Ora spunta il piano del governo per usare i lingotti di Bankitalia

I dati di Istat e quelli della Commissione Europea lasciano poche vie d'uscita: l'Italia si appresta ad entrare in recessione. L'esecutivo ora punta sull'oro di Bankitalia

I dati di Istat e quelli della Commissione Europea lasciano poche vie d'uscita: l'Italia si appresta ad entrare in recessione. Il Pil potrebbe crescere solo dello 0,2 per cento e dunque dare il segnale chiaro di un Paese fermo al palo nonostante la "manovra del cambiamento" che ha in pancia due provvedimenti pesanti come reddito di cittadinanza e Quota 100. Due misure che mettono a dura prova gli equilibri dei conti e che sono solo una sorta di "promessa" a lunga scdenza sul piano della crescita. Il governo spera di ottenere col turn over che arriva dalle uscite dal mondo del lavoro un nuovo slancio sull'occupazione e dal reddito di cittadinanza anche una crescita dei consumi. Ma finora i dati dicono altro: il Paese potrebbe andare in picchiata. E così l'esecutivo si potrebbe preparare ad una manovra bis o a nuovi interventi che finora comunque vengono negati dai big del governo. E sulle strade percorribili per evitare una nuova manovra c'è quella di mettere le mani sull'oro della Banca d'Italia. Una mossa che sarebbe gradita sia ad alcuni esponenti del Movimento Cinque Stelle sia ad alcune voci autorevoli del Carroccio. Come riporta la Stampa era stata la deputata Carla Ruocco nel 2014 a chiedere per prima a Visco informazioni sull'oro di Bankitalia: "Dove è finito?", aveva chiesto la deputata. La risposta di Visco in quella occasione fu abbastanza chiara: "È in Bankitalia, la Banca d'Italia è un'istituzione seria". Ora quelle richieste tornano sul tavolo alla luce anche dei nuovi assetti da decidere che riguardano palazzo Koch.

I Cinque Stelle stanno studiiando un piano che prevede l'uso delle riserve auree per tappare le falle dei conti e dunque evitare una nuova manovra. Lo spauracchio che i grillini vogliono assolutamente evitare è quello dell'aumento dell'Iva che incombe. In questa direzione, sempre secondo quanto sottolinea La Stampa, già sul blog di Grillo nei mesi scorsi sono stati ospitati alcuni interventi di docenti universitari che accendevano i fari sul "tesoro" di via Nazionale. La nostra Banca Centrale ha la terza riserva aurea al mondo dopo Stati Uniti e Germania. Il patrimonio è di 2.545 tonnellate metriche di lingotti d'oro affiancate da monete d'oro. E su questo fronte il post sul blog di Grillo poneva un interrogativo: "Gli altri Paesi europei hanno venduto dal 20% al 60% del loro oro. E l’Italia? Non ha venduto nemmeno un grammo di metallo prezioso.Perché? Nel corso di un eventuale CBGA giunto alla quinta edizione che potrebbe partire già dal quarto trimestre del 2019 sulla base del prezzo di mercato odierno di 33,34 Euro/ grammo". Una coincidenza temporale che potrebbe essere usata dai grillini per portare avanti il piano "oro" sulla Banca d'Italia. Secondo i pentastellati dalla vendita di una parte dell'oro potrebbero arrivare 15-20 miliardi di euro, cifra sostanziosa per evitare l'aumento dell'Iva. Su queste posizioni si schiera anche il leghista Borghi che in un'intervista a La Stampa spiega: "Nessuno vuole toccare le riserve auree, però è aberrante che non abbiamo ancora un’interpretazione autentica. Cosa ci vuole a fare una legge per mettere nero su bianco che la proprietà dell’oro è dello Stato? Ciò non significa che il governo possa venderlo, però questa lacuna va colmata. L’oro appartiene agli italiani.Eppure non esiste legge che lo dichiari esplicitamente". Insomma il braccio di ferro tra governo e Bankitalia è destinato a durare a lungo. Sul caso è intervenuto anche Salvini: " L'oro di Bankitalia per sterilizzare Iva? Non l'ho studiata, non è cosa che conosco. Importante che sia certificato che quell'oro è degli italiani".

