Il no del Cav ai raid in Libia: "Farebbero vittime innocenti"

Il Cav ai leader europei: "La guerra a Gheddafi è stato errore imperdonabile". Ma si schiera contro i bombardamenti in Libia: "Farebbero tante vittime innocenti". E propone: "Ffermare Isis arruolando mercenari per fame"

"Fare la guerra a Muhammar Gheddafi e illudersi che dopo la cosiddetta Primavera araba non ci sarebbero stati più problemi, è stato un errore imperdonabile. Adesso tutti mi danno ragione, ma è troppo tardi". Parlando con l'Ansa nel corso di una intervista sull'ingresso in Forza Italia di Adriana Poli Bortone, Silvio Berlusconi accusa apertamente i responsabili del caos libico. La minaccia jihadista, la destabilizzazione del Nord Africa e la bomba migratoria sono figlie degli errori dell'Occidente. "Avevo avvisato i governi europei e quello statunitense - aggiunge il Cavaliere - che il cambio di regime in Libia avrebbe dato luogo ad un disastro". E purtroppo così è avvenuto. "La nazione è collassata, le centocinque tribù si combattono fra di loro e sono aumentate le bande di criminali e di terroristi jihadisti".

L'avanzata dei tagliagole dello Stato islamico più che i continui sbarchi ha fatto aprire gli occhi all'Unione europea e agli Stati Uniti. Che adesso pianificano un intervento militare in Libia. Per il leader di Forza Italia, però, "il problema delle truppe Isis deve essere risolto dai governi libici attuali con una offerta ai mercenari per fame, conquistati dallo Stato islamico attraverso uno stipendio di 1.000 dollari al mese, e con la promessa dell'arruolamento nelle forze libiche e uno stipendio di poco superiore a quello che percepiscono attualmente". Berlusconi ci tiene a far presente ai leader europei che "la complessità della situazione libica dovrebbe sconsigliare di intraprendere interventi frettolosi o superficiali". Il Cavaliere è, infatti, "fermamente contrario" ai bombardamenti. "Bombardare - ci tiene a precisare - vorrebbe dire fare tante vittime innocenti. Inoltre si distruggerebbe tutto - continua - si incentiverebbero le migrazioni verso l'Italia e nessuno avrebbe più una casa e una città dove tornare". Non solo. La guerra riporterebbe i cittadini libici a "quell'odio verso i colonizzatori italiani" che proprio il governo Berlusconi è riuscito a far superato con dieci anni di lavoro, arrivando a trasformare il 31 agosto dalla Giornata della Vendetta nella Giornata dell'Amicizia.

Oltre al conflitto libico, l'Italia deve fare i conti con una possibile ondata migratoria. "In Puglia - avverte Berlusconi - occorre urgentemente organizzare un piano di contenimento e di gestione della possibile ondata migratoria sulle coste salentine". Il leader di Forza Italia spiega, quindi, che "ci sono migliaia di profughi che sono ammassati in Grecia, al confine con la Macedonia, che non riescono a passare a causa della chiusura delle frontiere da parte quest'ultima. Si teme che si stiano organizzando per venire da noi attraverso l'Adriatico in alternativa alla rotta balcanica". "Sarebbe un esito disastroso - conclude il Cavaliere - che esporrebbe la Puglia ad una pressione insostenibile sia dal punto di vista della sicurezza che della tenuta sociale ed economica".

Commenti

elpaso21

Sab, 05/03/2016 - 14:42

L'avevo detto io. Il cav non è di destra. Ma ne insertasse una.

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Sab, 05/03/2016 - 14:46

Arruolare mercenari?Dove si va a firmare?20.000 EURO MESE e parto anche adesso.

polonio210

Sab, 05/03/2016 - 14:57

Non sono d'accordo.Demandare la propria difesa a truppe mercenarie è l'inizio della fine.Una nazione che non si assume le proprie responsabilità,che genere di nazione è?I mercenari,per definizione,sono coloro che combattono per soldi.Nessuno vieta loro di passare al nemico se questi paga di più e di trovarceli contro il giorno dopo.Vogliamo tornare ai tempi dei cavalieri di ventura e delle loro truppe?Ricordate:l'impero Romano iniziò a decadere,per poi crollare definitivamente,dal momento in cui cominciò ad arruolare truppe mercenarie,per via della mancanza di volontà,da parte dei cittadini romani di arruolarsi,nelle sue legioni,per difenderne i confini.Un conto è utilizzare esperti, forniti da agenzie militari private,per controllo e sicurezza di basi o persone,un altro è assumere truppe combattenti.

