Negare l'Olocausto ora è un reato Si rischiano fino a 6 anni di carcere

La legge passa con 237 sì. Seimila euro di multa a chi propaganda odio razziale

La Camera ha approvato ieri in via definitiva la legge che punisce con la reclusione da 2 a 6 anni (oltre a 6 mila euro di milta), l'incitamento all'odio razziale che si fonda «in tutto o in parte sulla negazione della Shoah o dei crimini di genocidio, dei crimini contro l'umanità e dei crimini di guerra». I sì sono stati 237, i no 5, gli astenuti 102. In sostanza, il negazionismo diventerà un'aggravante, aggiunta alla legge Mancino, rispetto ai reati di discriminazione razziale e di stampo xenofobo. «Ieri, nell'aula della Camera, si è compiuto l'ultimo atto di uno straordinario impegno civico e culturale che ha visto protagoniste le massime istituzioni del nostro paese», ha detto il presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Renzo Gattegna. Aggiungendo: «Con il via libera al ddl sul negazionismo che introduce una aggravante di pena per chiunque si renda responsabile di propaganda all'odio e di negazionismo della Shoah l'Italia scrive infatti una pagina storica della sua recente vicenda parlamentare e dota il legislatore di un nuovo fondamentale strumento nella lotta ai professionisti della menzogna tutelando al tempo stesso, con chiarezza, principi irrinunciabili quali la libertà di opinione e di ricerca».

«Il ringraziamento - aggiunge il presidente dell'Ucei - va in particolare a tutti quei parlamentari che hanno fatto sì che questo risultato potesse essere raggiunto nei modi e nei tempi più adeguati».

«Con l'approvazione di questo provvedimento, il Parlamento intende contrastare una delle forme più sottili e striscianti della diffamazione razziale, della xenofobia a sfondo antisemita e non solo, e in genere dell'incitazione all'odio». Così, in una nota, Chiara Gribaudo, vice-presidente del Gruppo Pd della Camera. Che ha aggiunto: «Abbiamo scelto, invece, di modificare l'articolo 3 della legge 13 ottobre 1975 che ha recepito la Convenzione di New York del 7 marzo 1966 sulle discriminazioni razziali introducendo il contrasto di quelle azioni discriminatorie che trovano origine nella negazione o minimizzazione del genocidio degli Ebrei e di quello di altre minoranze che costituiscono uno degli aspetti più odiosi delle pratiche razziste. Purtroppo, i gravi episodi di aggressione e denigrazione a sfondo razziale di cuisono teatro molte nostre comunità locali, ne sono una continua riprova».

Commenti
Ritratto di Flex

Flex

Gio, 09/06/2016 - 09:12

Bene, spero che valga anche per gli Islamici visto le loro sepmre chiare intenzioni di sottometterci percè "infedeli", oppure servono "interpretazioni".

alberto_his

Gio, 09/06/2016 - 09:26

Aberrante

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 09/06/2016 - 10:33

Non conosco il testo della legge e quindi dovrei tacere. Comunque, in linea di principio considero pericoloso per la democrazia il perseguire i cosiddetti reati di opinione, soprattutto quando si riferiscono a fatti accaduti 70 o più anni fa, ai quali il "malato" è sicuramente estraneo. Quanto al negare l'olocausto, cioè l'evidenza dei fatti accaduti, è da scandagliare in primo luogo lo stato mentale del "reo" e quindi se esiste consapevolezza di ciò che egli sostiene, mancando la quale più che un intervento repressivo della libertà personale, in assenza di atti materiali o comunque di un concreto pericolo di violenza, può essere più idoneo ricoverare il "reo" in una casa di cura adeguata al singolo caso per sottoporlo alle opportune cure mediche. La semplice repressione carceraria può essere causa di un aggravamento della malattia e diventare una "giustificazione" per possibili successivi atti concreti e violenti da parte del malato di mente o di suoi consimili.

giovauriem

Gio, 09/06/2016 - 10:46

negare la verità (qualunque essa sia)è sempre stato un reato , è reato anche il comunismo , che è stato peggio del nazismo e fascismo sommati .

heinold

Gio, 09/06/2016 - 10:51

Finalmente, siamo criminali per avere un opignione. Cosi si distrugge la liberta' Orwell 1984 saluta.

KAVA

Gio, 09/06/2016 - 10:53

Puoi dire che la terra è piatta, mandare in prima serata oroscopi e cartomanti. Puoi dire che il Duce, alla pari di Stalin ovviamente, è stato un grand'uomo. Puoi perfino negare che i sessi siano due... ma che nessuno tocchi Yahweh, e tutto ciò che lo circonda. La cosa buffa è che in 40 anni, io non ho mai conosciuto, frequentato, visto (nemmeno al lavoro) un Ebreo. Forse sono troppo in alto, perchè li conosca... Il bello è che nemmeno ce ne sono poi cosi tanti in Parlamento! Mah

paolo b

Gio, 09/06/2016 - 10:53

spero comprenda anche il negazionismo delle "FOIBE"

Keplero17

Gio, 09/06/2016 - 11:06

La motivazione ufficiale di questa legislazione è quella che la shoà non possa più ripetersi in futuro, anche le gite scolastiche nei campi di sterminio tendono a questo scopo, evitare il ripetersi della storia. Vi è poi una responsabilità storica italiana per via delle leggi razziali del '38 che hanno condotto molti ebrei italiani a lasciare l'Italia spesso verso l'attuale Israele. La realtà è che il fascismo in Italia non è mai stato eletto al potere. Più di così non potranno ottenere. Quello che è successo è successo. Ognuno pensa al suo giardinetto.

blackbird

Gio, 09/06/2016 - 11:18

E che dire del negazionismo di Porzus? Dopotutto c'è stata una sentenza, con condanne, di un tribunale italiano a confermare l'atto. Come la mettiamo poi con la Turchia e i Curdi? Dover avere opinioni condivise per legge è il primo passo verso la negazione della libertà! W il Primo Emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti d'America!

