Ora torturano i poliziotti

Italia condannata per l'irruzione alla scuola Diaz durante il G8 di Genova. Ma tutti dimenticano che per 3 giorni le vittime degli scontri furono le forze dell'ordine

La Corte di Strasburgo per i diritti dell'uomo ha sentenziato che la polizia italiana ha compiuto atti di tortura contro i manifestanti del G8 di Genova che la sera del 21 luglio 2001 si rifugiarono dentro le mura della scuola Diaz. È vero che lo Stato deve comportarsi sempre e comunque a norma di legge, ma è anche vero che in quelle ore a Genova era in corso una vera e propria guerra contro lo Stato e contro la comunità internazionale che l'Italia stava ospitando. Cinquemila criminali provenienti da mezzo mondo si erano mescolati a una folla di manifestanti complice e avevano messo a ferro fuoco la città, attentato alla vita di poliziotti, carabinieri e civili, devastato attività commerciali. La reazione delle forze dell'ordine, una volta ripreso il controllo del campo di battaglia, fu sicuramente dura e molti uomini in divisa l'hanno già pagata personalmente, a differenza del livello politico che ovviamente si dileguò, a partire dall'allora vicepremier Gianfranco Fini presente sul posto per coordinare gli interventi. Ma scambiare i carnefici (i manifestanti) per vittime e le vittime (i poliziotti) per assassini e torturatori è davvero troppo.

Io lo dico chiaro: non mi vergogno della polizia e dei carabinieri che operarono a Genova per difendere lo Stato di diritto dalla furia di criminali comuni, loro sì, torturatori impuniti delle nostre città e delle nostre libertà. Prima di bollare come indegne le forze dell'ordine italiane, la Corte di Strasburgo dovrebbe dichiarare fuorilegge le bande paraterroristiche di black bloc, e i loro cugini no global (pacifisti a senso unico), viste in azione a Genova, Roma, in Val Susa e più di recente sulle linee dell'alta velocità ferroviaria. E prima che il Parlamento italiano introduca - come sta per fare - il reato di «tortura» per limitare la possibilità di contrasto delle forze dell'ordine, è bene riflettere. Credo che nessuno di noi si senta minacciato da uomini in divisa. Semmai lo Stato ci tortura lasciando mano libera ai magistrati (vedi la carcerazione preventiva per estorcere confessioni), abbandonandoci in balia della sua burocrazia, aizzando contro di noi il mostro fiscale ingiusto e ricattatore. Tutte caste intoccabili a prescindere dai reati che commettono. Reati che sono molto più pericolosi e frequenti di quelli delle forze dell'ordine. I cittadini inermi siamo noi tutti, non chi va in piazza con passamontagna, spranghe e molotov e poi fa il santarellino in Europa.

Commenti

marcosol

Mer, 08/04/2015 - 17:52

All'interno di quella scuola c'erano anche persone che non avevano tirato un sasso, rotto una vetrina ne ferito persone. Queste persone vennero seviziate al pari dei loro compagni delinquenti. Se proprio volessimo dire che i poliziotti fecero bene a torturare i delinquenti, non capisco come un sedicente liberale come Sallusti possa tollerale che degli innocenti vengano trattati da colpevoli. Se usasse un solo centesimo del fervore con cui difende il suo editore delinquente per difendere degli innocenti, forse farebbe meno figure da ipocrita.

unosolo

Mer, 08/04/2015 - 17:54

sostengo sempre che le prove portate sono falsate , chi le ha presentate non ha volutamente portato altre prove che dimostrano il contrario , riferirsi solo alla Diaz è falsare la reale situazione che si era creata , attori che si esibivano volutamente davanti a giornalisti e cineoperatori ma gli altri filmati nascosti , fatti sparire o tagliati , la realtà dimostra solo anomalie . Lavorare per la società e rischiare la vita , ma il governo cosa ha fatto per difendere quei lavoratori ? niente , quelli sono paciocconi mentre i no blok sono cattivoni e pericolosi , meglio estraniarsi , persate in mano a chi stiamo , manco difendono i poliziotti e noi gli paghiamo lo stipendio. Governo ladro, ricordiamo quella frase.

