garanzia del partito dei dementi archivia, che cosa poteva fare? Solo tarallicci e vino.

nonnoaldo

Sab, 07/05/2016 - 18:02

Beh, cosa c'è di strano, lui dà un euro, il suo capetto rignanese invece ne elargisce 80 (nostri).

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Sab, 07/05/2016 - 18:03

1 euro ad ogni elettore? a parte il commento verso quei pezzenti che si lasciano convincere a votare un partito per soldi (oltretutto riconfermo che sono dei pezzenti anche perchè votano un partito di mxxxa come il p.d.) per quest'individuo è un investimento, col tempo conta di riprenderseli leggermente (sic!) maggiorati. attenti alle tasche!!!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Sab, 07/05/2016 - 18:13

Per questa gentaglia sinistra, è normale fare dei brogli, anzi dare dei soldi od una scala per un voto rientra nelle pratiche di sinistra e mafiose. Tutto regolare per magistratura democratica e per i delinquenti.

Trinky

Sab, 07/05/2016 - 18:14

1 euro? però, che accattone! con quello che ruba il pd almeno 2 o 3 euro poteva darli.....

Gasparesesto

Sab, 07/05/2016 - 18:28

Da Renzi a De Luca . . mi spiegate perchè fanno parte del Partito Deiladri ?

flip

Sab, 07/05/2016 - 18:32

come li rimedia i soldi? chi glieli da? o ne ha tanti (rubati)? o qualche Pirla Disgraziato sponsorizza.

Ritratto di francesco.finali

francesco.finali

Sab, 07/05/2016 - 19:08

ma si, siamo alle solite. Ladri, falsi e disonesti sono e ladri, falsi e disonesti rimangono.

pastello

Sab, 07/05/2016 - 19:22

Un euro? I cattocomunisti napoletani pensano con nostalgia ad Achille Lauro....

Finalmente

Sab, 07/05/2016 - 20:13

se venisse eletto potrebbe essere un vantaggio, non ci sarebbe bisogno di controllarlo per mesi aspettando che commetta un reato, questo dopo 5 minuti è già da manette.... ma che bella gente che circola con la sinistra

Aegnor

Sab, 07/05/2016 - 21:36

Per avere la candidatura doveva dimostrare sul campo di meritarla

pastello

Sab, 07/05/2016 - 23:07

Lauro regalava scarpe. Se tornasse e aderisse al PD lo candiderebbero al quirinale.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 07/05/2016 - 23:21

Cosa volete che sia pagare un misero euro per avere il voto? C'È UN TIZIO ABUSIVO AL GOVERNO CHE NE PAGA 800 ED ANCHE 500 AI DICIOTTENNI PER AVERE VOTI.

Ritratto di luigin54

luigin54

Dom, 08/05/2016 - 06:24

E' o non è il partito degli (DI)onesti ???????

vale.1958

Dom, 08/05/2016 - 07:10

Altroche se aveva ragione Davigo quelli del Pd hanno smesso solo di vergognarsi non di rubare.Renzi e la sua banda di dilettanti vogliono solo il potere a tutti i costi e con qualunque mezzo.Degli italiani che si stanno impoverendo sempre di piu' non gliene fotte un caxxo!

Duka

Dom, 08/05/2016 - 07:38

NON è una novità che per aver credito e fare carriera nei partiti comunisti comunque siano le sigle occorre essere: Manipolatori esperti, Imbroglioni, Pataccari, Truffatori ecc. Tiratene fuori uno, uno solo, che non viva da nababbo senza nulla fare. Il più disgraziato tra loro intasca un vitalizio di EU.6000/mese

semelor

Dom, 08/05/2016 - 08:20

I napoletani devo accettare con umiltà le critiche che gli vengono fatte, cito Leopardi " lazzaroni e pulcinelli nobili e plebei, tutti ladri e bifolchi, degnissimi di spagnuoli e di forche" purtroppo in questo caso è vero.

lento

Dom, 08/05/2016 - 08:33

Mi hanno sempre pagato fuori ai seggi ,ogni volta sempre piu' soldi....Questa volta voglio 1000 euro ho venti voti da distribuire ...Fatevi avanti il primo prende tutto !!Basta una email...ciao.

Trinky

Dom, 08/05/2016 - 09:42

Guardate che la Caritas a questi paga assicurazione auto, affitto, bollette dicendo che serve per farli lavorare. Peccato che alla domanda: quanti sono gli italiani a cui fate questa cosa non rispondono!