Ora "spremono" anche i cani Tassa e biglietto sugli autobus

In Alto Adige molti comuni pensano a un'imposta sul possesso. «Non è giusto che tutti paghino per loro»

Gli animali domestici pretendono diritti? Che paghino le tasse. Sarà l'esigenza di far cassa, sarà l'insana passione per la gabella, fatto sta che Comuni e società municipalizzate di tutta Italia si sono lanciati nella caccia al cucciolo, dando fiato alle trombe della tesi per cui ad ogni diritto corrisponde un dovere. Nel caso specifico, quello di pagare imposte e balzelli.

Cani e gatti come fossero beni di lusso. E perciò padroni da spremere. La proposta arriva da Bolzano e non è una novità, dato che proprio nella città altoatesina nel 2010 era stata partorita l'idea di introdurre una tassa di possesso di 50 euro ad esemplare, se di piccola taglia. Spingendosi fino a 150 se di medie o grandi dimensioni. All'epoca il tentativo naufragò sullo scoglio delle proteste dei cittadini e della Lav, uniti nel ricordare che - per dirne una - chi si prende cura di un cane strappandolo alla strada, o comunque accudendolo con amore, non grava sui bilanci di Comuni e Asl, contribuendo per contro a ridurre le spese di gestione sopportate dalla pubblica amministrazione nel settore del randagismo e della prevenzione veterinaria. Cinque anni dopo, il furore tassatorio riesplode e torna a riempire le cronache. Il consorzio che riunisce i comuni della provincia bolzanina non ne fa mistero: «Non trovo giusto che la comunità paghi gli interessi di una fetta della popolazione finanziando le aree cani quando facciamo fatica ad istituire i servizi di trasporto scolastico», argomenta il vicepresidente dell'ente consortile, Alessandro Bertinazzo. Talmente fermo nelle sue convinzioni da non temere la provocazione: «Ultimamente avere un cane sembra una moda: bene, chi la sceglie può anche pagare qualche servizio per questa moda».

Di opposto parere, però, non solo le associazioni animaliste, ma anche Manuela Mescalchin, portavoce dell'Ufficio garante per i diritti degli animali: «Pensiamo a cosa possa voler dire chiedere 50 euro a cane per chi ne ha diversi. Ci sono altri modi per fare cassa, ad esempio iniziando davvero a punire i proprietari che non puliscono i bisogni dei loro cani». Quasi un suggerimento per gabellieri municipali in realtà per natura alquanto fantasiosi.

A Trieste, ad esempio, in questi giorni ferve il dibattito tra sindacati, azienda di trasporto ed enti locali sull'ipotesi di far pagare il biglietto dei mezzi pubblici pure a cani e gatti: la Provincia fa sapere di ritenere improponibile la cosa, ma la «Trieste Trasporti» conferma di aver avviato una riflessione sul punto. Un'altra amara trovata a spese degli amanti degli animali, però tutt'altro che originale. Men che meno inedita: a Milano sui mezzi Atm già pagano cani, gatti, uccelli. E pesci e pulcini trovano posto (per gentile concessione gratuitamente) solo se di proporzioni tali da poter essere ospitati «in contenitori non più grandi di una scatola di scarpe», recita il regolamento. A Roma il ticket è obbligatorio, insieme alla museruola e, se si viaggia in metropolitana, purché si trovi posto nel primo o nell'ultimo vagone. A Napoli, invece, si sale a bordo soltanto biglietto alla zampa, ma fino a un massimo di due animali per vettura. Perché a volte non basta neppure pagare, per vedersi assicurare un diritto.

Commenti

fantomas

Gio, 22/10/2015 - 08:32

Mi sembra più che giusto! Molti parlano di diritti degli animali solo quando vengono maltrattati,ma tenere un cane in un appartamento in città non è fare violenza ad un animale che deve vivere all'aperto? Io tasserei tutti i possessori di animali in città e metterei delle accise più pesanti sui cibi per animali per ridurre le tasse sulle persone.

Ritratto di jobact

jobact

Gio, 22/10/2015 - 09:07

Giustissimo. Farei pagare anche di più. E pure secondo il reddito. Esentando i politici ....

