Non bastano le piazze Dite cosa volete fare

I l giovane Santori, leader del movimento delle Sardine, in un dibattito tv ha detto che io ho «gli occhi foderati di prosciutto», immagino intendendo che non vedo questo fenomeno a suo dire epocale. È vero che qualche problema di vista ce l’ho, ma non al punto da non accorgermi delle sue piazze spesso piene. È che non ho capito che diavolo vuole tutta ’sta gente oltre la morte del Centrodestra, cosa legittima, ma priva di un senso politico, a maggior ragione visto che Salvini, Berlusconi e la Meloni si trovano al momento all’opposizione. Cancellare l’opposizione è una fobia delle dittature che vivono di pensiero unico e di zero dissenso. In democrazia chi non la pensa come te lo si batte alle urne e qui non è chiaro verso quali urne le sardine ci vorrebbero indirizzare. Quelle del Pd? Se così è basta dirlo, ma ancora non lo fanno e un motivo ci sarà. Verso quelle di un nuovo partito ittico? Può essere, ma in tal caso servirebbe una proposta politica chiara sui principali temi economici e sociali che ancora manca. Europa, tasse, immigrazione: che cosa voglia il popolo delle Sardine è un mistero che genera solo sospetto. Caro Santori, la questione non è «non vedere», è «non sapere». E se non sai è difficile prendere posizione. Dite: «Siamo in tanti». Bello, ma inutile fino a che non gettate la maschera e vi schierate da qualche parte (oltre, ovviamente, essere contro Salvini). Sono in tanti anche quelli che vanno allo stadio o che si affollano a un concerto, ma non per questo sono una proposta politica. Sono in tanti anche i giovani che sfilano per Greta, ma nessuno di loro potrebbe mai viaggiare in catamarano come fa la paladina dell’ecologismo, illudendo i suoi fan che quella è l’unica strada percorribile per l’umanità. Le Sardine possono riempire tutte le piazze d’Italia ogni santo giorno, ma fino a che non ci diranno chi sono e cosa vogliono in concreto rimarranno un fenomeno di costume, una moda. E faccio una scommessa. Il giorno che ce lo diranno perderanno inevitabilmente molto del fascino e della simpatia attuale. Diventeranno una parte del sistema, come lo sono diventati i grillini più velocemente di quanto si pensasse. Perché un conto è sbraitare contro il nemico di turno, altro è essere capaci di risolvere i non pochi problemi degli italiani.

Commenti
Ritratto di jasper

jasper

Sab, 07/12/2019 - 17:56

I ragli di questo Santori non raggiungono il cielo. Ala ragliare Santori non sembra un leone.. Chi è somaro e cervo si crede al saltar della fossa se n'avvede. Che fine farà Santori il fancazzista di ultima generazione?

Renadan

Sab, 07/12/2019 - 18:32

Sardine a Brescia.....molti provenienti da altre citta. La piazza ne conta pochi

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 07/12/2019 - 18:43

Lo sapessero. Ma hann ovoglia solo di far casino, non capiscono e non sanno neppure perchè, provate ad intervistarli a caso. Potreste ridere o piangere a seconda della vostra emotività.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 07/12/2019 - 19:02

Ho già detto, in altro commento, che tutto sommato le "Sardine" mi sono simpatiche. Aggiungo ora che non mi sono affatto simpatici certi giovani "sostenitori" delle Sardine, che ho avuto occasione di ascoltare in TV: veri comunisti che alimentano odio e preannunziano violenza. E nella mia vita ho sempre visto un eccesso di violenza nella sinistra. Il caso Moro ne é stato un "esempio", ma non é stato l'unico del dopoguerra sinistro. Prima di cianciare i "Sardini" si leggano la Storia d'Italia del dopoguerra.

newman

Sab, 07/12/2019 - 19:05

Alla kermesse in Piazza San Giovanni il 14 dicembre Santori si attende piú di centomila presenze. Ma una kermesse non é una proposta politica. E questa sardina andrá in prima pagina e in TV adoranti a farsi bello per le presenze dovute agli artisti invitati alla performance, certo non a lui. Una sardina travestita con panni altrui, dietro la quale non c'é che il volto del noiosissimo PD.