marcosol

Mer, 08/04/2015 - 17:58

La Corte di Strasburgo per i diritti dell'uomo difende appunto i diritti dell'uomo in quanto tale, e non in quanto appartenente ad una certa categoria. Cosa che non fa Sallusti, il quale ritiene che qualcuno abbia più diritti di qualcun'altro. La tortura che quei ragazzi hanno subito potrebbe un giorno subirla lui o un suo famigliare. Pensare di essere liberisti a giorni alterni o a seconda di chi chiede difesa è pericoloso, ipocrita e illiberale. I diritti di tutti vanno rispettati, inclusi quelli dei delinquenti, che vanno processati e puntiti secondo la legge dello stato, e non secondo la legge del taglione o di uno stato di polizia. Altrimenti ci si mette al livello degli estremisti radicali musulmani e dei tagliagole.

Totonno58

Mer, 08/04/2015 - 18:26

Sallusti..che bella occasione per tacere aveva...e non l'ha sfruttata!

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mer, 08/04/2015 - 18:54

caro marcosol si vede che lei è molto di parte ed è chiara anche la sua posizione estremista e anarchica. Io sono poco ferrato in materia giuridica e su quali basi di diritto la corte europea ha analizzato il ricorso del sindacalista sessantaduenne (che personalmente non capisco la presenza data l'età), però mi sembra che non viviamo in uno stato di polizia e quello che è successo a Genova ha dell'incredibile ma non è scandaloso perché le perquisizioni, anche se violente, sono avvenute a seguito di altrettanti fatti violenti attuati da delinquenti che camuffati insieme ai "buoni" alloggiavano anche in quella scuola messa sottosopra dalla polizia. Si vuole a tutti i costi giustificare una manifestazione che non è stata per niente pacifica e che a tratti aveva i connotati di vera e propria guerriglia urbana. Troppo facile far passare i delinquenti per buoni e i poliziotti per delinquenti, tema nostalgico sessantottino difficile da debellare.

killkoms

Mer, 08/04/2015 - 23:05

@marcosol,voi magari siete quelli che applaudirono alla sprangatura del diciannovenne ramelli,vero?

Paolo Berlinghieri

Gio, 09/04/2015 - 00:21

Che vergogna di editoriale. Naturalmente da Sallusti non ci si sarebbe potuti aspettare altro, ma dire che le forze dell'ordine sono state vittime durante il G8 è un vero abominio. La guerra ci fu, eccome, contro lo Stato, ma Stato erano anche quelle persone che a mani alzate vennero letteralmente massacrate. Ed è penoso vedere ancora come ci si ostini a negare tutto, come si mischino sempre i violenti black bloc (pazzi lasciati fare dalla gestione del "disordine" pubblico delle forze dell'ordine) con la reale anima dei movimenti di protesta, pacifici e innocenti. Leggere parole simili, in editoriali e in commenti di gente senza un neurone funzionante che si scandalizza per una sentenza SACROSANTA è semplicemente una pura vergogna. Delinquente è proprio questo tipo di gente, ottusa, becera, fomentata da odio viscerale per ragioni squisitamente ideologiche. La Storia vi è contro.

Ritratto di mirosky

mirosky

Gio, 09/04/2015 - 01:10

Complimenti direttore,non era sicuramente facile mettere così tanta ipocrisia in così poche righe. Ma Lei ci è riuscito

Ritratto di mirosky

mirosky

Gio, 09/04/2015 - 01:13

Marcosol, ,sono totalmente d'accordo con lei.

volp

Gio, 09/04/2015 - 07:49

Puntuale arriva il compitino da quinta elementare di chi si professa liberale ma che farebbe bene a definirsi solo un sommo ignorante. Nessuno ha paura della polizia, qui si sono contestati specifici episodi avvenuti nella scuola Diaz per i quali nessuno ha pagato. Chiaro il concetto Sallusti? O è' troppo difficile da capire? Alla Diaz gente inerme e' stata torturata e non sarà' certo qualche latrato a farci credere il contrario.

gluca72

Gio, 09/04/2015 - 08:15

La gestione nel caso della diaz fu gestita da incompetenti, la polizia che segui degli ordini combinò un disastro. Chi sbagliò paghi. Questo non mi impedisce di dire che quando vedo una volante, una gazzella, un posto di blocco mi sento sempre un po' più sicuro . Grazie alle forze dell'ordine per quello che fanno tutti i giorni per la nostra sicurezza nonostante stipendi da fame , e riorse sempre più scarse.

