Padoan e Gentiloni tesi per la mossa anti tasse dei parlamentari renziani

Trentacinque parlamentari renziani non gradiscono le nuove tasse (su benzina e sigarette) volute dal governo per accontentare Bruxelles, che ha chiesto una manovra correttiva da 3,8 miliardi. Forte nervosismo di Padoan e Gentiloni

C'è un certo nervosismo a Palazzo Chigi (e al ministero dell'Economia) per una mozione, presentata da alcuni parlamentari del Pd, contro il possibile aumento delle accise su sigarette e benzina. Il ministro Pier Carlo Padoan preferisce non parlarne ma il disappunto è evidente. Visto e considerato che Padoan nel precedente governo non ha mai messo in discussione la linea "renziana" sul calo delle tasse. Ora invece a mettere i bastoni tra le ruote a Padoan sono proprio i deputati renziani. Il nervosismo si inserisce nel clima tutt'altro che disteso che serpeggia in casa Pd, in vista della direzione di lunedi prossimo.

Ma al di là della bagarre politica e dei tatticismi parlamentari, c'è anche un problema di numeri da far quadrare, tenuto conto che Bruxelles ha chiesto al governo italiano una correzione da 3,4 miliardi di euro. E aumentare il deficit fa salire il debito pubblico, con il conseguente aumento della spesa per interessi che invece, tenuta sotto controllo, ha portato lo Stato a risparmiare non pochi soldi (si parla di circa 45 miliardi). Altro che i 3,2 miliardi chiesti di correzione oggi da Bruxelles.

Vediamo cosa dice uno dei promotori della mozione sulle accise, Edoardo Fanucci: "Siccome le tasse su benzina e sigarette cambiano tutta la politica fiscale del Pd, ci vuole prima una discussione in parlamento. Alla fine io farò il soldato e voterò come decide la maggioranza". Nessuna minaccia concreta, all'apparenza. Anche se sotto sotto c'è un avvertimento diretto. Sulle tasse potrebbe determinarsi la spaccatura in grado di far cadere il governo e riportarci tutti al voto. Ma prima bisogna vedere cosa dirà Renzi lunedi.

Francesco Boccia, presidente della commissione Bilancio della Camera, in diretta a Coffee Break (La7) ha sottolineato che "non ha senso fare inutili discussioni con la commissione europea su uno 0,2 del rapporto Deficit/pil, avrebbe avuto senso sbattere i pugni sul tavolo tre anni fa per due punti di pil per far ripartire il Paese; rompere oggi per 3,4 miliardi e incorrere in una procedura di infrazione non mi sembra il caso. Il ministro Padoan, in vista della correzione dei conti chiesta da Bruxelles, non ha mai detto in alcuna sede istituzionale che saranno aumentate le accise, la mozione di Fanucci, giovane e bravo parlamentare Pd, la trovo strumentale".

"La mozione dei 35 renziani parte da una premessa sbagliata - sottolinea Boccia -. Impegnano il governo, in vista della manovra correttiva, a non aumentare le accise ma a tagliare solo la spesa. La mozione l’avrei firmata anche io se avessero semplicemente scritto premesso che il governo Renzi non è riuscito a tagliare la spesa perchè è fallita la spending review. È evidente - prosegue - che si tratta di una mozione politica che non entra nelle dinamiche economiche, sarebbe opportuno sapere se è stato il partito ad ispirarla perché in quel caso sarebbe molto grave".

Renzi, in una telefonata a Padoan, avrebbe chiarito che non si trattava di attacco al governo. L'ex premier, parlando con il ministro, avrebbe ribadito che la manovra correttiva non serve e che la rotta deve essere la stessa seguita dal suo esecutivo: le tasse non si alzano, con l'Ue si tratta fino allo sfinimento.

Commenti
Ritratto di Flex

Flex

Ven, 10/02/2017 - 15:43

Ormai siamo all'affondo finale, SI, quello del PD.Renzi, bene o male, qualche idea l'aveva. Ora che il PD lo ha affossato, per interessi di bottega, non sanno più che "pesci prendere" e presto, spero, si sveglieranno anche i "piddini" che hanno votato compatti per il NO al referendum. Il nodi son giunti al pettine e presto le tasse travolgeranno il Paese.

Ritratto di gringo53

gringo53

Ven, 10/02/2017 - 15:43

Appurato che il famigerato obolo elettorale (80 euro), non ha dato i risultati sperati, suggerisco la decadenza dello stesso, 10 miliardi a disposizione, vedete voi

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Ven, 10/02/2017 - 16:29

Quindi Renzi le tasse le ha abbassate e vorrebbe che si continuasse ad abbassarle nonostante quanto da voi sempre sostenuto

Libertà75

Ven, 10/02/2017 - 16:33

@grigo53, per via di una serie di meccanismi (rinnovi contrattuali, premi aziendali, ecc), quei 10 miliardi dovrebbero già ridursi di almeno un terzo per il prossimo anno, vede che lei ha già trovato i 3 miliardi che servivano?

unosolo

Ven, 10/02/2017 - 16:34

mette la fiducia e se li fa tutti , come sempre si sottomettono mai andranno contro per mettere a rischio la fine della legislatura , soldi , vitalizi e benessere questo interessa ai politici tutti nessuno escluso altrimenti da tempo saremmo andati alle urne ,. ladri,

Ritratto di lettore57

lettore57

Ven, 10/02/2017 - 16:46

@riflessiva Lei quindi ne sa di piu della Corte dei Conti che ha sancito che con il governo Renzi sono aumentate? Forse i giornali laggiu dove vive lei arrivano a singhiozzo o forse lei legge solo cio che le fa comodo

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 10/02/2017 - 16:47

Ma quale rabbia di Padoan e Gentiloni, è solo come sempre una farsa. Questi picciotti fanno finta , ma sotto sotto sono tutti d'accordo, l'importante è mantenere la propria poltrona, degli Italiani ..... chi se ne frega.

Blueray

Ven, 10/02/2017 - 16:52

Azzerare le spese di collaborazione (di fatto si intende, non certo volute) della Marina Militare con le mafie scafiste bloccando le navi nei porti, preavvertire tutti dello stop al via vai nelle acque libiche, buttare i telefoni satellitari, far suonare la ritirata alla banda della Marina con adeguato risalto mediatico. Basta alberghi, hotel pluristelle, piscine, wifi, e tutto il corredo del buonismo. Altro che 3,4 mld!

Zizzigo

Ven, 10/02/2017 - 17:00

Anche a sparargli addosso, continuano a tirare dritto. Sono zombi.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 10/02/2017 - 17:43

Zizzigo,no sono peggio! Gli zombies con un calibro 12 intesta le fermi, questi sono amebe..se li colpisci si suddividono raddoppiando! :-)

umbi53

Ven, 10/02/2017 - 19:02

Gentiloni e Padoan sono tesi sono tesi si perchè se si vota prima di settembre gli saltano le pensioni.

uberalles

Ven, 10/02/2017 - 20:10

Siamo certi che quel caporale boemo, sì quello con i baffetti, non abbia lasciato eredi? In questa fase potrebbero tornarci utili...

uberalles

Ven, 10/02/2017 - 20:14

Un vecchio detto recita che "fanno come i ladri di Pisa", cioè di giorno fingono di bisticciarsi, di notte si trovano d'accordo per rubare insieme: ecco l'immagine dei nostri amministratori pubblici, IN PARTICOLARE TUTTI

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 11/02/2017 - 01:02

@riflessiva, la smetta di leggere sempre il manifesto e l'unità, se no fa confusione con i numeri. Stia attenta.