Ritratto di Cali85

Cali85

Sab, 07/12/2019 - 19:16

Secondo me non sanno neanche loro cosa vogliono ! Ho visto Sallusti chiederglielo più di una volta e , quello che ha risposto la sardina, sono state frasi scontate che volevano dire tutto e, soprattutto, niente! Dopo i Grillini avevamo proprio bisogno di gente che non sapesse neppure amministrare un condominio !!

ilrompiballe

Sab, 07/12/2019 - 19:18

Caro Direttore, da anni la politica si è trasformata in partitica. La politica era scienza di governo nel senso che c'era un leader che indirizzava i cittadini ( De Gasperi - Togliatti - Nenni - Almirante). Adesso, grazie ai "sondaggi", sono i cittadini che indirizzano i politici. Ne consegue che nessuno è più in grado di governare, perché l'umore delle folle è mutevole. Un giorno si corre tutti di qua, il giorno dopo si va di là. Il risultato è l'immobilismo nel quale viviamo da anni.

Ritratto di ateius

ateius

Sab, 07/12/2019 - 19:20

resteranno sine die oppositori di Salvini.- perchè questo è l'unico collante che li può tenere insieme.- ma non per contrastare le sue idee.. politicamente sono VUOTI come le noci Secche. ma per quel senso di opposizione al mondo degli adulti che da sempre pervade le giovani generazioni. Salvini coagula la rabbia giovanile che si è esplicata negli anni contro il sistema.. o contro l’ordine sociale o il mondo industrializzato o il proibizionismo.- sono bimbetti malcresciuti che a causa di ormoni giovanili mal gestiti.. sognano la rivoluzione.- nella loro TESTA ancor prima che nella società. e dopo averla fatta.. dopo un minimo di maturità raggiunta.. tornano a casa buoni buoni dai genitori.- come cantava de gregori.

Valvo Vittorio

Sab, 07/12/2019 - 19:21

E' oramai consolidato che i giovani vogliano ottenere tutto e subito, ma non avendo una base solida di esperienza, sono facilmente manovrabili. Un tempo i partiti creavano dei seminari di studio per dare ai giovani i rudimenti per instradarli, sembra che oggi i partiti vogliano utilizzare i giovani per un tornaconto personale, perché considerati facilmente plagiabili. Questo avviene da parte della sinistra e con l'avvento dei pentastellati.

Ritratto di adl

adl

Sab, 07/12/2019 - 19:22

Cosa vogliono fare ??? Secondo me è chiaro: IUS SOLI, IUS CULTURAE, IUS SARDINE..........paga PANTALONE SOVRANISTA.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Sab, 07/12/2019 - 19:47

Francesca Pascale “Guardo con interesse alle sardine, vi ritrovo elementi e quella libertà che furono propri della rivoluzione liberale di Berlusconi”. E poi: “Mi auguro non facciano come i grillini”. E ancora: “Valuterò il piacere di riscendere in piazza il 14 dicembre”. Eccola qui, la Pascale che non ti aspetti. Si parla di diritti, della necessità di continuare la battaglia per sostenere le istanze del mondo Lgbt+, e Francesca Pascale collega anche questa, che ritiene “esigenza imprescindibile”, alla spinta che sta facendo scendere nelle piazze italiane giovani e adulti, in nome della libertà di pensiero e contro Matteo Salvini. Che il leader della Lega le aggradi poco non l’ha mai nascosto, che la parola “libertà” sia al centro della sua vita pure...

Ritratto di Walhall

Walhall

Sab, 07/12/2019 - 19:57

Gentile Direttore, per dirimere ogni suo dubbio su cosa vogliono, non deve rivolgersi a queste persone che sono veicolate al fine di smagare le masse. Sbaglia interlocutore, sono solo una succursale. Chieda all'headquarter quali sono le mene: Open Socity.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 07/12/2019 - 20:16

Non sono sardine, sono comunisti, acefali semmai. Han sempre votato tutti per il PD e quindi niente di nuovo. Cantano bellaciao : "una mattina mi sono alzato ed ho trovato l'invasor....". Truffa. Erano truppe naziste provenienti dall'Africa dove erano state invocate dai i poveri italianuzzi che le stavano buscando dai ragazzi del generale Bernard Law Montgomery. Avrebbero risalito lo stivale per andare a difendere Berlino verso cui, dopo Stalingrado, le truppe sovietiche si stavano dirigendo. I comunisti sovietici avevano quindi interesse che non vi arrivassero. Di qui buona parte della "resistenza" fatta da soldati che avevano appena smesso la divisa e che venti minuti prima erano alleati di quei turpi nazisti. E quanto a turpitudine ......