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 22/10/2015 - 09:14

Tu Stato vuoi fare i soldi? Basta che fai le multe a quegli automobilisti che non inseriscono le frecce quando escono da una rotonda o che giri in un incrocio e sai quanti miliardi raccogli? Le frecce per moltissimi sono optional.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 22/10/2015 - 09:23

inutile andare a dire che chi prende un cane togli dal groppone ad una amministrazione le spese per mantenerlo in un canile. E' come spiegare che chi si compra una casa oltre dare lavoro, paghi una miriade di tasse ancora prima di mettere il primo mattone e togliendo gli oneri allo Stato con un grosso guadagno perchè così non deve essere obbligato spendere per una casa popolare. No, meno dai fastidio e più sei mazziato.

lilli58

Gio, 22/10/2015 - 09:31

fantomas, collega la lingua al cervello! E gli anziani e tutti coloro che colmano la solitudine con un animaletto non per moda?

mariano1963

Gio, 22/10/2015 - 09:39

Giustissimo! hanno delle detrazioni, li considerano parte della famiglia ecc., ma sporcano e producono immondizia come chiunque.

ripper

Gio, 22/10/2015 - 09:45

e dove sta il problema? vuoi un cane? paga! se non hai soldi per pagare non tenere il cane. Negli autobus l'animale, a meno che non stia in braccio al padrone occupa comunque un posto, come gli esseri umani e quindi che il padrone paghi! anzi dovrebbe pagare anche chi sta in braccio, e di più, visto che si tratta di un animale che comunque costringe gli altri a respirare le sue emissioni. Io al ristorante se vicino a me si mette qualcuno con il cane, anche se seduto a terra e sta silenzioso, mi alzo e me ne vado. Sta a guardare che adesso valgono più gli animali che gli esseri umani. Anzi a ben pensare per qualcuno è già così.

Imbry

Gio, 22/10/2015 - 09:46

Complimenti! Anzichè incentivare chi, adottando un animale, contribuisce allo svuotamento di canili e gattili (i cui costi sono a carico del comune, ovvero dei cittadini) spendendo di tasca propria i soldi per la cura dell'animale, lo tassiamo? Poi non stupitevi se aumentano gli abbandoni e di conseguenza i costi per la società per il recupero + sterilizzazione e mantenimento degli animali abbandonati.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 22/10/2015 - 09:47

E voglio vedere se la moglie di Renzi-no paga la tassa per quel cane del marito.

Imbry

Gio, 22/10/2015 - 09:50

fantomas, ma cosa sta dicendo? Violenza per un animale che DEVE vivere all'aperto? Non si sta parlando di cavalli, mucche o capre. Si parla di cani e gatti per i quali non esiste un posto migliore di quello accanto al proprio padrone che sia un castello od un monolocale, un cortiletto od una riserva naturale. Bisognerebbe tassare l'ignoranza altro che possessori di animali!!!! Ne adotti uno e vedrà, diventerebbe più felice e farebbe felice un essere vivente che non avrebbe occhi che per lei!!!!!

little hawks

Gio, 22/10/2015 - 09:55

Però le cacche per terra hanno reso le nostre città luoghi estremamente sporchi e nessuno si dispiace, nessuno pone rimedio. Quando usciamo di casa siamo sicuri di rientrare con le suole piene di germi, di schifezze immonde. Le leggi per far pagare multe ai cani defecatori ci sono ma non sono mai applicate, per l'orina nessuno dice niente ma è zozza pure quella, e siamo quindi costretti a vivere nello sporco. Sono d'accordo con chi "spreme" questi animali per fare cassa e, forse, pulire un po' meglio i nostri marciapiedi!

iefmilano

Gio, 22/10/2015 - 10:04

Spero che almeno i vari ordini dei medici veterinari si oppongano, meno cani meno incassi.

iefmilano

Gio, 22/10/2015 - 10:04

Spero che almeno i vari ordini dei medici veterinari si oppongano, meno cani meno incassi.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 22/10/2015 - 10:12

il pagamento del biglietto dovrebbe essere proporzionato alla taglia dell animale.

ccappai

Gio, 22/10/2015 - 10:25

No ... veramente vi siete ridotti a questo? Davvero per giustificare uno stipendio a qualcuno gli permettete di scrivere articoli talmente inutili e idioti?

Imbry

Gio, 22/10/2015 - 10:33

little hawks e magari lei è il primo che butta per terra il mozzicone, la cartaccia od il chewing gum! Non è colpa del cane che fa i suoi bisogni, è colpa dell'inciviltà del padrone che non la raccoglie!

jeanlage

Gio, 22/10/2015 - 10:36

Sono stradaccordissimo. Questa sì che è una tassa bellissima!

bruco52

Gio, 22/10/2015 - 11:09

ma come, si inveisce contro il canone rai e c'è chi esalta l'ennesima tassa, sugli animali poi....boh!!!...arriveranno a tassare pure gli uccelli selvatici che sorvolano i giardini privati o che sostano nei balconi? e poi ce la prendiamo con le zanzare che ci succhiano il sangue (tasseranno pure quelle?), quando i politici sono peggio dei vampiri....a scemi!!!...