Ritratto di Matko Srzich

Matko Srzich

Sab, 05/03/2016 - 14:58

COMUNQUE LASCIATE MI DIRE UNA VOLTA PER SEMPRE: BERLUSCONI SI DOVEVA DIMETTERE. NON HA FATTO PER PROTEGGERE LE SUE AZIENDE? MA NON SOLO. HA TRADITO UN AMICO. O NON ERANO AMICI? BERLUSCONI FINGEVA DI ESSERE AMICO? ANCORA PEGGIO MA CHI SI PUO FIDARE DI LUI E DELLÍTALIA.SE SI FOSSE DIMESSO, AVREBBE SCRITO LA STORIA.OGGI I SUOI CONSIGLI NON HANNO NESSUN PESO NE VALORE. A RENZI RESTA SOLO FAR CADERE IL GOVERNO PER SALVARE CULO A SE STESSO E ALL'ÍTALIA

vacabundo

Sab, 05/03/2016 - 15:01

Mandiamo i detenuti volontari con un chips incorporato per non scappare a combattere l'ISIS con promessa in caso di successo della libertà

macchiapam

Sab, 05/03/2016 - 15:08

Sì, ma nemmeno si può stare a guardare. I bombardamenti sono probabilmente inutili e dannosi; ma interventi mirati di forze speciali, anche di mare, in appoggio alle comunità ostili all'Isis, paiono necessari. O dobbiamo attendere che siano altri a cavare le castagne dal fuoco? A cosa servono, sennò, le nostre costose forze armate?

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Sab, 05/03/2016 - 15:11

l'esercito di Gheddafi era fatto di mercenari stranieri , soldati ora a spasso e alla fame perché senza lavoro .

OttavioM.

Sab, 05/03/2016 - 15:32

La guerra in Libia è un grande errore,che se si rivelerà una tragedia,come purtroppo molti dicono,Renzi se ne dovrà assumere tutte le responsabilità.Sua è la scelta.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 05/03/2016 - 15:34

non doveva permettere l'uso delle basi per una guerra cne avEva l'unico scopo di soffiare i pozzi libici all'Italiana eni.come al solito il Nobel per la guerra obama bin laden ed i suoi compari di merenda hanno costruito i presupposti per il daesh dei sauditi e dell'abbronzato americano di cui paghiamo le conseguenze. Nopecoroni.it

unz

Sab, 05/03/2016 - 15:36

sempre lucido. è il migliore

AH1A

Sab, 05/03/2016 - 15:38

Che ridere, fino a qualche giorno fa ci avete "bombardato" d'interventismo, ora?...cosa è successo? o è solo la solita politica "del vento che tira"?

BiBi39

Sab, 05/03/2016 - 15:42

Per pensionesoavis e elpaso21 : Berlusconi ha ragione.I bombardamenti ridurrebbero la Libia come la Siria con conseguenze drammatiche per l' Italia. Il suggerimento e' di riassorbire nell'esercito regolare i mercenari che ora stanno con l'Isis.Prima di commentare e' bene capire!

GMfederal

Sab, 05/03/2016 - 15:51

il che non sarebbe poi così male...

un_infiltrato

Sab, 05/03/2016 - 15:55

Per la verità, Berlusconi già nel 2011 parlò chiaro e, da autentico Statista, ci illustrò in dettaglio le conseguenze cui saremmo andati incontro con la eliminazione di Gheddafi. Ma non fu ascoltato. In Italia, all'epoca regnava Re Giorgio impegnatissimo a brigare per eliminare, proprio lui, il Cavaliere. Il resto è storia fino ai arrivare.nostri giorni. E la catastrofe deve ancora succedere.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Sab, 05/03/2016 - 15:57

Ma lui nel 2011 non contribuì ai bombardamenti ai libici? Non c'erano all'epoca le probabili vittime innocenti? Il suo amico Putin in Siria non starà bombardando anche i civili innocenti? QUEST'UOMO NON NE AZZECCA UNA!!!!!!!!!!!!!!

amedeov

Sab, 05/03/2016 - 15:58

Renzi s'impegna con la Libia se la richiesta viene da un governo legittimo.Caro puffo fiorentino il tuo governo è legittimato dal popolo con il voto come vuole la costituzione?