FRANGIUS

Sab, 07/12/2019 - 20:20

HANNO SOLO CAMBIATO NOME PER RIFARSI IL LOOK:QUESTI SONO I CLASSICI MANTENUTI DEI CENTRI SOCIALI DA PARTE DELLA FAMIGERATA SINISTRA FORCAIOLA.

Renadan

Sab, 07/12/2019 - 21:28

A Brescia eravate in 4 gatti. Tre dei quali è venuto da altre localita. Brescia SI LEGA

HARIES

Sab, 07/12/2019 - 22:39

Le sardine sono un residuato bellico delle tonnare. Cioè, un misto di pesce fritto e frutti di mare. Meglio un bel pesce spada, saporito e nutriente. A parte queste disquisizioni pescivendole, ha pienamente ragione il Direttore Sallusti: costoro non sanno cosa vogliono fare. E' il classico movimento tipo 68. Ma oggi i tempi non sono maturi per forti cambiamenti. C'è troppa instabilità politica a livello globale, per cui i giovani immaginano di cambiare tutto in un solo colpo. Anche i dittatori di una volta facevano queste mosse. Poi sappiamo come è andata a finire. Comunque appena passa una grossa balena, il banco di sardine sparisce in un attimo. Nel caso delle sardine, molto dipende dal supporto dei media.

kytra1936

Dom, 08/12/2019 - 00:27

Questi sono come i carri armati del Duce: erano pochi ma li facevano sfilare più volte. Fuori di metafora: questi sempre da sinistra vengono, e son sempre gli stessi travestiti da altri. Sfilano più volte, ma sempre eguali sono. Presentatemi uno/una che vota Salvini o Meloni e va a perder tempo con questi qua, vorrei proprio conoscerlo/a. Per fortuna chi decide non sono le piazze né le tv o i giornaloni del politically correct, ma le urne. Quando prima o poi si riuscirà ad andarci.

mich123

Dom, 08/12/2019 - 01:22

Voglio essere cinico, l'età me lo permette. Questi giovani pieni di ideali confusi in pubblico, in privato si accontenterebbero di un posticino in un ufficio ammuffito. A tempo indeterminato, naturalmente.

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 08/12/2019 - 09:14

Perché non parliamo delle fette di prosciutto?

Ritratto di pipporm

pipporm

Dom, 08/12/2019 - 09:36

Io sto con la Pascale

Venditore

Dom, 08/12/2019 - 09:37

Bisogna riconoscere che ci sanno fare. Anziché il contenuto, hanno venduto il contenitore: loro stessi. Dentro il quale ora ognuno può metterci quello che vuole e la sinistra, maestra nell'arte di adattare la realtà a quello che vorrebbe che fosse, si è immediatamente avvinghiata. Praticamente dei mercenari di ultima generazione. Comunque bravi venditori, indubbiamente. Almeno finché non arriverà la concorrenza a offrirgli un ben remunerato posto in banca, poi vedremo.

Ritratto di Loudness

Loudness

Dom, 08/12/2019 - 12:22

Dietro le sardine ci sono Romano Prodi, Sabino Cassese (ex giudice Costituzionale) ed Alberto Clò membro del CDA della GeDi società editrice degli Agnelli e di De Benedetti. GeDi che è il gruppo editoriale che controlla tante radio e giornali e tra questi L’Espresso, Huffpost, Repubblica, La Stampa, SecoloXIX... ed ecco anche spiegato l'eco mediatico.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 08/12/2019 - 14:01

Te lo dico io cosa vogliono fare, vogliono fare la fortuna dei M5S. Se è andata bene a loro figuriamoci di questi. Tanto si conta sulla imbecillità della gente. Anch'io credevo a Grillo ancora prima che ci fosse stato sulle liste.

Libero 38

Dom, 08/12/2019 - 15:44

Egr. Direttore e' solo perdita di tempo fare commenti sulle sardine.Fanno solo pena vederli e sentirli.Sono tutti sinistroidi senza p.... che non hanno il coraggio di dirlo.

