Olimpiadi, M5S apre: "Solo se aiutano Roma". Ma il direttorio è diviso

La linea pragmatica dell'assessore Berdini. Raggi prende tempo. Il timore dei sondaggi

«Expo Milano 2015 è stato una devastazione perché abbiamo urbanizzato a vuoto 120 ettari di territorio e non sappiamo che farne. Se quelle sono le Olimpiadi dico di no». Paolo Berdini, assessore all'Urbanistica della giunta Raggi, ospite in tv, va giù piatto sullo spinoso dossier della candidatura di Roma alle Olimpiadi 2024, quando ormai mancano pochi giorni all'incontro fra la sindaca 5stelle e il presidente del Coni Malagò. Poi, pragmatico aggiunge: «Se le Olimpiadi servono per fare le quattro linee che inventeremo con Linda Meleo (assessore capitolino ai Trasporti) o la messa in sicurezza degli impianti sportivi che stanno andando a pezzi a Roma dico di sì». Indicazioni per una trattativa col Comitato Olimpico che si preannuncia tutta in salita? Si vedrà.

Intanto le parole dell'urbanista arcinemico dei «palazzinari» romani arrivano subito dopo l'ultimo intervento della stessa Raggi che, ospite della festa del Fatto domenica scorsa, ha infiammato la platea ribadendo la linea del Movimento che tanti consensi aveva portato in campagna elettorale («Nel debito-monstre di Roma di 13 miliardi, un miliardo è ancora l'indennità di esproprio per le Olimpiadi del 60. L'anno scorso gli italiani hanno finito di pagare la rata del mutuo di Italia 90. Fatevi due conti...»), guardandosi però ancora una volta dal chiudere il capitolo con un bel no secco. Linea attendista dunque, dettata sì dal rispetto della tregua ferragostana siglata prima di Rio tra Campidoglio e Coni, ma soprattutto dalla consapevolezza che altri pezzi della giunta capitolina sono in realtà favorevoli alle Olimpiadi. Non solo: sulla questione all'interno dello stesso Direttorio M5S non regnerebbe più la compattezza di un tempo, con Alessandro Di Battista, titolare del complicato «dossier Olimpiadi 2024» che rimane nettamente contrario alla candidatura di Roma, mentre sarebbe diventato assai più possibilista il vicepresidente della Camera Luigi di Maio.

E a complicare la partita all'interno del M5S, da sempre maniacalmente attento alle ricadute mediatiche delle proprie scelte, ora arriva anche l'ultimo sondaggio del Censis secondo cui il 50,2% dei romani si è dichiarato favorevole alla candidatura della Capitale, staccando nettamente i blocco dei contrari, fermi 36,2%. Una maggioranza «trasversale» secondo l'istituto di ricerca, in cui i più favorevoli risultano essere coloro che vanno in cerca di prima occupazione (65,2%) e gli anziani (58,9%), accomunati dalla convinzione che l'evento porterebbe lustro, investimenti, occupazione e opportunità per la città e chi ci vive.

Ossigeno per la linea attendista del duo Raggi-Frongia (il vicesindaco con delega allo Sport), sempre più accerchiato dalla base che pretende coerenza assoluta con il programma elettorale. Ma al di là dei sondaggi, i numeri che contano in questo momento sono altri.

Per la candidatura di Roma sul piatto ci sono un miliardo e 700 milioni del Cio, un'opportunità anche per il trasporto pubblico della Capitale. Ed è facile immaginare che l'assessore Berdini avesse in testa questi numeri quando ha parlato di nuove linee urbane come «prezzo» per promuovere Roma. Poi c'è il bando per le periferie da 40 milioni firmato da Renzi, perno di un dialogo «costruttivo» che Virginia Raggi sta cercando di aprire col governo su questioni tutt'altro che marginali come la dilazione del debito della Capitale e la soluzione dell'emergenza rifiuti che affligge la città eterna. Se alla fine la Raggi sfilasse Roma dalla candidatura olimpica, il timore più grande è che l'inquilino di Palazzo Chigi potrebbe diventare «sordo».

Commenti
Ritratto di italiota

italiota

Mer, 31/08/2016 - 08:55

d'altronde si sa...ROMA CAPUT MAGNA-MAGNA !!!

Ritratto di ...£aCa$ta...

...£aCa$ta...

Mer, 31/08/2016 - 09:12

...eppoi alle olimpiadi di mafiacapitale almeno tre medaglie sarebbero sicure: tiro al ratto, salto della buca, lancio della bustarella

Gibulca

Mer, 31/08/2016 - 09:46

Perfetto esempio di mentalità romana: "Se ci danno dei soldi, dico di sì". Non sono capaci di asfaltare le strade, di organizzare la raccolta e lo smanltimento dei rifiuti né di curare la viabilità cambiando dei sensi unici incomprensibili o sincronizzando i semafori in modo che non ce ne siano più che indicano "verde" per tutti e vogliono ospitare le Olimpiadi? Naturalmente coi soldi altrui. Già: perché ad avere l'ultima parola non dovrebbe essere il sindaco ma i contribuenti italiani (concentrati in Lombardia, Veneto ed Emilia). Ossia coloro che pagheranno il conto. SPero che il CIO legga questa pagina e capisca che con un debito così, organizzare le Olimpiadi a Roma è uno SCANDALO!

