Napolitano e i raid in Libia Il silenzio del complice rosso

Su pressione di Sarkozy spinse per l'intervento italiano insieme alla Francia. Un danno a Cavaliere e aziende

Roma - Ora che una parola sarebbe necessaria ancor più che gradita il presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano, tace. Eppure in questi mesi e in questi giorni lui, che dopodomani presiederà il nuovo Senato in quanto componente anziano, ha favellato dispensando suggerimenti al suo successore. Ora che Nicolas Sarkozy è gardé à vue lui, che con l'Eliseo ebbe molto più di un abboccamento in quel tragico 2011, non lascia spirare nemmeno un fiato.

Eppure Giorgio Napolitano ebbe un ruolo preponderante nella decisione italiana di supportare la coalizione Nato che eliminò Muhammar Gheddafi sette anni fa facendo piombare l'intera Libia nel caos. Quella stessa Libia che finanziò la campagna presidenziale di Sarkozy. Sui social ieri molti chiedevano all'ex presidente di spiegare, di motivare o, per lo meno, di fornire un dettaglio. Tra questi Francesco Storace che su Twitter ha scritto: «Nessuno che chieda scusa per i bombardamenti in Libia. Tangenti e guerra contro la sovranità nazionale».

Nella biografia del Cavaliere scritta da Alan Friedman è lo stesso Berlusconi a evidenziare che Napolitano «continuava a insistere che dovessimo allinearci con gli altri in Europa», e che quindi la decisione era già presa, facendo pesare il suo ruolo di capo delle Forze armate. Interpretazione confermata al Giornale dall'ex presidente del Senato, Renato Schifani, che sottolineò come a marzo 2011, Napolitano convocò un vertice riservato durante l'intervallo del Nabucco all'Opera di Roma, in cui rappresentò l'ultimatum di Sarkozy sulla partecipazione all'intervento in Libia sotto l'egida della Nato. «L'Italia non può rimanere fuori», disse Napolitano secondo Schifani.

Nel 2016 il presidente Usa, Barack Obama, dichiarò di essersi pentito di quell'operazione cui lo spinsero tanto il segretario di Stato, Hillary Clinton, quanto gli alleati Sarkozy e Cameron (ex premier britannico). Sarkozy «voleva vantarsi di tutti gli aerei abbattuti, nonostante il fatto che avessimo distrutto noi tutte le difese aeree», affermò Obama.

Il riluttante Berlusconi, che aveva firmato un trattato di amicizia con la Libia con il quale si poneva un argine all'immigrazione clandestina, fu costretto a venir meno alla parola e a concedere le basi per i bombardamenti. Napolitano ancor oggi non spiega. Eppure la crisi libica rappresentò il secondo tassello decisivo per completare il puzzle della demolizione del Cavaliere. Il primo fu la scissione di Gianfranco Fini, «sponsorizzata» dal Quirinale per indebolire l'ampia maggioranza del Pdl. Il secondo fu l'utilizzo del ruolo di capo supremo delle Forze armate per costringere il presidente del Consiglio a cambiare, su pressione di Sarkozy, la politica estera sulla Libia danneggiando anche gli interessi delle aziende italiane lì impegnate. Il terzo e decisivo è noto: durante la speculazione anti-italiana sullo spread, l'allora capo dello Stato si accordò all'asse Sarkozy-Merkel per defenestrare il premier e insediare il governo Monti, cioè il «maresciallo Petain» targato Bruxelles. È notorio, infatti, che il Cav fosse restio ad assecondare i diktat di Berlino e di Parigi. Il silenzio di oggi, forse, vale più di tante parole.

Commenti

Morion

Mer, 21/03/2018 - 08:35

Queste cose le sapevate anche quando Berlusconi e la sua ciurma lo implorò a ricandidarsi, Brunetta lo definì il più grande presidente di ogni tempo tessendo un pubblico elogio che manco in corti inglesi, oppure le avete scoperte adesso. Forse il complice rosso, in alcune occasioni, vi ha fatto molto comodo. Siete dei campioni di coerenza, correttezza, ma soprattutto di veritiera informazione!

Giorgio5819

Mer, 21/03/2018 - 08:35

Certi farabutti saranno presto giudicati dalla storia.

arkangel72

Mer, 21/03/2018 - 08:42

Non è in discussione il fatto che Napolitano si sia venduto a Sarkozy, questo ormai è assodato dai fatti. Semmai c'è da chiedersi per quanto si è venduto!!

un_infiltrato

Mer, 21/03/2018 - 08:43

Alto tradimento.

vykort

Mer, 21/03/2018 - 08:55

Ma quest´uomo non puo´ essere giudicato per alto tradimento? Quanto ai senatori a vita, sono un´anomalia da correggere.