Ritratto di dlux

dlux

Dom, 08/12/2019 - 16:19

Se poi si vuol fare una piccola analisi del loro "fenomeno", direi che di fenomenale non c'è assolutamente niente. Anzi, il niente è il loro primo ed unico ingrediente. Hanno come modello i grillini, che in quanto a preparazione, vocazione, dedizione, studio, sacrifici, lavoro, ecc...ecc...vanno lasciati stare: ecco, lasciamo stare!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 08/12/2019 - 16:38

@Nahum - si, parliamone, prima però toglitele dagli occhi, farfallone.

ambrogiomau

Dom, 08/12/2019 - 17:21

Sallusti , non parli male delle Sardine. Sono Pesci vaganti che chiedono solo amore e comprensione. Non hanno idee, non chiedono lavoro o soldi o felicità. Se invece Lei continua ad alimentarle con provocazioni e disprezzo possono diventare dei famelici Pescecani. Un po' di umorismo e qualche barzelletta come per il popolo dei Viola e dei girotondi.

twinma49

Dom, 08/12/2019 - 17:52

E' tragico ma questa è la realtà. Se nascono queste situazioni assurde, vuol proprio dire che noi italiani siamo più furbi dei tedeschi, ma non più intelligenti e razionali, altrimenti non ci saremmo fatti mangiare il cxxxo dalle mosche per inseguire tutto ciò che fa tendenza, con le solite frasi dei ragxxxotti della sinistra aristocratica e benestante: "vabbèèè", "ccioèè", "nella misura in cui......", "dobbiamo contrastare l'avanzata della destra.....", ".. o bella ciao......" "fermiamo l'invasore...." Scommetto che questi intelligentissimi ed illuminati ragxxxi, tra qualche giorno andranno in giro con il maglione a "V" senza nulla sotto, come questo bel fighetto di Sartori, credendo di aver realizzato chissà che cosa. Però fa tendenza , soprattutto belare come la pecora che sta davanti e che seguono con intelligente convinzione, almeno,.... credo che sia così. Mah !!! Forse non siamo neanche,..... più furbi dei tedeschi.

Libero 38

Dom, 08/12/2019 - 18:01

Egr.Direttore le "sardine" sono come bergoglio.Vogliono far credere che sono contro l'odio e poi si scopre che odiano Salvini.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 08/12/2019 - 18:46

Stimato Direttore, perfino la vista, lo sa lei e lo so io, si «consuma» usandola. Per fortuna ci sono gli occhiali e tutte le apparecchiature degli oculisti che cercano di mantenercene almeno un po’ fin quanto stiamo in vita. Già: anche la vita si consuma! Non si consuma l’ignoranza che rende cieca la mente. È un vuoto a perdere come le bottiglie di plastica. Non può essere gettato, inquinando, che so, il mare. Può essere solo riempito: a scuola, studiando, leggendo, informandosi... In caso contrario, lei ha ragione, provvedono a riempirlo i cultori del pensiero unico a servizio delle dittature, rosse, nere o gialle che siano. I giovani non possono essere definiti «ignoranti»; semplicemente non sanno.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Dom, 08/12/2019 - 18:47

SEGUE. Possono diventarlo se qualcuno perpetua il loro non sapere. Il fascismo aveva gli avagguardisti, Stalin e il comunismo gli agitprop, Il movimento studentesco del ’68 incappò nei cattivi maestri e finì nell’ignoranza violenta delle BR. Insegnanti 68tini ce ne sono ancora tanti nelle scuole italiane. Sono quelli che riforniscono le università, dopo averli resi ignoranti, di «collettivi» e i centri sedicenti sociali, di stupidi picchiatori. Mao aveva le guardie rosse, Khomeynī i custodi della rivoluzione. Ora è la volta dei gretini e delle sardine. Quanto a Greta, oltre ai soldi fatti dalla madre col suo libro, forse qualcosa l’ha imparata. Non si può arrivare dappertutto col catamarano; a volte si deve anche salire su un treno a nafta...

Vostradamus

Dom, 08/12/2019 - 21:58

Sostenitori del governo che ragliano a tutta voce, in piazza, per togliere il diritto di parola all'opposizione. Il nulla cosmico, è molto più appetibile, sensato, e democratico.