Libero1

Sab, 05/03/2016 - 16:00

Caro Silvio lavare la testa agli asini si perde tempo, acqua e sapone.Quello che Lei defini "ABBRONZATO" e' un pericoloso mussulmano guerrafondaio che questa volta non puo' usare le armi perche' ha trovato una brutta gatta da pelare come Putin e poi sarebbe un suicidio per i democratici per le imminenti elezioni presidenziali in Usa.Cosi lui e la cricca europea hanno infinocchiato il burattino toscano a mandare i soldati italiani a combattere contro i pericolosi tagliagola.Che poi mandare a combattere i militari italiani contro i tagliatesta in Libia e' come mandarli a suicidarsi condivido la Sua preoccupazionene.

rossini

Sab, 05/03/2016 - 16:10

Caro Silvio, fai bene. Comincia a toglierti tutti i sassolini dalle scarpe. Innanzitutto nei confronti di Renzi e del suo governo, che non sanno che pesci prendere e vorrebbero coperture dagli altri partiti per non restare col cerino in mano. E poi nei confronti dei francesi. Ricacciagli in gola i risolini di Sarkozy. La vendetta è un piatto che si mangia freddo.

AH1A

Sab, 05/03/2016 - 16:10

Leggo solo una montagna di dabbenaggini.

gedeone@libero.it

Sab, 05/03/2016 - 16:11

Fanno ridere i commenti dei soliti noti. Berlusconi almeno ha delle idee, al contrario dei beoti governanti sinistri. Con lui gli sbarchi si erano quasi azzerati ed aveva fatto il capolavoro di far riavvicinare USA e Russia. Ora invece è una guerra continua e non solo di parole...

linoalo1

Sab, 05/03/2016 - 16:12

Se pur velatamente,Berlusconi ha incolpato Napolitano dell'eliminazione di Gheddafi e delle relative conseguenze:Immigrati,ISIS,attentati e guerre varie!!

elpaso21

Sab, 05/03/2016 - 16:16

#BiBi39# Ma quali bombardamenti, noi vogliamo un intervento DI TERRA in modo da spazzar via i terroristi e nel contempo fermare i barconi, fuori dalle scatole i fannulloni i paurosi e la destra quella incapace e cialtrona.

Luigi Farinelli

Sab, 05/03/2016 - 16:18

Ma cosa significa ora quest'altra sterzata che sa di opportunismo politico? A parte chi l'abbia causata, ora serve urgentemente stabilizzare un'area ai confini di casa nostra. Tanto più se a chiedercelo è il governo legittimo di quell'area. Sappiamo tutti chi abbia cominciato a sfasciare tutto. Berlusconi avrebbe dovuto opporsi al demenziale intervento franco-britannico con la dovuta risolutezza, dimettendosi subito piuttosto che concedere l'uso delle nostre basi, sia per lealtà nei confronti di Gheddafi (che aveva fermato i flussi emigratori) sia perchè all'epoca la nostra politica estera funzionava, specialmente con i Paesi mediterranei, foriera di ulteriori progressi. E' inutile ora cercare palliativi: "sul terreno" significa che non si deve ricorrere ai soli raid aerei, con tutti gli inconvenienti di questo tipo di intervento nè di andare a fare sfracelli ma di creare una linea di sbarramento avanzata e funzionante e di stabilizzare l'area in loco.

gedeone@libero.it

Sab, 05/03/2016 - 16:19

#Andrea626390, cerchi di ricordare correttamente e si informi meglio. Non fu Berlusconi ma Napolitano a volere fortissimamente che l'Italia partecipasse alla guerra in Libia. Si ricordi inoltre che è il Presidente della Repubblica e non del Consiglio il capo supremo delle Forze Armate.

Klotz1960

Sab, 05/03/2016 - 16:29

Non sono del tutto d'accordo, ma Berlusconi ha il merito di essere uno dei pochi grandi politici occidentali a schierarsi contro i bombardamenti, azioni criminali che uccidono innocenti civili e provocano un esponenziale aumento delle vocazioni terroristiche. Sui siti delle ong umanitarie ci sono tante foto di poveri bambini uccisi dalle bombe russe e francesi in Siria. Sono vittime innocenti tanto quanto quelle del Bataclavia, ma i nostri mass media fanno finta di nulla.

ben39

Sab, 05/03/2016 - 16:42

'fermare Isis arruolando mercenari' ne conosco qualcuno ormai troppo vecchio che ha fatto carriera nelle redazioni di eloquenti giornali...

mister_B

Sab, 05/03/2016 - 16:44

Sergio Rame è dura seguire il tuo capo eh? un giorno ti tocca scrivere bene di una cosa come vuole Lui, poi il giorno dopo il contrario.

