Norvegia-choc: troppi morti, ai drogati eroina gratis

Una scelta controversa quella presa dalla direzione nazionale per la salute e gli affari sociali, convinta così di ridurre il numero morti di overdose, che costituiscono una grave piaga per il Paese scandinavo

La Norvegia fornirà gratuitamente eroina ai tossicodipendenti. Una scelta controversa quella presa dalla direzione nazionale per la salute e gli affari sociali, convinta così di ridurre il numero morti di overdose, che costituiscono una grave piaga per il Paese scandinavo, al terzo posto mondiale di questa triste classifica con 81 morti l'anno ogni milione di abitanti dopo l'Estonia (132) e la Svezia (88). Va detto che una dose di droga in Norvegia costa molto poco, soprattutto se paragonato ad esempio al costo di un bicchiere di vino o delle sigarette.

Il progetto, che ricalca quello in uso con un certo successo da 25 anni in Svizzera e che attualmente è nella sua fase sperimentale e dovrebbe partire nel 2020, interesserà almeno nella sua fase iniziale un panel di pazienti che saranno considerati i più adatti. Secondo il quotidiano di Oslo Aftenposten, che cita fonti ministeriali, i tossicodipendenti che «beneficeranno» della terapia all'eroina saranno 400. «Speriamo in questo modo che che questa soluzione fornisca ai tossicodipendenti una migliore qualità della vita», ha scritto su Facebook il ministro della salute, Bente Hoie. Lo scopo del progetto però è anche quello di ridurre i costi economici e sociali associati al diffondersi delle tossicodipendenze, come ad esempio l'impennata della criminalità.

Il progetto segue alla svolta avvenuta a Oslo qualche mese, fa, a dicembre 2017, quando il parlamento norvegese, su proposta dei partiti della sinistra ma con voto bipartisan, ha chiesto al governo di depenalizzare i consumi di droghe, rompendo così con la tradizione proibizionistica dei Paesi nordici. Si sono accavallate le dichiarazione politiche a sostegno della svolta, che pone in primo piano il trattamento delle tossicodipendenze rispetto alla repressione penale. «È importante sottolineare - aveva detto all'epoca al giornale norvegese VG Sveinung Stensland, vicepresidente della commissione Salute del Parlamento - che non legalizziamo la cannabis e altri farmaci, ma decriminalizziamo solo. Il cambiamento richiederà del tempo, ma ciò significa una visione diversa: chi ha un problema di abuso di sostanze dovrebbe essere trattato come malato, e non come criminale con sanzioni classiche come multe e reclusione». Da qui però a fornire gratuitamente l'eroina ai tossicodipendenti il passo è decisamente lungo.

Commenti

gcf48

Dom, 12/08/2018 - 10:51

ma norvegia, svezia ecc non sono le nazioni più felici?

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Dom, 12/08/2018 - 11:49

X gcf48: infatti, sono strafatti di felicità.

Lupo_Nero

Dom, 12/08/2018 - 12:49

Forse qualcuno è diversamente felice.

Mokelembembe

Dom, 12/08/2018 - 12:58

Beh....allora tornate a fornirgliela a pagamento.... ...l'ago finisce a chi non ha le vene....

adal46

Dom, 12/08/2018 - 13:11

Felicità, felicità..... Paesi felici ! Ecco il risultato. Direi che bisogna subito aggiungere: "AI LADRI DARE DENARO...!" Così si evita che vadano a rubare... ECC ECC: Meditate PD meditate !

rokko

Dom, 12/08/2018 - 13:32

gcf48 ma cosa dici? Sono paesi con i più alti tassi di suicidi al mondo

gcf48

Dom, 12/08/2018 - 14:15

rokko il suo senso dell'ironia è pari a 0

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Dom, 12/08/2018 - 14:16

Mi sembra una scelta estremamente giusta e lungimarante:un tossico,se si vuole,lo si puo' recuperare,un morto no.

Klotz1960

Dom, 12/08/2018 - 14:46

Altra follia buonista. Quindi i tossicodipendenti potranno vivere felici e tranquilli da parassiti a spese della comunita', senza serio stimolo a smettere ed a lavorare. Sempre piu' oggi si attacca la forza e si incoraggia la debolezza, sintomo evidente di decadenza. Io proporrei invece minimo 10 anni di galera per chiunque venda anche una minima dose di eroina. Tempo un anno e state sicuri che i tossicodipendenti si dimezzerebbero.

bremen600

Dom, 12/08/2018 - 14:46

il buio e il freddo crea qualche problema.

fr4nk18

Dom, 12/08/2018 - 15:01

conosco bene la norvegia ... non e' altro che un carcere a cielo aperto dove lo stato controlla maniacalmente tutto e irrora pene terrificanti (tipo rendere zombie persone colpevoli di reati violenti partendo da una rissa o ancor meno) Rappresenta il socialismo realizzato un vro incubo distopico

mariolino50

Dom, 12/08/2018 - 15:50

Klotz1960 Prima della guerra eroina e cocaina erano vendute in farmacia sotto varie forme, poi furono vietate, nessuno dell'epoca mi ha raccontato che ci fossero grandi problemi, di certo lo spaccio per strada non esisteva. L'eroina è un derivato della morfina brevetto Bayer, non fù inventata dalla mafia.

Ritratto di Zagovian

Anonimo (non verificato)

cir

Dom, 12/08/2018 - 18:57

mariolino50 ma secondo te la Bayer e la Monsanto ..cosa sono ???

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 12/08/2018 - 19:52

Io sti DEFICENTI, li "tratterei" allo stesso modo in cui loro trattano l'albero qui in fotografia!!! AMEN.

ohibò44

Dom, 12/08/2018 - 19:57

Dalla Bolivia all’Afghanistan applausi a scena aperta: il mercato si fa sempre più vasto

Klotz1960

Dom, 12/08/2018 - 23:36

Mariolino, a parte che sapevo quello che hai scritto, non cambia una virgola.

patrenius

Lun, 13/08/2018 - 08:04

Finchè non si capisce che la droga intacca alla radice la società civile non si risolve il problema. La ricetta è semplice e un giorno ci si arriverà: pena di morte direttissima per lo spaccio e intersizione dai pubblici uffici per l'utilizzo. I positivi messi a fare solo lavori agricoli retribuiti e via da qualsiasi lavoro che richieda responsabilità civile.

mariolino50

Lun, 13/08/2018 - 12:08

Klotz1960 Perchè non cambia una virgola, vuol dire che se sono pure non fanno così male come ci raccontano, negli ultimi due anni ho preso varie dosi di morfina in ospedale, neanche me ne sono accorto, e il dosaggio era alto, non sentivo dolore di alcun genere, ma nessun sintomo di perdita di controllo. Un amico medico dice le stesse cose, e ha lavorato anche con i drogati veri. Muore molta più gente con l'alcool o mangiando porcherie, quante cose dovrebbero vietare in teoria.