Sabino GALLO

Dom, 08/12/2019 - 22:32

E' come chiedere ad un diciottenne quale ragazza ha deciso di scegliere come moglie, per assicurarle fedeltà assoluta per la vita di un secolo ed ottenere da lei la stessa promessa ! I desideri cambiano rapidamente a quella età, perchè le sollecitazioni sono mobili, come piume al vento! E tutti noi saremmo felici di tornare indietro ed affidarci alla stessa "mobilità"!

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Dom, 08/12/2019 - 22:33

Il problema dell'italia non sono le sardine, è quella massa di polli che le voterebbe - un quarto della popolazione - senza neanche sapere chi siano, cosa facciano, cosa vogliono e tutto il resto appresso. Del resto qualcuno deve pur avere puntellato ("ma questa è l'ultima volta che li voto") pervicacemente per ben 25 anni la mefitica associazione Berlu-Piddina che ci ha rovinati. E infatti rieccoli qua, a fare da reggicoda alle sardine. Non ne usciremo mai...

Una-mattina-mi-...

Dom, 08/12/2019 - 23:10

COSA VOGLIONO FARE? ANDARE IN PIAZZA, OVVERO UN CXXXO! E' EVIDENTE

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Lun, 09/12/2019 - 00:17

Cosa vogliono fare non lo dicono neppure i partiti tradizionali, limitandosi a indicazioni di massima, affermazioni generiche e lacunose quando non addirittura false e proclami dal valore inferiore ad un fiammifero bruciato. Come si può pretendere che costoro, allievi di cotali maestri , abbiano una qualche insieme di suggerimenti, volendo anche falsi? Si parla del nulla sotto vuoto spinto.

rokko

Lun, 09/12/2019 - 01:47

Sallusti, credo che lei ed i suoi collaboratori sul giornale siate ossessionati dalle sardine. Perché dovrebbero dire cosa vogliono fare? Vanno in piazza per protestare, in modo civile, contro quello che non va (a loro parere, evidentemente), ed è già tanto in un paese di morti di sonno. Mi pare che a non dire (e non sapere) cosa vogliono fare siano già in tanti, alcuni al governo (pd e 5s) ed altri all'opposizione (lega e fdi), perché rompere i cocomeri alle sardine, che nemmeno si candideranno? Faccia la stessa domanda a Conte, o a Salvini, non a loro.

acam

Lun, 09/12/2019 - 04:56

caro alessandro nun te preoccupà poco fa ho scritto sulle sardine, che al contrario de li vegetali, dopo poco tempo loro puzzano, nun parlano di sme nun parlano de monnezza e neppure de sicurezza nun parlano de gnente pe nun impressiona la gente, se so accorti ch'esse bboni 'mpressiona i minchhhioni e fanno i cartelloni co l'ommini a penzoloni, tanto p'esse boni e senza a Sarvini. rideno sempre ma li romani diceveno risus abundat in ore stultorum e come se fa a chiedeie 'n programma? ah li pensieri t'hanno fatto cade li capelli, se avessi fatto la sardella ce l'avvessi pure te tutti ricci. nun ce fa caso, che tanto con guverno che ciàritrovamo dura poco, consijo de nguattà li sordini che so rimasti.

Ritratto di Dana38

Dana38

Lun, 09/12/2019 - 06:48

Un acritico antisalvinismo è il collante per ammassare e creare numeri per farsi vedere e sentire nelle piazze, come in esposizione in vetrina. Per richiamare attenzione con litanie di patetici slogan e possibili utenti/acquirenti. Ciò fatto, il prodotto è bell'e pronto per il miglior offerente che dovrà trattare col pifferaio, offrendo una divisa, un'insegna, un tornaconto. Tra le sardine, piccoli squaletti crescono in fretta. Ecco, tutto qui.

Tommaso_ve

Lun, 09/12/2019 - 09:35

Direttore! La vera domanda è: perché le sardine si differenzierebbero dal movimento arcobaleno, dal movimento arancio, dai girotondi? La risposta è che sono banalmente la stessa cosa con un altro nome. Nascono e muoiono per "ostacolare" la destra. Non hanno contenuti, non hanno proposta politica, sono nati e bruciati senza nemmeno lasciare cenere. Come è difficile essere di sinistra e vergognarsi di esserlo.

frank173

Lun, 09/12/2019 - 10:05

Le sardine umane vanno in piazza per andare in piazza, per sentirsi appartenenti a qualcosa di più grande e, alla fin fine, per farsi uno spritz in compagnia.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Lun, 09/12/2019 - 11:35

