"Ora la revisione del processo Mediaset"

Una sentenza di assoluzione della Cassazione su un caso analogo a quello di Berlusconi riapre la partita. L'annuncio di Ghedini

Roma - C'è una sentenza della Cassazione che, dieci mesi dopo quella Mediaset di condanna di Silvio Berlusconi, la bolla esplicitamente come sbagliata. Si regge su una tesi, spiega la motivazione, «che non può essere qui condivisa e confermata, perché contraria alla assolutamente costante e pacifica giurisprudenza di questa Corte e al vigente sistema sanzionatorio dei reati tributari».

Il caso è del tutto analogo a quello Mediaset, frode fiscale, le conclusioni opposte: sentenza di condanna confermata per il leader azzurro il primo agosto 2013, sentenza di condanna annullata per il signor X il 20 maggio 2014.

Colpisce che il relatore sia lo stesso, il giudice Amedeo Franco, che già aveva firmato precedentemente altre sentenze «conformi» a quest'ultima. E che la sezione sia la Terza penale, cui era naturalmente destinato il processo Mediaset prima di venire dirottato a quella Feriale, presieduta da Antonio Esposito, per il timore (poi, a quanto sembra, rivelatosi infondato) che nei mesi estivi potesse scattare la prescrizione.

«Questo dimostra - spiega il legale di Berlusconi, Niccolò Ghedini - che la condanna Mediaset ha rappresentato un unicum nella giurisprudenza della Cassa zione. Che prima e dopo la legge è stata interpretata in maniera diversa, con un orientamento univoco. Se il processo Mediaset fosse arrivato alla Terza Sezione e non in quella Feriale, e con quello stesso relatore, sarebbero cambiate le sorti di Berlusconi e del Paese, sarebbe cambiata la storia. Questo sarà un elemento importante per la decisione della Corte europea per i diritti dell'uomo, che attendiamo. Ma soprattutto, sulla base di questa sentenza e delle nuove prove che abbiamo raccolto, chiederemo la revisione del processo».

La difformità nella giurisprudenza di per sé non produce effetti sulla condanna Mediaset, ma potrebbe convalidare una violazione del principio del giusto processo, tra le ipotesi che giustificano la revisione del processo. E la strada sarebbe aperta se la Corte di Strasburgo, nella pronuncia attesa dopo l'estate, affermasse appunto che questa violazione c'è stata.

È vero che ogni giudice e ogni collegio fa giurisprudenza a sé, ma è anche vero che la Suprema Corte ha proprio la funzione di uniformare l'interpretazione e l'applicazione del diritto. È lecito chiedersi perché prima della sentenza Mediaset si è seguita una strada precisa per il reato di frode fiscale e anche dopo è stato così, mentre in quel caso isolato ha prevalso proprio la teoria rivelata dal presidente Esposito in un'intervista al Mattino che gli ha procurato un processo disciplinare: Berlusconi fu condannato «perché sapeva», fu informato da altri della frode, non per il principio astratto del «non poteva non sapere», essendo il capo.

Proprio qui sta il punto in cui la sentenza depositata in Cassazione il 19 dicembre scorso contraddice quella Mediaset, che cita esplicitamente, con data e numero di serie.

Contestando la condanna dell'imputato, i Supremi giudici scrivono: «In sostanza, la corte d'appello appare aver adottato una interpretazione (analoga a quella poi seguita dalla Sezione feriale 1-8-2013, n.35729) nel senso che per la sussistenza del reato sarebbe sufficiente la prova di un “coinvolgimento diretto e consapevole alla creazione del meccanismo fraudolento... che ha consentito... di avvalersi della documentazione fiscale fittizia”, al sottoscrittore della dichiarazione». Invece, continua la sentenza, questo non è affatto sufficiente. E le massime che l'accompagnano, quelle che per il futuro indicano ai giudici come interpretare la legge, dicono chiaro che: «I reati di dichiarazione fraudolenta hanno natura istantanea e si consumano soltanto con la presentazione della dichiarazione dei redditi». Le fasi preparatorie, il sapere o non sapere, non contano.