Razdecaz

Gio, 09/04/2015 - 08:40

Poliziotti, Carabinieri, Agenti della Guardia di Finanza... alla prossima manifestazione con assalto alle banche, negozi, auto e devastazioni varie perpetrate da questi bravi ragazzi dei black bloc, antagonisti, anarchici, no tav, centri sociali, no global, ecc. ecc., che devono essere capiti e aiutati, INCROCIATE LE BRACCIA, come avete fatto nei confronti degli hooligans olandesi, quei delinquenti che con il raid vandalico, hanno rovinato la barcaccia a piazza di spagna. Andateci voi sinistroidi con i vostri politici e magistrati, in ordine pubblico. Decidete voi sul posto se intervenire con i manganelli, oppure incrociare le braccia e aspettare tranquilli che termina la guerriglia e le devastazioni.

pesciazzone

Gio, 09/04/2015 - 08:41

et voilà....eccoti servito il nuovo "minestrone alla Sallusti"!!!! Ci si può mettere di tutto, basta far confusione e solleticare la pancia del popolo bue... Cosa c'entrano i magistrati,la burocrazia o il fisco ingiusto e ricattatore??? Nulla, però tutto fa brodo per il babbeo che si beve qualsiasi cosa possa servire al gioco del padrone (leggere la "velata" critica all'ex vicepremier Fini, difeso strenuamente allora e sbertucciato oggi...) Ha ragione: nessuno deve sentirsi minacciato dagli uomini in divisa, neanche se si chiama Cucchi, Aldrovandi o Uva. D'altra parte lo sappiamo tutti che gesù in croce morì per il freddo....

Ritratto di makisenefrega

makisenefrega

Gio, 09/04/2015 - 09:11

Insisto... da quando le scuole pubbliche sono adibite a ostelli? E non era forse scopo anche dei "pacifici" oltrepassare la linea rossa? Sono loro dichiarazioni uscite sui giornali dell'epoca. E ciò non significa in partenza una sfida contro lo Stato? Alla faccia dei pacifici.

Mr Blonde

Gio, 09/04/2015 - 09:45

Direttore ma non ce la fa a dividere tra i delinquenti pestati in piazza e gli innocenti torturati alla diaz? Così facendo lei per primo getta m..da sulla polizia e su tutti quelli che le hanno prese in piazza. Mi dispiace ma ancora una volta, su altra sponda,, si pone al pari di quelli che ancora considerano giuliani una vittima. Un paese (e un giornale) serio sa distinguere reati ed eccessi dall'assolvimento del dovere e non dimentichi il tentativo fallito di depistaggio facendo comparire a massacro finito molotov e coltelli che non c'erano. Grazie per l'ospitalità.

Flash62

Gio, 09/04/2015 - 09:45

Buongiorno Sig. Sallusti. A mio avviso, lei scrivendo "....fu sicuramente dura e molti uomini in divisa l'hanno già pagata personalmente, a differenza del livello politico che ovviamente si dileguò...." ha affermato l'opposto. Si informi di quali cariche e mansioni lavorative hanno usufruito successivamente gli uomini delle forze dell'ordine indagate. Non hanno " pagato niente ", il problema era ed è politico. Punto. Lo accetti, e non mischi le carte, cortesemente. Magari faccia gli auguri ai tanti uomini delle forze armate che svolgono il loro lavoro nel pieno rispetto delle regole, ma lei sia realista, almeno di fronte alla storia. Buona giornata.