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 05/03/2016 - 16:56

ennesima sterzata a cav fai una cosa saggia riposati, ma qualche mese fa non stavi parlando di intervento inprocrastinabile contro l'isis, ma non avevi avallato quello in libia?? mica eri un "usciere" della camera?

dubbio

Sab, 05/03/2016 - 17:01

@vice 50-19 sei fuori linea. Hai parlato troppo presto. Cha dice armatevi e partite ai mercenari per fame come non fossero esseri umani è l'ex cavaliere non Renzi

dubbio

Sab, 05/03/2016 - 17:06

Gedeone@libero.it legga l'articolo 78 della costituzione. Le camere approvano gli interventi su proposta del presidente del consiglio. Al presidente della repubblica spetta il compito di controfirmare.

baio57

Sab, 05/03/2016 - 17:06

@ andrea234524367654328765987665432765....... Ti ha risposto "un_infiltrato" ancor prima del tuo ridicolo commento .

forbot

Sab, 05/03/2016 - 17:07

Dispiace doverlo constatare ma mi dispiace di più, doverlo dire: Quì dentro,fra questi commentatori, ci sono tanti quaquaraquà. Sembrano più adatti al ruolo di lustascarpe, sciuscià per intendersi, che di estensori di sane opinioni da prendere in considerazione da parte dei ns. politici, che già pur nel loro, fanno fatica a mantenere il giusto equilibrio. Io intanto non mi permetto di contraddire quello che ha detto il Cav.S.B. nè quello che ha anche affermato il Presidente Renzi. Direi che sono entrambi nella giusta linea, pur essendo di opposte fazioni. Ma entrambi pensano al bene dell'Italia. A me stà bene. E'ora che si pensi più ai ns. interessi in generale che agli interessi dei singoli capetti di turno. All'Italia in totale.-

Luigi Fassone

Sab, 05/03/2016 - 17:09

Come già dissi,Renzi è fatto per...Berlusconi.Nazareno,Nazareno,Nazareno !Berlusconi nomini suo erede Renzi e finiamola lì. La pensano "l'istess" ,anche se entrambi vanno sostenendo il contrario pro fessacchiotti che ci lo credono, lo si vuol capire, SI' o NO ?

Ritratto di Sniper

Anonimo (non verificato)

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Sab, 05/03/2016 - 17:16

BERLUSCONI; É UN GRANDE STATISTA É QUESTO LO PROVA IL FATTO CHE LUI É SEMPRE STATO CONTRARIO ALLA GUERRA CONTRO LA LIBIA; É ANCHE SE QUI SU QUESTO BLOG I SOLITI IDIOTI CERCANO DI DARGLI LA COLPA DELLA CADUTA DI GHEDDAFI; RESTA IL FATTO CHE LUI É STATO COSTRETTO DALLE PRESSIONI DI NAPOLITANO! MERKEL É SARKOZY A DIMMETTERSI;MA PER I KOMUNISTRONZI DI QUESTO BLOG SCRIVERE BUGIE PER SALVARE IL KULO A NAPOLITANO É DARE LA COLPA A BERLUSCONI É UNA COSA SOLITA E SCHIFOSA PERCHE LORO MENTONO COME SOLO I KOMUNISTI SANNO MENTIRE; É DIALOGARE CON QUESTA GENTE É INUTILE; PERCHE LE BUGIE CRIMINALI IN BOCCA AD UN KOMUNISTA CHE VENGONO RIPETUTE DIVENTANO CON IL TEMPO LA VERITÁ;ED IO PROVO UN SENSO DI SCHIFO A LEGGERE I COMMENTI DI ANDREAIL NUME! É DI ELPASO21! PERCHE PIU STUPIDI É IDIOTI DI LORO NON SI PUO ESSERE!.

paviglianitum

Sab, 05/03/2016 - 17:20

grandissimo mister_B!!!