Sul tema è intervenuto anche il presidente della Commissione Bilancio della Camera Claudio Borghi: "Non c'è nessuna intenzione di vendere un grammo d'oro - ha detto a Sky TG24 - Semplicemente vorremmo che fosse chiaro, prima che quest'idea venisse ad altri, che l'oro è dello Stato italiano. Non c'è un articolo di legge - ha proseguito Borghi - dove si dica chiaramente che l'oro delle riserve italiane è dello Stato italiano. C'è scritto, anche nei trattati europei, che le banche centrali detengono e gestiscono le riserve auree. Detenzione è diverso da possesso. Qui interviene la proposta di legge che ho depositato, che è in discussione in questi giorni e che porteremo avanti". E ancora: "Se vogliamo fare una legge - ha spiegato - che accompagni quella sul chiarimento della proprietà dell'oro, dove si stabilisce l'inalienabilità dell'oro se non, per esempio, a maggioranza qualificata del Parlamento o qualcosa del genere, lo possiamo tranquillamente fare. Oppure possiamo anche stabilire che non si vende niente, non c'è nessun interesse a vendere".

Commenti

DRAGONI

Lun, 11/02/2019 - 09:48

MA C'E' ANCORA L'ORO?

Gianca59

Lun, 11/02/2019 - 09:50

Certo che buttare i lingotti per il rdc o la quota 100, i cui esiti sono tutti da dimostrare, non sembra una grande alzata di ingegno....

cgf

Lun, 11/02/2019 - 09:55

prima si recuperi l'oro presente, anzi passato, dagli USA, poi, anche prima... andiamo a nuove elezioni

buri

Lun, 11/02/2019 - 10:06

ci mancherebbe solo questo, una ruberia in tutti sensi, per usare quello che è di tutti per attuare le proprie politiche dannose per il paese

ectario

Lun, 11/02/2019 - 10:20

RdC e Q.100 comporterebbero costi annui intorno ai 10 MLD. Viene da osservare che tra 80€ (10 MLD anno) che fanno “saltare di gioia” chi li prende e la truffa dell’invasione africana (5 diretti e 5 indiretti di MLD), ogni anno, da 5 anni!!!, 20MLD bruciati sull’altare del vomitevole clientelismo comunista (copyright Macrone). E ora, svendere l’oro di casa per l’appecorinata clausola IVA assunta da Monti e cialtroni rossi successivi? PD schiatta e sparisci! E voi al governo, soprattutto 5S, levate queste luride mance, senza aggiungerne altre.

giovanni235

Lun, 11/02/2019 - 10:21

Era ora che qualcuno si svegliasse!!!L'Italia è quarta al mondo ,terza come Stato,per riserve auree.2.451,8 non chili ma tonnellate,per un valore di oltre 80 miliardi di euro.Vendendone anche solo un quarto(20 miliardi sicuri)forse perderemo qualche posizione nella classifica dei più ricchi di oro ma risolveremmo molti problemi contingenti,altrimenti succederà che tutto questo oro ce lo porteremo un po' per volta nella tomba.Bella prospettiva.Carichi d'oro e vita da barboni!!!Con le nostre 2.481 tonnellate facciamo un baffo a Russia e Cina assieme.Se qualcun non ci crede,come DRAGONI,vada a vedere "riserve auree degli Stati.

nerinaneri

Lun, 11/02/2019 - 10:33

...questi, mandano a gambe all'aria l'italia...

