Le nuove rotte, le foto, gli affari delle coop Ecco cosa cambia per noi con la svolta di Parigi

Decisiva la spinta della Merkel. La pressione delle Ong si sposterà dal mare al deserto

All'inizio di agosto, la Germania è stata tra i primi Paesi europei a chiedere ad Atene di riprendersi i migranti che, in base agli accordi di Dublino, dovevano chiedere l'asilo in Grecia in quanto prima nazione in cui erano sbarcati. La Grecia, a causa della crisi economica e di alcune sentenze della Corte europea, era stata esonerata di fatto dal «sistema Dublino» fin dal 2011. Ieri la Germania ha anche stretto un accordo con l'Egitto per frenare le partenze di migranti verso l'Europa e accordato finanziamenti alla Libia allo stesso scopo. Basta mettere questi fatti in fila per capire che la svolta dell'Europa verso i migranti è innanzitutto una svolta tedesca. Legata innanzitutto al fatto che a settembre si vota a Berlino. La Merkel ha capito che l'Italia non si sarebbe prestata più a fare da campo profughi per conto del resto d'Europa e ha deciso di appoggiare la linea del nuovo governo, dettata da Minniti, che ha ribaltato quella precedente, voluta dal due Renzi-Alfano. È la fine della «emergenza sbarchi»? Probabilmente no. Ma la svolta politica sull'asse Berlino-Bruxelles-Roma cambierà parecchie cose.

LE ROTTE

Le mafie degli scafisti in questi anni hanno guadagnato da 400 a 700 milioni l'euro l'anno dalla loro letale attività di trasporto. Queste organizzazioni criminali hanno addentellati internazionali, Europa inclusa, come dimostrano le inchieste della Procura di Palermo che hanno seguito il flusso del denaro dei trafficanti eritrei fino a Francoforte. Le organizzazioni dunque hanno avuto modo da tempo di fiutare che il vento era cambiato. E se una parte dei trafficanti dismetterà l'attività in cambio dei finanziamenti in arrivo dall'Europa, altri cercheranno di continuare il traffico su altre rotte. Negli ultimi tempi infatti, a fronte del calo verticale degli sbarchi in Italia registrato ad agosto, si è avuta l'apertura di nuove rotte: dal Marocco verso la Spagna e anche attraverso il Mar Nero. Vedremo se qualcuna di queste rotte diventerà florida come quelle usate finora.

LE ONG

Alcune delle organizzazioni che hanno aperto il«corridoio umanitario» in mare che ha fatto lievitare flussi e numero di vittime, hanno firmato il «codice Minniti» e ridotto l'attività. Altre, confidando anche sull'appoggio di ricchi contributori e volti noti dello spettacolo (dai Coldplay a Bono Vox), tenteranno di aumentare la pressione sui politici, specie a ridosso di appuntamenti elettorali, attraverso azioni di lobbying e campagne mediatiche che facciano leva sul senso di colpa.

I CAMPI IN AFRICA

Per anni Tg e pagine dei giornali si sono riempite di immagini, spesso fornite dalle Ong, che ritraevano le fasi dei salvataggi in mare, in particolare quelli di bambini.Alle Ong queste campagne servono per mostrare ai donatori il proprio attivismo. Alcune hanno già trasferito l'attività nell'Africa subsahariana, dove si ammassano in campi dalle condizioni di vista sono durissime, i migranti che trovano la porta della Libia sbarrata. Le nuove immagini di disperazione avranno il deserto come fondale.

LE COOP

Non esiste una stima concreta di quante persone in Italia lavorino nel sistema dell'accoglienza, ma sono migliaia. A Mineo, il centro d'accoglienza più grande di tutti, lavorano in 375. A Bologna, le coop dell'accoglienza dal 2014 al 2016 hanno assunto 60 persone. Dall'inizio del 2017 ne erano state ingaggiate altre 167. Un intero mondo di imprese che portava voti a esponenti cattolici e di sinistra, spartendosi i 2,8 miliardi di euro che lo Stato spenderà nel solo 2017, rischia di andare in crisi. Ma non subito, perché la macchina burocratica che valuta il diritto all'asilo in Italia è lentissima e mantiene i richiedenti asilo «congelati» in uno stato indefinito anche per tre-quattro anni. Col risultato che molti poi finiscono per uscire dai centri, sfociando in situazioni di illegalità come il palazzo sgomberato la settimana scorsa a Roma.