MOSTARDELLIS

Mer, 21/03/2018 - 08:57

".... un vertice riservato durante l'intervallo del Nabucco all'Opera di Roma...": cose da pazzi. Sembra un film americano, ma è la pura verità. Tuttavia la faccenda del finanziamento di Gheddafi a Sarkosy era di dominio pubblico, ma soltanto oggi si è mossa la magistratura francese. Si spera che avvenga lo stesso con Napolitano, che tutti sanno come andarono le cose, ma mani nessuno gli ha mosso la minima accusa, nemmeno i partiti di centrodestra, che avrebbero dovuto denunciarlo.

Mogambo

Mer, 21/03/2018 - 08:58

Tutta fuffa, se il Cav non era d'accordo, avrebbe dovuto dimettersi, cosi lasciava la patata bollente in mano al vecchiaccio malefico, che, certamente proseguendo la sua condotta criminale ed immorale, gli sarebbe rimasto a suo scorno, il marchio d'infamia per l'eternità, a lui e ai suoi discendenti.

flip

Mer, 21/03/2018 - 08:58

s questo punto napolitano è correo e forse istigatore e marionettista (come sua abitudine). arrestate anche lui e lasciatelo in galera. l'eventuale processo tra 10-15 anni

fedeverità

Mer, 21/03/2018 - 09:21

Arrestatelo come TRADITORE della Patria!

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 21/03/2018 - 09:31

Napolitano, il disastro Italia.

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 21/03/2018 - 09:40

due parole sole: CHE SCHIFO!

vincenzo

Mer, 21/03/2018 - 09:47

In Francia la Giustizia funziona!Se funzionasse anche in Italia,il Gran Farabutto rosso andrebbe arrestato!

il sorpasso

Mer, 21/03/2018 - 09:49

Complimenti Presidente.....e tutti i mesi incassa fior di quattrini pagati da noi italiani, grazie grazie spero nella Giustizia Divina e non aggiungo altro!

Duka

Mer, 21/03/2018 - 09:59

QUESTO SE LA CAVERA' DI SICURO !!!

Giorgio Colomba

Mer, 21/03/2018 - 10:09

Per colui che tessette l'apologia dei carri armati sovietici a Budapest, il sangue non basta mai: quello fisico dei libici e quello politico del Cavaliere.

roberto del stabile

Mer, 21/03/2018 - 10:15

il detto e' QUANDO LA M..A SALE SUL SCAGNO O FA PUZZA O FA DANNO.IN QUESTO CASO HA FATTO TUTTE E DUE LE COSE.

d_amod1

Mer, 21/03/2018 - 10:29

Se qualcuno crede che succedendo q.sa di analogo oggi si farà diversamente da allora, non ha capito il problema della sovranità. Gli orrori degli USA si acconsentono e poi si tacciono.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mer, 21/03/2018 - 10:32

X Morion,menti sapendo di mentire,sappiamo tutti cosa è successo.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 21/03/2018 - 10:37

Che questo sia un criminale non c'è dubbio visto cosa ha fatto. Che poi B e i suoi consiglieri scalzacani l'abbiano rieletto tirandosi la mazza addosso è un altra certezza.

Ritratto di buffarini

buffarini

Mer, 21/03/2018 - 10:38

E' un vecchio comunista.

Jon

Mer, 21/03/2018 - 10:40

Arresto immediato e verifca ove abbia tramato e infranto la nostra Costutuzione.. Fascista, comunista, golpista e traditore emerito dei governi Italiani...Cancellazione della indennita', vitalizi e pensioni. Risarcisca i danni agli Italiani ed ai Libici..

giovanni235

Mer, 21/03/2018 - 10:42

Oggetto:Giorgio Napolitano. Se non c'è prescrizione per i criminali di guerra nazisti,perchè deve esserci per i parimenti criminali di guerra comunisti???

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Mer, 21/03/2018 - 10:48

A questo TRADITORE della PATRIA andrebbero sequestrati tutti i beni. E mandato in SIBERIA a squagliare il ghiaccio.