Commenti

vittoriomazzucato

Sab, 18/04/2015 - 08:28

Sono Luca. Ma non è possibile prendere provvedimenti nei confronti di questo Esposito, giudice della Corte di Cassazione. GRAZIE.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Sab, 18/04/2015 - 08:37

E poi il sig. Mattonella sbraita perché la magistratura viene denigrata. Vergogna dimettetevi finché siete liberi di farlo.

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Sab, 18/04/2015 - 08:38

Per questi truffatori travestiti da magistrati subito o la corte marziale o l'esilio: scelgano loro.

Ritratto di marione1944

marione1944

Sab, 18/04/2015 - 09:01

Ben venga la revisione del processo Mediaset, sia fatta chiarezza una volta per tutte.

linoalo1

Sab, 18/04/2015 - 09:06

Ma intanto,il danno,gravissimo,è stato fatto!Ed i Giudici,come sempre,non pagheranno!E,sempre,come sempre,a pagare siamo sempre e solo noi Cittadini!I Sinistrati,no!Anzi,loro ballano per festeggiare la Conquista dell'Italia!

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Sab, 18/04/2015 - 09:16

E sono i giudici più pagati del mondo!!!!

killkoms

Sab, 18/04/2015 - 09:18

non ci voleva la scienza per capire che era una sentenza politica..!

elgar

Sab, 18/04/2015 - 09:32

Non è che ci volesse molto per capire che mancava la prova. Di un coinvolgimento "diretto e consapevole". A meno che non si sia in malafede. A Berlusconi ora bisogna restituire l'onore, l'immagine e la dignità ingiustamente calpestate per bassi motivi politici. Con tante scuse. Da parte della Magistratura ed anche da parte di certa stampa. Mi pare il minimo.

mezzalunapiena

Sab, 18/04/2015 - 09:33

Purtroppo per noi e per tutti quelli che hanno a che fare con la in giustizia,investita dalla sinistra,questi sono i risultati da terzo mondo caso contrada in ordini di tempo.

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Sab, 18/04/2015 - 09:45

Basta guardarlo in faccia per capire che questo non dovrebbe fare il giudice ma , qualcos'altro .

Ritratto di indi

indi

Sab, 18/04/2015 - 09:52

Amministrare la giustizia è compito talmente delicato da non potersi giustificare grossolani errori come quelli compiuti da Antonio Esposito. L'esistenza di un essere umano chiunque esso sia, non può essere traviata da malefici personaggi con le vesti di giudice. La reprimenda disciplinare non può essere sufficiente, il dipendente Esposito va licenziato in tronco affinché, la sua infame ed astiosa natura, non abbia recar danno ad altri.

Romasso

Sab, 18/04/2015 - 10:09

Inutile farsi illusioni: per Berlusconi la giustizia funziona in modo diverso. La Corte di Strasburgo non darà speranze, gli effetti sarebbero troppo dirompenti e in fondo all'Europa sta bene un'Italia senza Berlusconi: hanno tramato per questo, no?

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Sab, 18/04/2015 - 10:09

Il signor X andava condannato. L'ingiustizia è che il signor X sia stato assolto. Bisognerebbe ricorrere a Strasburgo .

unosolo

Sab, 18/04/2015 - 10:12

davanti ad una evidenza di assalto verso l'uomo politico non servirebbe rivedere il processo , la stessa corte si dovrebbe sollecitare a rivedere e rimediare al danno reinserendo a tutti gli effetti il Cavaliere sia nel parlamento che la nomina al cavalierato , per non parlare del danno in primo fatto ai cittadini e poi al personaggio politico e industriale , senza quantificare in moneta sonante del danno sia agli uni che all'altro , poi se parliamo dei danni morali ,,,,,troppe cose ne uscirebbero.

diegom13

Sab, 18/04/2015 - 10:21

Non so se è veramente un caso tanto simile. Una cosa è la dichiarazione fraudolenta, che effettivamente si esaurisce nel momento in cui la fai (e il colpevole è chi presenta la dichiarazione, non chi eventualmente sapeva); altra cosa è una frode fiscale con meccanismi ben più complessi, come nel caso Mediaset.

tormalinaner

Sab, 18/04/2015 - 10:28

Conferma autorevole di una sentenza politica, la giustizia in Italia è da terzo mondo.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 18/04/2015 - 10:29

Ma solo a guardarlo!!!!!!

marinaio

Sab, 18/04/2015 - 10:34

Non occorre una riforma della magistratura, bisogna solo riformare il cervello di alcuni magistrati.

bruna.amorosi

Sab, 18/04/2015 - 11:10

solo gli IMBECILLI KOMPAGNI credono alla magistratura in ITALIA . ma penso che tra un po toccherà anche a loro essere messi nel tritacarne . e allora si riderà di brutto . che poi si sono serviti di loro i sinistri è noto anche a GALLI DELLA LOGGIA e con questo ho detto tutto .