IL FUTURO DI DUBLINO

Due giorni fa, alla vigilia del vertice di Parigi, Angela Merkel è tornata a dire che va cambiato il trattato di Dublino, quello che regola il diritto d'asilo scaricandone tutto l'onere sui Paesi europei frontalieri. In realtà, il rischio è che un calo degli sbarchi faccia scomparire il tema, inviso a tante Cancellerie dell'Europa del Nord e dell'Est, dall'agenda politica. Fino a una nuova emergenza.

Commenti

paolonardi

Mar, 29/08/2017 - 08:28

Un governo serio invece di filosofeggiare e sfornare provvedimenti che complicano anziche' risolvere il problema gravandolo con nuova burocrazia, nello stile docialcomunista, quando basterebbe bloccare e riportare indietro gli emigranti. Se vogliono venire in Italia vengano col passaporto e con le linee aeree o marittime regolari il cui costo e' inferiore rispetto alle tariffe degli scafisti. Nasce il sospetto che non desiderino essere identificati per poter fare i loro comodi sfuggendo a qualsiasi controllo.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mar, 29/08/2017 - 08:48

Dal mare al deserto. ONG di santi, poeti, navigatori e...cammellieri.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 29/08/2017 - 08:54

Ora che i buoi sono scappati si chiudono le stalle?? Si stanno avvicinando le votazioni e quindi siccome le varie coperative ong e onlus si sono riempite le tasche con soldi facili,bisogna far vedere ai propri elettori di fare il massimo possibile.Certo che quelli sbarcati non li manderà via nessuno, agli italiani il compito di mantenerli.I Kompagni si possono facilmente abbindolare anche coll'apporto dei franceschielli.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 29/08/2017 - 08:57

cosa cambia ? cambia che la merkel darà un'altra mancetta ai politici italiani che la intascheranno allegramente e continueranno ad esserci clandestini per tutti che a loro volta vorranno una casa e un lavoro di loro gradimento le case le vorranno nel centro delle città e il lavoro lo vorranno a tempo indeterminato e ben retribuito .

VittorioMar

Mar, 29/08/2017 - 09:00

...SONO ANCORA INCERTO E DUBBIOSO !!..SPERIAMO SIA VERO E CHE SI POSSA RIPARARE IN PARTE AL DANNO CAUSATO DA : ONU..USA..FRANCIA...INGHILTERRA !!..NON SOLO ALL'ITALIA MA ANCHE A QUEI PAESI CHE LI HANNO CREDUTO!!!

Blueray

Mar, 29/08/2017 - 09:00

Se il futuro dei trattati di Dublino deve essere quello di scaricare tutto sui Paesi frontalieri allora tanto vale che questi escano una volta per tutte da quest'Ue demenziale creata solo per far danni e portare vantaggi alla Germania. Il futuro dell'Europa si continuerà a giocare sulle invasioni che sono state solo momentaneamente rallentate

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 29/08/2017 - 09:02

Possibile che l`UNIONE EUROPEA, sia cosi cieca, """DI AFFIDARE AI COMUNISTI DELLE COOP-ROSSE ITALIANE, L`ACCOGLIENZA E LO SMISTAMENTO DI QUESTI MIGRANTI??? SE SIAMO VERAMENTE COMPONENTI DI QUESTA UNIONE, CHE CI SIA UNA LEGGE EQUIVQLENTE IN TUTTI I PAESI E PERDIPIÙ "CONTROLLATI, DA PARTE DEI RAPPRESENTANTI DI BRUSSEL", SENZA LASCIARE NELLE MANI DELLA """MAFIA PARLAMENTARE ITALIANA""", CHE AFFIDA QUESTO COMPITO AI LORO MILITANTI DELLE "COOP-ROSSE", I QUALI SFRUTTANO LA PARTE PIÙ STUPIDA DI QUESTI MIGRANTI PER I PROPRI INTERESSI, FACENDOLI LAVORARE COME SCHIAVI, 14 A 16 ORE GIORNALERE PER UNO STIPENDIO IN NERO, MENO DI 10 EURO AL GIORNO. DANDO LORO ALLOGGI, CHE NEPPURE LE BESTIE NEL NOSTRO PAESE VI ABITANO"""!!! SVEGLIA POPOLI EUROPEI O SIAMO UNITI, OPPURE SONO LE MAFIE GOVERNATIVE CHE CI IMPORRANNO I LORO VOLERI???

mstntn

Mar, 29/08/2017 - 09:04

Sotto elezioni si fa tutto, così possono dire di aver sistemato le cose e chiedere voti: loro sono bravi buoni e belli,gli altri no sono fascisti. È sempre stato così. Ammesso che tutto funzioni dobbiamo dire che Alfano e Renzi non sono stati capaci? Perché? Quali erano allora i loro interessi? A scapito di chi? Questo dobbiamo dire,spargere la voce, chissa'spariscono.

