Ncd, prima dei saluti arrivano gli incarichi per amici e parenti

La portavoce del partito di Alfano assunta come consigliera del ministro Enrico Costa

Tempi duri per Angelino Alfano. Con il passo indietro del Governo guidato da Matteo Renzi, a seguito della batosta referendaria, anche la stampella Ncd scricchiola pericolosamente davanti a un futuro pieno di incognite. Al punto che il ministro dell'Interno è stato tra i primi a invocare elezioni immediate per cercare di salvare quel perimetro di potere e poltrone i cui confini adesso rischiano di farsi più fragili.

E quando si tratta di scranni e strapuntini da occupare, non appena se ne presentano i margini, la sensibilità del Nuovo Centrodestra è sempre massima. Difficile spiegare altrimenti l'ultimo regalino confezionato ad amici e fedelissimi alla vigilia della consultazione, quando forse l'aria da fine impero già non faceva più dormire sonni tranquilli. Si dà infatti il caso che la portavoce del partito di Alfano, ovvero Valentina Castaldini, abbia incassato un incarico da consigliere del ministro per gli affari regionali Enrico Costa, altro Ncd molto vicino al titolare del Viminale, assurto al rango ministeriale nel rimpastino di Governo del gennaio scorso. Il compenso per questo incarico dell'ultima ora a beneficio della Castaldini è di 30 mila euro, anche se dalla griglia delle collaborazioni non emergono indicazioni relative all'oggetto. Contattata sul punto da il Giornale, la portavoce dell'Ncd conferma che il rapporto è nato di recente, a ottobre, e aggiunge che «riguarda ciò di cui mi occupo da sempre, e cioè la famiglia». Parliamo di una delle deleghe assegnate a Costa. In particolare lei è stata chiamata a svolgere «un lavoro di raccordo tra tutte le politiche per la famiglia adottate dai vari comuni». Di sicuro la Castaldini adesso avrà la possibilità di cumulare il compenso di questo incarico con lo stipendio da portavoce del partito di Alfano. Anche se lei si affretta a precisare che mentre i 30 mila euro della collaborazione per Costa sono soldi pubblici, quelli percepiti dal Nuovo Centrodestra non sono tali, «perché noi siamo nati dopo l'abolizione del finanziamento pubblico». Qui però conta il fatto che le sia stato trovato un altro incarico proprio in zona Cesarini, in un ministero non proprio strategico. Ma la Castaldini può stare tranquilla, perché non è la sola. Sempre in tempi recenti Alfano aveva riattivato presso la sua segreteria al Viminale una consulenza da 41.600 euro a beneficio del fedelissimo Ivan Paci, subito dopo che quest'ultimo era stato trombato alle elezioni per diventare sindaco di Canicattì (Agrigento). Un'altra consulenza al ministero dell'Interno, stavolta per 65mila euro, era stata nello stesso periodo concessa a Mauro Patti, ingegnere nato ad Agrigento, incidentalmente testimone di nozze del ministro. La cui cognata, Flavia Montana, più indietro nel tempo era stata assunta al gruppo Ncd della Camera come responsabile comunicazione web e social media. Parliamo di quella Flavia Montana che è la consorte di Alessandro Alfano, fratello del ministro e dirigente delle Poste in Sicilia.

Insomma, fino all'ultimo la stampella alfaniana del Governo Renzi ha occupato tutto quello che ha trovato a portata di mano. Il tutto favorendo amici, parenti e le solite clientele. Un andazzo che ha smentito clamorosamente ogni promessa di «rottamazione» delle vecchie logiche di potere e ogni annuncio di svolta meritocratica. Ora Alfano prova a salvarsi gettando la palla nel campo di Renzi in vista di questo complicato tornante della legislatura. Ma il percorso che si è lasciato alle spalle, anche alla luce delle ultime operazioni, si inserisce nella più classica tradizione della Prima Repubblica.