I forum esistono perché chi vuole commentare un articolo, sia pure un editoriale del direttore, lo possa fare. Questo comporta che ciascuno commenti a modo suo. Fa parte del gioco democratiche. Ciò però, permette anche che ci sia, come me, chi sobbalza sulla sedia leggendo affermazioni come la seguente: «qualcuno deve pur avere puntellato ("ma questa è l'ultima volta che li voto") pervicacemente per ben 25 anni la mefitica associazione Berlu-Piddina che ci ha rovinati. (@franco_G. - Dom, 08/12/2019 - 22:33). Io ho conosciuto e seguito, in tutte le sue fasi, il ventennio e passa di persecuzione giudiziaria contro «Berlu» molto gradita ai «piddini». Domanda: qualcuno ha forse iniziato la campagna elettorale contro i propri alleati?

acam

Lun, 09/12/2019 - 12:28

guardatelo ben in faccia quello della fotografia vi sembra uno che possa dire cio che non ha nel cervello? se pure de l'ha, non vojo esser unsinitronz pe cui non vojo di che so er maio der bigonzo, allora faccio e bonzo sto zito e sto aguardà, pe vedere se sta frittura sa fa...

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 09/12/2019 - 13:01

Direttore, questi non sono un partito che deve proporre delle soluzioni politiche e fare un programma di governo dicendo cosa e come vuol farlo. Sono persone che hanno ritenuto di unirsi e scendere in piazza a manifestare contro le tesi ed i modi di fare dei sovranisti-populisti. In questo c'è tutto il loro limite, limite che dovrebbe far dormire sonni tranquilli alla destra a trazione sovrano-populista.Invece vedo e leggo un isterica ossessione da parte dei sovranisti vs questo movimento, che non porterà voti ai loro competitor. Strano vero?

dagoleo

Lun, 09/12/2019 - 13:11

probabilmente il loro programma riguarda gli acquari. vogliono acquari più spaziosi ed a misura di pesce.

Nick2

Lun, 09/12/2019 - 13:46

Le “sardine” hanno tutto il diritto di manifestare contro qualcuno. Loro non pretendono di governare, loro non devono fare proposte. L’importante è che si comportino in modo civile, senza creare disordini. E mi pare che sotto questo punto di vista non possano essere criticate. L’incredibile è che lei ed altri giornalisti di centrodestra abbiate fatto da cassa di risonanza a Salvini che, proprio quando era Ministro dell’Interno, acquisiva consensi non facendo proposte, ma lanciando slogan contro stranieri, rom, islamici, famiglie non tradizionali, omosessuali e altre minoranze. Le sardine non porteranno via un voto alle destre. Come mai vi fanno tanta paura? Forse ho capito. Gli elettori di destra non sono aumentati di numero negli ultimi anni. Semplicemente si sono moltiplicate le astensioni a sinistra. Avete il terrore che, i delusi della sinistra, grazie alle sardine, per fermare i sovranisti, decidano di votare, turandosi il naso.

Nick2

Lun, 09/12/2019 - 13:50

Renadan, a Brescia erano quasi tutti bresciani. Hai visto forse qualche pullmann da altre città? C'erano tante persone, anche di una certa età. Che convenienza hai a raccontar frottole?

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 09/12/2019 - 14:52

Nick2 tu sei un generatore di boiate in seduta permanente. Le sardine si dichiarano antifasciste, nascono come movimento contro un partito che sta all'opposizione e tu scienziato, lo sai sotto quali forme di governo ci si scaglia contro le opposizioni, affinchè non possano esistere? Eh si, sotto le dittature fasciste o comuniste che siano. Quindi i famosi antifascisti di cui sopra, si comportano esattamente come i fascisti. Se poi andiamo a scavare in fondo, scopriamo che dietro le sardine ci sono GeDi, quindi gli Agnelli e De Maledettis... t'è capì sveglione?

arilibellula

Lun, 09/12/2019 - 15:11

piazze piene? Può essere ma al netto di minorenni, risorse e gente che ha già presenziato alle precednti manifestazioni, gente che viene da altre province/regioni perchè fa tanto modo del momento, in quanti rimangono?

ilrompiballe

Lun, 09/12/2019 - 16:22

Se la sinistra fosse ancora il partito della classe operaia, non avrebbe bisogno di finire in scatola.