Ritratto di Gius1

Gius1

Mar, 29/08/2017 - 09:04

I paesi frontalieri? Certo, menomale che Germania belgio francia olanda etc..etc.. Sono internati in Europa e i primi ad accoglierli sono Italia e grecia. Pero' sotto bandiere tedesche o olandesi.allora?

steluc

Mar, 29/08/2017 - 09:17

Una considerazione sui protagonisti , Rajoj guida un governo di minoranza, Macron è stato messo lì dalla magistratura francese che ha silurato Fillon a ridosso delle elezioni , Gentiloni è il quarto pdc abusivo eletto da nessuno . Resta la Merkel ,che prima usa i soldi di tutti pagando la Turchia per chiudersi le sue frontiere, poi pontifica e al cui buon cuore ci affidiamo. Visto in che mani siamo?

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 29/08/2017 - 09:20

COME SEMPRE LE BUONE DECISIONI LE DEVE PRENDERE LA MERKEL, MENTRE IL VOSTRO PD NON SA CHE PESCI PIGLIARE.SEMBRA CHE IL PD SIA LA BELLA ADDORMENTATA NEL BOSCO.QUINDI A QUESTO PUNTO RITENGO BENE SIA LA MERKEL A DIRIGERE LA POLITICA EUROPEA.GIANNIVERDE INVECE VOI CON IL VOSTRO AMATO PD LE STALLE NON LE CHIUDETE MAI LE LASCIATE SEMPRE APERTE PER FARE ENTRARE DEI FUORILEGGE..

honhil

Mar, 29/08/2017 - 09:42

Ammazzano Gheddafi. Buttano fuori da Palazzo Chigi Berlusconi. Francia e Germania e Re Giorgio, insomma, creano il caos nello Stivale e in Europa. E adesso, nella speranza che in Libia il metodo del cavaliere riattecchisca, Macron e Merkel e le comparse brindano alla vittoria.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mar, 29/08/2017 - 09:44

Le elezioni si avvicinano ed allora una sconfitta viene spacciata per vittoria, ma al PD non servirà perché la gente guarda alla realtà e non alle parole. Parigi è stato un successo del Gentiloni? No, è stata una presa in giro, definitiva e totale: 1) I due compari (Macron e Merkel) sono stati chiari nel dire che qualsiasi accordo riguarderà solo i rifugiati aventi diritto, ovvero poche centinaia. E il resto, cioè milioni? Restano in Italia. Lo hanno sempre detto e ieri lo hanno ribadito con forza. 2) I fatti: mentre a Parigi facevano elogi a Gentiloni (una buona parola non si nega a nessuno, non costa niente), schieravano l'esercito (Austria) ai nostri confini. Gentiloni poteva fare di più? No, perché un governo con Delrio che traghetta i clandestini con le motovedette e pressato dalle affamate onlus e coop rosse, è privo di forza e credibilità. Oggi è una brutta giornata, abbiamo perso anche la speranza.

DRAGONI

Mar, 29/08/2017 - 09:55

DIVERSE BLA,BLA,BLA, MA SEMPRE BLA,BLA,BLA. NON MI SEMBRA CHE SI SIA DECISO CHI FORNIRA' GLI "SCARPONI" DA PORTARE IN LIBIA CHE NON MI SEMBRA SIA UN OASI DI PACE!! SENZA SCARPONI NIENTE MESSA IN OPERA DELLE BLA-BLA.BLA.

marcomasiero

Mar, 29/08/2017 - 09:57

bah !!! cosa cambia ? NULLA ... l' invasione continuerà ugualmente poichè NON si è in grado di dire chiaramente e imporre il RIMANETE A CASA VOSTRA !!! ... del resto ... cosa non si fa per mantenere in vita gli affari delle coop e delle ong !!! volete che ci rinuncino ai soldoni che prendono dalle NOSTRE tasche ???

jenab

Mar, 29/08/2017 - 10:00

ma dei 400 milioni, quanti sono finiti nelle tasche delle ong

mstntn

Mar, 29/08/2017 - 10:00

Paolonardi concordo e aggiungerei perché sono delinquenti. A differenza degli emigrati italiani che si presentano negli altri paesi con i documenti in regola e che in caso di delinquenza vengono puniti e rispediti a casa. Questi invece per secoli rimangono qui. A far che?