Conservative

Gio, 09/06/2016 - 11:31

quindi è reato anche "minimizzare" l'olocausto. Cosa significa minimizzare? Se dico che i morti furono tre milioni e non sei milioni, commetto reato? E chi ha stabilito la verità ufficiale secondo cui le vittime furono sei milioni? Ormai viviamo in piena democrazia giacobina e liberticida. Il pensiero unico avanza inesorabile, con la stampa di regime lì prona ad applaudire.

Ritratto di RomenoXPunizioneGiustizia

RomenoXPunizion...

Gio, 09/06/2016 - 12:06

KAVA : la Terra in realtà è Piatta e Stazionaria . Non scherzo .

fabioerre64

Gio, 09/06/2016 - 12:19

Vale anche per gulag e foibe?

maurizio50

Gio, 09/06/2016 - 12:28

Allora siamo a posto! Chi fa stupri, rapine, truffe, furti in casa e quant'altro, (peraltro cose di cui si occupano abitualmente molte delle nostre" ricchezze"), a piede libero o ai domiciliari! Chi viceversa nega l'olocausto, si fa sei anni di galera!!!Complimenti all'attuale Ministro della Giustizia e ai parlamentari che hanno votato il provvedimento, indiscutibile salvezza dei problemi del Paese!!

Ritratto di sitten

sitten

Gio, 09/06/2016 - 12:28

Mah, siamo arrivati a dover essere dei pappagalli. Guai, a pensare con la propria testa o dissentire.

Ritratto di Sniper

Sniper

Gio, 09/06/2016 - 12:40

@Angelo664 scrive: "Israeliani avanti anni luce come cultura". Parla di milioni di persone che basano la loro vita, compresa quella politica, civile, militare, economica, su un libro di racconti scritto quando non c'era televisione ne' internet, e applicano alla lettera alla societa` moderna questi anacronistici insegnamenti? Dove la vede tutta questa differenza con gli islamici? Stessa superstizione, stesso delirio, stessi effetti sanguinari e sanguinosi. Gli anni luce saranno quelli necessari per sradicare questa superstizione dalle menti di tutti questi popoli (compreso quello cristiano) per arrivare ad una societa` completamente secolare.

routier

Gio, 09/06/2016 - 12:42

Visto che non ci sono i morti ammazzati si serie "A" e quelli di serie "B", mi sta bene condannare chi nega l'olocausto degli ebrei ma solo a condizione che eguale condanna venga inflitta a chi nega le foibe di Basovizza, il genocidio degli armeni da parte dei turchi, dei cambogiani ad opera di Pol Pot, della responsabilità di Stalin per i venti milioni di kulachi fatti ammazzare solo perché si opponevano alla collettivizzazione delle loro piccole proprietà agricole, dei coloni americani nei confronti dei pellerossa autoctoni, dei "Conquistadores" spagnoli nei confronti delle popolazioni del sud America, ecc.ecc.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 09/06/2016 - 13:05

E' una legge idiota che va contro la libertà di pensiero e di parola. Ognuno deve essere libero di pensarla come gli pare. Sembra una legge giacobine voluta d Robespierre oppure una legge stile Inquisizione di Spagna o Santo Uffizio oppure una legge stile Nazi-Fascista o Sovietica o Coranica. Stiamo tornando ai secoli bui?

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 09/06/2016 - 13:08

Allora dovrebbe essere reato anche negare le 'foibe'. Molti compagni finirebbero in galera.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 09/06/2016 - 13:09

Quindi ora condannano il pd che minimizza le foibe?

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 09/06/2016 - 13:11

Uno dovrebbe essere libero di negare quel che gli pare e piace. Legge più idiota e criminale non poteva essere fatta. Roba da Inquisizione, roba da Tribunale del Santo Uffizio.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Gio, 09/06/2016 - 13:22

Giusto! Purchè però valga per tutti, anche per gli islamici...

michetta

Gio, 09/06/2016 - 13:57

Pur condividendo il pensiero dei piu',senza tanti arzigogolamenti, chiamerei a sanzionare con la stessa punizione,se non addirittura maggiore,visti i numeri diversi,chi dovesse negare gli avvenuti eccidi,di piu' di 100 milioni di esseri umani,da parte del comunismo,dei comunisti e tutti i loro opportunisti alleati. Dopo di che,mi venga richiesto,come mai,in un Paese come l'Italia, esiste ancora CHI propugna la falce ed il martello,a mo' di scudo, proponendosi addirittura,come candidato alle elezioni politiche, in qualita' di rifondazione del comunismo? TUTTI AL MARE!!!!

joecivitanova

Gio, 09/06/2016 - 15:52

..ma si rendono conto di quanto sono incoerenti; o, meglio, solamente coerenti, come sempre, ad un unico pensiero: il loro. g.

1dei4cavalieriD...

Sab, 11/06/2016 - 01:08

6 milioni di morti , 6 mila euro di multa, 6 anni di reclusione, = 666 come vi piace questo numero sia il 6 che il 666...