Ritratto di mircea69

mircea69

Lun, 11/02/2019 - 10:43

Forse mi sbaglio, ma le riserve auree avevano un senso con la lira. Con l'euro che ragione di esistere hanno? A mio avviso fanno bene ad utilizzarle.

senzaunalira

Lun, 11/02/2019 - 10:44

Una cavolata unica, la riserva aurea resta l' ultima garanzia di credibilità finanziaria dell' Italia, a lungo insidiata dai fondi sovrani e dalla speculazione. In anni passati una certa corrente economica supponeva che la concezione della riserva aurea fosse superata, mi sembra che persino Tremonti avesse accennato ad una sua dismissione. La riserva italiana è vera e tangibile, molti fondi privati aurei su cui hanno purtroppo investito molti risparmiatori non hanno un reale controvalore, ma sono il risultato di sole operazioni finanziarie. La Ruocco e compagnia dovrebbero andare a quel paese!

senzaunalira

Lun, 11/02/2019 - 10:51

Molti paesi produttori d' oro, Russia e Australia in testa, non hanno grandi riserve auree come l' Italia per il semplice fatto che ne possono attingere a piacere dai loro giacimenti secondo il bisogno. Una produzione e una rincorsa alle riserve innescherebbe un processo inflazionistico che ha memoria solo nella svalutazione aurea susseguente alla scoperta dell' America e alla depredazione delle popolazioni andine e centro americane. Informatevi su internet.

Valvo Vittorio

Lun, 11/02/2019 - 11:01

Caduto il muro di Berlino l'U.R.S.S. decise di mettere in vendita una notevole parte delle riserve auree. Il guaio è che anche l'oro è soggetto alle leggi di mercato! Di conseguenza il costo dell'oro subì un forte ribasso. Pertanto continua la disavventura dei pentastellati (dilettanti allo sbaraglio)! Inoltre per il caso Italia vi fu il divieto della Commissione Europea! Ennesima idea strampalata dei pentastellati!

MATRIX_70

Lun, 11/02/2019 - 11:03

Abbiamo la Terza Riserva Aurea del Mondo e un patrimonio artistico che vale 4 volte il nostro Debito Pubblico, alla faccia di chi dice che non possiamo onorare i nostri debiti e non siamo credibili. Nessuno si è mai posto il problema di abbassare il nostro Debito Pubblico, negli ultimi 40 anni è sempre cresciuto e NESSUN GOVERNO ci è riuscito neanche solo nel corso di un anno. Questo è l'unico che potrebbe farlo, e metterci di fronte alla cruda verità. Non vedo lo scandalo di usare una parte delle riserve Auree per fare questo, ma dubito che ci siano rimaste. Con l'ultima legge su Bankitalia nel 2014, secondo me, già una parte le abbiamo vendute ma ovviamente non ne siamo al corrente.

veromario

Lun, 11/02/2019 - 11:08

non cambia molto ma vorrei precisare che l'oro oggi costa euro 37,00 al grammo.

sesterzio

Lun, 11/02/2019 - 11:13

Vendere l'oro italiano sarebbe pura follia.Un inqualificabile gesto a livello internazionale. Sarebbe come,per una famiglia,liberarsi dei gioielli di casa.Il gesto presterebbe il fianco a molteplici interpretazioni sul piano morale,economico e finanziario. Il Paese scenderebbe a livello di Repubblica delle banane. Tantopiù che il ricavato servirebbe a oscuri interessi di bottega.

rosolina

Lun, 11/02/2019 - 11:16

c'é ancora l'oro? incredibile, però se ne parla Borghi, mi fido...in effetti GIUSTO CHE SIA DICHIARATO PROPRIETA' DELLO STATO E CHE SIA A GARANZIA DELLO STATO, non di enti diversi

Ritratto di PaoloDN

PaoloDN

Lun, 11/02/2019 - 11:49

Spero proprio di no ! Visto che abbiamo il terzo debito più alto del mondo, sarà bene continuare ad avere la terza riserva aurea più alta. Possibile che nessun governo abbia il coraggio di intervenire sulle agevolazioni fiscali che ammontano a 300 miliardi, sugli Enti Inutili che costano dieci miliardi, su sprechi e privilegi (non quelli di mille parlamentari ma del milione di dirigenti di Stato) che potrebbero consentire venti miliardi all'anno di risparmi, di indagare e razionalizzare le partecipate pubbliche di cui un terzo in cronico deficit? Per non parlare dell'evasione fiscale per cui l'Agenzia stana 30 euro di errore in una dichiarazione, ma è impotente con l'evasore totale di un milione di euro.