COSIMODEBARI

Sab, 18/04/2015 - 11:14

Che sia magistratura italiana oppure europea oppure ancora indiana, oppure di chissà dove, tutti ci prendono per il deretano. Per Contrada, quella europea quasi quasi arrivava post vitae, ed io ne auguro tantissima al malcapitato Contrada. Per Berlusconi, si aspetta forse il dopo estate, infine, per i due Maro non si sa quanto tempo ancora si aspetterà. Forse diventeranno pure nonni e bisnonni. Questo la dice lunga sulla qualità dei pagliacci che si alternano nei vari governi sulla italica terra, ma non degli italici, visto il larghissimo astensionismo a votare pagliacci.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 18/04/2015 - 11:15

ma i scemi di sinistra rispetteranno le sentenze? se non sono di loro piacimento, che faranno? si metteranno a insultare i magistrati? :-) patetici, ridicoli, stupidi... gente con il cervello fatto con lo stampino!

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 18/04/2015 - 11:16

Per condannarlo hanno inventato un dopolavoro per giudici (di parte) in ferie. Per rivedere del processo troveranno il tempo, forse, fra vent'anni.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 18/04/2015 - 11:26

i commenti dei scemi di sinistra sono da vomito! illeggibili! il PD è un insulto all'umanità!!

Massimo Bocci

Sab, 18/04/2015 - 11:28

Se rifacessero MAI (visto il regime), un simile processo di Regime, ripetere il GOLPE, potrebbe essere una nuova occasione per dei simili infidi Golpisti (anti Italiani) di rimettersi ESPOSIZIONE DI REGIME, certo questi li ripaga bene con i nostri soldi.

graffias

Sab, 18/04/2015 - 11:50

Egregio Vittorio Mazzuccato , mi fischiano ancora le orecchie . per quella boiata di sentenza emessa dal cosddetto "giudice" Esposito un momento tristissimo per il diritto e per la giustizia.Però lei dimentica che il Presidente Mattarella è anche lui un ex giudice costituzionale. Non giurerei mai sul laicismo del giudice nonché Presidente Mattarella che ha dato proprio in previsione del 25 apriie un forte segnale di appartenenza ad una delle due fazioni che dal 44 al 46 insanguinarono la nostra povera Italia . Lo ha fatto mettendo i paletti sul considerare tutti i combattenti reduci di un ideale di lotta perseguita con coraggio e valore. Quindi è uno che continua a dividere........ad maiora Presidente!!!!!!!!!!!!!!!!

SCHIZZO

Sab, 18/04/2015 - 11:51

xxx"Ora la revisione del processo Mediaset"....... Quando un testo è virgolettato, neanche chi lo hà scritto ci crede, più di tanto!

onurb

Sab, 18/04/2015 - 11:53

vittoriomazzucato. L'unico provvedimento che sarà preso sarà una promozione. Probabilmente lo nomineranno Primo Presidente della Corte di Cassazione. Mi viene da chiedere al Presidente Mattarella se pensa ancora che ci sia in atto una campagna dei media per delegittimare i magistrati, oppure se ha cambiato parere e non ritiene che costoro sappiano delegittimarsi benissimo da soli, senza bisogno di aiuti esterni.

alfa553

Sab, 18/04/2015 - 11:55

Avete letto di un berlusconi che critica le boiate di renzi? una denuncia delle porcherie della sinistra? NO, voi leggete solo le porcate di berlusconi, lega si,lega no,fitto si, fitto no, dudu si,dudu no, puttanelle si e sempre si,insomma lui e solo lui il resto e solo gloria.VERGOGNA

nonnoaldo

Sab, 18/04/2015 - 11:56

Non illudiamoci, non ci sarà nessuna revisione del processo a Berlusconi. Hanno semplicemente voluto togliere al verdetto Mediaset la valenza di giurisprudenza, molto probabilmente in vista di possibili processi a titolari di tessere del PD, magari numero 1.