Cinele

Gio, 22/10/2015 - 11:18

Ripper Io mi alzo e me ne vado se ci sono certi umani che non conoscono saponi i deodoranti e purtroppo sono molto più dei cani

Imbry

Gio, 22/10/2015 - 11:39

Cinele parole sante!!!!!

eloi

Gio, 22/10/2015 - 11:51

Un cane di grossa o medi taglia che vive in città produce più rifiuti di un componente della famiglia, giusta la TARSU escludendo i cani così detti da pagliaio, per inciso quelli che vivono nelle aie, oltre naturalmente quelli di accompagnamento invalidi

Lucky52

Gio, 22/10/2015 - 12:08

Se non fosse che i cani servono per dare amore a chi molto spesso non ne ha dai cristiani; soprattutto agli anziani soli. Inoltre sono pure terapeutici per i bambini. Iniziamo prima a far pagare i biglietti dei servizi pubblici agli extracomunitari e rom dato che NESSUNO di loro lo paga MAI oltre a lordare i mezzi coi loro bagagli e spesso di notte escrementi. Caro ripper se al ristorante dovessi averti vicino mi alzerei io e me ne andrei visto che molti cani sono più puliti ed educati di molti esseri umani con la puzzetta sotto il naso come te. In Francia allora non usciresti più di casa visto che nei ristoranti servono prima i cani dei padroni.

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Gio, 22/10/2015 - 12:19

@fantomas d'accordissimo con Lei....il resto e fuffa

Ritratto di Antonosofiro

Antonosofiro

Gio, 22/10/2015 - 12:23

@Fantomas, hai ragione ... stratassiamo chi ha animali (ne ho due), però per non sperperare soldi, ai vari malati concediamo non piu di un ricovero ogni 2 anni, e se ne hanno bisogno poghino di tasca loro, oppure muoiano, così aaumentiamo gli entroidi dei notai e facciamo salere il PIL per il gettito per le onoranze funebri. Chapeau !

epc

Gio, 22/10/2015 - 12:27

"Non trovo giusto che la comunità paghi gli interessi di una fetta della popolazione finanziando le aree cani quando facciamo fatica ad istituire i servizi di trasporto scolastico". Giusto! ALLORA COMINCIATE A FARE PAGARE IL BOLLO ALLE BICICLETTE, visto che è tutto un fiorire di inutili piste ciclabili, compreso e soprattutto in Alto Adige! Che spesso e volentieri sottraggono spazio alle strade carrozzabili, quelle sì pagate, e profumatamente, dal bollo auto degli Italiani!!!!!

epc

Gio, 22/10/2015 - 12:28

"Non trovo giusto che la comunità paghi gli interessi di una fetta della popolazione finanziando le aree cani quando facciamo fatica ad istituire i servizi di trasporto scolastico". Giusto! ALLORA COMINCIATE A FARE PAGARE IL BOLLO ALLE BICICLETTE, visto che è tutto un fiorire di inutili piste ciclabili, compreso e soprattutto in Alto Adige! Che spesso e volentieri sottraggono spazio alle strade carrozzabili, quelle sì pagate, e profumatamente, dal bollo auto degli Italiani!

Effe100

Gio, 22/10/2015 - 12:36

Se tassassimo la stupidità di certi commenti letti qui, saremmo il paese più ricco del mondo. Non riuscite a far pagare il biglietto dell'autobus agli "umani" (la peggiore specie animale del pianeta) e pretendete che lo paghino i cani? Siete patetici!

roberto zanella

Gio, 22/10/2015 - 12:36

E fanno bene !!! La lobby aniumalista che attraversa destra e sinistra , è presente pure su Il Giornale e su Libero . Forza Bolzano tassareeee!! Padroni di cane talebani ,maleducati e ignoranti . Certo non tutti ma la gran parte . Perchè devo pagare lo smaltimento delle loro deiezioni , dei rifiuti dei conetnitori dei cibi ect? Fateli pagare così imparano l'educazione e vediamo se sono veramente amanti degli animali che nn vuole dire animalisti