Commenti

Royfree

Gio, 08/12/2016 - 22:34

Quando andremo al voto, Italiani di qualsiasi colore politico, ricordatevi di questo idiota. Come gli scarafaggi può infiltrasi in qualsiasi buco.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 08/12/2016 - 22:38

CHE SCHIFO, CARI ITALIANI E' URGENTE CHE METTIATE FINE A QUESTE SCHIFEZZE, LA MISURA E' COLMA

leopard73

Gio, 08/12/2016 - 23:24

il ministro della minestra riscaldata o del nulla nessun ministro peggio di lui prima. cafone

umbe65it

Ven, 09/12/2016 - 00:08

Altro che preferenze; nelle schede elettorali bisognerebbe poter indicare chi NON si vorrebbe fosse eletto. Se un soggetto raggiunge un numero di contropreferenze superiore a quello indicato nelle preferenze non viene eletto, e magari se ne và anche dal partito. Verdini, Lorenzin ecc. probabilmente in questo modo ce li saremmo tolti dalle sfere già da anni.

Tarantasio

Ven, 09/12/2016 - 00:46

è sempre divertente postare quando c'e il pesce siluro... lo aspettiamo sempre con ansia e lui non ci delude mai, ne inventa sempre una peggiore della precedente, anche le ipotesi più pessimistiche lui riesce ad aggravarle, un vero thriller...ora sta per prodursi in una doppia giravolta con torsione a mancina che sfido anche i più' allenati a tentarla senza sfracellarsi... attento però, potrebbe essere l'ultimo avvitamento della carriera...

Marcolux

Ven, 09/12/2016 - 01:27

Il mafioso Alf-ano sta sistemando tutta la sua numerosa famiglia. Il Ministro dell'invasione dovrebbe stare in galera invece che in Parlamento.

Popi46

Ven, 09/12/2016 - 06:46

Segnalate l'articolo ai siciliani

gpl_srl@yahoo.it

Ven, 09/12/2016 - 08:00

questo signore merita di fare la fine di Fini: spero solo non se ne parli più e che le persone nominate da lui vengano trattenute ai loro posti solo in base ai meriti reali.I voltagabbana dovrebbero essere esclusi automaticamente dal parlamento e licenziati senza premi e senza stipendi.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Ven, 09/12/2016 - 08:09

Uno che tornerà in Farsa Italia. E' matematico .......

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Ven, 09/12/2016 - 08:27

Essere senza stile, senza personalità, senza carisma, pronto a qualsiasi magheggio pur di approfittare. Essere senza dignità, menzognero e falso. Poi ha pure il coraggio di chiedere perché non lo si vota. Incredibile.

Anita-

Ven, 09/12/2016 - 08:36

Gentile Sansonetti, non le chiedo dove lavora sua cognata, ma cerchi di spiegarmi quale vantaggio avranno i vari consiglieri e consulenti ncd quando cadrà il governo? Sono incarichi relativi alla persona non alla carica, dunque finito il ministro, finito l'incarico. Sotto ogni latitudine, nel mondo intero, si cerca di sfruttare il potere temporaneo per aiutare altri della stessa cordata. Poi arriva qualcuno che slega la corda! Ma se lei non ha mai usato il suo "potere" per aiutare qualcuno - e sarebbe un fetente se non l'ha fatto... - mi lanci la prima pietra!

Happy1937

Ven, 09/12/2016 - 08:42

Io non sono per elezioni immediate dalle quali emergerebbe un caos. Avrebbero tuttavia il vantaggio di rispedire in volata Angiolino alla sua botteghina di azzeccagarbugli a Agrigento.

Mauri44

Ven, 09/12/2016 - 09:03

la castaldini quella che lo fa per passione, i primi a ricordarsi di alfano devono essere gli agrigentini

paco51

Ven, 09/12/2016 - 09:16

italiani non protestate ve lo siete voluto anche grazie a giorgio!

Trinky

Ven, 09/12/2016 - 09:24

Caro Angelino, non hai 2 posti per la professoressa conviene alias riflessiva ed elkid? Sono esperti nella pulitura dei cessi.......

uberalles

Ven, 09/12/2016 - 09:25

Con questa pletora di persone inutili nella sua "corte dei miracoli", dubito che Alfie riappoggi il deretano in parlamento alle prox. elezioni

Ritratto di orione1950

orione1950

Ven, 09/12/2016 - 09:37

Questo ha partecipato al family day ma ha capito che proteggere la famiglia sia il suo modus operandi.