19gig50

Sab, 18/04/2015 - 11:57

Se verrà fatta chiarezza a favore di Berlusconi quel giudice va radiato dall'Ordine e costretto a pagare tutti i guai che la sua decisione ha provocato.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Sab, 18/04/2015 - 12:15

Requisiti psicofisici e tasso alcolico obbligatorio.

VittorioMar

Sab, 18/04/2015 - 12:16

Fa tanta vergogna che nessuno ha avuto il coraggio civile di chiedere scusa al popolo italiano per il danno procurato,per le risorse sperperate,per i tanti errori commessi?Si è dimesso qualcuno?Si sono tutti nascosti?Qualcuno ha visto il ministro Orlando?Il CSM? L'ANM?Il presidente Mattarella?Che vergogna!!!

onurb

Sab, 18/04/2015 - 12:16

Dice bene Sallusti, nel suo articolo di fondo odierno: a parte la vergogna che dovrebbe provare il giudice Esposito, fa specie il silenzio del Presidente Mattarella che, solitamente muto, dopo i fatti di Milano ha sentito la necessità di intervenire a difesa dei magistrati. Mattarella è il presidente di tutti gli Italiani ed è il massimo magistrato: dovrebbe sentire l'obbligo morale di esprimere la sua opinione quando si dimostra che un italiano, anche senza considerare la funzione svolta da costui, ha subito dai magistrati un trattamento vessatorio e illegale. Anche Grasso, come dice Sallusti, dovrebbe fare mea culpa per aver permesso di far decadere un senatore a fronte di una sentenza molto discutibile e in applicazione retroattiva di una legge.

eternoamore

Sab, 18/04/2015 - 12:19

ESPOSITO L'HA COMBINATA TROPPO GROSSA E PER QUESTO DOVREBBE ESSERE GIUDICATO DAL POPOLO IN UNA PUBBLICA PIAZZA.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Sab, 18/04/2015 - 12:28

La domanda sorge spontanea: perché questi signori hanno stravolto le regole della giurisprudenza? Si sono ubriacati, si erano fatti una pera, per soldi, per una chiantella, per qualche orologio oppure avevano qualche figlio da sistemare? Chi mi può dare una risposta?

hectorre

Sab, 18/04/2015 - 12:29

come si dovrebbe chiamare se non un colpo di stato?...due processi(assolto in uno e da annullare l'altro) che hanno influenzato la vita politica e che di fatto hanno estromesso un premier eletto dal popolo,sostituito da 3 premier farlocchi!!!..non giudico quanto fatto da berlusconi ma ciò gli è stato fatto!!!!!....ormai quel che è successo è storia,la pagina più vergognosa della nostra democrazia ma ora questa sentenza potrebbe tornare utile ad un vero evasore,un certo ingegnere con la tessera n1 di un certo partito.....a pensar male.............

agosvac

Sab, 18/04/2015 - 12:36

L'Italia è un paese davvero strano: c'è una sentenza della Corte di Cassazione che smentisce l'operato del giudice esposito, eppure niente si muove! Ci sarebbe d'aspettarsi un'accurata indagine sull'operato di questo giudice che non ha agito secondo le leggi italiane. Invece niente di niente: esposito continua ad essere giudice invece di essere indagato per fraudolenza, per non parlare poi delle sue frequentazioni alquanto dubbie!!!!! C'è da chiedersi: ma questo Csm che funzioni ha realmente????? Quella di controllare l'operato dei magistrati che sbagliano per porvi rimedio oppure quella di "proteggere" i magistrati che sbagliano?????

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Sab, 18/04/2015 - 12:39

La conferma che la recriminazione dell’A.N.M.: «Siamo soli, clima contro di noi». È solo una vergognosa e spudorata menzogna, visto che il “CLIMA” di cui si lagnano è opera di MAGISTRATI MASCALZONI che meriterebbero di essere sbattuti in GALERA senza neanche il processo!