Ritratto di cic

cic

Mer, 21/03/2018 - 10:50

Complice ed artefice delle più grandi sciagure degli ultimi anni ricompare sempre lui, Napolitano. Adesso magari salta pure fuori che avrebbe (con il condizionale) indotto Fini a uscire dal PDL minacciandolo o comperandolo con qualcosa (?) il che rappresenterebbe una spiegazione più semplice del quadro che ha rappresentato la fine di Berlusconi, delle scelte incredibili (girare le spalle a Gheddafi) etc. Quanti vantaggi sarebbero derivati da un'opposizione dell'Italia ai bombardamenti sulla Libia? Avremmo ottenuto petrolio ai prezzi più bassi e appalti per la ricostruzione del paese, in cambio di un rimborso che sarebbe stato versato direttamente nelle tasche delle imprese italiane. E avremmo fermato l'immigrazione e l'ISIS. Ma in Italia l' "alto tradimento" non esiste??

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 21/03/2018 - 10:53

l' emerito?? un volgare presuntuoso dall' aria innocente che ha rovinato l' italia ed anche l' europa destabilizzando di fatto tutto il mediterraneo: inutile dunque parlare di speranze primaverili quando le sue primavere si sono rivelate per quel che sono: tragedie per intere nazioni che dopo anni di lotte intestine e di guerre civili non trovano pace se non con la morte. Eppure non si vergogna del male che ha fatto!

fenix1655

Mer, 21/03/2018 - 10:54

Che Napolitano abbia venduto l'Italia pur di ottenere i suoi scopi e sia responsabile delle peggiori nefandezze dall'avvento della repubblica nessuno penso abbia ormai alcun dubbio. Quando la storia potranno scriverla giornalisti e storici onesti e non venduti, allora sapremo anche i dettagli. Domandiamoci comunque perché il bel Napolitano sia stato eletto due volte e perché il Berlusconi si sia fatto cacciare senza batter ciglio nel 2011 e perché nessuno abbia veramente voglia di far luce su tutta la storia compreso il Berlusconi stesso.

antiom

Mer, 21/03/2018 - 10:55

Morion, forse lei non ricorda e consideri che si era in una situazione di stallo istituzionale, per la quale sia stato conseguenziale favorire una persona sgradita e schifata dai più. In seguito abbiamo visto di cosa è stato capace questo losco figuro, che ancora presenzia e "comanda".

hectorre

Mer, 21/03/2018 - 10:55

Morion, hanno scelto re giorgio perchè doveva restare solo uno o due anni e lasciare alla sinistra la scelta di un'altro presidente con mandato pieno non era la soluzione migliore!!....questo individuo in una qualsiasi democrazia sarebbe alla sbarra per alto tradimento e non da ora ma a partire dagli anni 50......come disse un giornalista di sinistra,quindi più attendibile....napolitano ha una visione distorta della democrazia....questa è l'italia sinistra, da scalfaro a napolitano....sempre graziati da una magistratura amica

Mborsa

Mer, 21/03/2018 - 10:57

Mettiamo in fila le date: scissione di Fini estate 2010; bombardamenti in Libia 03/2011; lettera Draghi-Trichet 07/2011; spread oltre 500 pb 09/2011; Sarkosy e Merkel ridono a Nizza 10/2011; dimissioni governo 11/2011. Se guardiamo i giornali del periodo troviamo metà ceto politico a dare addosso a B. e a dare "ragione" ai leaders stranieri. E' difficile sfuggire al sospetto di una manovra esterna con il concorso attivo di istituzioni italiane e di opinion's makers locali.

Ritratto di adl

adl

Mer, 21/03/2018 - 11:01

Il Sarkozio, ha preso i 5 milioni di finanziamenti che non avrebbe mai restituito, ed ha ricambiato con le bombe il suo benefattore Gheddafi, il miglior migliorista della razza Comunista,IL COMUNISTA RE, lo ha aiutato nel piano di tradimento criminale, ed il Cav. purtroppo non ebbe la forza di DIRE NO. IL PANTALONE ITALIANO HA PAGATO, PAGA E PAGHERA' PER LE CONSEGUENZE NEFASTE DELLA DEVASTAZIONE DELLA LIBIA, ce lo chiede il figlio del demonio "OTAN UE".