dubbio

Sab, 05/03/2016 - 17:22

Sergio Rame è duro seguire il tuo padrone. un giorno pace un giorno guerra. ma come fai a resistere. Non l'orgoglio hai orgoglio delle tue idee. Pensa un secondo a Montanelli che per non fare la tua fine sbattè la porta in faccia al berlusca e disse il motivo della sua andata. Questa è professionalità e indipendenza. il testo è puro servilismo e insoddisfazione. Meglio un giorno da liberi che 1000 da schiavi

dubbio

Sab, 05/03/2016 - 17:25

SILVIO SANTO IERI

Anonimo (non verificato)

dubbio

Sab, 05/03/2016 - 17:26

SILVIO SANTO DA PRIMA DI NASCERE

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 05/03/2016 - 17:30

Cavaliere, mi consenta!!! Non sono daccordo. Incolpare ora gli americani ed i franco-inglesi non risolve un ciufolo. Per l'Italia sappiamo benissimo che fu King George a volere fortissimaente i bombardamenti. Lei non ha potuto far altro che inghiottire ed accodarvisi. Non oso pensare quali scenari futuri quell'essere le abbia prospettto. Probabilmente ricatti e minacce. Ma ora siamo in ballo e dobbiamo per forza ballare. I taagliagole ce li abbiamo sulla porta di casa e dobbiamo far qualcosa. Intervenire con i mercenari mi pare una sciocchezza. A mio avviso si deve usare scarponi e bombardamenti. Si ricordi che l'impero romano caddé perché faceva uso di truppe mercenarie. Queste possono passare in qualsiasi momento al nemico.

dubbio

Sab, 05/03/2016 - 17:30

COMME SONO IGNORANTI QUESTI COMUNISTI . GUERRAFONDAI . STERMINATORI DI POPOLAZIONI DI DONNE E DI BAMBINI INERMI. BERLUSCONI SI CHE E' UN GRANDE. ANZI L'UNICO GRANDE DEL MONDO. PUTIN E' NULLA NEI SUOI CONRONTI. PUTIN VIVE DI LUCE RIFLESSA lUI DI LUCE PROPIA. BASTA PDCOMUNISTI. A FUROR DI POPOLO RIPORTIAMO Berlusconi A ROMA E FACCIAMOLO PRESIDENTE DEL CONSIGLI OE DELLA REPUBBLICA. LO MERITA . lUI E' IL TROPPO

Ritratto di Matko Srzich

Matko Srzich

Sab, 05/03/2016 - 17:30

Klotz sei andato a verificare e hai visto tante vittime innocenti dai bombardamenti russi. I russi non fanno le vittime civili. Pero' Isis tiene in ostaggio civili oppure si infiltra tra la poppolazione. Gli americani quando bombardano bombardano a posta gli obbettivi civili( vedi lóspedale di G.Strada) ma non se ne fregano, sanno bene che poi portavoce tipo Kerry dira'che sono stati russi. Cosa facevano i nostri F16 durante il bombardamento della Libia? Distribuivano aiuti umanitari? Noooooooo, andavano individuare l'obiettivo e poi con le bombe addoso tornavano a Aviano? Berluscono ha enormi colpe.D O V E V A D I M E T T E R S I. Il resto e'arrampicarsi sui specchi.

dubbio

Sab, 05/03/2016 - 17:32

VOGLIO BERLUSCONI SUL SOGLIO PONTIFICIO. LUI E'L'UNICO DEGNO . NON L'INFILTRATO FRANCESCO. SE NE TORNI DA DOVE E' VENUTO

elpaso21

Sab, 05/03/2016 - 17:35

Allora i mercenari li pagherà Berlusconi, che se lo può permettere :-)

Raoul Pontalti

Sab, 05/03/2016 - 17:36

I mercenari no perchè combattono per i soldi...E i soldati? Nell'etimo stesso del termine soldato vi è il soldo, ossia il denaro. E i legionari francesi? le guardie svizzere del papa? E i meridionali che ormai formano l'80% delle FFAA italiane? Lo fanno per patriottismo o per denaro? A livello di quadri il rapporto è 1/2/7 per Nord/Centro/Sud. Per i legaioli che sproloquiano di patriottismo padano: ma la "patria padana" la difenderanno i terroni o le teste matte che fabbricano mezzi corazzati di cartone basati su trattrici cingolate agricole?

dubbio

Sab, 05/03/2016 - 17:40

SILVIO SEI PIU' GRANDE DI CESU' CRISTO . TU NON HAI BISOGNO DI RISORGERE PERCHE' NON SEI MAI MORTO E MAI MORIRAI. SEI TUTTI ....