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mar, 29/08/2017 - 10:00

Non sono assolutamente convinto che il problema venga risolto in quattro e quattro otto. Il perché è semplice: le prossime elezioni in Germania e le future elezioni in Italia! Basta foraggiare un po' di trafficanti & c. e per il momento il problema è risolto! Ma non basta tagliare l'erbaccia bisogna estirparla è una regola di natura se si vuole un buon raccolto!

apostrofo

Mar, 29/08/2017 - 10:05

Un comunismo strisciante, ma non tanto, con l'unica differenza con quello marxista-leninista che a realizzarlo materialmente sono le masse di clandestini a ciò invitati dai tre governi di sinistra ed oltre.

Cheyenne

Mar, 29/08/2017 - 10:13

CACCIAMO QUESTI SQUALLIDI CIALTRONI DAL GOVERNO

Ritratto di stufo

stufo

Mar, 29/08/2017 - 10:14

Hanno la sindrome di Munchhausen per procura. Prima ti ammalano e poi trovano la cura per farsi dire bravi.....

giovanni PERINCIOLO

Mar, 29/08/2017 - 10:21

Nessuna fiducia nel toy-boy francese, tanto fumo e niente arrosto! Invece di chiacchiere cominci da subito con le forze francesi dislocate in Niger e Ciad a impedire il transito delle "risorse" verso la Libia. Tutto il resto ripeto, é fumo senza arrosto!

giancristi

Mar, 29/08/2017 - 10:21

Speriamo che i "migranti" non arrivino più in Italia. Speriamo che tutti si ricordino del duo Renzi-Alfano e che siano trombati alle prossime elezioni. Speriamo anche che tutti si ricordino della propaganda di Bergoglio e lo lascino a parlare davanti a piazza San Pietro completamente vuota. E' sorprendente che ci siano ancora dei deficienti che credono alle balle delle Ong. Si spera che non ricevano più neanche un soldo.

Ritratto di Risorgere

Risorgere

Mar, 29/08/2017 - 10:23

L'operazione è perfettamente riuscita, ma il paziente è morto.

diod

Mar, 29/08/2017 - 10:26

Come la solito ci prendono per i fondelli. Le ONG si guarderanno dall'andare nel deserto.

perseveranza

Mar, 29/08/2017 - 10:32

Aspettiamo. Di cose e di promesse di intervento ne sono già state dette tante, troppe e poi tutto come prima. Questa volta vedremo. E comunque, nel frattempo in Italia abbiamo (stando ai dati) 600.000 sbarcati in questi ultimi 5 anni. Gran parte (almeno 80%) non sono "rifugiati" ma "migranti economici" che non hanno diritto a restare e andrebbero rimpatriati. Dunque tra le cose da fare ci sono i "rimpatri". Questo é un punto chiave. Se non si faranno i rimpatri in tempi brevi, vorrà dire che come sempre si tratta della ennesima presa in giro.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 29/08/2017 - 10:46

Consueto grandioso successo della politica italiana in tema di migrazioni. E consueta tonnellata di elogi con la promessa di porre mano al trattato di Dublino...entro il 2090. Ancora pochi mesi, kompagni, poi qualcuno penserà a risolvere il problema. In maniera drastica e definitiva. Ius soli o no.

amicomuffo

Mar, 29/08/2017 - 10:48

non vedo l'ora che La comunità europea "imploda" definitivamente e così si possa tornare ad essere uno stato sovrano ( forse è un mio sogno!)..... ognuno per se, Dio per tutti! Così come siamo, possiamo solo essere dei burattini nelle loro mani!

Ritratto di Henry.Kissinger

Henry.Kissinger

Mar, 29/08/2017 - 11:05

Si torna a quello che faceva Berlusconi finaente quindi non vedo perché tutti sto commenti di lamentele Bravo Minniti!

rudyger

Mar, 29/08/2017 - 11:08

non li andiamo a prendere più in mare ma direttamente nel loro paese. votate PD, mi raccomando.