Klotz1960

Lun, 11/02/2019 - 11:51

Finalmente se ne parla! Abbiamo riserve auree eccessive e venderne una quota di circa il 20 % sarebbe assolutamente necessario e razionale.

amecred

Lun, 11/02/2019 - 11:52

avrebbe senso se la Banca d'Italia vendesse una parte delle reserve auree e li investisse in attivita' fruttuose. potrebbe creare un fondo sovrano, investire e creare ricchezza. Potrebbe, per esempio, comprare un po' di BTP, che oggi rendono molto di piu' che tenere parcheggiati i lingotti in America. Certo che se serve per pagare il reddito di divananza, meglio tenere i lingotti dove sono.

acam

Lun, 11/02/2019 - 12:05

Ammesso e Non concesso che l"oro sia tutto dello stato gigino visto come Hanno speso i governi precedenti che cosa ci farebbe con i circa 90 miliardi in cassa a cosa basterebberu dopo tornerebbe a fare il gelataro invece dei discorsi tornerebbe a gelati mostaccioli bibite e brusclini?

Gianni11

Lun, 11/02/2019 - 12:07

La prima cosa da fare e' riportare l'oro in Italia e non lasciarlo in mano agli americani a NY. Poi tenercelo stretto perche' ci servira' quando finalmente usciremo dall'ue e dall'euro e torniamo ad essere nazione libera e sovrana.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 11/02/2019 - 12:12

@nerinaneri -no, è il nefasto risultato di quanto avete lasciato voi. Già allora doveva scattare l'Iva al 25 %, da tanto avete governato male, che solo questo governo è riuscito a bloccare per un anno. Sempre i girafrittate fate voi comunisti.

VittorioMar

Lun, 11/02/2019 - 12:26

..se necessario,invece di REGALARLO A PAESI dell'UE ,usiamolo per gli ITALIANI!!!

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 11/02/2019 - 12:27

C'è un importante dettaglio tecnico dietro questa che potrebbe essere una scelta dettata dalle necessità : delle 2400 Ton in lingotti di riserve auree, solo la metà si trovano fisicamente in ITA; l'altra metà si trova negli USA (Fort Knox) per la maggiorparte, ed una piccola parte è detenuta in Svizzera e presso la City di Londra. Vendere "tutto" l'Oro detenuto non è e non sarà un cosa semplice, soprattutto quello che si trova all'estero, per una serie di motivi che lascio immaginare...

ROUTE66

Lun, 11/02/2019 - 12:28

Da questo articolo basta prendere le ultime righe. L"ORO è degli ITALIANI,NON da chi oggi gestisce BANCHITALIA,cioè le BANCHE che ne detengono la MAGGIORANZA. Si può chiedere CHIAREZZA SU QUESTO PUNTO?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 11/02/2019 - 12:43

Sul sito di Bankitalia l'oro italico, in totale 2.452 tonnellate, è custodito in Italia per 1.100 tonn., negli Usa per 1.061 tonn., in Svizzera 149.3 tonn., nel R.U. per 141,2 tonn. (quelli depositati all'estero li rivedremo mai indietro?) La Bce gestisce direttamente le riserve in oro al fine di garantire la disponibilità delle risorse liquide necessarie per effettuare interventi sul mercato dei cambi. Se ricorrono requisiti d'urgenza per come precedentemente scritto il governo può agire però presumo dietro autorizzazione della Bce. (questo passa o subisce gli strali del minculpop?)