Giampaolo Ferrari

Ven, 09/12/2016 - 10:20

Infame traditore pagliaccio.Senza nessuna offesa ai pagliacci.

antonio54

Ven, 09/12/2016 - 10:26

Questo personaggio è un'altro prodotto messo in campo da quel fuoriclasse di Berlusconi. Che ne avesse azzeccata mai una...

Fjr

Ven, 09/12/2016 - 10:32

Non è diverso da quell'altro che in Sicilia mentra sbaraccava fra uno scatolone e l'altro nell'ultima ora aveva assunto altre 100 persone fra gli amici

Ritratto di Antimo56

Antimo56

Ven, 09/12/2016 - 10:37

Mucala terun

stronzio

Ven, 09/12/2016 - 10:45

Certo che Silvio ha sempre scelto bene i politici con cui collaborare: Follini, Casini, Fini, Verdini, Bondi, Alfano ecc. Adesso ci chiediamo perchè, anche se gli altri sono meno intelligenti e capaci del mio cane, la destra conta pochissimo. Meglio sarebbe stato perdere qualche elezione in più e una volta al governo (ci sarebbe arrivato comunque) avere le mani libere senza scendere a compromessi con quella gentaglia imbarcata per interesse. Definire Alfano "con il quid" indica quanto B. sappia scegliere...

Ritratto di Farusman

Farusman

Ven, 09/12/2016 - 11:01

Gelmini a Lupi (Porta a Porta) Deh! tu e Angelino, tornate fra le nostre braccia! Lupi(ammiccante): saremmo già nelle vostre braccia, se non ci fosse il cattivone leghista! Gelmini: non temere, ci pensa Silvio: sai che entrambi tifano Milan e perciò hanno buona intesa...

giovauriem

Ven, 09/12/2016 - 11:02

royfree è molto ottimista , scrive : quando andremo al voto . ne è sicuro che ci andremo ?

st.it

Ven, 09/12/2016 - 11:05

E' mai possibile che in idiota del genere si arroghi il diritto di decidere sulla sorte dei miei figli? Si fa presto a elargire soldi non propri è essenziale per la nostra sopravvivenza un trattamento antiparassitario.

alfa2000

Ven, 09/12/2016 - 11:06

ahò, ma pure questo deve magnà? o no? hai visto di cosa si occupa la sua portavoce? della "famiglia" ma certamente.............. la sua di famiglia, 30000 all'anno per una consulenza, ma dai,,, mandiamoli a casa tutti questi approfittatori

maricap

Ven, 09/12/2016 - 11:16

Quest'idiota rancoroso, non ha ancora capito, che se scoppia la scintilla, non gli sarà permesso di scappare. Né ha preso in seria considerazione, che la scorta non l'avrà a vita. Milioni sono gli italiani danneggiati dalla sua spocchia, e qualcuno di loro,quando se ne presenterà l'occasione, potrebbe far finire la sua boria, alla maniera sicula.

cameo44

Ven, 09/12/2016 - 11:38

Una delle riforme serie che tutti i cittadini vorrebbero è quel la di impedire queste nomine e regalare stipendi e compensi di riforme che vorrebbero i cittadini nessuno ne parla come sempre ci vogliono infinocchiare facendo riforme a loro uso e costume vedi la falsa riforma di Renzi e Boschi fortunatamente sonora mente bocciata

Gasparesesto

Ven, 09/12/2016 - 12:18

Certo è che certe cose non possono sfuggire a chi " dovrebbe vigilare e fare L'arbitro della Repubblica " e non circoscriversi solo ai tagli di nastri, ricorrenze e firme senza vedere di tutto e di più senza assumersi le responsabilità che gli si sono concesse dalla Costituzione !

Iacobellig

Ven, 09/12/2016 - 12:43

UN ALTRO CHE POLITICAMENTE DOVRÀ PAGARE PER IL SUO COMPORTAMENTO.

renzino6

Dom, 11/12/2016 - 23:00

Ecco peerche non vogliono il reddito di cittadinanza tanto fra loro un posto se lo trovano sempre. Ricordo che anche al ministero infrastrutture il caro LUPI si è dato da fare per gli amici. Uno dell'umbria non eletto ultimamente prima l'ha fatto Sottosegretario poi visto che con Renzi aveva nominato un altro l'ha fatto consulente del Ministro. Possibile che con 800 parlamentari non ce c 'èra uno adatto a quel posto?