Il Papa cade nella trappola e benedice gli "okkupanti"

«Tarzan», leader degli sfrattati insediati abusivamente a Castelgandolfo, scrive a Bergoglio. Lo staff replica incoraggiandolo. E la notizia fa il giro del mondo

La lettera era stata inviata il 2 agosto e la risposta è arrivata a stretto giro di posta. E a prima vista sembra proprio una «benedizione» a chi occupa le case, a Roma. A scrivere a Papa Francesco è stato Andrea Alzetta, uno dei leader di «Action diritti in movimento», ex consigliere comunale e meglio conosciuto per il nomignolo «Tarzan» e il conseguente slogan «occupare le case è un reato, Tarzan lo fa».

La lettera è stata consegnata a suor Damiana Esposto, della Congregazione delle Figlie della Sapienza per farla recapitare a Bergoglio. «Carissimo Papa Francesco, saremmo lieti se riuscisse a dedicarci un po' del suo tempo per ascoltarci e per informarla sulla condizione di molte centinaia di nuclei familiari in “emergenza abitativa” che rappresentiamo», scrive Alzetta. La richiesta del movimento Action è semplice: le strutture utilizzate dai pellegrini durante il Giubileo straordinario siano messe a disposizione in futuro per l'emergenza abitativa.

La risposta è arrivata subito: una benedizione del Pontefice che «ha a cuore» il tema dell'emergenza sociale. «Il Sommo Pontefice - si legge nella missiva - invia una parola di paterna comprensione e di vivo incoraggiamento e, mentre assicura il Suo costante ricordo nella preghiera, di cuore imparte la benedizione Apostolica». Ed ancora: «Nell'assicurare la spirituale partecipazione di Sua Santità alla preoccupante questione evocata, mi premuro di significarLe che Egli, non cessando mai di promuovere i valori della giustizia e della solidarietà, più volte ha richiamato l'attenzione degli organi competenti in favore delle fasce più deboli della società».

Parole abbastanza generiche ma che, dirette al leader di un movimento che occupa proprio un'area vicina alla residenza estiva del Papa, a Castel Gandolfo, due edifici chiamati «La tenuta Vaselli» di proprietà del Comune di Roma, possono apparire come un clamoroso appoggio alla linea «dura» di Action. E infatti al Giornale Alzetta la spiega così: «È un incoraggiamento e una provocazione: che la politica si sporchi le mani, perché questo Paese sta andando sempre peggio». Alzetta nella lettera cita anche lo scandalo romano per eccellenza: «La vicenda “Mafia Capitale”, di cui siamo stati “oggetto in causa” ha di fatto bloccato la pur flebile relazione con la politica, sempre più incapace e sottomessa all'egoismo delle regole del mercato e del profitto. Chiediamo di essere ascoltati per testimoniare lo stato attuale di coloro che vengono considerati emergenza, scarto e rifiuto sociale».

Il Vaticano minimizza. «Non si tratta di una lettera a firma del Papa - spiegano dai Sacri Palazzi - ma di una risposta dell'assessore per gli Affari generali della Segreteria di Stato, monsignor Peter Wells. Lo staff del Papa cerca di rispondere a tutte le lettere che riceve, è una cosa quasi automatica». Ma il caso c'è, perché la notizia ha fatto il giro del mondo, arrivando anche sulle pagine del quotidiano britannico The Guardian che titola: «Il Papa invia una lettera di sostegno a Tarzan e agli occupatori delle case a Roma».

Non è la prima volta che lo staff del Papa cade nella trappola di una lettera di risposta che viene poi strumentalizzata. L'ultima volta accadde con Francesca Pardi, proprietaria della casa editrice «Lo Stampello» e autrice di libri sulla teoria gender. La risposta del Papa, da gesto di buona educazione, fu trasformata in una «benedizione» alla teoria. E il Vaticano dovette smentire. Una conferma che la strategia di comunicazione con risposte a tutti, senza selezione, è a rischio e va rivista.

Commenti
Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Mar, 20/10/2015 - 09:05

Mah, questo dovrebbe essere il volpino gesuita? O e' molto piu' furbo di quello che ognuno di noi riesce a comprendere, o forse tutta questa grande furbizia e' un po' come la moneta da tre euro...