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Lun, 11/02/2019 - 12:44

L'idea mi sembra giusta. L'oro é una merce. Si compra e si vende. Se oggi il suo valore é molto alto. Se si vende una piccola parte, si potrà ricomprare più tardi quando ci sarà la vera ripresa economica condotta dal cambiamento politico. Perché quando l'economia reale tira, il valore dell'oro scende. Questo lo sanno anche gli asini.

zingozongo

Lun, 11/02/2019 - 12:49

anche il venezuela voleve il suo oro indietro alla city di londra hgli hanno risposto marameo

Marcolux

Lun, 11/02/2019 - 12:52

Già, buona idea dei 5 stalle! Vendere un po' di oro degli italiani per dare lo stipendio ai vagabondi meridionali, ai nullafacenti cronici, ai parassiti di professione, ai delinquenti e agli stranieri, africani compresi. Buona idea! Non vi basta la batosta abruzzese? Continuate così, magari sostenendo anche le toghe rosse nei processi contro Salvini! Farete la fine del PD.

pumpernickel

Lun, 11/02/2019 - 13:12

Dilapidare ogni risorsa per pagare il voto che si spera di comprare col RDC e quota 100 non mi semra un'astuzia lungimirante.

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Lun, 11/02/2019 - 13:28

Passare al montepegni ad impegnare o a vendere l'oro di solito è l'ultimo passaggio prima del fallimento.

SpellStone

Lun, 11/02/2019 - 13:39

CALMA E GESSO.. NESSUNO VUOL BUTTARE I LINGOTTI... VA CHIARITO DI CHI SONO... E' RIDICOLO CHE NON SI SAPPIA E QUESTA E' UNA LACUNA GIGANTESCA DEI GOVERNI PRECEDENTI CHE CI HANNO PORTATO IN EUROPA SENZA UNA BANCA CENTRALE ITALIANA E ORA SCOPRO FORSE SENZA UNA RISERVA AUREA ITALIANA. PAZZESCO

SpellStone

Lun, 11/02/2019 - 13:40

ora si capiscono tante cose sul rating italiano... conteggiamo l'oro dai legittimi proprietari.. e forse il rating non sarebbe cosi' pessimo...

necken

Lun, 11/02/2019 - 13:41

la vendita delle riserve auree non era contemplata nel programma elettorale ne tanto meno nel contratto di governo gialloverde. Significa certificare ufficialmente che le manovre economiche proposte dal governo non daranno i risultati sperati pertando è necessario vendere l'oro cosa che aggreverebbe ulteriormente la credibilita del paese ed avrebbe effetti negativi sullo spread nel breve periodo cioè nel futuro potremmo pagare più interessi sul debito, mi auguro quindi che sia solo una butade perche altrimenti le future generazioni avranno sembre meno risorse e dovranno pensare sempre più ad emigrare considerata l'imprevidenza delle passate e presenti generazioni di governanti

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Lun, 11/02/2019 - 13:44

L'oro NON appartiene al governo, espressione di questo o quel partito, ma a TUTTA LA NAZIONE. Se almeno ne vendessero una parte per finanziare importanti opere infrastrutturali, se ne potrebbe anche parlare, ma NON CERTO PER FINANZIARE IL REDDITO DI FANNULLANZA! Volete avitare l'aumento dell' IVA? Benissimo! Allora riducete le spese correnti.

agosvac

Lun, 11/02/2019 - 13:46

Strano che Visco dica che l'oro è in bankitalia. tempo fa ho letto un articolo in cui si diceva che era depositato presso la Banca centrale inglese. Sarà vero sarà falso? Comunque è un dato di fatto che non appartiene a Bankitalia ma a tutti gli italiani così come non appartiene al Governo per tappare le proprie idiozie: è una riserva da eventualmente utilizzare come estrema ratio.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Lun, 11/02/2019 - 13:48

Ma siamo così sicuri di avercelo tutto questo oro?