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 22/10/2015 - 12:58

Il proposito non mi scandalizza. Sugli autobus i cani occupano spazio, sono "fastidiosi" nelle vetture piene e sporcano, non meno dei viaggiatori che pagano il biglietto, pochi per altro. Nelle strade vengono portati per fare i bisogni (urina ed escrementi), ma molto spesso i loro padroni lasciano sul posto il "prodotto". Prevedrei l'esenzione solo per i cani che sono adibiti a guidare i ciechi o in casi particolari, quando la loro compagnia sia necessaria per l'equilibrio mentale del loro padrone, cosa purtroppo molto frequente, soprattutto per anziani.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Gio, 22/10/2015 - 13:18

EVITATE DI POSSEDERE ANIMALI FACENDO PRESENTE CHE LE TASSE NON LO PERMETTONO. LASCIATELI NEI CANILI O NEGOZI COMPRATENE UNO FINTO DI PEZZA.

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 22/10/2015 - 14:18

A me sembra giusto far pagare tesse e biglietto. L'affetto per gli animali non centra niente e non è un segreto per nessuno la diffusa maleducazione di molti proprietari di animali che ignorano le più elementari norme igeniche a queste va aggiunta, spesso, la mancaza di "museruola" e guinzaglio non a norma.

ziobeppe1951

Gio, 22/10/2015 - 14:37

@ccappai....ma perchè allora continui a leggere questo giornale,abbiamo appena ripianato i debiti di quel giornalaccio che a te piace tanto (90 milioni) con soldi anche miei e sai quanto mi girano dover pagare stipendi a rincoglioniti e zecche rosse

Silver04

Gio, 22/10/2015 - 14:54

Possedere un animale spesso è un atto d'amore verso un essere che non ha nessuno. Qualcuno favorevole alle tasse forse dovrebbe farsi un giro per canili e gattili. "Adottare" un animale vuol dire prendersene cura anche già spendendo un bel po' di soldi in cure e cibo. Si tassasse chi sporca le città, si punisse chi non paga le tasse, chi non dichiara i redditi, chi percepisce pensioni, baby pensioni e vitalizi non commisurati a quanto hanno davvero versato. Proposta idiota.

luna serra

Gio, 22/10/2015 - 15:04

giustissimo bisogna reintrodurre la tassa sul cane che si pagava fino agli anni 2000 non se ne può più

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Gio, 22/10/2015 - 15:54

La frase di Bertinazzo «Non trovo giusto che la comunità paghi gli interessi di una fetta della popolazione finanziando le aree cani quando facciamo fatica ad istituire i servizi di trasporto scolastico», apre un mondo di distinguo, perché in ogni città la popolazione paga per servizi di cui non usufruisce. Per esempio, per ragioni varie, io non mangio alla mensa scolastica, ma sono certo che una parte della mia Tasi vada anche lì. Riscriviamo la frase: «Non trovo giusto che la comunità paghi gli interessi di una fetta della popolazione finanziando le mense scolastiche quando facciamo fatica... ecc». Detta così, non avrebbe trovato alcun consenso, spero; mentre trattandosi di cani, W l'idea di un'ennesima gabella. Sekhmet.

Ritratto di gammasan

gammasan

Gio, 22/10/2015 - 15:59

Poiché queste bestie hanno il diritto di smerdare le strade e di abbaiare giorno e notte impunemente, che almeno vengano tassate attraverso i loro padroni!

Ele67

Gio, 22/10/2015 - 16:13

Per quanto riguarda il pagamento del biglietto sui mezzi pubblici a Milano e' sempre stato obbligatorio. C'è anche un cartello informativo che indica le note e per il trasporto di animali fra le quali appunto il pagamento del biglietto.

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 22/10/2015 - 17:39

x fantomas: Io, invece, metterei accise MOLTO pesanti su tutti gli alcoolici! Non ho mai sentito di un cane ubriaco che spiaccica un pedone, un ciclista ecc...ecc...

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 22/10/2015 - 17:43

x ccappai: L'articolo non è inutile e idiota. Gli idioti sono quelli (suppongo del tuo caro pd), che si inventano ogni giorno una nuova tassa.

Ritratto di semovente

semovente

Gio, 22/10/2015 - 18:10

A parte lo sdegno per tutti i commentatori che gongolano appena sentono parlare di DARE ADDOSSO AGLI ANIMALI ED A CHI LI GOVERNA. quello che letteralmente fa schifo è l'atteggiamento dei cosiddetti politici che nella assoluta incapacità di governare degnamente sanno solo inventarsi tasse balzelli su qualsivoglia elemento che occupa questo ces(t)o di paese.

eloi

Ven, 23/10/2015 - 10:35

E' più facilew incontrare una signora con il cane al guinzaglio che un bambino per la mano