dubbio

Sab, 05/03/2016 - 17:44

PASQUALE ESPOSITO LEI E' UN GRANDE. NON COME CONVIENE. ESPOSITO CONSIGLIERE UNICO DI BERLUSCONI PER TORNARE A VINCERE

dubbio

Sab, 05/03/2016 - 17:48

ma sergio rame il mio commento serio e ragionato che ho mandato 5 volte non l'hai pubblicato perché disse ntiva da Berlusconi. immediatamente hai pubblicato le cxxxxxe e le bestialità che per celia ho scritto, questo sarebbe un sito serio? Vergognatevi

liberalone

Sab, 05/03/2016 - 17:50

Berlusconi come Chamberlain? Anche lui conservatore e pacifista. E disposto a firmare gli accordi con Hitler.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Sab, 05/03/2016 - 17:58

Grazie Berlusconi della lungimiranza sempre dimostrata ma deve sapere che ormai non comanda più né l'europa né gli USA ma la Massoneria che ha un proprio piano per distruggere Dio, la sua Chiesa e l'Umanità; non guardiamo l'albero ma la foresta e vedremo che è un'altra realtà. Scusi della precisazione e so che lei non può parlare così direttamente. Shalòm e Forza Italia.

Ritratto di Sniper

Sniper

Sab, 05/03/2016 - 18:09

Mah...Forse successe quando eravate tutti in vacanza su Marte, ma la Storia dice che Berlusconi, da PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI, partecipo` alla guerra contro l'amico Gheddafi. "Io l'avevo detto" andrebbe bene per uno psicopatico delirante, ma Berlusconi non lo e`. Non e` che cedette al ricatto di USA, Francia e GB: "O metti a disposizione le basi aeree oppure cade il Governo"? Ed essendo lui altamente ricattabile per mille motivi diversi, cedette. Dunque dopo essere stato tradito da tutti i suoi compagni di merende, TRADI` l'amicone Gheddafi. Ecco chi e` il vostro Padrone.

beale

Sab, 05/03/2016 - 18:22

Nessuno risponde del fatto che le primavere arabe siano state una cazzata. dopo le primavere sono arrivati gli inverni dei flussi migratori per fuggire dalle guerre. chi ha innescato tutto questo caos? è mai possibile che tutta la stampa senza distinzione alcuna sia appiattita nel riportare le affabulazioni dei grandi statisti nostrani, europei e di tal Obama? nessuno che ambisca al premio Pulitzer e sveli le trame che tengono uniti questi profittatori di democrazia?

Totonno58

Sab, 05/03/2016 - 18:34

Ma...davvero c'è qualcuno che ancora lo ascolta?

Holmert

Sab, 05/03/2016 - 18:35

Io penso che Berlusconi dovrebbe tacere e lasciare che Renzi se la sbrighi da solo. Quando si trattò di attaccare la Libia e lui si opponeva nessuno lo appoggiò,nemmeno un cane, anzi Napolitano lo rampognò e lo invitò al silenzio assenso. Ora il solito "flatus vocis" cui nessuno dà importanza. Comunque se tacesse sarebbe tutto a suo vantaggio. Berlusconi deve imparare, che a fare il politico non è come a dirigere una azienda è un gioco al massacro e bisogna essere "furbi come serpenti".(lo dice anche il vangelo).

manente

Sab, 05/03/2016 - 19:12

Berlusconi ha pienamente ragione e, dopo la decisione criminale di Napolitano di coinvolgere l'Italia nella distruzione della Libia voluta da Francia, Usa ed Inghilterra, solo la follia suicida dei piddioti nostrani può arrivare al punto da accettare che il Paese cada nella trappola di Obama e Cameron che “premono” per un "intervento di terra" dell'Italia, mentre loro stessi si sono ben guardati dal mandare truppe in Siria, Ucraina e non solo. Il fatto che le "anime belle" che parlano di accoglienza e misericordia verso i poveri migranti, siano gli stessi che ora spingono l'Italia in un conflitto che produrrà altre moltitudini di profughi, dovrebbe far capire a tutti che il vero nemico del Paese è la "sinistra" oggi al governo.

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 05/03/2016 - 19:55

Berlusconi ha pienamente ragione e parla molto bene, ma mi chiedo e gli chiedo: perché cedette alle pressioni e si piegò ad intervenire in Libia durante le famigerate "primavere arabe"? Lui all'epoca aveva il bastone del comando, e nessun p.d.r. avrebbe potuto scavalcarlo, se lui avesse dimostrato allora quella grande decisione che, tardivamente, sta dimostrando adesso.