Sabino GALLO

Lun, 11/02/2019 - 14:08

Vendere i gioielli di famiglia è un brutto segno ! Qualcuno ha speso troppo, per quello che guadagna ! La famiglia deve analizzare bene le spese in corso ed eliminare quelle non necessarie ! Se il mondo esterno si accorge della necessità di vendere i gioielli ereditati dagli antenati, quelli desiderosi di comprarli offriranno proposte di acquisto a prezzi stracciati. Mai vendere i gioielli avuti in eredità. Coloro che li misero insieme fecero dei sacrifici !! Non si toccano!!

Dodds

Lun, 11/02/2019 - 14:08

Le riserve auree degli italiani (non capisco il voler mettere in dubbio l'appartenenza agli italiani) possono essere messe a reddito anche senza venderle. Casomai si devono incrementare, ma non certo vendere. Così come sul debito pubblico gli italiani pagano gli interessi (passivi), così le riserve auree (monetizzandole) produrranno interessi (attivi). Dodds

Ritratto di Quasar

Quasar

Lun, 11/02/2019 - 14:26

L'oro va' riportato tutto in Italia e le riserve vanno aumentate, sono garanzia di Sovranita' dello Stato.

lillo44

Lun, 11/02/2019 - 14:43

.....l'Esecutivo farebbe bene ad attivare cantieri pubblici e privati, trovare i grandi evasori ed abbassare le tasse se si vuole evitare la recessione e se si vuole far crescere questo Paese11 I lingotti d'oro vanno lasciati al sicuro dove sono !!!

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 11/02/2019 - 14:45

@ agosvac 13:46 e per tutti quelli che hanno dubbi sulla LOCALIZZAZIONE FISICA dell'ORO ITALIANO, leggere intervento di Marcello.508 che dice esattamente come stanno le cose (su fonte BankItalia) ma il punto (e il problema) è proprio questo, che il fixing del GOLD è totalmente in mano ANGLOSASSONE, per questo non deve stupire che questi abbiano negato al Venezuela di ritornare in possesso delle sue riserve; la stessa Germania che ultimamente rivuole indietro (dagli USA) le sue riserve stockate in nord america (Fort Knox) stà incontrando molte difficoltà dagli americani... e questo non avviene per caso, pensateci... quindi a nostra volta, anche solo pensare di volere immettere sul mercato qualcosa come 1000 Ton di ORO in vendita (almeno quelle detenute in casa nostra) è notizia che farebbe irretire e NON DI POCO gli Anglosassoni, di questo DiMaio e Salvini dovrebbero farsene una convinzione...

ulio1974

Lun, 11/02/2019 - 15:05

questi sono pazzi davvero. come se un padre di famiglia, disoccupato, anzichè cercare un lavoro, prometta alla famiglia di andare in vacanza alle maldive e, per finanziare la vacanza, vendesse la casa. bene, continuiamo così: il venezuela insegna.

ulio1974

Lun, 11/02/2019 - 15:06

mircea69 10:43: sei Beppe Grillo, in realtà, vero? Ti abbiamo sgamato!!

ulio1974

Lun, 11/02/2019 - 15:08

apprendo da questo blog che l'italia ha centinaia di tonnellate d'oro in UK: ma cosa succederà con la Brexit a quest'oro?!!?!??

ulio1974

Lun, 11/02/2019 - 15:10

qualcuno mi spiega pechè abbiamo migliaia di tonnellate d#oro all'estero?!?1 è un po' come non averlo, o no?