Giovanmario

Sab, 18/04/2015 - 12:42

c'è secondo me una evidente ed inquietante promiscuità non del tutto limpida e legittima tra magistrati inquirenti e certi giornalisti.. e il tutto nasce dal fumoso concetto che riconosce il c.d. segreto professionale.. nel caso in questione sempre secondo il mio modesto parere non è stato il giornalista del corriere della pera ad accorgersi di una quanto mai improbabile prescrizione del reato di frode fiscale.. ma fu verosimilmente qualche magistrato sicuro di restare anonimo per sempre.. ad usare come braccio armato un omertoso e servile scribacchino..

Iacobellig

Sab, 18/04/2015 - 12:45

I GIUDICI DEVONO PAGARE PER I PROPRI ERRORI, SPECIE SE GLI ERRORI SONO FRUTTO DI INTENZIONE. PER IL GIUDICE ESPOSITO E IL RELATORE AMEDEO FRANCO L'ERRORE VOLUTO NELLA SENTENZA DI MEDIASET È FIN TROPPO EVIDENTE!!! MATTARELLA INVECE DI DIFENDERE LA MAGISTRATURA PRENDA POSIZIONE CONTRO CERTI GIUDICI, COMINCIANDO DA ESPOSITO E BRUNO AMEDEO!!!

xgerico

Sab, 18/04/2015 - 12:52

@@@"Ora la revisione del processo Mediaset"....... Quando un testo è virgolettato, neanche chi lo hà scritto ci crede più di tanto!

Ritratto di oliveto

oliveto

Sab, 18/04/2015 - 12:53

La domanda è: ma come cavolo sia possibile che si arrivi a fare il presidente in CASSAZIONE senza avere un effettivo equilibrio mentale super partes? Bisogna proprio avere paura di questa nostra giustizia che produce delle sentenze da ROULETTE russa. E la cosa ancora più grave è che le sentenze vengono emesse in nome del "POPOLO ITALIANO". Di quale popolo parlano costoro? Di certo non sono i cittadini onesti che pagano le tasse per mantenere una casta di...

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Sab, 18/04/2015 - 12:56

@Romasso Sab, 18/04/2015 - 10:09- Faccio mio totalmente il suo pensiero. L'Europa ODIA Berlusconi perchè è stato l'unico Capo di Governo a non presentarsi inginocchiato e con il cappello in manoal suo cospetto. E poi di fronte a Chi? Al vomitevole Sarkozy ed al suo più indegno successore Hollande? Oppure a quel cesso della Culona? Ma fatemi il piacere! Ed è per questo che continueranno a fare carte false affinchè la Corte di Strasburgo non lo assolva. Per l’Europa sarebbe uno sputtanamento senza precedenti di fronte al Mondo intero. Anche se tutto il Mondo sa bene che in Italia si è consumato un vergognoso complotto internazionale per far cadere Silvio Berlusconi, l’ultimo Presidente del Consiglio democraticamente e liberamente eletto dagli Italiani.

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Sab, 18/04/2015 - 13:07

Romasso "Inutile farsi illusioni: per Berlusconi la giustizia funziona in modo diverso. La Corte di Strasburgo non darà speranze"...e chi sei il frate indovino? Se il tuo ragionamento fosse coerente, avrebbero dovuto dargli una pena più pesante rispetto alla farsa di Cesano Boscone..e soprattutto non sarebbe stato assolto per il processo Ruby..o no?

Ritratto di manasse

manasse

Sab, 18/04/2015 - 13:08

e poi parlano di delegittimare la magistratura CI RIESCONO BENISSIMO DA SOLI

Ritratto di Sarudy

Sarudy

Sab, 18/04/2015 - 13:15

ah come aveva ragione il Manzoni quando parlava di azzeccagarbugli. Povera Italia che sa solo riempirsi la bocca di parole.....

angelorosa

Sab, 18/04/2015 - 13:44

Il tempo è sempre stato galantuomo e anche nel caso della cosi detta "giustizia" gli "errori" e le "vigliaccate" vengono a galla. Quello che è "successo" a Berlusconi non trova pari in tutte le nazioni progredite del pianeta. Solo in certi stati africani e sudamericani si sono visti simili comportamenti ma oggi c'è la possibilità, in parte, di riscattarsi come Paese adulto ed è che il nostro Presidente della Repubblica, dopo Sue valutazioni, chieda scusa al berlusca a nome di TUTTI gli ITALIANI.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 18/04/2015 - 13:46

LUIGI.MORETTINI, è per questo che i scemi di sinistra vanno insultati, possibilmente in blocco da tutti noi, ormai noti come "bananas" ! dovremmo prenderli in giro, farli sentire impotenti, frustati, sessualmente insoddisfatti...