ectario

Mer, 31/08/2016 - 09:46

Ma non dovevano essere quelli che hanno tutti gli strumenti per i controlli e cambiare aria agli appalti ed al tran tran politichese? o forse è più facile non fare nulla per cui "così non ci si inguaia"? Questo è il risultato di ragazzini supponenti al potere. La società deve avere i giovani come motore, utilizzare il loro entusiasmo e la loro passione giovanile, ma a guidare ci deve essere la classe dei maturi e con esperienza. Parola d'ordine M5S "fare l'ordinario": incapaci!!! inadeguati!!!, Roma ha bisogno soprattutto di straordinario dopo 25 anni di immobilismo, ruberie e danni sinistroidi (con la partecipazione inutile del "moscio impaurito" per 5 anni)

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 31/08/2016 - 10:21

La migliore propaganda per Roma sarebbe la stabile "ripulitura" della città, ma non solo dalle immondizie imperanti, ma anche dalle bande di delinquenti che girano impuniti ed infestano le aree più frequentate dai turisti. Al momento non sentiamo alcun bisogno di Olimpiadi a Roma, che costerebbero molti soldi a favore dei soliti noti (molti ben individuati e che spingono in senso favorevole), senza alcun vero vantaggio diretto per la città. Roma è nel mondo la città più ricca di reperti storici, monumenti, gallerie d'arte. ecc. Non abbiamo bisogno di Olimpiadi, ma di ordine e pulizia, con eliminazione della delinquenza. Così è se vi pare.

Vigar

Mer, 31/08/2016 - 10:23

Resisti Virginia, resisti! Le olimpiadi non possono aiutare Roma. Sarà un magna-magna spaventoso in una città al totale collasso. E' provato dai precedenti che il ritorno economico rispetto alle risorse impiegate è di 1 a 10 e noi stiamo con le pezze al sedere! Roma è assolutamente impreparata; oltre al danno sarebbe la beffa: faremmo ridere il mondo.....che già ride abbastanza su di noi (e a ragione).

Eraitalia

Mer, 31/08/2016 - 12:21

La sindaca dovrebbe attenersi al programma elettorale per cui ha preso il voto dai cittadini. NO alle olimpiadi. E basta.nessun tentennamento altrimenti tutto diventa contrattabile e la sua parola perderebbe valore

occhiotv

Mer, 31/08/2016 - 12:24

Tutti uguali. VOLTAGABBANA!!!!!!!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 31/08/2016 - 12:58

Si stavano già fregando le mani le coop rosse. Cambiata la parola d'ordine: "si guadagna di più sulle Olimpiadi che sugli immigrati". Sarei favorevole alle Olimpiadi, ma ho paura che diventi una voragine di soldi sprecati (o mangiati).

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 31/08/2016 - 13:04

Roma si deve risanare da sola, basta "mungere la vacca Italia". Riveda e ottimizzi le spese tagli il superfluo e abolisca la burocrazia poi se non basta applichi tasse ma ben mirate. Per esempio, visto che ristoranti e alberghi sono stracolmi, imponga 5 euro per coperto ai ristoranti e altrettanti per presenze il alberghi.

agosvac

Mer, 31/08/2016 - 13:05

Prprio non riesco a cpirlo: le Olimpiadi non sono un evento locale ma nazionale. Roma, città designata per ospitarle neanche dovrebbe avere voce in capitolo in una questione del genere. Il compito del sindaco di Roma non è "organizzare le Olimpiadi" ma far sì che la città sia pronta ad ospitarle. Un sindaco deve risanare la città, nient'altro e lo dovrebbe fare sia con le Olimpiadi sia senza!!! Sono due cose completamente diverse. E' poi compito dello Stato creare le infrastrutture necessarie per le Olimpiadi. Ma addirittura porre il ricatto se mi dai questo dico SI', se non me lo dai dico NO è addirittura da inchiesta penale!!!

giottin

Mer, 31/08/2016 - 13:18

Anche costei si sta standardizzando !!! PUAH!!!

carlolandi

Mer, 31/08/2016 - 16:13

La coerenza non è più di nessuno. Credo che per queste affermazioni il Movimento 5 Stelle perderà molta credibilità.

portuense

Mer, 31/08/2016 - 17:34

no alle olimpiadi, troppi ladri in circolazione, troppa corruzione,

moshe

Mer, 31/08/2016 - 18:12

"Solo se aiutano Roma" ... ... ... anche se poi a pagare sarà il resto dell'Italia? E' COMINCIATA LA CORSA A CHI MAGNA DI PIU'!

Ritratto di venividi

venividi

Mer, 31/08/2016 - 18:23

La signora Raggi potrebbe usare un'arma molto potente riesumando le richieste fatte dai vari paesi a suo tempo per un'Olimpiade che voleva Milano qualche anno fa per i loro rappresentanti sportivi (non parlo degli atleti), cose incredibili del genere : stanze d'albergo di lusso (più di una) a disposizione assieme a varie auto con autisti 24 ore al giorno e altre amenità che aumentano a dismisura il costo di un'Olimpiade. Atene e le altre città che hanno ospitato un'Olimpiade ne sono uscite con le ossa rotte. Non capisco proprio perché andiamo a cercare guai.

fenix1655

Mer, 31/08/2016 - 18:55

pecunia non olet

Duka

Gio, 01/09/2016 - 09:00

Il fallimento economico delle recenti olimpiadi brasiliane non bastano? Non avete imparato nulla?