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 05/03/2016 - 20:00

gedeone@libero.it il presidernte della repubblica sarà anche il capo supremo delle forze armate, ma finché il governo e il parlamento non decidono di entrare in guerra, le può usare solo per fare la guardia al qiuirinale! Non è il presidente della repubblica a decidere come, dove e quando entrare in guerra!

idleproc

Sab, 05/03/2016 - 20:06

Il ragazzo è saggio e intelligente e sta facendo gli interessi del Pollo italico con le posizioni che ha espresso. E' la ragione per la quale lo hanno fatto fuori. Occhio al "trappolone" che oltre a farci creare nemici dove non ne abbiamo darà il colpo finale alla spennatura delle nostre risorse nazionali così non ci riprendiamo più. Ho letto un riferimento ai Romani. I nostri antenati avevano le mani e i piedi collegati al cervello, è la ragione per la quale vincevano. Dagli amici mi guardi Iddio che dai nemici mi guardo io. E' chiaro che comunque dobbiamo armarci per autodifesa nazionale, è una scelta obbligata come lo è stata per altri a Est.

manente

Sab, 05/03/2016 - 20:32

Il capo del più potente esercito del mondo, Barak Hussein Obama, dopo aver distrutto la Libia con la complicità criminale del comunista Napolitano ed inondato l'Italia e l'Europa di profughi, ora "vuole" 5000 (sic...) soldati italiani per un "intervento di terra" contro l'Isis in Libia, mentre insieme ad Erdogan ed ai sauditi continua a armare l'Isis in Siria, Ucraina ed Europa. Una farsa che l'incredibile servilismo dei piddioti nostrani verso gli atlantici, rischia di trasformare nella ennesima tragedia ai danni dell'Italia.

pinux3

Sab, 05/03/2016 - 20:41

@pasquale.esposito e altri...Sulla guerra in Libia la RESPONSABILITA' POLITICA era sua in quanto PdC, se non era d'accordo doveva agire di conseguenza, è inutile che cerchiate di FARE LO SCARICABARILE dando la responsabilità a Napolitano...Allora il vostro idolo CHE RAZZA DI 'STATISTA' sarebbe?

pinux3

Sab, 05/03/2016 - 20:43

@Libero1...Infatti le guerre in Afganistan e Iraq le ha volute Obama, vero?

pinux3

Sab, 05/03/2016 - 21:07

@rapax...Si vede che avrà visto i sondaggi che dicono che l'80% degli italiani sono contrari alla guerra... Lui è un uomo di "principi", lo sappiamo...

paviglianitum

Sab, 05/03/2016 - 22:24

che patetico pagliaccio...

roberto zanella

Sab, 05/03/2016 - 22:36

...comunque pure a destra la confusione è massima....Berlusconi doveva opporsi a quella contro Gheddafi , non basta dire ora che fu Napolitano e allora perchè non lo ha denunciato allora , perchè non ha fatto una lotta politica con il BREZNEV DI NAPOLI ??? Ma dai siamo seri...una FI ancora nel PPE e un Berlusconi che parla così ....comunque se la Germania non partecipa perchè la sua Costituzione gli vieta di andare in guerra credo che la nostra ci obbliga a discuterne in parlamento e seguendo il mandato ONU....perchè solo se c'è un Governo che deve chiedere l'aiuto come ha fatto Assad in Siria chiedendo all'ONU di essere aiutato dalla Russia , si può andare a bombardare...e in Libia siamo lontani da ciò..ci vadano i francesi e gli inglesi che hanno creato il caos in Libia e noi l'abbiamo presa in quel posto

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 05/03/2016 - 23:15

Chissà che non spunti di nuovo il comunista Napolitano a muovere i fili del burattino fiorentino per fargli dichiarare guerra alla Libia?

Ritratto di Matko Srzich

Matko Srzich

Sab, 05/03/2016 - 23:53

Sniper OK.

ziobeppe1951

Dom, 06/03/2016 - 01:17

Dubbio...da come scrivi mi ricordi qualcunA ...mmmmm

umberto nordio

Dom, 06/03/2016 - 07:40

Non nascondiamoci dietro a motivazioni ipocritamente umanitarie. USA ,GB,Francia & C sanno benissiìmo che sarà un nuovo Viet-nam e dicono di volerci dare la guida dell'operazione solo per avere una "testa di legno" su cui scaricare la colpa del fallimento.Storicamente non siamo una nazione(?) capace di fare una guerra,lasciamolo fare a chi ci è più portato.Noi sappiamo solo servire.