Giorgio Colomba

Sab, 18/04/2015 - 14:08

Dopo quel golpe - perchè tale fu, come avrebbero rivelato Luis Zapatero, Alan Friedman, Timothy Geithner ecc. - Berlusconi venne bandito dalle istituioni ed il popolo italiano condannato ad una sequela di regimetti non eletti che hanno condotto il Paese all'attuale, inaudito sfascio. La vasta pletora dei diretti ed a vario titolo responsabili andrebbe condannata per alto tradimento ed attentato alla costituzione, mentre servirebbe una class action per risarcire gli italiani degli infiniti danni patiti e patiendi.

Joe Larius

Sab, 18/04/2015 - 14:11

Non va dimenticato che "Le LEGGI, la morale e la religione fanno parte dei molti pregiudizi borghesi, che nascondono altrettanti interessi borghesi" (Charly Marx - Manifesto del partito comunista)

steacanessa

Sab, 18/04/2015 - 14:19

Evviva l'ordine giudiziario. Tutto ciò è possibile grazie alla costituzione più bella del mondo che non pone limiti al poter dei magistrati.

gian paolo cardelli

Sab, 18/04/2015 - 14:20

molto interessante : i troll SCHIZZO ed xgerico postano lo stesso intervento, IDENTICO PAROLA PER PAROLA...

gian paolo cardelli

Sab, 18/04/2015 - 14:21

umido, crede veramente a quello che ha scritto, oppure voleva solo fare ironia?

squalotigre

Sab, 18/04/2015 - 14:42

diegom13 - che il caso sia simile non lo dico io e nemmeno Brunetta o la Pascale. Lo dice espressamente il relatore della sentenza, che si rifà con tanto di articolo del Codice identico a quello con cui è stato condannato Berlusconi e con la citazione esplicita della sentenza. Ora arrampicarsi sugli specchi va bene, ma a tutto c'è un limite. Negare l'evidenza non è mai una buona cosa e dimostra ancora una volta non l'errore ma la malafede e quindi il DOLO. Tanto più che il relatore è lo stesso che ha firmato la sentenza di condanna di Silvio. C'è un sostantivo per indicare tutto ciò: golpe. Reato sanzionato dal nostro codice con l'ergastolo.

angelomaria

Sab, 18/04/2015 - 15:41

UN DANNO MEDIATICO E NON SOLO PER IL CARO SILVIO MA PER TUTTI NOI ENORME NOI POPOLO ITALIANO DOVREMO ESSERE PARTE CIVILE IM TUTTI PROCESSI A VENIRE PERCHE NON PUO'FINIRE COSI O CON L'ELEZIONI DOVRA FINIRE IM TRIBUNALE CHE POI SIA NOSTRANP OINTERNAZIONALE VISTO LE MANINE EUROPEE E USA DI MEZZO!!!

Perlina

Sab, 18/04/2015 - 15:48

fa "accaponare" la pelle.

xgerico

Sab, 18/04/2015 - 18:04

@@@@gian paolo cardelli- 14:20 - Basta fare copia e incolla e cambiare delle lettere iniziali ed il gioco e fatto! Ma alla Ericsson non vi insegnano niente?

xgerico

Sab, 18/04/2015 - 18:16

--- @gian paolo cardelli- Basta fare copia e incolla e cambiare delle lettere iniziali! ma alla Ericsson non vi insegnano niente?

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Sab, 18/04/2015 - 18:29

@ mortimermouse-Gli scemi di sinistra mi fanno talmente schifo che "insultarli" mi pare addirittura un complimento. Debbono essere eliminati, rasi al suolo!

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Sab, 18/04/2015 - 19:22

...Quella sentenza della Cassazione ha recato più danno alla giustizia italiana di quanto fece "Le mie Prigioni" del Pellico, agli austriaci.