stesicoro

Gio, 09/04/2015 - 09:58

Commentatori in servizio permanente effettivo? Ne sono convinto. Dottor Sallusti, trovo che il suo articolo sia pienamente condivisibile.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 09/04/2015 - 10:47

E’ maldestro il tentativo di Sallusti volto a depistare l’attenzione sulla faccenda nello specifico. LA SENTENZA DELLA CORTE DI STRASBURGO E’ RELATIVA A QUANTO AVVENUTO NELLA SCUOLA DIAZ!!! Solo ed esclusivamente a quello. Punto. Li dentro non c’erano i 5000 che hanno messo a ferro e fuoco Genova ma gente che dormiva alla quale non è stato imputato alcun reato... pestati selvaggiamente e vigliaccamente in maniera gratuita, computer distrutti anzichè sequestrati, finte prove create ad arte per giustificare l’irruzione, dall’inesistente lancio di sassi contro gli agenti alle bottiglie molotov portate all’interno dell’edificio dagli stessi funzionari di polizia. E tra quelle persone massacrate c’era un uomo di 61 anni che, dopo questa sentenza, ha solo in parte ottenuto giustizia.

buri

Gio, 09/04/2015 - 10:51

avanti così, la prossima mossa ? ovviamente la schedatura degli appartenenti alle forze dell'ordine, così loro demtro e i deòimquenti a spasso

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 09/04/2015 - 10:57

I criminali sono tali sia se indossano le vesti dei teppisti da strada sia se indossano la divisa dello Stato,stop.Il resto e' dietrologia e polemica insulsa....a proposito,quanta vigliaccheria nel citare il solo Fini quando di mezzo ce ne erano tanti,da Berlusconi a Scajoola,da Gasparri a La Russa...

emmea

Gio, 09/04/2015 - 11:04

I nostri poliziotti sono “figli di famiglia”, come un qualsiasi nostro figlio, e anche loro tengono famiglia. Non so se Sallusti lo sa ma la stragrande maggioranza di loro fa quel mestiere per bisogno. In una Italia dove di lavoro ce n’è sempre meno, un posto pubblico pagato anche solo 1500 euro netti al mese è un privilegio. I fatti di Genova sono lontani e molti di quei poliziotti in servizio di ordine pubblico erano lì in trasferta, lavoravano altrove, facevano altro, avevano e hanno la loro vita, famiglia, figli. La maggioranza sono gente navigata che ha capito da un pezzo l’andazzo italico e che non vale la pena rischiare più di tanto. Hanno capito che quel poco che si fa, va fatto con tutti i crismi della legalità e in sicurezza, e se poi i reati non si scoprono o il ladri o i rapinatori scappano, pazienza. Chi a Genova si è prestato a quello scempio, peggio per lui. Possono prevedere anche dieci reati di tortura ma i poliziotti italiani al 99% non sono aguzzini.

Razdecaz

Gio, 09/04/2015 - 11:19

Nelle manifestazioni, che partecipano gli antagonisti, anarchici, centri sociali, black bloc, no global ed altri scalmanati, tutti bravi ragazzi, a capo delle forze dell’ordine ci dovrebbe essere un magistrato, così pure su ogni pattuglia di pronto intervento delle forze dell’ordine. Per vedere come agiranno. A parole siamo tutti bravi, ma è nei fatti che dimostriamo quanto valiamo!

Su&Ste

Gio, 09/04/2015 - 11:47

Sallusti avrebbe ragione se l'irruzione di quella notte fosse servita per identificare i violenti e separarli da quelli che non avevano commesso alcun reato, che non dovevano subire violenze. Purtroppo non è stato così, e dobbiamo perciò vergognarci della condanna ricevuta. Io, al contrario di gluca72, non mi sento molto sicuro quando vedo una macchina della polizia da quando, nel 1989, fui fermato mitra alla mano sull'A1, ammanettato e tenuto in caserma otto ore per accertamenti solo perché avevo la "colpa" di possedere una UNO BIANCA e stavo viaggiando vicino a Modena per lavoro due ore dopo una rapina di quella che poi si rivelò...una banda composta da poliziotti; ed alla fine, quando fu chiarito l'equivoco, nessuno mi chiese neppure scusa.