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 21/03/2018 - 11:04

Personaggio vile.!!!!!!

maryforever

Mer, 21/03/2018 - 11:08

TOGLIETE IL RICCO VITALIZIO A QUESTO TRADITORE.

jaguar

Mer, 21/03/2018 - 11:10

E meno male che sta in silenzio, di sproloqui ne ha detti abbastanza.

piardasarda

Mer, 21/03/2018 - 11:11

traditore della patria

flip

Mer, 21/03/2018 - 11:16

sono fuori tema. ma napolitano è pericolosissimo è un serpente infido (abita anche in via dei serpenti....). mette il naso dappertutto. anche nell'assegnazione del prossimo nuovo governo.

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Mer, 21/03/2018 - 11:18

quanto fa schifo quest'uomo. quanti danni ha arrecato al paese. quello che gli auguro mi porterebbe via mezza giornata di tempo, ora che finisco di digitare le maledizioni, non voglio perdere un solo secondo in più per un essere così ignobile.

Rossana Rossi

Mer, 21/03/2018 - 11:23

Questo figuro che purtroppo non schiatta mai è all'origine di tutti i nostri guai.

steacanessa

Mer, 21/03/2018 - 11:29

Il maledetto continua vergognosamente a presentarsi a tutte le manifestazioni e a dire le sue belinate in ogni occasione. Quando si accontenterà dei danni arrecati a tutti noi? Spero proprio che ci sia l’inferno!

michettone

Mer, 21/03/2018 - 11:30

CHE SIANO BENEDETTI IN ETERNO QUESTI COMUNISTI CHE SONO STATI, SONO E SARANNO, PERFINO SOTTO TERRA! Le loro azioni, certamente COMPRENSIBILI, hanno tolto dalla faccia della terra, massacrandoli, milioni e milioni di persone innocenti, ma, poverini, erano senza soldi e senza scarpe, quindi, vanno capiti, perdonati e BENEDETTI! Se poi, hanno scatenato guerre, invasioni di neri africani sul suolo Italiano, perdite di aziende ed abbattimento del valore di qualsiasi avere degli...ALTRI, chissenefrega! Loro, i COMUNISTI, oggi, si sono GUADAGNATI il TOZZO DI PANE, con il quale sfamano se stessi, i loro figli, nipoti e pronipoti, tanto agli ALTRI, non occorrono! Quelli, gli ALTRI, sono già morti....

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Mer, 21/03/2018 - 11:31

" non lascia spirare nemmeno un fiato" è ora che smetta definitivamente.

castagna

Mer, 21/03/2018 - 11:32

Per l'ex presidente francese e'arrivata una goduria mettendolo (forse) nelle patrie galere. Ha fatto di tutto per togliere gli interessi italiani dalla Libia. Il berlusca qualcosa di buono l'ha fatta tenendosi stretto gheddafi. Avevamo petrolio e gas a volonta". Questo blitz avallato dall'allora capo dello stato italiano quale presidente delle forze armate tale giorgio napolitano, che il mondo spero dimentichera" a breve. Spero che il magistrato che indaga su monsieur sarkozy lo Buti in galera e butti le chiavi, alla faccia del sorrisino ironico che fece con Angelina.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 21/03/2018 - 11:35

a proposito di francia, voi de il giornale, che siete (quasi)sempre attenti alle notizie di fatti contro l'italia, non ci avete mai pubblicato( oppure a me è sfuggito) articoli sugli "accordi bilaterali tra italia e francia" (caen) accordi fatti dal pd e da gentilone per svendere alcuni tratti di acque territoriali italiane alla francia(i soldi ricavati dove sarebbero andati?

jaguar

Mer, 21/03/2018 - 11:39

Ormai ha già sproloquiato abbastanza, per cui il suo attuale silenzio è bene accolto da tutti.

dona

Mer, 21/03/2018 - 11:42

avrà tradito per 30 denari????

Ritratto di gian td5

gian td5

Mer, 21/03/2018 - 11:58

Sottomettendosi ai voleri di Napolitano Berlusconi ha tradito i suoi elettori e si è comportato in maniera disonesta con Gheddafi.

