Ora i verdiniani battono cassa: "Vogliamo un posto al governo"

Vogliamo - questo il messaggio di Verdini e della delegazione di Ala-Civica al presidente del Consiglio incaricato dal Capo dello Stato di formare l'esecutivo - entrare formalmente nella maggioranza e nel governo

La richiesta è arrivata. Vogliamo - questo il messaggio di Verdini e della delegazione di Ala-Civica al presidente del Consiglio incaricato dal Capo dello Stato di formare l'esecutivo - entrare formalmente nella maggioranza e nel governo. Per diversi mesi l'ex braccio destro di Berlusconi ha dovuto sopportare le critiche che gli sono state rivolte anche all'interno del Pd. Pur assicurando i numerin necessari a palazzo Madama. Ma ora con il cambio tra Renzi e Gentiloni a palazzo Chigi l'asticella è diventata più alta. "Non possiamo più essere alleati di serie B", è la tesi dei verdiniani che nei giorni si sono incontrati anche per inviare un segnale di stop al voto anticipato. La richiesta ora, riferiscono fonti parlamentari, è quella di un riconoscimento per il lavoro svolto a sostenere la maggioranza. E quindi ad essere rappresentata anche formalmente nel nuovo esecutivo, anche a fronte del peso di Ncd avuto nel governo Renzi. Il colloquio tra la delegazione di Ala-Scelta civica e Gentiloni è durato pochi minuti e nell'incontro tenutosi nella sala del Cavaliere di Montecitorio non sarebbero stati fatti nomi nè si sarebbe parlato di numeri. Noi - questo la mano tesa di Verdini - vogliamo essere parte integrante di questa maggioranza, non rimanerne più fuori. Sul tavolo c'è la possibilità che un esponente di Ala entri a far parte della squadra di Gentiloni, oppure una promozione per Zanetti, ora vice ministro all'Economia. Mentre sono in calo, riferiscono sempre fonti parlamentari, le 'chances' per un ingresso di Marcello Pera, l'ex presidente del Senato che ha guidato il Comitato per il Sì di Ala.

Commenti
Ritratto di cape code

cape code

Dom, 11/12/2016 - 22:15

Che schifo ragazzi....ci vuole la marcia su Roma...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 11/12/2016 - 22:51

Adesso si che c'è da ridere!

TitoPullo

Dom, 11/12/2016 - 23:05

'Mazza 'e fame aohhh ! A Verdi' sei pronto a magna'!

uberalles

Dom, 11/12/2016 - 23:49

Verdini alle Finanze!! Una certa esperienza l'ha maturata...In tal modo i restanti ministri saranno...senza portafoglio...

LOUITALY

Dom, 11/12/2016 - 23:52

traditori schifosi peggio dei ratti di fogna

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 12/12/2016 - 00:00

Ci mancano solo i questuanti della sportula per riuscire a campare ... senza lavorare.

Ritratto di Rames

Rames

Lun, 12/12/2016 - 00:00

Ma ha cosa servono i verdiniani?Se fossimo in Norvegia sarebbero per le strade a vendere castagne arrostite.

Ritratto di venividi

venividi

Lun, 12/12/2016 - 02:16

Che nausea. Hanno la faccia co9me il lato B. Vincolo di mandato, ci vuole il vincolo di mandato.

Libero1

Lun, 12/12/2016 - 02:48

I traditori dopo che si sono venduti per sette denari ora vogliono anche essere ripagati con un ministero.Quello ch'e' certo che gli italiani alle prossime elezioni si ricorderanno del tradimento di Giuda e la sua cricca di voltagabana.Gli tocchera' la stessa sorte toccata a fini,bucchino e compagnia bella.

iomaria

Lun, 12/12/2016 - 04:55

Spudorati senza vergogna e senza onore. Ma non stavano cercando riparo e mangiatoia ritornando da Berlusconi ?

paolonardi

Lun, 12/12/2016 - 05:57

La muova legge elettorale, se mai sara' fatta, dovrebbe comprendere, come nelle democrazie evolute, il vincolo di mandato. Il mio voto anticomunista e' ora usato per sostenere il governo di questi antidemocratici per vocazione come dimostrato dalla legge che il popolo italiano ha sonoramente bocciata e dei maneggiamenti in atto per procrastinare all'infinito il ritorno al voto per eleggere, dopo quattro governi di non eletti, i loro rappresentanti.

Popi46

Lun, 12/12/2016 - 06:32

Mano tesa? Verdini?No, quarti posteriori pronti per la poltrona.

Duka

Lun, 12/12/2016 - 07:11

Sopratutto il VERDINI vuole tenere le chiappe fuori dalla galera.

maurizio50

Lun, 12/12/2016 - 07:22

Proprio le persone giuste cui affidare la Cassa dello Stato!!!!!!!!!!!!!!!

Gius1

Lun, 12/12/2016 - 07:31

Bel quadro di traditori. Tutti eletti nelle File di Forza Italia poi in cerca di poltroncine. Che schifo

Ritratto di enzo33

enzo33

Lun, 12/12/2016 - 07:46

Assoldare Alfano e Verdini provenienti dal foro Boario (il mercato delle vacche) sarebbe una provocazione per il popolo italiano, un autentico passo falso.

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 12/12/2016 - 07:50

Credo sia giusto che anche Verdini pretenda di poter partecipare alla grande rottura ma non per potersi responsabilizzare di qualche coccio, no!, ma per poter aumentare la quantità di cocci da mettere a disposizione degli italiani: trasfughi del genere dovrebbero invece esesre esclusi da qualsiasi legislatura ed esclusi anche da qualsiasi tipo di riconoscimento economico.

Gioortu

Lun, 12/12/2016 - 07:59

Vogliono uno sgabello prima del " de prufundis"-

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 12/12/2016 - 10:27

Giusta la richiesta se nel risorto Senato il governo si regge sui verdastri. Quanto a Verdini invochiamo la sua nomina a Senatore a vita. Un fulgido esempio di vero italiano, di quelli che grazie al transito nella politica e saltando da una coalizione all'altra evitano anche l'ingiusta galera. Anzi, vogliamo di più: Verdini subito santo!