Rossana Rossi

Gio, 09/04/2015 - 12:23

Parole sante caro Sallusti, ma in questa povera Italia vittima di un'europa inutile e malfatta sono i ragli degli asini rossi che salgono al cielo e tutto gira al contrario ed è evidente: si giustificano i delinquenti e si condannano i poliziotti per quattro manganellate ben date. Cosa ci stia a fare la polizia non si è ancora capito. Deve solo prendere estintori in testa. Mandiamoli tutti a casa e risparmiamo un sacco di soldi..........

edo1969

Gio, 09/04/2015 - 12:41

"chi va in piazza con passamontagna, spranghe e molotov e poi fa il santarellino in Europa" ma che cosa vorrebbe dire???

edo1969

Gio, 09/04/2015 - 12:48

Ricordo a Sallusti che tra i manifestanti molti vennero processati per devastazione e saccheggio, con pene complessive pari a 100 anni di galera. Se lo è già dimenticato?

edo1969

Gio, 09/04/2015 - 12:50

Ma quanto mi piacerebbe avere un giornale tutto mio. Ddove poter scrivere cosa penso davvero di questo immondo pattume.

gluca72

Gio, 09/04/2015 - 13:01

Su&Ste spiace per la disavventura è la sfortuna di trovarsi nel posto sbagliato al momento sbaglato con la macchina di colore sbagliato.

Ritratto di -lorenzo-

-lorenzo-

Gio, 09/04/2015 - 13:21

Mi fate riscrivere il commento e allora sarò più breve. A volte Sallustri dimostra una stupidità infinita non sapendo riconoscere i torti delle parti, ma preferisce continuare la crociata a dispetto dei fatti e degli avvenimenti. Il sangue di chi dormiva nella scuola lasciato sulle pareti e i commenti dei medici ( macelleria messicana ) non lasciano scampo a repliche. Finalmente dopo 14 anni almeno moralmente si possono condannare quei bastardi che impuniti, prescritti o promossi erano responsabili di tutto ciò che è avvenuto. Confondere la scuola Diaz con gli scontri dei giorni precedenti , confondere i black block ( mai presi ) con gente che dormiva in una scuola lecitamente concessa che aveva in comune con i black block il solo fatto di essere nella stessa città è di una stupidità accecante.

edo1969

Gio, 09/04/2015 - 13:23

posso chiedere una cosa? ma una volta lo spiegherete in base a che cosa filtrate i commenti? giusto un articoletto, così tanto per capire quali sono i criteri

edo1969

Gio, 09/04/2015 - 13:24

Sallusti paga le tasse e vedrai che il Fisco ti farà meno paura ah ah ah

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Gio, 09/04/2015 - 18:04

Un cittadino animato di buonsenso non può non condividere quanto sostiene il dr Sallusti. Altro che Corte di Strasburgo per i diritti dell'uomo. Come dice Salvini, è un'Europa da rifare.

Lino1234

Gio, 09/04/2015 - 18:07

Provo semplicemente RIBREZZO quando leggo i commenti dei filo teppisti no global. Solo il fanatismo comunista può portare a tale livello di indegnità. Credo si essere persona abbastanza ragionevole che odia odiare. Ma costoro superano ogni limite della tollerabilità e della vigliaccheria. Sallusti, portiamo pazienza e compatiamoli !!! Purtroppo non esistono altre soluzioni!!! No saluti. W Silvio.

Il giusto

Gio, 09/04/2015 - 18:42

-lorenzo-sallusti non è stupido!Lo pagano per farlo!Condivido che ormai sia sceso ad un livello che nemmeno emilio fede dei giorni migliori...Ma a migliaia di € regalati dal pregiudicato per ogni editoriale scritto,non racconteresti anche tu un mare di caz...ate sapendo che qualche centinaio di boccaloni abboccano sempre?