Ritratto di teseiTeseo

teseiTeseo

Lun, 11/02/2019 - 15:22

Il problema è che le banche ci avevano messo su gli occhi. Giusto chiarire che non è loro l'oro.;)

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 11/02/2019 - 15:23

@ ulio1974 : Più delle 100 (e poco più) Tonn di ORO ITA detenuto nei caveau di una banca della City di Londra, io sarei assai più preoccupato sulle sorti delle quasi 1100 Tonn di ORO ITA detenute negli USA...

sergio_mig

Lun, 11/02/2019 - 15:55

Si usi ll’oro, se c’è ancora, per ridurre il debito pubblico altrimenti non verrà mai ridotto.

Ritratto di Montagner

Montagner

Lun, 11/02/2019 - 17:00

Caro Luca Romano, i lingotti NON SONO di Bankitalia ! !

CidCampeador

Lun, 11/02/2019 - 17:40

e che rimanga italiano

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Lun, 11/02/2019 - 17:47

QUELL'ORO NON VA VENDUTO PERCHE' ESSENDO DELLO STATO PUO' ESSERE USATO PER GARANTIRE IL DEBITO PUBBLICO. VENDERLO E' DA MENTECATTI !!!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Lun, 11/02/2019 - 18:12

Lo ha fatto anche Maduro, è una soluzione tipica per i momenti di crisi, si vendono l'oro e i gioielli di famiglia, il governo pare deciso a vendere, lo farà ogni anno per i prossimi 5 anni, visto che il deficit è strutturale.

rocchetti

Lun, 11/02/2019 - 18:16

L'ORO che abbiamo nei vari depositi rende zero, se lo vendessimo poco per volta eviteremmo di vendere titoli di stato ,come facciamo mensilmente e di pagare un tre per cento di interessi.Quindi su 80 miliardi risparmieremmo 2,4 miliardi di interessi; quindi incasseremmo 80 miliardi in un botto e risparmieremmo altri 2,4 miliardi per alcuni anni cioè non avremmo da pagare ad esempio 2,4 miliardi di interessi su titoli di stato che rendono il 3 per cento e che hanno una vita di 10 anni.Secondo me se li spendiamo bene, per dare lavoro e fare opere pubbliche, sarebbe conveniente.

titina

Lun, 11/02/2019 - 18:33

x sergio_mig Quell'oro vale circa 80 miliari, il debito ammonta a 2300 miliardi, a che serve venderlo? Bisogna far pagare le tasse a tutti ( e non solo ai soliti) e fare meno beneficenza: 500 di qua, 80 di là, ecc ecc, addirittura qualcuno voleva gli assorbenti gratis per le donne!!! Aiutare solo i veri poveri.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 11/02/2019 - 18:54

@Mariopp - quindi, convinto della tua profezia, hai già fatto le valigie e stai già scappando? Oppuer è la solita becera frase detta dal comunsita che non sa più cosa dire? Ora o te ne vai o è megli oche non scrivi più vaccate. Mi sa che da solito comunista, non farai nessuna delle due. Semper incorerenti voi, vero? E' nel vostro dna, oltre al falso e alla truffa. Bravi.

ex d.c.

Lun, 11/02/2019 - 19:08

Dovrebbero essere usati per risarcire tutti i creditori delle banche che non sono stati tutelati

sparviero51

Lun, 11/02/2019 - 19:36

VENDERE ORO PER FAR VANTARE QUESTE TESTE DI CAXXO AL GOVERNO DI AVER SCONFITTO LA RECESSIONE? È GIUNTA L'ORA DI ASPETTARLI SOTTO CASA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

carlottacharlie

Lun, 11/02/2019 - 19:47

Facciano in fretta una legge in cui si dice che le riserve auree sono dello Stato Italiano, nostre. Prodi e compagni comunisti hanno "venduto" le nostre riserve alla EU Bce ,senza chiederci il permesso. Se non prendiamo provvedimenti in fretta saremo messi in mutande per il sollazzo delle solite germania e Francia. Ho paura per i lingotti che sono all'estero, già che la Bce potrebbe prenderseli. Maledetti tutti quelli che ci hanno svenduti per un posto tra cannibali squali mafiosi schifose genti.

