Orfini punta tutto sui migranti: ​"Sono nel dna delle primarie"

Oggi l'incontro col rappresentate della comunità cinese. Ma Orfini punta a coinvolgere più stranieri possibili. Ma c'è l'ombra dei brogli come è già successo a Milano

Dopo Milano, Roma. Alle primarie per il Campidoglio il Partito democratico scommette ancora sugli immigrati. Giuseppe Sala è stato incoronato candidato per il centrosinistra alle comunali di Milano da una folta schiera di cinesi che sono accorsi a votare Mister Expo. Matteo Orfini punta al bis allargando a tutte le comunitò straniere che popolano la Capitale. "La partecipazione degli immigrati fa parte del Dna delle primarie - ha detto il commissario del Pd romano - noi ne siamo orgogliosi".

Oggi Orfini ha incontrato al Nazareno il rappresentante delle associazioni di cinesi di Roma Marco Wong. Nei giorni scorsi Wong aveva chiesto aveva chiesto un incontro ai sei candidati ai quali sottoporre richieste e proposte della comunità cinese della Capitale. Il primo a riceverli è stato Stefanop pedica. La comunità cinese, in vista delle primarie, ha avviato una campagna di sensibilizzazione al voto degli elettori sino-italiani denominata "Jasmine Roots" (radici di gelsomino). "Abbiamo sempre ritenuto positivo che gli immigrati votino", commenta Orfini ritenendo questo come "un aspetto importante per l'integrazione delle comunità immigrate".

Orfini prende le distanze dalle polemiche scoppiate a Milano alle primarie, che hanno incoronato Sala candidato del centrosinistra, sulla regolarità delle consultazioni. E torna a difendere il diritto di voto agli immigrati: "Ci sono regole fatte ad hoc per gli immigrati e i 16enni, regole che prevedono una pre-registrazione il giorno prima del voto nella quale è possibile verificare, oltre ai documenti, anche l'adesione consapevole alle primarie". La prossima settimana, in occasione del Forum immigrazione del Pd, Orfini presenterà un documentario con militanti e iscritti. "Nel nostro forum non ci sono solo cinesi ma molti altri rappresentanti di comunità straniere che lavorano a Roma e vogliono integrarsi: africani, romeni, albanesi - spiega - noi vogliamo che queste persone vengano a votare alle primarie, vogliamo che partecipino alla vita cittadina". Come già fanno i minorenni, gli immigrati dovranno pre-registrarsi.

Aldilà delle regole e del vademecum, il voto degli immigrati alle primarie anziché integrare viene usato dai vertici del Pd per far passare il proprio candidato. A Milano, per esempio, la comunità cinese si è fiondata in massa a sostenere Sala. Che, poi, ha immancabilmente vinto. Non resta che vedere cosa succederà a Roma.

Commenti
Ritratto di lettore57

lettore57

Ven, 26/02/2016 - 18:54

Questo è scemo (ma è in buona compagnia) dove si pettina; ma dove ca22o sono quelli che han votato questi idioti?

Aegnor

Ven, 26/02/2016 - 18:56

Se non capiscono cosa c'è scritto e non sanno parlare la lingua non ha importanza,il passo primario dell'integrazione è votare PiDioti.

Ritratto di onollov35

onollov35

Ven, 26/02/2016 - 19:00

Vergognatevi comunisti, cosidetti democratici.Andate contro il nostro popolo.

wrights

Ven, 26/02/2016 - 19:08

Perché far venire gli immigrati in Italia, il PD le prossime primarie le facesse direttamente a Shanghai.

laura bianchi

Ven, 26/02/2016 - 19:22

...e che te lo dico affà!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di Deluso_da_tutto

Deluso_da_tutto

Ven, 26/02/2016 - 23:18

L'indecenza è nel dna del partito della nazione/invasione.

aqualung56

Ven, 26/02/2016 - 23:32

Ecco perché la sinistra vuole sempre più immigrati. Per il voto non certo per il lavoro!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 26/02/2016 - 23:52

Ormai sono così arrogantemente usurpatori del potere che non hanno il minimo scrupolo a dire che STANNO USANDO GLI STRANIERI IN ITALIA PER CONTINUARE A FARSI GLI AFFARACCI LORO. Quelli ci hanno rubato la democrazia e NON CE LA RESTITUISCONO PIÙ.

rosa52

Ven, 26/02/2016 - 23:58

il loro spessore mentale si vede da questo ,il loro concetto di integrazione vale solo per i voti che gli immigrati portano..

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 27/02/2016 - 00:15

Un partito di cialtroni, rubano i soldi di tutti i cittadini per mantenere questi parassiti per poi chiederne in cambio i voti. Ma andassero da Verdini che quello glieli da sicuramente.

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Sab, 27/02/2016 - 00:59

Vi state facendo amici gli stranieri e vi inimicate gli italiani , m...e!

freevoice3

Sab, 27/02/2016 - 01:26

Spesso leggo definizioni sui Pdioti. Credo fermamente che corrisponda a verità.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Sab, 27/02/2016 - 06:30

Se questa la chiamate democrazia.....

Ritratto di Danno

Danno

Sab, 27/02/2016 - 07:58

basta guardarlo in faccia

Ritratto di floki

floki

Sab, 27/02/2016 - 08:04

Questi del PD sono pericolosi... occhio che prima o poi riconosceranno il voto a chi non è cittadino (posto che ormai la cittadinanza italiana viene comunque regalata) e masse di stranieri garantiranno loro il potere. Intanto le opposizioni di centrodestra dormono, candidano chiunque capiti... sembrano quasi al soldo del PD.

Ritratto di marinogorsini

marinogorsini

Sab, 27/02/2016 - 08:14

dove sta la novità...è puro bolscevismo....basta conoscer la storia...antinazionalismo,terzomondismo..

claudioarmc

Sab, 27/02/2016 - 08:17

ECCO IL PROGETTO VERO DEL PD : L'IMPORTAZIONE DI ELETTORI COME SI IMPORTA PETROLIO O BESTIAME, COSI' SI GARANTISCONO VOTI E BUSINESS

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Sab, 27/02/2016 - 08:26

un esperto di calciobalilla e playstation non ha tempo per gli italiani, anzi li teme, meglio i clandestini che se li rifocilli e proteggi ti votano grati.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mambo

mambo

Sab, 27/02/2016 - 12:28

Alla fine la verità sull'obiettivo della sinistra di volere fortemente l'immigrazione, senza se e senza ma, salta fuori: Dare loro il voto per "sostituire il popolo Italiano che non l'ha mai votati".Unico modo per loro di andare al potere costituzionalmente.

Ritratto di mambo

Anonimo (non verificato)