Pinozzo

Gio, 09/04/2015 - 18:43

Zio Tibia e' ormai un essere subumano. Un lombrico.

Opaline67

Gio, 09/04/2015 - 19:18

Sallusti menomale che ci sei.

FRANCOSANNA

Gio, 09/04/2015 - 19:40

se sono una persona onesta e vado a vedere una partita di calcio non vado di certo in curva con gli ultras, se vado a una manifestazione non vado di certo insieme a gente col passamontagna, perciò sig. marcosol, le consiglierei di stare zitto che fà più bella figura.

moichiodi

Gio, 09/04/2015 - 19:41

"Ma tutti dimenticano che per 3 giorni le vittime degli scontri furono le forze dell'ordine". io c'è l'ho ben presente. e davanti alla televisione fremevo e tifavo per la polizia che prendesse quei violenti. ma con ciò lei vuole giustificare un massacro di quel genere? quella notte fu sospesa la democrazia! lei che ha in mano un giornale dovrebbe usarlo per dire MAI PIU'! non adombrare giustificazioni. le forze dell'ordine dovrebbero essere il rifugio più sicuro per i cittadini e non il rischio di cadere nelle mani di qualche carnefice che poi viene coperto dai superiori. in nome di chi?

fisis

Gio, 09/04/2015 - 21:43

Se tra i poliziotti c'è stato qualcuno che ha sbagliato è giusto che paghi. Così come è giusto non generalizzare per i manifestanti, dato che non tutti eranno terroristi o delinquenti e volevano semplicemnente nmanifestare, lo stesso criterio di non generalizzazione deve essere adottato per i poliziotti, che fanno il loro difficile lavoro per poche centinaia di euro.

zucca100

Gio, 09/04/2015 - 23:36

Caro direttore, io capisco tutto, capisco che lei ha l'esigenza di parlare alla pancia e non alla testa dei suoi lettori trinariciuti. Ma accidenti come fa a scrivere che non si vergogna di quello che ha fatto la polizia alla diaz? Ma si rende conto? E lei sarebbe un liberale? Complimenti

zucca100

Gio, 09/04/2015 - 23:40

Cariplo killkoms, ma che cxxxo c'entra il povero ramelli? Ma ti rendi conto delle idiozie che scrivi? Sono passati 40 anni...

zucca100

Gio, 09/04/2015 - 23:50

Sallusti, stavolta ha esagerato...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 10/04/2015 - 01:27

Con questa INFAME LEGGE SULLA TORTURA si realizza la più grande ipocrisia della sinistra. Quella di far passare il nostro paese per uno stato non democratico come quelli dell'America Latina. QUESTA SCHIFOSA DEFORMAZIONE DELLA REALTÀ, QUESTA VILE MENZOGNA È FRUTTO DI ANNI DI INDOTTRINAMENTO COMUNISTA DI INTERE GENERAZIONI. È una vigliaccheria antidemocratica portata alle estreme conseguenze. È PURO OTTUSO RAZZISMO.

ale.dale

Ven, 10/04/2015 - 04:41

a me quello che stupisce di questi commenti e' che c'e' tuttora gente che giustifica i teppisti di genova. Non entrando nel merito di cosa sia accaduto all'interno della scuola, e sicuramente i metodi della polizia a quanto si sappia sono da condannare in toto, la polizia ha fatto il suo dovere. Per esempio, se la maestra rientra in classe e trova il casino, cosa fa? chiede chi sia stato e ovviamente tutti si guardano perplessi, quindi cosa e' costretta a fare? Fara' una nota di demerito a tutti gli studenti, non al/ai colpevoli, tutti pagheranno x quel/quei pochi. Alla Diaz e' accaduto lo stesso, tutti omertosi, col distinguo ovviamente che la polizia ha sbagliato nel metodo... Il problema e' che voi comunisti siete pure certi che in quel caso anche la maestra sbagli, e' x questo che non ci sara' mai un punto di incontro tra voi, diseducati e debosciati e gli adulti, quelli che lavorano per ripagare i vostri disastri.