WORCEHT

Lun, 11/02/2019 - 19:56

Un piano scellerato. Invece di fare le riforme strutturali e portare l'italia su un trend di crescita questi incompetenti si attaccano alle riserve aure

investigator13

Lun, 11/02/2019 - 19:57

cedere l'oro per non gravare il debito pubblico è da scellerati. Usciamo dall'€, il debito sparisce, l'oro rimane ns. Questo governo deve andare a casa.

rokko

Lun, 11/02/2019 - 20:25

ectario, gli 80 euro sono a tutti gli effetti una riduzione di tasse, sbagliata quanto si vuole (perché destinata solo ad una categoria di lavoratori, i dipendenti, e perché prescinde dalla produttività), ma quello è. Se vuoi, è paragonabile alla tassa al 15% per le partite iva sotto i 65k. Il rdc e quota 100, soprattutto la seconda, costeranno a regime 40 mld, e sono misure di spesa corrente assistenzialistica. Mentre le prime almeno su carta aumentano il pil potenziale, le seconde no. Per quanto poi risulti fastidioso, anche i soldi spesi per gli immigrati producevano pil.

rokko

Lun, 11/02/2019 - 20:26

Se il governo spera che con quota 100 si crei occupazione, o che con il rdc crescano i consumi, siamo veramente alla frutta.

rokko

Lun, 11/02/2019 - 21:34

Solo lo stop a tutte le grandi opere ci costa mezzo punto di pil. Non oso quantificare quanto ci costa lo stop alle prospezioni nell'adriatico: centomila addetti tra indotto e tutto, in un settore in cui rappresentiamo l'eccellenza tecnologica mondiale, tutto buttato nel cesso. Se Salvini o Di Maio avessero avuto un'impresa, saprebbero che uno stop di 18 mesi significa uno stop per sempre, perché nessuno immobilizza capitali per tanto tempo. La Croazia ringrazia, perché il gas ha il brutto vizio di non rispettare i confino territoriali.

Klotz1960

Lun, 11/02/2019 - 21:50

Ma e' possibile che non si riesca a ragionare con equilibrio e misura? Non e' tutto bianco o nero!!!! Non ci sono discorsi o analogie deliranti da fare sulla vendita dei gioielli di famiglia! Abbiamo riserve auree eccessive e venderne un po' sarebbe solo normale. Il punto e' solo come impiegare gli introiti.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 11/02/2019 - 22:52

@rokko - mentre 7 anni di voi al potere, c'era una crescita, ohhh! Si, di debito pubblico = ulteriore 400 miliardi. Vai a scrivere su igiornalei di sinistra, solo lì credono alle tue balle.

gianni59

Lun, 11/02/2019 - 23:32

gli altri stati europei hanno raddrizzato le loro situazioni vendendo tra il 20% e il 60% delle loro riserve ... noi abbiamo davanti solo USA e Germania...venderne un po'? (tra l'altro molto è depositato in banche estere)

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 11/02/2019 - 23:44

Ecco che parte un'altra campagna denigratoria "alla Maduro"! Nel senso che si vuol attribuire al nostro Governo lo stesso atteggiamento che nei giorni passati e` stato attribuito (io li` non c'ero...) a Maduro... Magari proprio da quelli che, mentre "dovrebbero" "aver custodito" l'oro, magari lo hanno "prestato" a qualcun altro e sarebbero costretti a dare spiegazioni MOLTO IMBARAZZANTI. Ve la ricordate la vicenda dei Tre Moschettieri al ricupero dei "puntali di diamante" che la regina aveva incautamente donato a Lord Buckingham?

curatola

Mar, 12/02/2019 - 06:14

un residuo di un passato che non c 'é più : il deposito di oro di Bankitalia col suo cerimoniere ed il caveau e un gruppo di addetti certo ben pagati. Via tutto!