carpa1

Mer, 21/03/2018 - 12:00

@Morion. Vero, l'emerito (lasciamo perdere di che cosa) è stato rieletto anche con voti di FI. Si dovrebbe essere però un po' più coerenti nel riconoscere che, senza quelli, avremmo avuto un altro anche peggio (certo Rodotà, Rodotà, Rodotà, ... la ricordiamo bene la pagliacciata dei 5 stalle). Detto ciò, nulla toglie alle verità esposte dal giornalista e che tutti ormai conoscono, inclusi coloro che preferirebbero non doverle riconoscere.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 21/03/2018 - 12:13

e' sufficente un alito di vento per portare alla luce il marcio putrescente di cui e' composto. immagino cosa potrebbe affiorare se, un domani, fosse posto sotto inchiesta per un qualsiasi misfatto a lui connesso. Ma non ne sare stupito perche' lui, il comunismo, lo incarna davvero e come tutti i comunisti riesce a giustificare ogni nefandezza. poco importa se ha applaudito ai carri armati sovietici che schiacciavano la liberta' nell'Europa dell'Est. Noi lo abbiamo elevato a Presidente della Repubblica, senza vergogna.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 21/03/2018 - 12:23

dona Mer, 21/03/2018 - 11:42,sììì ma con la rivalutazione monetaria di 2000 anni!!! :-(

Happy1937

Mer, 21/03/2018 - 12:46

Il grillo parlante, sempre pronto a dispensare il suo non richiesto pensiero, grande sostenitore del"fraterno intervento" dell'Armata Rossa a Budapest e amico per la pelle di Sarkosi per conto del quale obbligo`l'Italia a intervenire in Libia, sembra aver perso la favella. Sempre storicamente al lavoro per conto dei nemici dell'Italia!

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 21/03/2018 - 12:55

L'Italia e gli Italiani si ricorderanno di questo figuro traditore della Patria.

lawless

Mer, 21/03/2018 - 13:00

chi viene indottrinato dal KGB subisce il lavaggio del cervello in modo perenne, commettere tradimenti e manipolare il popolo fa parte dell'"addestramento" ricevuto.

Ritratto di dlux

dlux

Mer, 21/03/2018 - 13:01

Prima o poi tutta la verità verrà a galla, non solo per la questione libica ma anche e, direi, soprattutto per la questione interna nazionale con l'opera non proprio cristallina (se non fraudolenta e/o criminale) di questo soggetto prima, durante e dopo la caduta del governo Berlusconi nel 2011. Aspetto con ansia la costituzione di un'apposita commissione (composta da gente seria e non compromessa coi sinistri) e che possibilmente sfoci in un'accusa per alto tradimento per lui e per i vari soldatini esecutori.

Razdecaz

Mer, 21/03/2018 - 13:02

Aveva ragione Berlusconi che trattava con Gheddafi. Era migliore (per noi e per loro) avere un governo col pugno di ferro ai nostri confini che una parvenza di democrazia (poi trasformatasi in una macelleria islamica). Colpa di sarkozy, merkel, re giorgio, inghilterra e company, per la loro guerra dissennata a Gheddafi. Il miglior presidente in assoluto è stato Cossiga. napolitano è stato il peggiore in assoluto, senza ombra di dubbio. Persino peggio di pertini, con scandali allegati, è stato più degno di questo. Ovviamente il tale rispecchia i tempi. In una spelonca di ladri uno onesto viene pestato. napolitano è stato il peggior presidente della repubblica delle banane. Non che gli altri abbiano brillato...ma questo filo sovietico ha fatto veramente schifo.

manente

Mer, 21/03/2018 - 13:10

Se Saif al-Islam Gheddafi, figlio del colonnello trucidato dagli "esportatori di democrazia" per mezzo del terrorismo, dovesse arrivare al potere in Libia, è probabile che per Sarkozy, Napolitano e gli altri servi delle lobby anglo-sioniste possa finalmente arrivare il giorno in cui pagano per i loro crimini contro il popolo libico e quello italiano !!!

filder

Mer, 21/03/2018 - 13:11

Dall'espressione del viso sulla foto pubblicata dell'omuncolo in oggetto, ho la viva senmsazione che soffre di una grave patologia di emorroide, lo consiglierei al più presto di una adeguata cura e molto riposo.

Andrea Balzarotti

Mer, 21/03/2018 - 13:12

ecco perchè non bisogna mai prestare soldi a nessuno... da sempre i debitori chiudono il loro debito eliminando il creditore... e spesso non lo fanno da soli ma si trovano anche dei sicari delinquenti che li aiutano per 30 denari o anche meno

abocca55

Mer, 21/03/2018 - 13:24

Che tristezza!

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Mer, 21/03/2018 - 13:26

E poi hanno il coraggio di vantarsi antifascisti,non ho parole per......

Scirocco

Mer, 21/03/2018 - 13:30

Spero che questo emerito presidente sia giudicato per altro tradimento anche se purtroppo non farebbe un giorno di galera per raggiunti limiti di età. Comunque sarebbe interessante sapere per quanti denari si è venduto a Sarkozy e alla Merkel.