geronimo1

Ven, 10/04/2015 - 09:32

Tutto l' iter e' stato ideologizzato e politicizzato!! Poi e' chiaro che poi le sentenze e la storia la scrivono i "vincitori"!!!! E' chiarissimo che era stato teso un "trappolone" incredibile al neo governo di centro destra Berlusconi/Fini/Bossi!!! Il luogo era l' ideale!!!!! Nel luglio 1960 era stato abbattuto dai ganci dei portuali, tra i caroselli delle camionette dei "questurini". il governo Tambroni, democristiano reo di essere appoggiato dall' allora MSI.... La favola dei black blocks atterrati da Venere???? Erano tutti italiani, in prevalenza genovesi (come del resto l' unico morto negli scontri...)!!!! In questo contesto, nel quale poliziotti e carabinieri sono stati presi a calci nel cu..o per giorni, va inserito l' autogol della Diaz, un mix di incompetenza e sassi tolti dalle scarpe.... A prescindere dalla "catena di comando" , si puo' rilevare che senza la Diaz l' operato delle forze dell' ordine non risultava facilmente attaccabile....

Ritratto di mirosky

mirosky

Ven, 10/04/2015 - 11:38

rossana rossi,sono straconvinto che lei commenta gli articoli di Sallusti senza leggerli,così a prescindere.

Ritratto di Ulisse Di Bartolomei

Ulisse Di Bartolomei

Ven, 10/04/2015 - 12:34

La questione del G8 è ormai la zuppa rancida che la mensa continua a servire.C'è però un fattore piuttosto preoccupante che arriva al suo culmine: non abbiamo più le forze di polizia! Con le ultime norme qualsiasi poliziotto sa che il minimo graffio cagionato a un manifestante o a un delinquente, può tramutarsi in una denuncia e un danno esistenziale. Preferisce quindi fingere di agire... Inutile menzionare che il senso di abbandono civico sposta l'elettorato a destra! Voi marxisti che siete i promotori primari "antipoliziotto", ristudiatevi i processi sociali che portano alle dittature fasciste così si vi capita un "pinochet" tra capo e collo, potrete avere almeno la soddisfazione di dire che ve lo aspettavate... e che in fondo lo volevate! Come si fa a motivare un nuovo comunismo senza la minaccia fascista in giro?

VittorioMar

Ven, 10/04/2015 - 12:52

Il posto di lavoro più brutto e pericoloso è quello di appartenere ad una qualunque Forza dell'ORDINE!Prendono botte dai delinquenti,dai Rom,dai centri sociali,antagonisti ecc,se osano difendersi sono sotto indagine,non vengono difesi dal Governo e peggio ancora dallo Stato!! Buttati per la strada per lasciar sfogare le frustrazioni represse dai barbari distruttori.Purtroppo non sono sagome ma persone che vorrebbero essere difese,ma se lo Stato è assente o fa parte delle tre scimmie...!!E' un peccato...

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Ven, 10/04/2015 - 14:15

@Zucca100 qui di liberale,in quella redazione intendo,non ci sono nemmeno i temperamatite.

Ritratto di -lorenzo-

-lorenzo-

Ven, 10/04/2015 - 14:39

Il giusto - Non credo assolutamente che sia stupido, spesso quando non è interessato fa analisi anche molto lucide, ma mi arrabbio tantissimo quando fa lo stupido e ragiona con il paraocchi per tenere la parte, anche se indifendibile come in questo caso. Poi se fossi pagato ecc ...... beh ognuno ha un'etica, preferisco avere come riferimento giornalisti veri che come Feltri Ferrara o Veneziani mantengono la schiena dritta . Non ce ne sono tanti a dire il vero

Ezio 1

Sab, 11/04/2015 - 11:00

Purtroppo non è possibile far fare ad ogni italiano ed italiana maggiorenne, con il limite dei 60 anni, perchè quelli che ne hanno di più san già tutto, UN mese di servizio nelle forze dell'ordine. In un reparto impegnato in ordine pubblico o in qualsiasi altro ufficio che si occupi di polizia giudiziaria e/o di imigrazione clandestina.