Ciro81

Mar, 20/10/2015 - 09:51

Caro Ludovicus, ti sei accorto che dicendo cosi lo stai strumentalizzando anche tu?

antipifferaio

Mar, 20/10/2015 - 10:09

Più che papa mi sembra un attore di telenovelas il quale recita la parte del ribelle che non sta' alle regole e incita alla "rivoluzione proletaria"... Mah...col kompagno argentino il vaticano sempre più nel guano....

ArturoRollo

Mar, 20/10/2015 - 10:21

Il Governo si è scatenato a sostegno del Giubileo: negli ultimi giorni abbiamo assistito prima allo stanziamento di 30 milioni, poi all’annuncio di altri 500. Riteniamo sia inammissibile che la scelta dei lavori e l’agenda delle priorità siano stabiliti dal papa, che ha indetto l’evento senza avvisare preventivamente le autorità politiche Italiane.I fondi eventualmente stanziati siano investiti nell’interesse dei cittadini romani, non della Città del Vaticano.

ArturoRollo

Mar, 20/10/2015 - 10:27

Sono passati otto anni dalla presentazione del progetto di legge sui Dico, e l’Italia non ha ancora riconosciuto i diritti alle coppie di fatto. Siamo tra gli ultimi paesi comunitari a non essere ancora intervenuti sulla materia, nonostante le sollecitazioni dell’europarlamento, della Corte europea dei diritti dell’uomo e della Corte di Cassazione. Ancora una volta, subendo la pressione delle gerarchie ecclesiastiche e dei suoi componenti più clericali, il governo ha deciso di rinviare la discussione in aula.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mar, 20/10/2015 - 10:53

Bene, e allora speriamo che venga occupato il Vaticano!

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 20/10/2015 - 11:10

Un buon metodo per evitare di dire sciocchezze, delle quali ci si può pentire, o fare affermazioni il cui senso può essere travisato (cosa che succede spesso), è quello di parlare il meno possibile. Ditelo a Bergoglio.

ArturoRollo

Mar, 20/10/2015 - 11:13

Bettino CRAXI, amava il Risorgimento ITALIANO e la figura di Giuseppe GARIBALDI , tanto che - quando si insedio' nell'ufficio di Primo Ministro - rimpiazzo un quadro raffigurante la Madonna del Guercino con uno raffigurante GARIBALDI. Ad Hammamet in Tunisia, sul suo letto di morte, dichiaro':"che in ITALIA bisognava fare I conti con I Poteri forti". Primo: A Sigonella facendo valere la sovranita' nazionale rifiuto' la consegna di ABu ABBAS agli USA, decretando la sua morte politica ...e non solo. Secondo: AL Vaticano la sua ammirazione per GARIBALDI con cio' che comportava, non piaceva affatto.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Mar, 20/10/2015 - 11:28

Ciro81, che commento arrogante e sciocco. Non sto strumentalizzando il papa piu' di quanto tu stia strumentalizzando me.

Ritratto di gian td5

gian td5

Mar, 20/10/2015 - 11:37

Aspetto con molto interesse che qualcuno occupi un appartamento in Vaticano, prima o poi dovrà accadere, per leggere i commenti di Bergoglio.

Altaj

Mar, 20/10/2015 - 11:58

Prima si toglie dai piedi questo saltimbanco argentino, meglio é per tutti, anche per la Chiesa.

Ritratto di IRON

IRON

Mar, 20/10/2015 - 12:06

Nel corpo dell' articolo leggo : "parole abbastanza generiche." Concordo per queste e per tante altre che,( in un paese allo sfascio, con piu' di 150 suicidi "economici", disoccupazione giovanile ai massimi europei, e disoccupazione generale al 12%, poverta' diffusa e costi vertiginosi per "accoglienze" a pagamento...) rimbombano in continuazione. Tipo : "attenzione agli ultimi", "gettare i ponti", al "centro la persona" e bla, bla, bla

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mar, 20/10/2015 - 12:30

Comincio a pensare che l'aria di Roma faccia male deve esserci entrato un virus portato da Marino

kayak65

Mar, 20/10/2015 - 12:37

andate ad occupare le canoniche e I palazzi vescovili. poi vedremo le benedizioni se saranno perche' stanno ancora a cuore all'argentino

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Mar, 20/10/2015 - 13:41

Iron: poi c'e' il mantra assoluto: "costruire ponti, non muri" che farebbe ridere se non fosse che a sta sciocchezza cosmica ci credono veramente.