Ritratto di falso96

falso96

Mar, 29/08/2017 - 11:24

NAVI TRASPORTO SCHIAVI. La storia ne parlerà. Spero che nei libri venga spiegato BENE con nomi e cognomi quale governo REGNAVA in italia in questo periodo e quale governo ha fatto perdere TUTTI I DIRITTI DEI LAVORATORI, e con quale colpo di mano , fatto e ideato da chi, spero che sia SCRITTO BEN CHIARO così i giovani del futuro prossimo non si facciano PIÙ imbrogliare da mafie camuffate da FALSE IDEOLOGIE.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 29/08/2017 - 11:40

Kissinger @ Berlusconi lo aveva fatto,questi invece sono ancora al FAREMO bla bla bla.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 29/08/2017 - 11:40

Quali accordi, fate ridere. Ne avete fatti a iosa, ma il tutto è sempre peggiorato. Miliardi spesi, danni collaterali enormi, debiti a dismisura, risultati non nulli ma gravemente negativi per la nazione. Perchè dovreste essere credibili ora? Quello con i baffi che pochi giorni fa ci ricattava ancora volendo più soldi e minacciando di colpire e affondare le navi italiche, è affidabile???? Gli altri due capi di stato africani, che già fecero accordi con la Francia (risultato guerra civile) sono affidabili? Si, solo nell'incassare.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 29/08/2017 - 11:42

"Le ONG si sposteranno dal mare al deserto"??? Che succede, li vanno a prendere fino là? Vogliono aumentare il businnes?

VittorioMar

Mar, 29/08/2017 - 12:56

...L'INVASIONE DEI MUSULMANI NON SAREBBE AVVENUTA SE,NELLA COSTITUZIONE EUROPEA FOSSE INDICATA LA CULTURA GIUDAICO-CRISTIANA COME NOSTRE RADICI!!...MA I DOLLARI ISLAMICI..UN PRESIDENTE MUSULMANO E FINANZIERI SENZA SCRUPOLI,CON LA COMPLICITA' DELLA CHIESA CATTOLICA ,NON L'AVESSERO IMPEDITO !!!!!

mandorleto

Mar, 29/08/2017 - 13:05

ULTIME NOTIZIE DALLA GERMANIA per la primavera 2018 a 390.000 siriani è stato concesso il visto per il ricongiungimento familiare. 390.000 x minimo 4 = 1.560.000 nuove bocche da sfamare . . . . . per il futuro i visti aumenteranno le pratiche burocratiche vanno a rilento causa la disumana richiesta. A TUTTI UNA BELLA GOLF NUOVA E UN APPARTAMENTO.

Ritratto di Antogno

Antogno

Mar, 29/08/2017 - 14:08

Il problema e` che l'Italia non ha mai avuto un buon nome nella politica. Basta leggere su Orlando dopo la prima Guerra mondiale dove abbiamo perso territorio anziche` ottenerla ed eravamo dalla parte degli Aleati, figuriamoci se fossimo stati dalla parte perdente! Minniti con tutto rispetto sta cercando di far qualcosa. Il problema e` che tutta la sinistra sta dando problemi. Dobbiamo far cadere questo governo al piu` presto. Andare all'elezioni e vincerle (la destra ovviamente con Salvini). Fare il blocco navale e se necessario le nostre truppe in Africa a fermarli una volta per sempre altrimenti faremo la fine della Gran Bretagna. Voglio indietro l'Italia di una volta e magari fuori dall'Europa. In fine, chi viene in Italia devi accettare il nostro Credo (Cristiano)e le nostre abitudini altrimenti stassero dove sono.

petra

Mar, 29/08/2017 - 14:32

Vedremo cosa cambierà realmente. Non vorrei fossero solo belle parole propagandistiche, in vista di prossime elezioni, quelle italiane soprattutto, (in Germania è già certa la riconferma della Merkel), che la cancelliera desidera fortemente siano nuovamente della sinistra, che tanto le fa comodo.

petra

Mar, 29/08/2017 - 14:39

Non dimentichiamoci che Gentiloni, ieri a Parigi, nel mentre i capi di stato, in particolare Francia e Germania, ribadivano il concetto di differenziare i rifugiati dai migranti economici, lui dichiarava imperterrito "noi non rinunceremo all'accoglienza". Quindi, avanti tutta.

Anonimo (non verificato)