Giorgio5819

Mer, 21/03/2018 - 13:45

Questa blatta è un comunista stalinista... serve altro per capire chi è ?

gedeone@libero.it

Mer, 21/03/2018 - 13:53

Secondo voi Dante in quale girone dell'Inferno lo metterebbe?

Razdecaz

Mer, 21/03/2018 - 13:55

E tutti i sinistrati favorevoli alla guerra contro Gheddafi ??? Nessuno si scusa ??? Guardate cosa avete prodotto malefici sinistrati, l'invasione di massa di clandestini è tutta colpa vostra !!!! Dovete chiedere scusa a Berlusconi e a tutti gli elettori del CDX per la porcata che avete fatto con lo "sporco gioco dello SPREAD" !!!!! Anche napolitano dev'essere arrestato insieme a tutti gli incapaci che si sono avvicendati dopo aver fatto cadere il governo Berlusconi !!!! UNA VERGOGNA TERRIFICANTE !!!!! PAGLIACCI, e pagliacci tutti i giornalisti che si sono prestati al loro gioco (travaglio, santoro, repubblica, corriere, il fatto, l'unità, la rai, ecc. ecc.)

Luigi Farinelli

Mer, 21/03/2018 - 14:02

La Rupe Tarpea dove venivano gettati i traditori della patria non è poi così lontana da Palazzo Madama; l'alternativa sarebbe una più moderna fucilazione alla schiena. Ci si accontenterebbe anche di un fucilazione metaforica purchè, un volta per tutte, ciò per cui ha brigato questo personaggio (fans della Repubblica Universale massonica e della cessione di sovranità dello Stato) sia finalmente divulgato al grande pubblico, liberato del paraocchi della versione di parte propalata spudoratamente, con l'appoggio dei media asserviti all'Europa e alle sue èlite "antipopuliste".

elpaso21

Mer, 21/03/2018 - 14:09

«e che quindi la decisione era già presa, facendo pesare il suo ruolo di capo delle Forze armate»: BASTA con questa storia, Berlusconi,che tra le altre cose aveva la maggioranza in Parlamento, doveva semplicemente rispondere a Napolitano: "la campagna in Libia ve la fate voi da soli", mentre invece si piegò, dimostrandosi (come al solito) un burattino senza attributi.

elpaso21

Mer, 21/03/2018 - 14:12

@Mogambo@ non vedo poi perchè avrebbe dovuto dimettersi, poteva semplicemente non votare la campagna in Libia e dire a Napolitano: "veditela te".

scapiddatu

Mer, 21/03/2018 - 14:15

Come! ritenere Presidente della Repubblica un preferito da un Parlamento abusivo, delegittimato perchè votato con un sistema di legge dichiarata incostituzionale. Nei Paesi progrediti chi tradisce la propria nazione viene messo sotto processso, al contrario in Italia è stato gratificato, rimunerato...,e di conseguenza tornando Capo Supremo delle Forze Armate. MAH!!! Ogni Popolo ha il Governo che si merita. Codesta citazione è stata effigiata in un monolito più di 2.000 anni or sono.Ogni Popolo ha il Governo che si merita. Questa citazione è stata effigiata in un monolito più di 2.000 anni or sono.

DRAGONI

Mer, 21/03/2018 - 14:19

NON MI RISULTA CHE NAPOLITANO ABBIA FIRMATO LO"STATO DI GUERRA", COSIO' COME ANCORA OGGI PREVISTO, CHE AVREBBE CONSENTITO ALL'ITALIA DI AGIRE CONTRO GHEDDAFI!!!UN PO' DI CHIAREZZA SU QUESTA, A DIR POCO, TORBIDA VICENDA DOVREBBE ESSERE FATTA.

mareblu

Mer, 21/03/2018 - 14:21

QUEST'UOMO, E' DELETERIO PER GLI ITALIANI!!!!CHI PRIMA NON SA PENSARE : MAI PIU' POTRA' RINSAVIRE. IO SPERO SOLO NELLA PROVVIDENZA ANCHE SE NON CREDO.

manzoni.roberto...