Ritratto di combirio

combirio

Dom, 06/03/2016 - 09:21

Di errori ne sono stati fatti da tutti! In modo particolare dai nostri alleati più intimi Sarkò, la culona,Napulitan e l' abbronzato, avevano già deciso tutto con la Libia ! Togliendoci un nostro partener commerciale privilegiato con cui dopo tanti anni avevamo costruito un rapporto di fiducia. Adesso che hanno le castagne che gli scottano nelle mani e averci dato una cortellata alla schiena, pretenderebbero anche che ci mettessimo pure l' esercito. Hanno ragione sia Renzi che Silvio! Che andassero a prenderselo in quel posto. La cosa migliore da fare sarebbe agire con discrezione, sabotandogli le barche e sostenere l' unica fazione filo occidentale.

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 06/03/2016 - 09:30

Giusta presa di posizione la sua, ma tardiva. Oggi quel che ne pensa lui conta esattamente zero, tanto ciascuno dei suoi parlamentari prende la propria posizione indipendentemente da lui, e se non gli va bene, trova qualche compagno di viaggio e fonda un nuovo partitino pronto a passare dall'altra parte perché è lì che si trova l'offerta migliore in termini di poltrone, bonus ed emolumenti vari. Quando era al governo non trovò la forza per porre un deciso veto allo sciagurato intervento italiano nelle altrettanto sciagurate "primavere arabe". Adesso fa la voce grossa? Tardi!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 06/03/2016 - 09:46

NEL;2011 NAPOLITANO IN UNA RAPPRESENTAZIONE TEATRALE NELLE PAUSE DEL;OPERA DI ROMA;HA PRESIEDUTO UNA SEDUTA DEL GABINETTO DI GUERRA; DOVE É STATO DECISO DI DICHIARARE GUERRA ALLA LIBIA CONTRO IL VOLERE DI BERLUSCONI; É ALLORA DOPO QUESTA DICHIARAZIONE DI GUERRA DA PARTE DI NAPOLITANO; BERLUSCONI É STATO DERISO DALLA SINISTRA ITALIA PER I SUOI CONTATTI CON GHEDDAFI! É COME LUI AVEVA RICEVUTO GHEDDAFI A ROMA NEL 2008; LA GUERRA A GHEDDAFI É STATA DICHIARATA DA NAPOLITANO CON TUTTO L;APPOGGIO DEL PDPCI! É CON QUESTA DICHIARAZIONE DI GUERRA DA PARTE DI NAPOLITANO; L;ITALIA CHE AVEVA FIRMATO ACCORDI PER LA FORNITURA DI PETROLIO AL NOSTRO PAESE! LO STOP DEL;EMIGRAZIONE! É ALTRI ACCORDI COMMERCIALI CON LA LIBIA! EBBENE TUTTI QUESTI ACCORDI NON VALEVANO PIU NIENTE; PERCHE UN GUERRAFONDAIO COME NAPOLITANO SI É PIEGATO ALLE PRESSIONI DEGLI USA! FRANCIA! É DI ALTRI PAESI!. pinux3 vai su Google é fai una ricerca, invece di scrivere idiozie!.

Ritratto di Flex

Flex

Dom, 06/03/2016 - 09:57

Avete notato come i nostri politici si preoccupino, giustamente, delle "vittime innocenti" solo quando queste apartengono a Paesi stranieri. Nel nostro Paese di "vittime innocenti" ne abbiamo una moltitudine ma nessuno se ne preoccupa più di tanto. Abbiamo vittime causate da una politica economica dissennata, ne abbiamo causate dalla criminalità organizzata e comune basti pensare alle vittime quotidiane di furti e rapine per non parlare delle vittime di "corruzione e burocrazia" ma su tutto questo si sorvola.

elgar

Dom, 06/03/2016 - 10:38

Credo pure io che non è bombardando che si risolverebbero i problemi. Anzi. Perchè distruggerebbero tutto senza differenze e creerebbero più odio e rancore verso di noi e non capirebbero. Penso che sarebbe più auspicabile una coalizione europea di forze terrestri ben addestrate IN DIFESA della Libia sotto il terrore dell'ISIS. Comunque sia oggi non è tanto il parere di Berlusconi che conta quanto sapere invece cosa deciderà la sinistra che sta al governo. E, in caso di intervento, cosa ne penserà la base da sempre pacifista senza se e senza ma.

gedeone@libero.it

Dom, 06/03/2016 - 12:51

#Dubbio, ciò non toglie che: Il capo dello Stato è il comandante supremo delle FF.AA.; Napolitano avrebbe potuto non firmare.

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 06/03/2016 - 15:30

non c'è nulla da fare "siamo" una massa di "cialtroni" da Dx a Sx..