Mer, 21/03/2018 - 14:37

Napolitano? Il peggio del peggio che Italia abbia mai avuto . Spero vederlo appeso a testa in giù a Capalbio !

elpaso21

Mer, 21/03/2018 - 14:50

«e che quindi la decisione era già presa, facendo pesare il suo ruolo di capo delle Forze armate»: BASTA con questa storia, Berlusconi,che tra le altre cose aveva la maggioranza in Parlamento, doveva semplicemente rispondere a Napolitano: "la campagna in Libia ve la fate voi da soli", mentre invece si piegò, dimostrandosi (come al solito) un burattino senza attributi. (secondo invio)

elpaso21

Mer, 21/03/2018 - 14:52

Non vedo poi perchè Berlusconi avrebbe dovuto dimettersi, poteva semplicemente non votare la campagna in Libia e dire a Napolitano: "veditela te". Invece poi votò la rielezione di Napolitano.

Ritratto di scoglionato

scoglionato

Mer, 21/03/2018 - 14:56

Vergogna Presidente Emerito,ma in che COSA?

salvofranco

Mer, 21/03/2018 - 15:02

ALTO TRADIMENTO,GIUSTO! però... in Italia il PdR non ha potere decisionale su alcuna azione bellica - Tale potere è riservato al Governo che prese questa decisione (con voto unanime meno la Lega) il 26 aprile 2011 - I nostri bombardamenti hanno azzerato l' 80% dell'arsenale bombe e missili teleguidati - La notizia venne successivamente censurata dal Governo Berlusconi - E’ stata violata la Costituzione all’ art.11, e il Trattato di Bengasi 2008 agli art 3 e 4 (commi 1 e 2) sottoscritto da Berlusconi e Gheddafi -L’attuale invasione africana su cui lucrano i comunisti trae origine da quanto sopra. Chi lo nega è ignorante oppure in malafede.

semelor

Mer, 21/03/2018 - 15:07

Nemmeno il demonio lo vuole, che viva così vedrà il suo miserrimo decadimento e la vergogna fino alla fine. Sarà ricordato dalla storia per le infamie che ha combinato non per cose buone e oneste, anche perché sinceramente non ne trovò una!

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 21/03/2018 - 15:13

Napolitano, Napolitano, come capo di stato vi ci hai introdotte le mafie. """Mi sa che se dovessero aprire il suo dossier, diverremmo neri dalla vergogna, per l`occupazione la sua ultima carica al governo"""!!!

paolo1944

Mer, 21/03/2018 - 15:21

Tutti sapevano tutto, anche l'assassinio premeditato e mirato (in 5 minuti i caccia francesi colpirono il convoglio di auto di Gheddafi).Ma tutti zitti, primo il complice a sua insaputa Obama. Per quanto riguarda l'Italia siamo sempre in tempo per l'Alta Corte Marziale, per Alto Tradimento, a carico dell'Innominato che per 60 anni ha ammorbato la politica italiana, dall'Ungheria in poi, e dei suoi leccapiedi e complici politici.

semelor

Mer, 21/03/2018 - 15:23

Purtroppo col senno del poi sono pieni i cimiteri. Il presidente della repubblica è il capo delle forze armate, lui decide e il presidente del consiglio a quei tempi chissà quali erano i ricatti e le intimidazioni che subiva e dovette sottostare alle pressioni. Fatto sta che così andò. I rapporti di Berlusconi con la Libia erano ottimi e credo che a B. sia molto dispiaciuto tale tradimento. D’altronde la Libia con l’italia ha sempre avuto corretti e buoni rapporti economici. Ricordate quando nel 1976 Gheddafi si comprò il 10% di azioni della FIAT per 415 milioni di dollari. La Fiat aveva bisogno di soldi e si fece una trattativa segreta. 1@

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 21/03/2018 - 15:36

Salvofranco @ il PdR non ha nemmeno la facoltà ed il potere decisionale di fare i governi senza votazioni ................e allora???????

elpaso21

Mer, 21/03/2018 - 15:41

Poi Berlusconi "fu costretto a venir meno alla parola": ma fu costretto in che senso? prendeva ordini da Napolitano, da vero balocco nelle mani della sinistra.

michettone

Mer, 21/03/2018 - 15:48

Sono tremendamente pochi,questi commenti,su questo rosso! Egli, non merita tanta trascuratezza! Le sue azioni,debbono essere messe in risalto per il bene del Paese e di tutte le persone perbene,che vi abitano e vi operano! Ogni Italiano,degno di tal nome,deve poter descrivere i propri sentimenti di odio e di acredine, nei confronti di un COMUNISTA che ha perpetrato quanto descritto così bene da tanti amici qui sopra, dal 1946 ad oggi! Se l'ITALIA, oggi è così com'è, lo dobbiamo tutti a questo COMUNISTA, convertito recentemente, nell'imminenza delle fatalità naturali delle cose,sotto il mantello bianco,ma non crederò mai,PERDONATO da DIO! I suoi seguaci,ancora esistenti,vedrete,fra poco,spariranno come d'incanto.

semelor

Mer, 21/03/2018 - 15:53

2@ segue- comunque i libici in consiglio di amministrazione dimostrarono sempre correttezza e onestà cioè nel migliore dei modi. Negli anni successivamente quando la Fiat uscì dalla crisi, la famiglia Gheddafi (è stato definito con onestà) rivendette alla famiglia Agnelli le quote azionarie. Ricordare e non dimenticare.

semelor

Mer, 21/03/2018 - 16:10

@15.41 mi sembra lampante o fate i finti tonti, volete che venga scritto nero su bianco, orbene B. È tenuto sotto tiro dalla magistratura e giorgino dettava l’ordine del giorno. Si rivela anche adesso, appena alza la testa subito parte qualche indagine, poi c’è Travaglio che scrive libri inqualificabili e quando il giornalaio viene intervistato ha l’occhio cattivo, labbra sottili perfide, proprio una brutta persona.

mzee3

Mer, 21/03/2018 - 16:17

Giratela come volete ma... Napolitano è vero che era il capo delle forze armate ma è il Governo che decide. In quel momento c'era B. e che avrebbe dovuto fare quello che ha fatto CRAXI a suo tempo... doveva dire NO! Io a te caro francesino non do nulla nemmeno le basi italiane...orevoire! Ma voleva la sua bandierina da sventolare come con l'Iraq. In tutte e due le situazioni gli è andato maleeee!!! Cialtrone

Ritratto di dlux

dlux

Mer, 21/03/2018 - 16:21

Salomone lo chiamò a sé e gli chiese: "Vecchio, ti accusano di aver brigato contro una delle tribù che tu rappresentavi a favore di quella da cui provieni e, per fare ciò, di aver usato la legge snaturandone il senso e piegandola ai tuoi voleri. Cos'hai da dire a tua discolpa?". Poi, senza attendere la risposta, chiamò le guardie e lo fece condurre sulla piazza perché fosse fustigato e gli fosse tagliata la lingua. "Maestà" implorò il vecchio satrapo "non hai ancora sentito cosa ho da dire in mia difesa...". "E' vero" rispose Re Salomone "ma, da quel che so, nemmeno tu sentisti cos'avevano da dire coloro contro i quali tu hai brigato..."

carpa1

Mer, 21/03/2018 - 16:34

elpaso21, è inutile che continui con la stessa manfrina nei tuoi deliranti post. Perchè da chi pensi abbiano preso gli ordini i vari pdc di sx sia eletti (quelli al tempo di scalfaro prima, il prode prodi poi) sia non eletti (da monti a seguire fino al gentiloni) se non dagli ultimi pdr tanto imparziali che più parziali non si può? Per non citare le altre (alte???) cariche dello stato come certi recenti presidenti delle camere!

elpaso21

Mer, 21/03/2018 - 17:58

@carpa1@ io la metterei così: Napolitano dovrebbe sì andare sotto processo, ma per circonvenzione di incapace.

gpl_srl@yahoo.it

Mer, 21/03/2018 - 17:58

vivere per il solo gusto di poter sorridere del male che si fa é sicuramente cosa indegna ma di cosa puo sopravvivere chi vissuto una intera vita convinto assertore di un marxismo leninismo capace solo delle peggiori malefatte umane??

salvofranco

Mer, 21/03/2018 - 18:35

@mzee3,16:17 - pare più che evidente che non lo vogliano capire. Soprattutto non capiscono la differenza che c'è tra un tifoso da stadio e uno che analizza FATTI REALI. Spiace rilevare che per molti di costoro la martellante PROPAGANDA MEDIATICA ha fatto grosso danno alle facoltà critiche individuali. E ciò secondo il collaudato copione: "Ripeti una bugia all'infinito e questa diventa verità".

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Mer, 21/03/2018 - 19:04

EGr MARION LA CIURMA SONO I 5 STELLE E IL PD forse lwei sara stato il loro servitore

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 23/03/2018 - 18:57

A Napolitano interessava solo installare Visco in Banca d'Italia per poterla saccheggiare.. In teoria il Governatore doveva nominarlo Berlusconi.